11°

29°

Provincia-Emilia

Il bando per lo stadio: associazioni in rivolta

Il bando per lo stadio: associazioni in rivolta
0

Paolo Panni

Associazioni in subbuglio a San Secondo. Al centro dell’attenzione è finito lo stadio comunale «Del Grosso»: l’amministrazione comunale guidata dal commissario prefettizio Attilio Ubaldi, ha emesso nei giorni scorsi il bando per la gestione. Bando che ha visto passare il contributo  dai 15 mila euro  previsti fino allo scorso anno, agli attuali 25 mila (più - in entrambi i casi -  5 mila euro per la manutenzione straordinaria). Un aumento di contributo andato «indigesto» a diverse associazioni che, contemporaneamente, a causa della crisi economica, si sono invece viste ridurre i trasferimenti percepiti  in precedenza. 
L’esperimento di gara per l’affidamento della gestione dell’impianto sportivo è andato deserto. Nonostante il previsto aumento di contributo non si è fatta avanti nemmeno l’Asd San Secondo che da anni aveva in carico lo stadio. Come vuole la prassi, a questo punto è possibile affidare la gestione attraverso la procedura della trattativa privata. E questo ha fatto serpeggiare, in diverse associazioni il timore che qualcuno possa ottenere l’affidamento degli impianti ad una cifra addirittura più elevata. Presentimento condito da tutta una serie di malumori e polemiche, sfociate negli ultimi giorni anche sul web. 
Per questo lunedì sera i rappresentanti di diverse associazioni si sono riuniti per fare il punto della situazione e decidere il da farsi. C'erano, fra gli altri, i vertici dell'associazione Palio delle contrade, del Basket San Secondo, del Torino Club, del gruppo ciclistico Avis - Cri, dell'Anello Mancante e del Geoantropo. Associazioni  che - messe insieme, come ribadito ripetutamente nel corso dell’incontro - rappresentano centinaia di sansecondini, a differenza di quanto potrebbe rappresentare una sola associazione. La serata ha avuto, a tratti, forti toni polemici nei confronti della decisione di aumentare il contributo per la gestione dello stadio  e per la scelta di aprire la partecipazione al bando anche alle associazioni che vantano debiti nei confronti del Comune: aspetto non secondario, dal momento che Asd San Secondo e Comune sono in causa per vicende relative a mancati pagamenti delle bollette per l’energia elettrica (con l’Asd San Secondo che ha impugnato l’ingiunzione di pagamento emessa nel 2009 dal segretario comunale). 
Dopo una lunga discussione le associazioni sono giunte alla decisione di presentare, nei prossimi giorni, una loro proposta al Comune per la gestione dell’impianto «Del Grosso». E così, se fino a lunedì mattina nessuno era concretamente interessato a farsene carico, ecco che ora i «pretendenti» non mancano e solo nei prossimi giorni si conoscerà quale sarà la conclusione della vicenda. 
All’incontro di lunedì hanno partecipato anche l’ex sindaco Roberto Bernardini e gli ex assessori Massimiliano Dall’Argine, Maurizio Cascella e Domenico Intini, firmatari  di un comunicato in cui evidenziano: «Pur riconoscendo la legittimità formale della scelta di aumentare il contributo al gestore, ci stupisce che ciò avvenga in un momento in cui ai cittadini viene chiesto di fare sacrifici e in cui si  riducono i contributi alle associazioni.  La maggior somma eventualmente disponibile non potrebbe essere utilizzata, ad esempio, per   migliorare le strutture per le feste nel Parco, che per la collettività hanno un’utilità maggiore del campo sportivo?». 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra sorrisi e prosciutti

televisione

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra enigmi e prosciutti!

Flavio  Insinna

Flavio Insinna

tv e polemiche

Insinna (e gli insulti): "Chiedo scusa a tutti, anche a chi mi ha tradito"

3commenti

Con la lingua e il chewing gum fa una tazzina di caffè Video

incredibile

Con la lingua e il chewing gum fa una tazzina di caffè 

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nasi rossi

PARMA

"Nasi Rossi" sabato in piazza Garibaldi fra gag e solidarietà Video

di Andrea Violi

Lealtrenotizie

Chiesa gremita per l'addio a "Camelot"

VIA GRENOBLE

Chiesa gremita per l'addio a "Camelot"

indagini

Pasimafi, il giallo dei pc rubati

FESTE

La serata di Bob Sinclar alla Villa degli Angeli Foto

WEEKEND

Maschere in piazza, clown e... Cantine aperte: l'agenda

DOPO SEI ANNI

Miss Italia torna a Salso

Busseto

Il vescovo a don Gregorio: «Lasci Roncole»

Autostrada

Il casello di Parma sarà chiuso per 3 notti

POLITICA

E adesso nasce anche «Effetto Langhirano»

Lutto

Addio a Erminio Sassi, anima della Fontanellatese

Lega Pro

La Lucchese ai raggi X

Polemica

«Climatizzatori nei bagni Tep ma bus roventi»

SAN GIOVANNI

Il piccolo falco «Sandro» è caduto dal nido

Elezioni 2017

Parlamentare M5S derubato: agorà su sicurezza e immigrazione con Ghirarduzzi

A Vittorio Ferraresi sono stati rubati i documenti prima di partire per Parma

GAZZAREPORTER

Parcheggio 2.0 in via Bergamo. Continua la serie di "creativi"

1commento

PARMA

Due incidenti in un'ora: due donne in gravi condizioni Foto

Anziana investita in via Pellico. Scontro bici-scooter in via Abbeveratoia: ferita una 60enne

3commenti

polizia

Esselunga di via Traversetolo nel mirino, ladri in azione pomeriggio e sera

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

CINEFILO

Cannes: le lacrime di Lynch e la bellezza di Marine e Diane Video

ITALIA/MONDO

palermo

Bimbo di un anno muore soffocato da un'oliva

FERRARA

L'agente ferito da Igor racconta e si commuove: "Mi sono finto morto"

WEEKEND

il disco 

Ha un'anima il Robot di Alan Parsons

CHICHIBIO

«Les Caves», qualità tra tradizione e innovazione

SPORT

Calciomercato

Milan, ultimatum a Donnarumma

GIRO D'ITALIA

Dumoulin in ritardo a Piancavallo: maglia rosa a Quintana

MOTORI

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover

IL TEST

Tiguan, come prima più di prima