12°

DELITTO DI VIA SIDOLI

Domani l'addio a Elisa: i funerali nella sua Sala

Domani l'addio a Elisa: i funerali nella sua Sala
0
 

Elisa, domani mattina l'ultimo viaggio. Si terranno nella chiesa parrocchiale di Sala Baganza i funerali della Pavarani, uccisa a coltellate a Parma in via Sidoli dal suo ex fidanzato Luigi Colla. Amici e familiari, e tutti quelli - tanti - che le hanno voluto bene, saluteranno Elisa domani alle 10 con partenza dall'Ospedale maggiore per Sala. Dopo la funzione, la salma della 39enne verrà tumulata nel cimitero del paese. Stasera invece, sempre a Sala Baganza, alle 20.30 verrà recitato il santo rosario.

Intanto, mercoledì, è stato convalidato il fermo di Colla: e non avrebbe potuto essere diversamente. Il 42enne parmigiano è reo confesso e le prove contro di lui sono inconfutabili.

Elisa sarebbe morta sul colpo fra le 18 e le 18,45 di sabato scorso. Secondo quanto stanno appurando gli investigatori, la donna, sarebbe arrivata nell'appartamento dell'uomo, in una laterale di via Sidoli, intorno alle 15.

Aveva accettato di ascoltarlo in quello che per lei era, probabilmente, l'ultimo incontro chiarificatore. Intorno alle 18 però la tragedia. Forse è stato l'ultimo no di Elisa a riprendere una relazione che durava da 13 anni a scatenare la furia omicida di Colla, la comprensione da parte dell'uomo che dopo quel giorno l'avrebbe persa per sempre. E così Luigi l'ha colpita con violenza inaudita tra lo sterno e l'addome con un coltello da cucina dal manico colorato, poi ritrovato nel lavandino. I fendenti hanno perforato il cuore e i polmoni della donna.

Elisa era cresciuta in paese, a Sala ha frequentato le scuole, qui manteneva i propri legami e i propri amici oltre alla famiglia. Ora straziata dal dolore per una tragedia che pare impossibile persino immaginare.

Aveva ottenuto la maturità al Giordani, all’indirizzo turistico, e poi aveva iniziato a lavorare alla FT Salotti. Proprio ai tempi della scuola, a diciotto anni, aveva conosciuto il suo carnefice, Luigi Colla; allora avevano avuto una breve storia di qualche mese. Poi non si erano più visti. Tredici anni fa il nuovo incontro e l'inizio della relazione.

Lei continuava però a vivere nella grande casa di famiglia, all’ingresso di Sala Baganza frequentando gli amici di sempre e i cugini durante la settimana per poi trasferirsi nel fine settimana nella casa di lui, affacciata su via Sidoli. La loro routine era quella di una coppia consolidata. Poi i dubbi, la richiesta di una pausa di riflessione e quella telefonata di Luigi che chiedeva un chiarimento. Finito come sappiamo nel sangue.

Colla viene descritto dagli amici come un tipo taciturno, forse addirittura anonimo. Qualche problema però l'avrebbe avuto sul lavoro, alla Sma Serbatoi: non si può dire che il quarantaduenne godesse di grandi simpatie tra i colleghi. O almeno non tra tutti. Con qualcuno, non si sa bene per quale motivo, aveva avuto anche da discutere. E in modo pesante. Forse senza arrivare alle mani. E comunque senza che ci fossero episodi davvero violenti all'interno dell'azienda.

In ogni caso, però, la scorsa primavera si era stabilito che la sua presenza fosse più consona a San Secondo, dove si trova una delle sedi dell'industria, che a San Prospero, dove aveva lavorato per anni. Per lui, senza auto né patente, dev'essere stato un brusco passaggio a una realtà ben più difficile di quella, a portata di bicicletta, alla quale era abituato. Sembra che per il breve periodo nel quale ha prestato la sua opera nella fabbrica nella Bassa a portare avanti e indietro in auto Colla ogni giorno sia stato un collega. Fino a un infortunio, che l'aveva tenuto lontano dal posto di lavoro fino ad ora.

Dopo l'omicidio di Elisa era stato ritrovato vagare per via Sidoli: sommessamente ripeteva, «cosa ho fatto, cosa ho fatto...».

Al gip Maria Cristina Sarli, assistito dall'avvocato Matilde Rogato ha ammesso le sue colpe tra le lacrime. r. c.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Arriva il Tapiro d'oro, Renzi: "Un Tapiro cumulativo lo merito..."

Roma

Arriva il Tapiro d'oro, Renzi: "Un Tapiro cumulativo lo merito..." Foto

Jessica allena i glutei

GOSSIP

Il sexy allenamento ai glutei di Jessica Immobile fa il boom di clic Video

Aurora Ramazzotti canta la canzone di papà Eros e lo imita: «Mi ucciderà»

radio

Aurora Ramazzotti imita papà Eros: «Mi ucciderà» Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

I dieci errori da evitare in palestra

FITNESS

I dieci errori da evitare in palestra

Lealtrenotizie

Le baby gang fanno paura. Negozianti sotto assedio

Via Mazzini

I commercianti: «Minacciati dalle baby gang»

Il fenomeno dilaga

Bocconi al veleno, allarme anche a San Leonardo

BASSA

I truffatori arrestati risarciscono i negozianti raggirati

Salsomaggiore

Addio a Iolanda Campanini, una vita fra libri e giornali

Fidenza

Malore in piazza, l'esercitazione diventa soccorso reale

Cocaina

Preso il pusher dei ragazzini

La storia

Silvia, convertita all'ebraismo: mollo tutto e mi trasferisco in Israele

Lega Pro

Parma: splendida rimonta, Samb ko

Stadio Tardini

Il Parma soffre ma poi vince alla grande: 4-2 sulla Sambenedettese Foto Video

I crociati tengono il passo del Venezia. Partita numero 300 per capitan Lucarelli con la maglia del Parma

1commento

Parma-Samb

D'Aversa: "Nel primo tempo non eravamo aggressivi. Importante l'atteggiamento" Video

2commenti

Polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco la mappa dei controlli a Parma

lega pro

La Reggiana vince 2-0 con il Lumezzane

il caso

Bocconi avvelenati al Parco Martini: e Otto muore in poche ore

7commenti

L'INCHIESTA

Telefonini in classe? A Parma per lo più spenti

8commenti

Il personaggio

Il bussetano Laurini debutterà in F3 al volante di una Dallara: «Che emozione»

Gazzareporter

La foto di un lettore: "Parco del Cinghio finito e mai aperto"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La risposta che occorre per placare la rabbia

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

1commento

ITALIA/MONDO

auto

Addio al libretto di circolazione: il documento sarà unico

Sant'Ilario d'Enza

Mezzo nudo e in perizoma fa l'esibizionista davanti a una bimba: arrestato 

1commento

COSTUME

L'INDISCRETO

I belli delle donne

1commento

il disco

45 ANNI FA - Mu, il mito secondo Cocciante

SPORT

Parma-Samb

Il Parma tira fuori il carattere: l'analisi di Sandro Piovani Video

Parma-Samb

Lucarelli: "Partenza lenta, pericolo scampato" Video

MOTORI

SUPERCAR

Ferrari 812 Superfast,
la nuova berlinetta da 800 Cv

300 CV

Leon Cupra, la Seat più potente di sempre Gallery