fidenza

Blitz in casolare fatiscente: espulso clandestino in fuga

Blitz in casolare fatiscente:  espulso clandestino in fuga
3

Dormivano da tempo sul pavimento di un casolare fatiscente, tra escrementi animali, pezzi di vetro e rifiuti. E li hanno trovati così gli agenti della Polizia Municipale dell’Unione Terre Verdiane e due pattuglie del Norm Carabinieri Fidenza, attivati grazie ad una segnalazione raccolta e trasmessa dal sindaco di Fidenza, Andrea Massari.

Il blitz è avvenuto alle 7 del mattino di mercoledì, quando vigili e carabinieri hanno preso posizione nell’edificio segnalato da alcuni cittadini al sindaco. La rete di recinzione che bloccava l’accesso al fabbricato era stata divelta. L’unico ingresso si trovava sul retro, coperto dalla boscaglia. Poco dopo sono stati individuati i quattro extracomunitari segnalati: dormivano sul pavimento in un contesto fatiscente. Trasferiti alla stazione dei Carabinieri, tre sono risultati privi di documenti validi per la loro identificazione e la regolare permanenza sul territorio italiano. Il quarto membro del gruppo, invece, ha esibito il suo permesso di soggiorno.

Gli approfondimenti condotti con la Questura di Parma hanno permesso di accertare che uno dei fermati era un clandestino ricercato dopo la fuga dal centro di accoglienza di Crotone, avvenuta circa una settimana fa. L'uomo è stato accompagnato all’Ufficio espulsioni della Questura per la notifica del provvedimento di espulsione immediata e il conseguente divieto di rientro in Italia per 5 anni. Per gli altri due, la Questura valuterà se accogliere o meno la domanda per la concessione del permesso di soggiorno. In caso di riscontro negativo, verranno espulsi.

Il sindaco Massari ha ringraziato “tutti gli agenti e i militari che sono intervenuti”, spiegando che che “si tratta di un’operazione importante per il risultato e per le modalità con cui si è sviluppata: collaborazione con i cittadini, rapidità d’intervento, ottima partnership tra la nostra Polizia Municipale e i Carabinieri del Capitano Giuseppe Fiore. Proprio questo lavoro in team dobbiamo fare sempre e questo stiamo facendo, senza clamore e con la massima determinazione su tutto il territorio comunale. Operazioni come questa sono lì a dimostrarlo, insieme alla battaglia che abbiamo intrapreso contro chi pensa di venire a Fidenza e infilarsi in un sistema di welfare le cui risorse non vanno sprecate, per destinarle ai nostri cittadini che ne hanno davvero bisogno”.
“Una situazione di grave irregolarità è stata risolta e ancora una volta abbiamo affermato in modo pratico che le regole ci sono e vengono fatte rispettare – spiega l’assessore alla Sicurezza Davide Malvisi –. Anche io desidero ringraziare la nostra Polizia Municipale e i Carabinieri di Fidenza. Unire le forze è la precondizione necessaria per gestire qui come altrove il tema della sicurezza e in particolare il dramma dell’immigrazione di chi scappa dalla guerra e raggiunge le nostre comunità locali. Comprendiamo tutto questo, ma non possiamo tollerare né che il problema sia scaricato dalle Istituzioni superiori sulle spalle dei Comuni senza dare loro un soldo in più o più personale, né chi pur venendo da una situazione drammatica pensa di potersi impiantare a Fidenza in barba a tutto”
Il Comandante Soranno rileva che “abbiamo costruito una buona collaborazione tra Polizia Municipale e Forze dell’Ordine perché prima di tutto c’è intesa tra le persone che fanno parte di queste due Istituzioni. Svolgiamo attività visibili, che tutti i cittadini possono toccare con mano. Al fianco di questo lavoro, ne viene sviluppato un altro, più sotterraneo ma indispensabile per arrivare a risultati concreti, sia dal punto investigativo che di quello più strettamente amministrativo. Tutto questo grazie ad un livello professionale dei nostri operatori che ci permette di offrire alla Comunità un servizio articolato e di qualità”.
L’Ispettore Capo Monica Rossi evidenzia che “nelle settimane scorse varie segnalazioni al Comando dalla stessa zona del casolare. Siamo sempre intervenuti tempestivamente, identificando chi bivaccava all’interno del parco. Tutti i soggetti avevano comunque un regolare permesso di soggiorno. In seguito al maltempo, le persone si erano allontanate. Dopo la segnalazione raccolta e trasmessaci dal Sindaco è partita questa ultima operazione e siamo giunti al blitz nel casolare. Un fatto che conferma una volta di più l’importanza che possono avere i cittadini nel segnalare gli episodi sospetti. Per questo ricordo il nostro numero verde: 800.451.451”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Luca

    23 Settembre @ 13.54

    Il divieto di rientro in Italia per 5 anni avrebbe un senso se nel momento dello sbarco dei clandestini avvenisse un riconoscimento. Purtroppo il PD ha dato ordine di lasciarli andare senza nessun controllo.

    Rispondi

    • 23 Settembre @ 14.05

      I migranti, stando ai dati diffusi dal Viminale vengono censiti al loro sbarco con percentuali superiori al 90%. Gli hotspot servono a quello.

      Rispondi

      • Vercingetorige

        23 Settembre @ 19.16

        Quindi il problema è della DESTRA del Ministro degli Interni Alfano.

        Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

maria chiara cavalli 1

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

1commento

Lady Gaga: soffrodi disturbi psichici

RIVELAZIONE

Lady Gaga: soffro di disturbi psichici

1commento

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Daniele Faggiano è il nuovo direttore sportivo del Parma

lega pro

Daniele Faggiano è il nuovo direttore sportivo del Parma Video

7commenti

Funerale

Sorbolo: rose bianche e musica per l'addio a Ilaria Bandini

Terremoto

Nuova scossa in Appennino: magnitudo 2.2

Epicentro vicino a Solignano e Terenzo

Anteprima Gazzetta

Massimo Barbuti è il nuovo allenatore del Fidenza Video

martorano

Incornato da un toro: grave allevatore

tg parma

Travolto a Lemignano: Mihai Ciju resta gravissimo Video

Funerale

"Ciao Lorenzo, ora vivi nella serenità": commosso addio al 15enne di Salso

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

2commenti

Unità di crisi

Legionella: la causa del contagio forse individuata entro fine dicembre

A gennaio la relazione finale sull'epidemia. Nuovi controlli sui malati

1commento

ANALISI

Le incognite del Pd parmigiano: referendum e resa dei conti

10commenti

COLLECCHIO

Scoppia il caso delle cartelle del Consorzio di bonifica

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Matricole

Università, aumentano gli iscritti a Parma: +12,7% Video

comune

Piano neve: oltre un milione e mezzo di euro e 225 mezzi pronti a partire

All'opera 110 tecnici e spalatori

5commenti

q.re Pablo

Multa a una 78enne invalida, per i rifiuti si affidava ad un vicino

La denuncia della Cgil: “Serve più attenzione per le fasce deboli della popolazione”

36commenti

Psicologia

Bebè, il buon sonno incomincia dal lettone

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi: perché ha perso, perché può rivincere

di Michele Brambilla

9commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

ITALIA/MONDO

napoli

Stava per essere buttato nella spazzatura: neonato salvato

ROBOTICA

Con il "guanto" hi-tech i quadriplegici mangiano da soli

SOCIETA'

lettere

Cane ucciso da un cacciatore: "Terribile e inaccettabile"

televisione

Gabriele: da Medesano alla finale a L'eredità

SPORT

Formula Uno

Zanardi: "Il ritiro di Rosberg mi ha stupito moltissimo"

Formula uno

Fernando Alonso non andrà alla Mercedes

ECONOMIA

istat

Un italiano su 4 a rischio povertà: ecco a cosa si rinuncia

fiere

Cibus “Connect”: ecco come sarà