11°

29°

Provincia-Emilia

Collecchio - Bruno Fabbi: "Una missione fare il vigile"

Collecchio - Bruno Fabbi: "Una missione fare il vigile"
0

Giancarlo Zanacca
Bruno Fabbi, il comandante della polizia municipale di Collecchio, va in pensione, dopo 37 anni «sulla strada» a partire dal lontano 1974 quando entrò a far parte del corpo di polizia municipale del Comune.
Sessantacinque anni, è un uomo deciso, attivo che ha maturato la propria esperienza sul campo. Era sindaco Gino Manganelli, quando venne assunto. E durante la sua attività, iniziata come agente e conclusa come comandante, di sindaci ne ha visti ben 9. Dopo Manganelli, Bruno Mambriani, Claudio Talignani, Franco Gorreri, Claudio Magnani, Walter Civetta, Alfredo Peri, Giuseppe Romanini e Paolo Bianchi.
«Ho svolto le mie mansioni con passione, con dedizione. Consapevole del fatto che tra sicurezza stradale ed educazione stradale esiste un legame inscindibile:  ed è per questa ragione che negli ultimi anni sono stati promossi corsi formativi rivolti agli studenti collecchiesi dalla materna alla secondaria di primo grado».
Quando venne assunto, gli agenti a Collecchio erano solo 3: il comandante Giovanni Capobianco, Gino Martinelli e lui. E di «strada» ne è stata fatta tanta da allora se si pensa che gli agenti sono passati da 3 a 7 agli inizi degli anni Novanta, e sono diventati dieci nel 2000.
 «Nei primi anni - ricorda Fabbi - il servizio veniva svolto solo a piedi, non avevamo in dotazione alcun mezzo. Grazie alla lungimiranza degli amministratori ed all’impulso dato dal corpo, nel giro di pochi anni abbiamo avuto a disposizione un adeguato parco mezzi, con due  motocicli e quattro autovetture».
 Negli anni Settanta la sede del corpo di polizia municipale era dislocata negli spazi oggi occupati da un negozio di elettrodomestici agli inizi di viale Libertà, all’angolo con via Ruffini «assieme agli uffici del commercio».
 Poi venne traslocata dietro al Comune dove oggi si trova l’ufficio Enìa, per rientrare poi  all’interno della residenza municipale.
Nel 1974 i compiti degli agenti di polizia municipale erano piuttosto circoscritti: il controllo del traffico era concentrato soprattutto all’incrocio fra la statale della Cisa, viale Libertà e via Galaverna.
«Nei fine settimana si formavano code molto lunghe, al momento del rientro dei vacanzieri dalle località di villeggiatura. L’apertura della tangenziale ha determinato una rivoluzione con un miglioramento deciso della viabilità interna al paese grazie anche alla realizzazione di nove rotatorie e di piste ciclabili».
Bruno Fabbi è una persona rigorosa che ha fatto del proprio mestiere una missione: «sono sempre pronto ad ascoltare le esigenze di tutti e a fornire il proprio supporto in particolare alla fasce più deboli dell’utenza». Una coerenza dal volto umano, la sua: nella consapevolezza che dalla formazione degli operatori della stessa polizia municipale dipende l’operatività di un corpo efficiente e competente.
«Saper parlare e saper ascoltare i cittadini», un obiettivo non facile da raggiungere che Fabbi ha percorso nei suo anni di servizio contrassegnati dalla stretta collaborazione anche con le altre forze di pubblica sicurezza presenti sul territorio,  a partire dall’arma dei carabinieri.
Dopo la recente costituzione del corpo unico di polizia municipale dell’Unione dei Comuni della Pedemontana parmense,  Fabbi è diventato comandante del corpo unico che assomma gli agenti dei Comuni di Collecchio, Sala Baganza, Felino, Montechiarugolo e Traversetolo.
A lui è stato affidato il compito di traghettare il vecchio corpo verso il nuovo. «Il mio obiettivo è stato quello di rendere Collecchio un paese sicuro e vivibile. Per questo da anni il Comune è coperto 365 giorni all’anno».
La sua «strada» ha preso un’altra direzione, ma per tutti rimarrà ancora «il comandante».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra sorrisi e prosciutti

televisione

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra enigmi e prosciutti!

Flavio  Insinna

Flavio Insinna

tv e polemiche

Insinna (e gli insulti): "Chiedo scusa a tutti, anche a chi mi ha tradito"

2commenti

Prometteva la vittoria a Miss Mondo in cambio di sesso: smascherato da "Striscia la notizia"

MISS MONDO

Chiedeva sesso in cambio della vittoria: smascherato da "Striscia la notizia" Foto

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nasi rossi

PARMA

"Nasi Rossi" sabato in piazza Garibaldi fra gag e solidarietà Video

di Andrea Violi

Lealtrenotizie

Pasimafi, il giallo dei pc rubati

indagini

Pasimafi, il giallo dei pc rubati

DOPO SEI ANNI

Miss Italia torna a Salso:

WEEKEND

Maschere in piazza, clown e... Cantine aperte: l'agenda

Busseto

Il vescovo a don Gregorio: «Lasci Roncole»

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Lutto

Addio a Erminio Sassi, anima della Fontanellatese

Polemica

«Climatizzatori nei bagni Tep ma bus roventi»

POLITICA

E adesso nasce anche «Effetto Langhirano»

Lega Pro

La Lucchese ai raggi X

SAN GIOVANNI

Il piccolo falco «Sandro» è caduto dal nido

polizia

Esselunga di via Traversetolo nel mirino, ladri in azione pomeriggio e sera

3commenti

Anteprima Gazzetta

Inchiesta Pasimafi: spariti due computer, giallo all'ospedale Video

PARMA

Due incidenti in un'ora: due donne in gravi condizioni Foto

Anziana investita in via Pellico. Scontro bici-scooter in via Abbeveratoia: ferita una 60enne

2commenti

GAZZAREPORTER

Parcheggio 2.0 in via Bergamo. Continua la serie di "creativi"

Lutto

«Camelot» se n'è andato a 59 anni

Giancarlo Ghiretti fu protagonista nel rugby e nel football

8commenti

PARMA

Veicolo in fiamme: traffico in tilt in tangenziale nord alla Crocetta

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

3commenti

CINEFILO

Cannes: le lacrime di Lynch e la bellezza di Marine e Diane Video

ITALIA/MONDO

TAORMINA

G7, bozza finale: sì alla difesa dei confini Video

torino

Con la fionda riforniva di droga il figlio in carcere: condannata

WEEKEND

il disco 

Ha un'anima il Robot di Alan Parsons

CHICHIBIO

«Les Caves», qualità tra tradizione e innovazione

SPORT

GIRO D'ITALIA

Dumoulin in ritardo a Piancavallo: maglia rosa a Quintana

BOXE

Parma riscopre il pugilato Video

MOTORI

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover

IL TEST

Tiguan, come prima più di prima