15°

Provincia-Emilia

«Open bar» all'Arena dei Pini: un'idea che non piace a tutti. E che fa discutere

«Open bar» all'Arena dei Pini: un'idea che non piace a tutti. E che fa discutere
6

Beatrice Minozzi

Sugli inviti dell’«Arena dei Pini» per sabato sera campeggia la scritta: «Paghi 13 euro e bevi a volontà». Sono passate un paio di settimane dal vespaio di polemiche suscitato dalla festa che ha richiamato a Moletolo centinaia di giovani, alcuni dei quali hanno concluso la serata al pronto soccorso per smaltire la «sbornia colossale», che a Tizzano si torna a parlare di «Open Bar». Sono diverse, e tutte dello stesso tenore, le reazioni suscitate dall’iniziativa.
«Qualsiasi iniziativa volta a convogliare i giovani a Tizzano è ben accetta - afferma Matteo Manici, assessore comunale al welfare - a patto che si tenga conto che ogni sorta di abuso può generare enormi pericoli per i giovani. Il mio auspicio è che il free drink riguardi solo bevande analcoliche. Spero che gli organizzatori tengano presente che la normativa prevede la sospensione della somministrazione di bevande alcoliche alle 2 ed invito le forze dell’ordine a vigilare su questo aspetto».
In realtà sull'invito è specificato che l’«open bar» dell’Arena si concluderà intorno all’1, dopodiché i giovani dovranno ricominciare a mettere mano al portafoglio per bere un drink. «Penso sia una operazione commerciale e di propaganda che non va a favore dei giovani e del loro divertimento soprattutto se la serata sarà «senza limiti»».
E' assolutamente contraria all’iniziativa anche Daniela Torri, capogruppo di minoranza del Comune di Tizzano, che aggiunge: «nel 2007, in qualità di assessore alle politiche sociali, avevo posto in essere un progetto condiviso con Provincia, Comitato di Distretto, Azienda Usl e l’allora gestore dell’Arena dei Pini, che prevedeva il Discobus, la collaborazione con operatori Ausl per l’informazione sugli abusi e sulle dipendenze e uno spazio di decompressione all’esterno del locale. Il tutto aveva l’obiettivo non solo di ridurre i pericoli della guida, ma anche di portare ad un cambiamento nelle abitudini e nei comportamenti dei ragazzi, per creare un’idea di divertimento positivo nel rispetto di sé e degli altri. Vorrei invitare i responsabili di questa iniziativa a ridurre i rischi e a rendere più sicuro il divertimento dei giovani somministrando, da un certo orario in poi, bevande analcoliche a base di frutta e di porre un limite alle consumazioni alcoliche».
Sulla questione interviene anche il presidente della Comunità Montana Est, Giordano Bricoli, secondo il quale questa strategia sarebbe «un incentivo ad abusare dell’alcol - spiega -. Certo, se un giovane vuole bere beve comunque, ma se bisogna mettere mano al portafogli prima o poi ci si ferma, non fosse altro che per una mera questione economica. Sarebbe opportuno fare una corretta informazione sugli effetti devastanti dell’alcol, per rendere più consapevoli i giovani che oggi, purtroppo, non si rendono conto del pericolo che l’alcol costituisce per se stessi ma anche per gli altri».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • marco

    17 Luglio @ 10.14

    "OPEN BAR" ? Basta con le parole inglesi... dobbiamo coniugare localismo e globalizzazione: chiamiamolo "OPEN BASA" !

    Rispondi

  • Marina

    16 Luglio @ 21.57

    Credo che sia vergognoso !!! Speculano sulla vita dei nostri figli e nessuno li ferma, nessuno controlla. Possibile che non ci siano altri modi per divertirsi, per far divertire i nostri ragazzi?? Mi verrà contestato che devo educare mia figlia a non bere e questo l'ho fatto ma sappiamo tutti i risultati di queste feste non solo per chi beve ma anche per l'incolumità degli altri che non hanno fatto la stessa scelta!! Possibile che a nessuno stia a cuore la vita dei nostri ragazzi??? Noi genitori dobbiamo cercare di fermare tutto questo!!!!

    Rispondi

  • parmense doc

    16 Luglio @ 19.47

    spero che l'albanese di moletolo non entri..insieme ai suoi amici

    Rispondi

  • stefano

    16 Luglio @ 17.47

    Sembra che al giorno d'oggi l'unico modo per divertirsi sia bere e ubriacarsi. Oltre questo non dimentichiamoci che l'acol miete ogni anno tantissime vittime sulle strade, e che proprio due anni fa alcuni giovani che andavano all'arena sono morti e chi guidava aveva bevuto un po' troppo. Chi ha preso la decisione dell'open bar si è assunto una responsabilità non indifferente. Speriamo bene, anche se lo "speriamo bene" non dovrebbe neanche essere detto per giovani che vanno a divertirsi al sabato sera. Un assessore del comune ha vietato il ripetersi di open bar dopo quanto accaduto a Moletolo: facciamo però anche una campagna di informazione sugli effetti dell'alcol con i bollettini di guerra che si ripetono ogni venerdi e sabato sera. Forse molti pensano che queste cose accadono so agli altri... ma non è così

    Rispondi

  • gianluca

    16 Luglio @ 17.44

    Ma questi signori che hanno organizzato la manifestazione hanno visto cosa è successo a Moletolo sotto lo slogan "paghi 12 euro e bevi fino.....a stuprare? Una iniziativa da manicomio.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

CONCORSO

Gazzareporter

Racconta l'inverno e vinci: le foto dei lettori Video

Canale 5, Ceccherini abbandona l'Isola dei Famosi

Foto Ansa

isola dei famosi

Ceccherini litiga con Raz Degan e se ne va. Chi ha votato con sms sarà rimborsato

mamma esce dalla stanza

20 milioni di like

La mamma che striscia batte Belen & co a colpi di clic

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Enogastronomia: domani un inserto di sei pagine

GAZZETTA

Enogastronomia: un inserto di 6 pagine

Lealtrenotizie

Scippava donne anziane a bordo del suo scooter: la polizia di stato arresta il responsabile

PARMA

Si fa prestare lo scooter e scippa tre anziane: arrestato giovane indiano

Una delle vittime, cadendo, è finita al Maggiore con il bacino fratturato e oltre un mese di prognosi

Allarme

Quei 40 bambini «scomparsi» dalle classi

6commenti

L'INCHIESTA

Maxi traffico di auto, chiesti 88 rinvii a giudizio

Il caso

Rifiuti e videopoker nel parco

Elezioni amministrative

Manno si candida: "Con falce e martello vogliamo far tornare la speranza in città"

Terremoto

Due parmigiane in missione per salvare l'arte dalle macerie

il caso

Legionella, nuovo incontro pubblico alla Don Milani

La trasmissione di TvParma "Lettere al direttore" seguirà l'evento

1commento

Traffico

Pericolo nebbia sulle strade: visibilità ridotta a 80 metri in A1 Foto

Incidente nella notte a Vicomero

Calcio

I play-off di Lega Pro: ecco come funzionano

Ci sono nuove date per semifinali e finali

Sicurezza

A Pilastro spuntano i dossi

12commenti

Salso

Maestro e alunno si ritrovano dopo 50 anni

parmense

Commercialista dalla vita agiata ed evasore totale: incastrato dalla Finanza

5commenti

VIA VENEZIA

Investe una donna e si dilegua: caccia all'auto pirata

Il conducente si è fermato dopo l'incidente ma poi è ripartito: ora la polizia municipale lo cerca

6commenti

TG PARMA

Corniglio: un tir resta bloccato fra le case Video

Sindacato

Cgil Parma, gli iscritti superano quota 76.000

Ricerca

Top 500: imprenditoria sana, buoni risultati per tutti i settori a Parma Video Foto

Il presidente dell'Upi Alberto Figna spiega i contenuti della ricerca

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

10commenti

CHICHIBIO

«Trattoria al Teatro», tutto il buono della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

NASA

Scoperto un sistema solare con 7 pianeti simili alla Terra Foto

1commento

LA SPEZIA

Rubava Epo all'ospedale per venderlo ai ciclisti

SOCIETA'

Fotografia

Scatti al bar per impersonare... la quotidianità

modena

Travestito da water, era alla guida completamente ubriaco

3commenti

SPORT

parma calcio

Parma, manca l'insostituibile Baraye: Scaglia in attacco? Video

LEGA PRO

Parma-Samb 4-2:
il film del match Video

MOTORI

motori

Ecco Stelvio, il primo suv Alfa Romeo Video

SUPERCAR

Ferrari 812 Superfast,
la nuova berlinetta da 800 Cv