-5°

Provincia-Emilia

Sala Baganza, stroncato da malore a 41 anni

Sala Baganza, stroncato da malore a 41 anni
0

Cristina Pelagatti

Non ha fatto nemmeno in tempo a salire sull'ambulanza: Stefano Ceresini, 41 anni, se n'è andato ieri mattina in pochi secondi. Un infarto lo ha strappato alla sua famiglia che era stata il centro della sua vita.
Ceresini, nonostante dal 2003 si fosse trasferito da Sala Baganza a Tordenaso, faceva parte di una famiglia di salesi doc e continuava a vivere una vita legata alla Rocca Sanvitale. A Sala, infatti, era nato e cresciuto, aveva frequentato le scuole, si incontrava con gli amici. Quasi tutta la sua vita lavorativa l’aveva svolta come operaio alla Parmatic, ditta salese di macchinari per l’industria alimentare. Si divideva tra il lavoro, la famiglia  e gli hobbies: il biliardo e la pesca. Con il biliardo, che praticava con un gruppo di Guastalla, aveva ottenuto discreti risultati e gareggiava in prima categoria, mentre per la pesca frequentava spesso i laghi della provincia, in particolare il lago di Barbiano e partecipava alle gare estive amatoriali. Ma il suo amore più grande è stato la famiglia: un grande nucleo molto unito, composto dal padre Franco, capogruppo degli alpini di Sala Baganza, la madre Adelia, la sorella Marzia, il cognato Raffaele e i suoi nipoti Alessandra e Francesco.
«L'obiettivo, nel trasferirci nella casetta in collina, a Tordenaso - ha raccontato il cognato Raffaele Segreto -, era quello di avere il nostro piccolo paradiso, dove stare tutti assieme tra di noi e con gli amici. Purtroppo il nostro sogno non è  durato a lungo. Stefano era una persona molto benvoluta e discreta: aveva un legame speciale con la sua famiglia». Lo stesso Raffaele, marito di Marzia, racconta con emozione il rapporto speciale di Stefano con i nipoti Alessandra, di 16 anni, e Francesco, di 6 anni, per i quali era uno «zio+, uno zio con la zeta maiuscola, che li faceva divertire e li accompagnava nella crescita». In paese la notizia della sua morte ha cominciato a diffondersi nella mattinata di ieri: con il passare delle ore, l’incredulità ha lasciato il posto al dolore ed è cominciato il mesto pellegrinaggio di amici, colleghi e conoscenti nella casa di Tordenaso, per portare parole di conforto alla famiglia.
«Si è sentito poco bene a casa, ieri mattina - ha spiegato Raffaele -, è stato accompagnato all’Assistenza Pubblica di Langhirano, ma una volta arrivati non ha fatto in tempo a salire sull'ambulanza. Se n'è andato in pochi secondi. Non aveva problemi di salute, è stato un infarto devastante. Dobbiamo ringraziare i militi della Pubblica di Langhirano per la professionalità e la gentilezza che hanno dimostrato in quei terribili momenti». Il cognato ha aggiunto: «Stefano era un donatore di organi, iscritto all’Aido, ma a causa delle modalità del decesso non si è riusciti ad operare in tal senso. Siamo molto grati ai suoi amici, che sono riusciti in poche ore a raccogliere una somma da destinare all’Aido, riuscendo a rispettare, in parte, i desideri di Stefano». Il rosario sarà recitato questa sera, alle 20.30, nella chiesa di Sala Baganza. La data dei funerali non è ancora stata stabilita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

1commento

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

«Preso a calci e pugni per divertimento»

3commenti

LEGA PRO

Parma-Santarcangelo: i crociati provano a riprendere il volo Diretta

Weekend

Una domenica tra musica e fuoristrada: l'agenda

Protezione civile

I volontari parmigiani al lavoro nelle Marche

La storia

Rocco e Giulia, salumieri a Innsbruck

1commento

elezioni

Pizzarotti, è ufficiale: "Mi ricandido" Video . Dall'Olio si ritira: "Sostengo Scarpa"

21commenti

graffiti

Il sottopasso dello Stradone? Galleria di street art Foto

GRANDE FIUME

Il Po in secca? Attrazione per i turisti

PEDEMONTANA

Polizia municipale, multe in aumento

2commenti

bedonia

Violenze sul padre per anni, arrestato un 40enne Video

IL CASO

Vigili, la Fabbri si scusa con Bonsu e lo risarcisce

Lettera al giovane ghanese, che riceverà 20mila euro

Langhirano

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

2commenti

commozione

Langhiranese: un minuto di silenzio per Filippo Video

commemorazione

Il liceo Bertolucci si prende per mano: "Ciao Filippo"

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

incidente

Bus ungherese, il console: "I due figli del prof 'eroe' sono morti"

Rigopiano

Francesca che dall'ospedale aspetta il suo Stefano

WEEKEND

LA PEPPA CONSIGLIA

La ricetta - Pasticcio di patate formaggi e verdure

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

SPORT

sport

Il Coni premia i suoi campioni parmigiani: le foto

Sport Invernali

Il cielo è azzurro a Kitzbühel: Paris fa l'impresa

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto