14°

31°

Provincia-Emilia

Traversetolo dedica una via a un fascista di Salò. Critiche da Istoreco e Comunisti Italiani

Traversetolo dedica una via a un fascista di Salò. Critiche da Istoreco e Comunisti Italiani
Ricevi gratis le news
19

A Traversetolo, via della Libertà e piazza Mazzini sono collegate da una strada che di recente il Comune ha intitolato a Paride Mori. «Capitano dei Bersaglieri», si legge nella targa. Il traversetolese Mori però fu anche ufficiale dell'esercito della Repubblica di Salò, fra il 1943 e la sua morte lungo la linea dell'Isonzo, nel febbraio 1944. Le sue truppe (battaglione «Bruno Mussolini») erano agli ordini della Germania nazista, nello stesso momento in cui nel Nord combattevano i partigiani.
In pratica, a Traversetolo è stata intitolata una via a un ufficiale fascista. Questo ha scatenato reazioni. Roberto Bernardini (Comunisti italiani) ha depositato in Provincia un ordine del giorno che auspica il ritiro dell'intitolazione della strada a Paride Mori.
Il testo dell'ordine del giorno «ricorda che la Costituzione della nostra Repubblica è fondata sui valori democratici e antifascisti di chi ha lottato nella Resistenza e per la Liberazione dell’Italia e che a tale fondamentale legge tutti gli italiani debbono fedeltà, e a maggior ragione i pubblici amministratori ai quali compete, tra l’altro, la scelta in ordine all’intitolazione delle vie».
L'inserimento di Paride Mori nella toponomastica nel comune guidato da Alberto Pazzoni è stato criticato anche Marco Minardi, direttore dell'Istituto storico della Resistenza di Parma, con una lettera alla «Gazzetta». Come scrive Minardi, «non si tratta, in questo caso, di un giovane diciottenne finito inconsapevolmente tra le fila fasciste, ma di un uomo di quarantadue anni ben consapevole della scelta fatta» (leggi il testo completo della lettera).

 «Se avessimo saputo che era un fascista non gli avremmo intitolato la strada - spiega Pazzoni -. Il nostro errore è stato quello di non fare approfondimenti, abbiamo peccato di buona fede». L’iter che ha portato all’ora discussa - e discutibile - scelta iniziò nel 2002, quando la commissione Toponomastica di Traversetolo si riunì per valutare una dozzina di proposte. Membri dell’amministrazione e del consiglio, di maggioranza e opposizione, ma anche altri componenti della comunità traversetolese, tra cui il parroco, costituivano l’organo e avevano l’incarico di valutare le intitolazioni. Un ampio servizio di Giulia Coruzzi e l'approfondimento sulla questione della revoca dell'intitolazione sono sulla Gazzetta di Parma in edicola oggi.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • ISIDORO

    14 Agosto @ 18.36

    VIA TITO - INFOIBATORE Aci Sant'Antonio (Catania) Campegine (Reggio Emilia) Cornaredo (Milano) cancellata Napoli Nuoro Palma di Montechiaro (Agrigento) Parete (Caserta) Parma Quattro Castella fraz. Montecavolo (Reggio Emilia) Reggio Emilia Scampitella (Avellino) Ussana (Cagliari)

    Rispondi

  • Geronimo

    19 Luglio @ 19.38

    Io invece vado controcorrente, lascerei tutti i nomi di queste persone, compresa una ipotetica via a benito mussolini e sotto scriverei cos'è stato. Questo per non dimenticare, io ad esempio ho meno di 30 anni, a scuola non ho studiato il fascismo capendo poi il motivo, il professore era di estrema destra, allo stesso tempo non ho studiato le foibe, non erano presenti sui libri di storia.

    Rispondi

  • marco

    19 Luglio @ 17.09

    A Parma c'è VIA TITO da 20 anni e il comune lo difende! Ma di cosa stiamo parlando? Se MIKI dice nel messaggio precedente che "Quindi è giusto considerarlo (IL MORI) una carogna come Tito,Stalin,Hitler,Mussolini,Pinochet,Castro e via dicendo tutti i dittatori indipendentemente al loro colore... " QUINDI DOVREMMO CHIEDERCI INNAZITUTTO PERCHE' PARMA DEDICA UNA VIA E UN LARGO AD UNA DELLE SUDDETTE CAROGNE! !

    Rispondi

  • franco

    19 Luglio @ 03.54

    MIKI.....NON SI ARRABBI.....POSSO ESSERE PURE D'ACCORDO CON LEI. MA MI SEMBRA STUPIDO DA PARTE DI PARTITI ED ASSOCIAZIONI PRENDERSELA CON IL MORI (CHE PROBABILMENTE NON HA FATTO NULLA DI MALE) E NON PRENDERSELA CON I VARI TITO E MARX CHE FORSE HANNO AVUTO UNA VALENZA SUPERIORE!!!! FACCIAM MO' BENE UNA BELLA LETTERA ANCHE ALLA COMMISSIONE TOPONOMASTICA DEL COMUNE DI PARMA, PER MODIFICARE QUESTE BRUTTURE......MA FORSE LE DIRANNO CHE SI CREANO PROBLEMI AI RESIDENTI.....QUINDI AAAPPPPPPOOOOSTO COSI' !!! BHE' A ME NON STA BENE!!!!!

    Rispondi

  • miky

    18 Luglio @ 20.42

    Caro sig, Franco Marx non ha servito un dittatore sanguinario e le teorie economiche possono sempre essere discutibili,lo dimostra la crisi economica che ci ha colpito in questi anni. per me le vie a Tito le possono anche cancellare perche' anche lui era una carogna e a prova di quel che dico basta citare la triste vicenda delle foibe. Ma si ricordi bene che Paride Mori comandava un battaglione di repubblichini ed era sotto il diretto comando del terzo reich...E PER SUA LIBERA SCELTA!!!! Quindi è giusto considerarlo una carogna come Tito,Stalin,Hitler,Mussolini,Pinochet,Castro e via dicendo tutti i dittatori indipendentemente al loro colore. Buonasera.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La D’Urso in barca con Gerard Butler: è amore?

gossip

La D’Urso in barca con Gerard Butler: è amore?

Daria Bignardi lascia la Rai

tv

Daria Bignardi lascia la Rai

Fisco: Raul Bova condannato a un anno e 6 mesi

tribunale

Fisco: Raul Bova condannato a un anno e 6 mesi

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gazzareporter: manda le tue foto e "cartoline" e vinci

CONCORSI

Gazzareporter: manda le tue foto e "cartoline" e vinci

Lealtrenotizie

Fred nella casa, un silenzioso dolore

L'omicidio

Fred nella casa, un silenzioso dolore

LA PERIZIA

Il massacro di Gabriela e Kelly, Turco e il figlio sani di mente

via capelluti

Teneva la pianta di marijuana sul balcone. Ma sono passati i vigili....

partecipate

Stu Pasubio, chiusa l'indagine preliminare. Pizzarotti: "Resto tranquillo"

Ateneo

Università, la corsa alle iscrizioni

Salsomaggiore

Migranti o miss, questo è il dilemma

gazzareporter

Parma, 2017: dormire sotto il ponte

MONCHIO

«Montagna creativa», una start up per il territorio

lavoro

L'osteopatia entra in Barilla: trattamenti per i dipendenti

Per migliorare la resistenza allo stress e in generale la vita dei lavoratori

Prevenzione

«Intervenire sul Baganza»

PARMA

Insigne jr: «Lorenzo è il mio modello»

Comune

Presto al Duc la «Fontana delle religioni»

serie b

Parma, c'è passione: chiusa la prima fase degli abbonamenti a quota 4.700

E oggi seconda amichevole contro la Settaurense (ore 17)

incidente

Tamponamento a catena a Baccanelli: lunga coda in via Spezia

busseto

Operaio 46enne ustionato con la soda caustica Video

Adiconsum

Consigli utili per non sprecare acqua

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I misteri delle bollette: le multe al tempo della crisi

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Pusher e prostituzione: qualcuno intervenga

di Francesco Bandini

6commenti

ITALIA/MONDO

latitante

Tradito dall'amore per una donna: catturato Johnny lo Zingaro

VIDEOTESTIMONIANZA

71enne di Cremona uccisa in Kenya, arrestato il giardiniere

SPORT

CASSANO

Fantantonio e il contrordine del contrordine

1commento

legino

Da Savona: "Cassano vieni qui, ti paghiamo in farinata"

SOCIETA'

gazzareporter

Quando l'imbianchino non c'è... il gatto balla Video

francia

Le fiamme devastano il golfo di Saint-Tropez

MOTORI

TECNOLOGIA

Bosch e Daimler, il parcheggio è autonomo Gallery

il video

Tutto in 44 secondi: un’intervista a 300 km/h sulla nuova Jaguar XJR575 Video