11°

Provincia-Emilia

Estorcono 413mila euro al parroco di Canossa: arrestati due pregiudicati parmigiani

Ricevi gratis le news
18

Il parroco di Canossa, don Valerio Beneventi, è stato vittima di un'estorsione, per due anni. Due fratelli residenti a Parma, in base alle prime informazioni, hanno carpito la sua buona fede, per poi passare alle minacce, riuscendo a estorcergli circa 400mila euro.
Le indagini dei carabinieri della Compagnia di Castelnovo Monti si sono concluse con l’arresto di due fratelli residenti a Parma.

I DETTAGLI DELLA VICENDA. In un anno e mezzo hanno estorto ben 413mila euro al parroco di Canossa. Con questa accusa, due fratelli parmigiani di 38 e 42 anni sono stati arrestati. E' l’esito dell’operazione «Pozzo di San Patrizio» condotta dai carabinieri della Compagnia di Castelnovo Monti, che ha portato in carcere Paolo e Fabrizio Trombi, pluripregiudicati; il primo per truffa aggravata ed estorsione, il secondo per estorsione, ricettazione e sostituzione di persona. Le richieste di denaro al sacerdote erano cominciate nel maggio 2008 e sono continuate fino allo scorso febbraio.

Paolo Trombi in particolare, secondo le indagini, aveva carpito nel tempo la buona fede del parroco, che ha più di 80
anni, raccontandogli una serie di eventi tragici di cui a suo dire era rimasto vittima: era vedovo, aveva un figlio piccolo che viveva da solo con lui, aveva subìto diverse operazioni chirurgiche che l’avevano menomato, aveva fatto gravi incidenti stradali. Ma era tutto falso. Le indagini sono cominciate cinque mesi fa, quando i carabinieri sono intervenuti nella canonica di Canossa, arrestando Trombi - che ai militari aveva fornito false generalità - per "falsa attestazione a pubblico ufficiale circa la propria identità". Le indagini hanno permesso poi di «incastrare» i fratelli, che per vincere le resistenze del sacerdote gli avevano parlato dell’esistenza di persone «molto pericolose» che avrebbero potuto rapire il figlio di Paolo Trombi e fare del male ai due fratelli.

Le minacce sono state accompagnate da «sceneggiate» che prevedevano, di volta in volta, la presenza di soggetti che si aggiravano con aria minacciosa nei pressi della chiesa, danneggiamenti sull'auto della vittima, furti che periodicamente avvenivano nella canonica. Lo stato di terrore indotto nel sacerdote lo ha portato ad assecondare in silenzio ogni richiesta di soldi da parte degli aguzzini, facendo uso - in parte - anche dei soldi dei fedeli depositati sui conti correnti delle parrocchie. Dalla verifica dei conti correnti bancari, personali e non, sono risultati ammanchi per 413mila euro.
Le indagini si sono concluse con le ordinanze di custodia cautelare in carcere richieste dal pm Maria Rita Pantani e firmate dal gip Angela Baraldi. Ad eseguirle sono stati i carabinieri di San Polo d’Enza.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Geronimo

    23 Luglio @ 19.59

    Osarugue hai ragione e te lo dice un credente che però non frequenta perchè contrrio al partito politico della chiesa. Tra l'altro aggiungo che la chiesa non obbliga a versare soldi attraverso l'8%, ci sono altre religioni o altri enti a cui darlo, compreso lo stato italiano

    Rispondi

  • alessandro

    23 Luglio @ 17.03

    Pedofili, evasori fiscali, fascisti... se questi sono i ministri di Dio, io mi converto all'islam... anzi, meglio l'ateismo delle favolette

    Rispondi

  • giuseppe righi

    23 Luglio @ 16.43

    Scusate, ma vi hanno mai obbligato in chiesa a dare dei soldi ? Non credo. Semmai vengono chiesti, non pretesi. Sono sempre e solo offerte spontanee, mai obblighi. Se celebri il matrimonio in chiesa, così come battesimi, funerali o messe di suffragio ecc, e vuoi fare una offerta bene, altrimenti nessuno ti può imporre alcuna "tassa". Probabilmente, per chi non comprende il vero significato della Chiesa come Casa di Dio e dei fedeli, questa è sicuramente una buona occasione per fare della facile polemica, che io personalmente posso capire ma non giustificare. Saluti.

    Rispondi

  • cri

    23 Luglio @ 16.23

    Valerio...certo che non costituisce reato però non ha nemmeno nulla a che fare con il principio cristiano...questi sono imprenditori belli e buoni che della gente bisognosa non gliene frega nulla. Cos'è si fanno la villa in campagna ricca di tesori? E Gesù cosa c'entra in tutto questo?????? Il reato che è stato commesso è grave e non va difeso intendiamoci

    Rispondi

  • Lolly80

    23 Luglio @ 15.40

    MA INVECE DI CONCENTRARCI SUI SOLDI DEL PARROCO.. NON POSSIAMO FAR MENTE LOCALE SU QUESTI DUE? IO LI CONOSCO DI VISTA... NON HANNO MAI LAVORATO..SEMPRE PIENI DI SOLDI... ORA CAPISCO IL PERCHE'... BELLA FORZA RICATTARE UN PRETE... SONO DEI FALLITI ANCHE COME DELINQUENTI...

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

Nadia Toffa

LE IENE

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

"Video troppo osè": pop star egiziana condannata a 5 anni di carcere

MUSICA

"Video troppo osé": popstar egiziana condannata a 2 anni di carcere

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Gossip Sportivo

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

E-commerce: quando il cliente si sente solo

"SILICON ALLEY"

E-commerce, da Apple a Amazon: quando il cliente si sente solo

di Paolo Ferrandi

Lealtrenotizie

E' morta Giulia, la 15enne investita da un'auto a Corcagnano

I rilievi dopo l'incidente

PARMA

Non ce l'ha fatta Giulia, la 15enne investita da un'auto a Corcagnano

I genitori hanno autorizzato la donazione degli organi

3commenti

violenza sessuale

Arrestato insegnante di musica parmigiano: i due anni da incubo di un'allieva

2commenti

BASSA

Colorno, diverse famiglie evacuate. Due ponti restano chiusi Video

Aperto un ufficio per le pratiche sulla stima dei danni. L'intervista del TgParma al sindaco Michela Canova

FATTO DEL GIORNO

Acqua e fango a Colorno e Lentigione: milioni di euro di danni

Udienza preliminare per il fallimento della Spip: 4 patteggiano, altri scelgono il rito abbreviato

Colorno

Il maresciallo si getta nel torrente e salva un 35enne

La storia a lieto fine nella frazione di Copermio

2commenti

MALTEMPO

Superati i massimi storici dei fiumi emiliani

dopo l'alluvione

Lentigione, 100 carabinieri per evitare sciacallaggi. Risveglio nel fango: il video

Piena Enza

Immergas, danni ingenti. Amadei: «Ripartiremo con più forza»

BASSA

Fracasso (Fai): "La grande bellezza di Colorno va tutelata"

polizia

Via Pelizzi, i ladri narcotizzano il cane e minacciano con le mazze il padrone di casa

Tre furti compiuti, uno tentato e due cassaforti sparite in un solo pomeriggio

1commento

CAPODANNO

Fedez verso la Piazza

3commenti

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

polizia municipale

Irregolarità e cibi avariati: 11 sospensioni di attività e 100 persone identificate in tre mesi Video

Due esercizi sono stati chiusi definitivamente, per altri 9 è scattata la chiusura temporanea

MORI' 31 ANNI FA

Mora: perché Parma non capì il suo talento?

parma calcio

Verso Parma-Cesena, D'Aversa si affida a difesa e Insigne Video

L'INTERVISTA

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

MALTEMPO

Allerta per vento forte in Emilia-Romagna

SVIZZERA

Scontro auto-camion: due morti nel tunnel del San Gottardo

SPORT

COPPA ITALIA

Milan, tutto facile: ai quarti derby con l'Inter. Contestato Donnarumma

VIDEO

La Cittadella del Rugby ospita Reggio. Parla il coach Manghi

SOCIETA'

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

MOTORI

SICUREZZA

Crash test EuroNCAP, alla cara vecchia Fiat Punto zero stelle

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS