-5°

Provincia-Emilia

Estorcono 413mila euro al parroco di Canossa: arrestati due pregiudicati parmigiani

Estorcono 413mila euro al parroco di Canossa: arrestati due pregiudicati parmigiani
18

Il parroco di Canossa, don Valerio Beneventi, è stato vittima di un'estorsione, per due anni. Due fratelli residenti a Parma, in base alle prime informazioni, hanno carpito la sua buona fede, per poi passare alle minacce, riuscendo a estorcergli circa 400mila euro.
Le indagini dei carabinieri della Compagnia di Castelnovo Monti si sono concluse con l’arresto di due fratelli residenti a Parma.

I DETTAGLI DELLA VICENDA. In un anno e mezzo hanno estorto ben 413mila euro al parroco di Canossa. Con questa accusa, due fratelli parmigiani di 38 e 42 anni sono stati arrestati. E' l’esito dell’operazione «Pozzo di San Patrizio» condotta dai carabinieri della Compagnia di Castelnovo Monti, che ha portato in carcere Paolo e Fabrizio Trombi, pluripregiudicati; il primo per truffa aggravata ed estorsione, il secondo per estorsione, ricettazione e sostituzione di persona. Le richieste di denaro al sacerdote erano cominciate nel maggio 2008 e sono continuate fino allo scorso febbraio.

Paolo Trombi in particolare, secondo le indagini, aveva carpito nel tempo la buona fede del parroco, che ha più di 80
anni, raccontandogli una serie di eventi tragici di cui a suo dire era rimasto vittima: era vedovo, aveva un figlio piccolo che viveva da solo con lui, aveva subìto diverse operazioni chirurgiche che l’avevano menomato, aveva fatto gravi incidenti stradali. Ma era tutto falso. Le indagini sono cominciate cinque mesi fa, quando i carabinieri sono intervenuti nella canonica di Canossa, arrestando Trombi - che ai militari aveva fornito false generalità - per "falsa attestazione a pubblico ufficiale circa la propria identità". Le indagini hanno permesso poi di «incastrare» i fratelli, che per vincere le resistenze del sacerdote gli avevano parlato dell’esistenza di persone «molto pericolose» che avrebbero potuto rapire il figlio di Paolo Trombi e fare del male ai due fratelli.

Le minacce sono state accompagnate da «sceneggiate» che prevedevano, di volta in volta, la presenza di soggetti che si aggiravano con aria minacciosa nei pressi della chiesa, danneggiamenti sull'auto della vittima, furti che periodicamente avvenivano nella canonica. Lo stato di terrore indotto nel sacerdote lo ha portato ad assecondare in silenzio ogni richiesta di soldi da parte degli aguzzini, facendo uso - in parte - anche dei soldi dei fedeli depositati sui conti correnti delle parrocchie. Dalla verifica dei conti correnti bancari, personali e non, sono risultati ammanchi per 413mila euro.
Le indagini si sono concluse con le ordinanze di custodia cautelare in carcere richieste dal pm Maria Rita Pantani e firmate dal gip Angela Baraldi. Ad eseguirle sono stati i carabinieri di San Polo d’Enza.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Geronimo

    23 Luglio @ 19.59

    Osarugue hai ragione e te lo dice un credente che però non frequenta perchè contrrio al partito politico della chiesa. Tra l'altro aggiungo che la chiesa non obbliga a versare soldi attraverso l'8%, ci sono altre religioni o altri enti a cui darlo, compreso lo stato italiano

    Rispondi

  • alessandro

    23 Luglio @ 17.03

    Pedofili, evasori fiscali, fascisti... se questi sono i ministri di Dio, io mi converto all'islam... anzi, meglio l'ateismo delle favolette

    Rispondi

  • giuseppe righi

    23 Luglio @ 16.43

    Scusate, ma vi hanno mai obbligato in chiesa a dare dei soldi ? Non credo. Semmai vengono chiesti, non pretesi. Sono sempre e solo offerte spontanee, mai obblighi. Se celebri il matrimonio in chiesa, così come battesimi, funerali o messe di suffragio ecc, e vuoi fare una offerta bene, altrimenti nessuno ti può imporre alcuna "tassa". Probabilmente, per chi non comprende il vero significato della Chiesa come Casa di Dio e dei fedeli, questa è sicuramente una buona occasione per fare della facile polemica, che io personalmente posso capire ma non giustificare. Saluti.

    Rispondi

  • cri

    23 Luglio @ 16.23

    Valerio...certo che non costituisce reato però non ha nemmeno nulla a che fare con il principio cristiano...questi sono imprenditori belli e buoni che della gente bisognosa non gliene frega nulla. Cos'è si fanno la villa in campagna ricca di tesori? E Gesù cosa c'entra in tutto questo?????? Il reato che è stato commesso è grave e non va difeso intendiamoci

    Rispondi

  • Lolly80

    23 Luglio @ 15.40

    MA INVECE DI CONCENTRARCI SUI SOLDI DEL PARROCO.. NON POSSIAMO FAR MENTE LOCALE SU QUESTI DUE? IO LI CONOSCO DI VISTA... NON HANNO MAI LAVORATO..SEMPRE PIENI DI SOLDI... ORA CAPISCO IL PERCHE'... BELLA FORZA RICATTARE UN PRETE... SONO DEI FALLITI ANCHE COME DELINQUENTI...

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

White Lion: i latini a Pilastro

Pgn Feste

White Lion: i latini a Pilastro Foto

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

Acquisto auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

CONSIGLI

Acquistare un'auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

30enne parmigiano aggredito e rapinato da una baby gang in centro

tg parma

Trentenne parmigiano aggredito e rapinato da una baby gang in centro

5commenti

Il fatto del giorno

Legionella: la rabbia del quartiere Montebello

3commenti

Polizia

Salta il furto di rame nella centrale di Vigheffio: arrestati due romeni

Sequestrato tronchese gigante

7commenti

Incidente Cascinapiano

Filippo sarà vestito da calciatore: a Langhirano il funerale 

Parma

Metano e gpl per auto: arrivano gli ecoincentivi

2commenti

Parma

Rapina in villa a Marore: falsi vigili svuotano una cassaforte

2commenti

Parma

L'odissea di un giardiniere: «Con il mio Euro2 non posso lavorare»

25commenti

Parma

Fa "filotto" di auto parcheggiate in via della Salute Foto

Nei guai un extracomunitario che guidava in stato di alterazione

15commenti

Sport

Il Parma Calcio avrà la gestione dello stadio Tardini per 8 anni

1commento

Fidenza

Meningite, la 14enne è uscita dalla rianimazione: è fuori pericolo

Parla l'infettivologo sul recupero. La madre della ragazza: «Sono felice. Grazie ai medici e a tutti»

Neve e terremoto

Partiti altri mezzi e volontari da Parma per l'Italia centrale Foto

Il Soccorso Alpino è impegnato ad Arquata del Tronto

2commenti

Parma

Camion in fiamme: problemi in tangenziale nel pomeriggio

Tg Parma

Polizia Municipale: festa del patrono all'insegna della lotta al degrado Video

1commento

Parma

Legionella: la causa del contagio resta sconosciuta

Esclusi l’acquedotto pubblico, la rete delle derivazioni dall’acquedotto stesso, l'irrigazione del campo sportivo e gli impianti della "Città di Parma"

6commenti

Calcio

Presentato Frattali, nuovo portiere del Parma Video

Mercato: Faggiano promette sorprese per la settimana prossima

colorno

La messa di don Mazzi per ricordare Filippo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

6commenti

EDITORIALE

Un morto nell'Italia dello scaricabarile

di Paola Guatelli

ITALIA/MONDO

Rigopiano

Cinque estratti vivi, cinque ancora da salvare: i soccorsi continuano nella notte

Mondo

Trump: ''Da oggi l'America viene prima'' Video

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato

1commento

SPORT

Sport

MotoGP: tutti i piloti Foto

MERCATO

Evacuo, trattative congelate

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery