10°

Provincia-Emilia

Valli del Taro e del Ceno: un patto per il rilancio dello sviluppo

Valli del Taro e del Ceno: un patto per il rilancio dello sviluppo
0

Chiara De Carli

E' stato presentato ieri mattina nella sala giunta della Provincia di Parma l’accordo approvato lunedì scorso dal consiglio della Comunità Montana Ovest,  che sarà presto condiviso con rappresentanze delle forze sociali per un loro coinvolgimento attivo nel progetto.
Il «Patto per lo sviluppo», stilato insieme alla Regione Emilia Romagna, alla Provincia, alla Comunità montana Valli Taro e Ceno, prevede una serie di azioni finalizzate allo sviluppo del territorio e prevede due fasi di attivazione: una prima che riguarda in modo specifico lo stabilimento Fincuoghi di Bedonia e una seconda che riguarda tutto lo sviluppo della montagna attraverso la telematica, l’insediamento di attività produttive, lo sviluppo di fonti energetiche alternative oltre alla creazione di un laboratorio di ricerca industriale in rete con l’Università degli Studi di Parma e con la Rete regionale dei Laboratori dell’Alta Tecnologia.
Ad illustrare il documento alla stampa sono stati il vicepresidente della Provincia, Pier Luigi Ferrari, il presidente della Comunità montana Valli Taro e Ceno, Luigi Bassi, e il sindaco di Bedonia, Carlo Berni.
«Sui temi dello sviluppo del territorio e della tenuta dell’occupazione, le forze politiche si sono ritrovate facendo fronte comune per rilanciare le Valli del Taro e del Ceno - ha esordito Ferrari -. E’ stato un lavoro di squadra in cui la classe politica locale si è messa in discussione e ha accettato la sfida. Provincia e Regione ci sono ma, ancora di più, sono gli enti locali che vogliono essere protagonisti del rilancio».
E' la sinergia degli attori, secondo Luigi Bassi, il vero punto di forza di questo «patto»: «Avere la condivisione di tutti i quindici comuni su un tema così specifico e rilevante come quello della Fincuoghi e sviluppare da lì un documento che avrà rilevanza su tutto il territorio ci ha aiutato a proseguire nel lavoro e dimostra una grande unità d’intenti. Ci sono gli elementi per agire con concretezza. Approfitto, inoltre - ha aggiunto Bassi -, per ringraziare la Provincia per l’impegno costante nel sostegno della realtà montana in un momento di crisi che sta colpendo tutto il territorio».
«Spesso in città c'è la convinzione che la montagna sia qualcosa di molto lontano e un problema infinito - ha sottolineato quindi Carlo Berni -. La montagna parmense è molto viva: sono stati fatti investimenti importanti nelle scuole e nelle nuove tecnologie fermando l’esodo verso le città. In questo periodo di crisi i territori deboli soffrono maggiormente ma noi dobbiamo reagire con una progettualità concreta. Bedonia ha sofferto forse più di altri centri vista la presenza di un tessuto artigianale diffuso. La chiusura della Fincuoghi avrebbe poi messo in difficoltà molte famiglie a partire da luglio 2011. Abbiamo lavorato in sinergia con gli enti e con Soprip per trovare delle risposte: non è un’operazione solo economica ma anche sociale e lavorando tutti insieme potremo ottenere questo risultato estremamente importante». All’interno del patto è prevista anche la differenziazione dell’offerta produttiva partendo anche da nuovi indirizzi formativi. «La nostra economia è abbastanza settoriale - ha concluso Berni -: dobbiamo cercare di essere così bravi, una volta superata l’emergenza, da diversificare anche l’offerta lavorativa per una maggior stabilità futura».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Rispunta Rosy Maggiulli. Intervistata da Playboy

gossip

Rispunta Rosy Maggiulli. Intervistata da Playboy

CONCORSO

GAZZAREPORTER

Racconta l'inverno e vinci: le foto dei lettori Video

Video Gigi Pacifico Fidenza

fidenza

"Io non so" l'ultimo video di Gigi Pacifico

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Il rugby irrompe in scena. E arriva il "bello" Sergio Muniz

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Duc, si lavora per riaprirlo

Il caso

Duc, si lavora per riaprirlo

CRIMINALITA'

Razzia di tonno, liquori e caffè in un magazzino

CALCIO

Parma, i conti tornano

Lutto

Franco Scarica, addio alla fisarmonica da Oscar

Donatori

Elezioni Avis: Giancarlo Izzi «in pole»

AL CAMPUS

Elio e le Storie Tese in forma per l'Europa

Collecchio

E' morto a 51 anni Massimiliano Ori

RUGBY

Zebre, altro mesto rinvio

viale mentana

Auto si ribalta e sbatte contro altre vetture: donna incastrata, 5 feriti Foto Video

viale fratti

Duc, cinque piani allagati: uffici chiusi per due giorni Video 1-2 Foto

Attivati due sportelli per le emergenze. Ed è corsa a salvare più documenti possibili

4commenti

FelegarA

Auto distrutta dai vandali nella notte

I teppisti sapevano come agire, hanno usato una candela da automobile: rompe il vetro facilmente e fa poco rumore

anteprima gazzetta

Ranieri esonerato: "Pro e contro", tra sport e costume

maltempo

Allerta meteo Protezione civile: forti temporali in Emilia Romagna

Allerta arancione per il rischio idrogeologico

arresti

Trafficanti seguiti da Fidenza a Parma: avevano in auto un kg di eroina

tg parma

Legionella, Comune e Ausl varano un protocollo di intervento Video

11commenti

tg parma

Parma, rinnovi per Baraye e Nocciolini. Scaglia in attacco a Salò?

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

EDITORIALE

Anche i robot dovranno fare il 730?

di Paolo Ferrandi

1commento

ITALIA/MONDO

IL CASO

Troppo sport fa male al desiderio

1commento

svezia

Sesso in pausa pranzo: proposta choc in un comune artico

WEEKEND

L'INDISCRETO

Da Presley a Hemingway: nipoti d'arte

45 anni fa: il disco

Catch bull at four - Quando Cat Stevens cantava in latino

SPORT

Calciomercato

Ranieri: "Il mio sogno è morto"

intervista

Arancio: "Campionato d'Eccellenza ad hoc per  il rugby a 7"

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia