-2°

Provincia-Emilia

Fidenza - Dondi: "Mezzi di soccorso da utilizzare in modo migliore"

Fidenza - Dondi: "Mezzi di soccorso da utilizzare in modo migliore"
0

di Gianluigi Negri   

«Occorrerebbe utilizzare meglio i mezzi del soccorso tecnologicamente attrezzati e soprattutto la figura dell’infermiere professionale dell’Ausl, che sale sempre a bordo dell’ambulanza nei casi di emergenza-urgenza».
Lo afferma il presidente della Pubblica assistenza Alessandro Dondi, facendo riferimento alle modalità di attivazione dei mezzi del soccorso, che scattano quando un cittadino si trova costretto a chiamare il 118 per un’emergenza sanitaria.
«Negli ultimi mesi - spiega Dondi, entrando nel dettaglio - si sono verificati più casi nei quali, sulle emergenze, non è stata chiamata, da parte della centrale del 118 che ci segnala dove e quando intervenire, l’ambulanza con l’infermiere a bordo. Sono intervenuti altri mezzi di soccorso senza infermiere, nonostante in quel momento l’infermiere professionale fosse disponibile e nonostante la nostra ambulanza sia l’unico mezzo convenzionato per le emergenze-urgenze nella fascia oraria diurna (dalle 7 alle 20), insieme all’automedica della Croce Rossa. Ciò non dipende dalla nostra volontà. E non è mai stato condiviso alcun percorso che portasse a un cambiamento delle regole di attivazione dei mezzi di soccorso».
L’infermiere professionale è una figura dipendente dell’Ausl che opera in convenzione con la Pubblica dal 1998; la presenza di questa figura, da allora, è garantita sulle 24 ore, tutti i giorni dell’anno. Secondo quanto afferma Dondi, in alcune situazioni l’infermiere non sarebbe stato chiamato - da parte della centrale del 118, che ha sede a Parma e dipende dall’Azienda ospedaliera di Parma - nemmeno ad intervenire a supporto del medico, senza che, nello stesso momento, vi fossero altre emergenze che richiedessero la presenza dell’infermiere in altri luoghi. Facendo riferimento a una delibera regionale del 2009, Dondi ricorda che «quando è necessaria la presenza del medico durante qualsiasi intervento, allora deve intervenire contestualmente anche l’infermiere professionale».
Chi, dunque, deve affrontare il problema? «Spetterebbe all’Ausl - spiega Dondi - che ha un primario dell’emergenza territoriale provinciale che lavora proprio nell’ospedale di Vaio. Le regole di attivazione dei mezzi (gestite dalla centrale operativa dell’Azienda ospedaliera di Parma, soggetto diverso dall’Ausl, ndr) dovrebbero essere più uniformi e, soprattutto, condivise con il mondo del volontariato, specialmente se e quando si intende cambiarle».
Dopo aver sollevato il problema, il presidente della Pa aggiunge: «La nostra volontà è informare i cittadini che noi disponiamo di mezzi e apparecchiature all’avanguardia (frutto di investimenti considerevoli), ma questi mezzi talvolta rimangono fermi o inutilizzati senza che, da parte nostra, se ne comprenda fino in fondo la ragione. La conseguenza, per chi ha richiesto l’intervento sanitario d’emergenza, è che in certi casi possano anche non arrivare sul posto tutte le professionalità che in quel momento sono a disposizione». Per questi motivi Dondi parla di «scarsa riconoscenza del servizio svolto dalla Pubblica, sia come associazione che come corpo volontari». E ricorda che la Pubblica non si occupa solo di emergenza-urgenza ma «garantisce anche circa 6 mila trasporti ordinari all’anno».

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Chiara Ferragni regina Instagram 2016, in top Papa e Fedez

2016

La Ferragni regina di Instagram. Secondo? Vacchi. C'è il Papa

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Gossip Sportivo

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ristoranti - La Zagara

CHICHIBIO

Ristoranti - La Zagara: cucina, pizza e dolci di qualità

di Chichibio

Lealtrenotizie

I ladri fanno saltare in aria un altro Bancomat, bottino 10mila euro

Poviglio

Fanno esplodere il bancomat: filiale semidistrutta, caccia all'uomo fra Parma e Reggio  Video

Polemica

In via d'Azeglio scoppia il caso «supermarket»

10commenti

"Veterani dello sport"

A Malori il premio Atleta dell'anno

Per il 2015: a febbraio non aveva potuto ritirarlo per l'incidente

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

Contro il Teramo (domani al Tardini: ore 14.30): non ci saranno Lucarelli e Calaiò

WEEKEND

Bancarelle, spongate, cioccolato: gli appuntamenti a Parma e provincia

Parma

Il «Galà dell'anolino» diventa un reality show Video

Una giuria formata da grandi esperti sceglierà il miglior galleggiante

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Tg Parma

Polveri sottili, bilancio positivo: metà sforamenti rispetto al 2015 Video

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

13commenti

Scuola

Il Romagnosi compie 156 anni

Fidenza

Ubriaco si schianta contro un albero. Poi la bugia: "Rapito e costretto a bere" 

4commenti

IL CASO

Spray urticante, ennesimo caso in discoteca

E' accaduto mercoledì al Campus Industry

3commenti

Gazzareporter

Un sabato gelido con la nebbia

SANITA'

Allarme a Corcagnano: «Non toglieteci i medici»

Parma che vorrei

Mutti: «Bisogna smettere di essere egoisti»

MECCANICA

Wegh Group, in Bolivia la ferrovia made in Parma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

3commenti

ITALIA/MONDO

Video

Fisco sul telefono: gli avvisi dell'Agenzia delle Entrate arrivano via sms

Terremoto

Appennino: scossa magnitudo 2.8 nel Bolognese

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

IL RICORDO

Trent'anni senza Bruno Mora

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

3commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti