10°

20°

Provincia-Emilia

Albergatori concordi: «Miss Italia? Meglio pensare ad un'alternativa»

Albergatori concordi: «Miss Italia? Meglio pensare ad un'alternativa»
1

 Miss Italia resterà a Salso per quest’anno. Il traguardo è stato raggiunto ad un mese dallo sbarco delle miss, previsto il 26 agosto, al termine di un tira e molla durato con la Rai per mesi e che certamente non ha giovato all’immagine di Salso, lasciando nell’incertezza fino all’ultimo gli albergatori. Che, visto quanto successo, pensano sia giunto anche il momento di pensare ad una possibile alternativa a Miss Italia.
Per Ernesto Callegaro presidente dell’Adast, l’associazione albergatori di Salso e Tabiano, «la trasmissione perde lustro e consensi di pubblico ogni anno, e ci costa sempre di più. Per il 2010, giunti a questo punto, è un bene che sia stata confermata ma da domani dovremo cercare eventualmente un’alternativa. Vista l’incertezza fino all’ultimo, così non si può andare avanti. Anche per il prossimo anno non si può correre il rischio di avere questo tira e molla fra le parti. È arrivato il momento di studiare un’alternativa di spessore. Ormai è un matrimonio un po' “stiracchiato”: se le cose non vanno più bene fra i partner, è ora di lasciarsi. Al contrario se si vuole continuare a collaborare perchè la cosa diventi più proficua, dobbiamo mettere subito tutti le cose in chiaro e alla svelta».
Punto su cui fare chiarezza sono i pagamenti agli alberghi che danno ospitalità alla carovana del concorso: infatti in parte non hanno ancora visto i soldi del 2009. I pagamenti dovrebbe farli la Società d’area, firmataria del contratto di Miss Italia, che però si troverebbe in forti difficoltà economiche perché non avrebbe ancora ricevuto il contributo da parte delle Terme: «Anche su questa vicenda - conclude Callegaro - bisogna mettersi intorno ad un tavolo quanto prima per fare chiarezza». 
Critico sul futuro di Miss Italia a Salso è Francesco Ravasini, presidente Asat, l’associazione albergatori di Tabiano: «Finalmente ci sono arrivati in fondo: hanno lottato tanto con ogni mezzo, speriamo solo che le cifre non siano esagerate. Rimango comunque dell’idea che il concorso anche se lo perdiamo, per quello che ci ha portato a livello di immagine e promozione, non succede assolutamente nulla. In questi anni, visto come stanno andando le cose, non si è riusciti a sfruttare l’evento mediatico. Mentre con quello che si spende per Miss Italia si potrebbero organizzare altri eventi, comprendendo una stagione più lunga». 
«C'è che dice sì, no o “ni” a Miss Italia. È giunto il momento di pensare ad un’alternativa - rileva- . Non entro nel merito del format tv, ma è il concorso che è ormai superato nella mentalità della gente. Quei soldi si possono spendere in promozione: mi chiedo cosa ci stia a fare la Società d’area che avrebbe questo compito mentre sembra che sia nata solo per firmare Miss Italia. Speriamo che non ci sia da ridiscutere l’anno prossimo e si possa voltare pagina su questo discorso».
Cautamente soddisfatto è Giuseppe Massari, presidente Aasta: «Siamo andati troppo avanti per avere la conferma che anche quest’anno si sarebbe fatta Miss Italia  e questo ha creato problemi di programmazione agli albergatori. Quello che è successo ha sfiorato il ridicolo. Bisogna pensare come affrontare la situazione per il futuro: ma ad oggi c'è qualche idea alternativa a Miss Italia? Non vedo però la capacità di trovare una soluzione». Per Massari poi la formula del concorso va rivista, non solo a livello televisivo: «Gli ospiti non riescono minimamente a vedere le miss, blindate come sono e questo non va certamente bene».  

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Hugo the Boss

    26 Luglio @ 15.20

    OH ma a Salso non tira + nulla da molti anni (era l'attività principale, ora un paese di vecchi e non salsesi! ndr), le Miss son superate dai tempi e ridotte a festine paesane (le han tutti) ! In altri paesi son lustri che pensano ad altro, vuoi che ci sia qualcuno in grado di pensarci? E' il paese termale che se la passa peggio in Italia (rispetto alla fama), si riecsono a chiudere attività ogni giorno, mentre salute e benessere ( oltre 10% delle presenze del paese e pari a 1,2% del PIL) nei posti ove sanno cos'è (mentre l"e dirigenze"salsesi vanno in gita a vederle a carico del contribuente) aumentano i numeri! Servono investimenti e persone qualificate, oggi non se ne vede traccia... chissa che le mote invasioni barbariche portino al dunque!!!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen tra bacio passionale e vestito d'oro: il web impazzisce

social

Belen tra bacio passionale e vestito (sexy) d'oro: il web impazzisce Gallery

Alessia sposa Michele, prima trans a dire 'sì'

CASERTA

Alessia sposa Michele, prima trans a dire sì

Giovanni Lindo Ferretti

Giovanni Lindo Ferretti

Parma

Rimandato il concerto di Giovanni Lindo Ferretti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Senza colori: la vita in bianco e nero dei daltonici

SALUTE

Senza colori: la vita in bianco e nero dei daltonici

di Patrizia Celi

Lealtrenotizie

Laminam: il caso arriva alla commissione ambiente della Regione

tg parma

Laminam: il caso arriva alla commissione ambiente della Regione Video

foto dei lettori

Spettacolo (della natura) nei cieli di Parma Gallery

Parma

Maltempo: vento forte in Appennino

Tribunale

Molotov contro gli spacciatori: patteggiano in tre

36a giornata

I play-off se il campionato finisse oggi: rientra l'Albinoleffe (partite e date)

parma

Si rompe un tubo: strada allagata in via Montebello, operai al lavoro e traffico deviato Foto

4commenti

foto dei lettori

Parcheggio intelligente

LUTTO

Addio a "Valo", San Lazzaro nel cuore

Roberto Valenti, 66 anni, aveva giocato anche in B

2commenti

tribunale

Il pm: "Delinquente abituale". Carminati (dal carcere di Parma) esulta

tg parma

Cinque trapianti di rene in due giorni all'ospedale Maggiore Video

mafia

Aemilia: una "squadra" di quattro Pm per l'appello

Dda chiede sentire chi ha indagato su dichiarazioni di Giglio

Carabinieri

Spacciava in Oltretorrente: un altro arresto

In manette un 31enne tunisino

1commento

Gazzareporter

La pioggia ha ingrossato il torrente Video

Parma

Dopo un borseggio abbandona il portafogli fra la merce di un negozio

La Municipale indaga su una donna. Allontanato anche un gruppo di persone sospette che si aggiravano in Ghiaia

3commenti

tg parma

Proseguono i lavori sullo Stradone Video

lega pro

Parma, parlano i tifosi: "Qualcosa si è rotto"

I presidenti dei Club credono ancora nella squadra, "ma serve un cambio di passo"

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Vale di più un morto o 100 morti?

EDITORIALE

Alitalia, perché sono tutti colpevoli

di Aldo Tagliaferro

1commento

ITALIA/MONDO

francia

Baby gang circonda il pensionato al bancomat ma... 

1commento

MILANO

Corona, urla in aula contro il fidanzato di Nina Moric

SOCIETA'

Bologna

Pranza al ristorante e si sente male: donna muore dopo 5 giorni

Medicina

Le nove regole per prevenire i tumori

SPORT

calcio

Moggi, radiato in Italia, riparte dall'Albania

tg parma

Parma in ritiro a Collecchio, Giorgino squalificato Video

1commento

MOTORI

PSA

DS 7 Crossback, in vendita la versione di lancio "La Premiére"

NOVITA'

Toyota Yaris: l'ora del restyling