Provincia-Emilia

Si fingevano clienti delle gioiellerie ma distraevano le commesse e portavano via i preziosi

0

Entravano in gioielleria due o tre alla volta, a volte fino a 15 persone. Erano molto eleganti, con gioielli e Rolex al polso, tutti sudamericani e pronti a comprare altri preziosi. Ma non appena i commessi si distraevano o andavano a prendere la merce esposta in vetrina, con estrema abilità rubavano i gioielli e si allontanavano. Rapidissimi e “indolori”, i malviventi agivano senza mai usare violenza.

È la banda di sudamericani individuata dalla Squadra mobile di Bologna. Una attiva da mesi fra Lombardia, Emilia-Romagna e Piemonte e tutti con precedenti per gli stessi reati. Tre dei componenti - due uomini e una donna - sono stati fermati fra Milano e Reggio Emilia e sono in carcere. Altri due sono ricercati.
A tradirli sono state, tra l’altro, le telecamere della gioielleria Veronesi che affaccia su piazza Maggiore a Bologna. Qui nel pomeriggio del 17 aprile fecero razzia di gioielli per circa 200mila euro, dopo aver riempito il negozio fingendosi clienti, in gruppetti distinti fra loro. Dalle immagini si vede un uomo che, seduto a una sedia, fa finta di aspettare la fine degli acquisti degli amici. In realtà è proprio lui la mano di velluto che arraffa i preziosi da un armadio. La banda, di stanza nel Milanese, si spostava spesso nel nord d’Italia studiando bene i bersagli (chiamati “bambas”) con appostamenti nei giorni precedenti e scegliendo il momento giusto per entrare in azione, ad esempio in occasione di fiere o andando in città termali così da poter “giustificare” la presenza di stranieri in città. Per questo noleggiava auto o prenotava camere d’albergo, sempre usando carte di credito estere.

A parte il furto a Bologna, sono cinque gli altri colpi attributi finora alla banda: il 22 giugno alla gioielleria Forti di Asti e a quella Alloro di Acqui Terme (Alessandra); il giorno dopo tre tentati furti a Valdagno (Vicenza) nelle gioiellerie Possato, Ottorino Pasetti e Soprana. I bottini variano da 70 a 100mila euro. A volte nel mirino sono finiti anche cittadini che avevano appena prelevato in banca grosse quantità di denaro o cambiato assegni e che, pedinati a lungo, venivano derubati non appena entravano in un luogo chiuso ad esempio un bar. È il caso dell’uomo derubato, per alcune migliaia di euro, il 18 giugno vicino a una filiale Bpm di Milano.
I tre fermati sono Carlos Carrillo Santiago, che ha detto di essere un messicano di 29 anni; Elsa Maria Chavez Garzon, colombiana di 50 anni; Manuel Garcia Gutierrez, sedicente messicano di 32 anni. I loro fermi, richiesti dal pm Laura Sola della Procura bolognese ed eseguiti fra venerdì e ieri, sono stati convalidati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

La trollata epica del rapper di Parma sui profughi

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

5commenti

20enne si schianta a folle velocità mentre fa diretta Fb

usa

Si schianta a velocità folle: in diretta Facebook Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nidi di rondine di nonna Ida

GUSTO

La ricetta della Peppa- Nidi di rondine di nonna Ida

Lealtrenotizie

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto

calcio

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto Video

seggi

Referendum, alle 12 al voto il 24,46% dei parmigiani. Istruzioni per l'uso

referendum

File infinite al Duc per la tessera. Un lettore: "Racagni, ascensore guasto: e i disabili?"

Carabinieri

Vendono iPhone: ma è una truffa

2commenti

l'agenda

Atmosfere natalizie e sapori della tradizione: cosa fare oggi

RICERCA

Prevedere i terremoti: a che punto siamo

Salsomaggiore

«Lorenzo, un ragazzo speciale»

Il nuovo allenatore

D'Aversa: "Mi hanno chiesto di giocare a calcio". Il suo staff

L'intervista: "Ora miglioriamo giorno per giorno. Ritroviamo la serenità" (Video) - Ferrari: "Scelti non i nomi, ma gentre che avesse "fame"" (Video) - Lunedì o martedì l'annuncio del nuovo ds: è una corsa a tre

7commenti

Calcio

Brodino per il Parma. E intanto parte l'era D'Aversa

MISSIONARI

Saveriani, da sempre tra gli ultimi

PERSONAGGI

Gandini, il pistard d'oro eroe di Melbourne

elezione

Beltrami nuovo vicepresidente nazionale della Federazione medici sportivi

Intervista

Virginia Raffaele: «Ecco perché i miei personaggi fanno ridere»

1commento

Fidenza

La giunta: «L'aggregazione aiuterà il Solari»

al mercato

Sorpreso a rubare, ferisce con un cutter i titolari di un banco in Ghiaia Foto

9commenti

via mazzini

Un altro pezzo di storia che se ne va: chiude Zuccheri

11commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

alessandria

Ruba fidanzatino a figlia, condannata per violenza sessuale

1commento

CALIFORNIA

Incendio al concerto: si temono 40 vittime

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

1commento

SPORT

formula uno

Mercedes, Rossi: "Io al posto di Rosberg? Bello, non potrei dire no"

SERIE A

La Juve domina: battuta l'Atalanta (3-1)

SOCIETA'

salerno

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

1commento

rifiuti abbandonati

Via Anedda e la montagna di scatole (cinesi) Foto

2commenti