19°

Provincia-Emilia

Anna Giulia e i genitori fermati in Svizzera

Anna Giulia e i genitori fermati in Svizzera
1

Massimiliano Camparini e Gilda Fontana, i genitori reggiani che avevano prelevato 12 giorni fa la figlia Anna Giulia, cinque anni, dalla casa estiva di Massa Marittima dell’associazione cui la piccola era stata affidata, sono stati fermati in Svizzera assieme alla bambina. Come riferisce la Polizia elvetica, l'auto della famiglia è stata fermata ieri pomeriggio alle 15 a Novaggio, un piccolo comune del distretto di Lugano nel Canton Ticino. A fermare la coppia con la bambina sono stati gli agenti delle Guardie di confine. Anna Giulia, in buone condizioni di salute, è stata affidata alla tutrice nominata dal Tribunale dei minori e con lei è tornata in Italia.

L'AVVOCATO: "BRUTTISSIMA REAZIONE PER IL DISTACCO DAI GENITORI". Il legale di Camparini e della Fontana, l’avvocato Raffaele Miraglia di Modena, ha detto di aver avuto la notizia al telefono dai suoi assistiti, che nella serata sono stati portati a Massa, dove sono indagati per la sottrazione della bambina. «Domani andrò anch’io in Toscana - ha detto Miraglia - per l’eventuale interrogatorio di garanzia». Miraglia ha raccontato che, da quanto gli è stato riferito, la bambina «ha avuto una reazione bruttissima» al momento del distacco dai genitori. «La madre si è sentita male», ha detto ancora, mentre i genitori, ha aggiunto, hanno ribadito di aver trascorso con la figlia «i giorni più belli della loro vita».
L'avvocato Miraglia è partito in tarda mattina per Massa dove i genitori di Anna Giulia sono in stato di fermo. «Non so ancora con quale imputazione, se sottrazione di minore o sequestro», ha spiegato, ribadendo poi l’appello perché la bambina non sia staccata dalla famiglia. «Il vero problema è la sorte della piccola - ha detto Miraglia - i consulenti ed io ci aspettiamo un atto di coraggio ma anche di umiltà da parte del Tribunale dei Minori. Di Anna Giulia non se ne possono occupare persone che l’hanno abbandonata a se stessa. Chiediamo che sia affidata a una casa protetta o a una struttura ma che non sia allontanata dalla famiglia. Chi deciderà altrimenti si assumerà la pesante responsabilità di rovinare la vita della bambina».
L'interrogatorio di garanzia per Massimiliano Camparini e Gilda Fontana è stato fissato per venerdì alle 9.

12 GIORNI DI FUGA. Anna Giulia era stata prelevata dai genitori, Massimiliano Camparini e Gilda Fontana, venerdì 16 luglio in una casa vacanze gestita dalle suore del Cenacolo Francescano di Reggio Emilia a Marina di Massa, in Versilia. Appena due giorni prima la bambina aveva compiuto cinque anni.
Il Tribunale per i minorenni di Bologna aveva sospeso la potestà genitoriale ai genitori il 7 agosto 2008, affidando la bambina ai servizi sociali. Già il 5 marzo scorso, durante un incontro protetto con la figlioletta a Reggio Emilia, i genitori avevano distratto un’assistente sociale e avevano preso la piccola, fuggendo verso la Slovenia. Quattro giorni dopo, grazie anche ad una lunga trattativa con la nonna paterna, la Squadra Mobile reggiana aveva rintracciato i fuggitivi e li aveva raggiunti a Rabuiese (Trieste). Ma la vicenda non era conclusa. Il 5 aprile il padre e la madre della bimba si erano incatenati davanti al Colosseo, a Roma, raccontando poi la loro storia alle telecamere della trasmissione di Raitre "Chi l’ha visto?". E il 3 maggio Massimiliano Camparini e Gilda Fontana avevano scritto una lettera al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano chiedendogli un aiuto per cercare di risolvere la situazione.
Infine, il 16 luglio i genitori si erano presentati nella casa di San Francesco a Marina di Massa, dove Anna Giulia era ospite per le vacanze estive, e l’avevano prelevata. Il loro legale Francesco Miraglia, dal primo momento aveva detto che genitori e figlia stavano bene assieme e che la bimba era «serena e felice». Sulle loro tracce si erano subito messi i carabinieri di Massa Carrara e la questura di Reggio Emilia. Appena ieri pomeriggio il legale aveva diffuso una dichiarazione dei genitori: «Continueremo a stare dove stiamo», avevano fatto sapere padre e madre (leggi l'articolo).  

Lunedì scorso, inoltre, si è svolta davanti al Tribunale per i minori di Bologna, nella centrale via del Pratello, una manifestazione promossa da alcune associazioni di genitori che vivono situazioni analoghe a quelle dei Camparini. In questi due anni, tra l’altro, più volte la nonna materna, Liana Cartinazzi, aveva chiesto di poter avere la custodia di Anna Giulia (la donna aveva già cresciuto il primo figlio di Gilda, oggi maggiorenne), ma i servizi sociali reggiani hanno dato una risposta negativa.
 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • francesco brundo

    28 Luglio @ 09.31

    Speriamo in bene, anche se dubito....il Tribunale dei minori non accetta critiche ! lo fa solo per il suo bene, del tribunale, naturalmente !

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

MILTO 5

Fotografia

Un alieno a Parma: ecco chi è Milto5, "campione di selfie"  Video

3commenti

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri 1988 - Taglio del nastro al Centro Torri Video

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

"Prendete in mano la vostra vita e fatene un capolavoro"

lettera aperta

Studentessa del Melloni ai coetanei: "Fate della vostra vita un capolavoro"

1commento

dopo l'attacco

Il terrore e la città bloccata: il video del nostro Matteo Scipioni a Londra

EMERGENZA CRIMINALITA'

La 48 ore dei ladri: quattro case svaligiate, razzie sulle auto e spaccate Video

8commenti

il fatto del giorno

"Bisogna salvare il quartiere San Leonardo" Video

1commento

foto dei lettori

"Scene di ordinaria... stazione: la sosta che blocca decine di bus" Foto

20commenti

Via Cavagnari

Ragazzino morsicato da un cane: scoppia una lite violenta

2commenti

Parma

Nel Piano mobilità il pezzo mancante della tangenziale

Opera da 12 milioni a est della città

5commenti

collecchio

Lo strazio dell'addio a "Gio", sempre a fianco degli ultimi

arresti

Droga, in manette la banda-azienda con base a Parma: ai pusher 1500 euro al mese Foto

5commenti

tg parma

Fisco, 36 evasori totali scoperti nel 2016 dalla Finanza a Parma Video

1commento

San Leonardo

Quel «rito» del lancio di mini ovuli tra pusher

23commenti

TORRILE

Uccisero un uomo e schiacciarono il corpo con l'auto: condannata confermata 

MOBILE

Giovane rapinato al Postamat, arrestato lo Smilzo

2commenti

Parma

Ergastolano detenuto ma "non troppo" al Maggiore: il caso fa discutere Video

Il sindaco sbotta in Consiglio: Comune poco coinvolto nelle scelte sul carcere

6commenti

fallimento

Crac Parma Calcio: fissata l'udienza per i ricorsi di Ghirardi e Leonardi

EDITORIALE

La Turchia, l'Europa e l’arma demografica

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il pianeta delle scimmie e quello dei robot

IL CASO

I vitalizi e le pensioni d'oro che fanno indignare

di Stefano Pileri

11commenti

ITALIA/MONDO

LONDRA

Attacco a Westminster: 4 morti. Smentita l'identità dell'assalitore Video

LONDRA

Ventottenne bolognese ferita ma già dimessa

SOCIETA'

Concorso

La Grande Bellezza dell'Oltretorrente: i video dei ragazzi e le interviste

COLORNO

Con il Fai a scoprire l'appartamento del duca don Ferdinando Fotogallery

SPORT

SONDAGGIO

Il Parma andrà in serie B? Avete fiducia? Votate

2commenti

LA POLEMICA

Cipollini disintegra il ciclismo italiano

MOTORI

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery

LA PROVA

Fiat 500L Living a metano