17°

Provincia-Emilia

Monchio, il Soccorso Alpino salva due scout finiti in un dirupo

Monchio, il Soccorso Alpino salva due scout finiti in un dirupo
5

La richiesta di aiuto al 118 è arrivata intorno alle 19.45 di ieri sera. A chiedere l’intervento del personale sanitario erano due giovani scout di Parma che, durante un’escursione sulle montagne tra Valditacca e il Lago Frasconi, sono accidentalmente scivolati in un ripido dirupo dal quale non sono più riusciti a risalire. Solo l’intervento del Soccorso Alpino e dell’elisoccorso di Massa Carrara ha messo la parola fine a questa loro brutta avventura.
I due, un ragazzo ed una ragazza, avevano trascorso la giornata con il loro gruppo di scout, battendo in lungo e in largo i sentieri della zona. L’intenzione del gruppo di giovani era quella di passare la notte al chiaro di luna, dormendo sui monti accampati nelle loro tende. Gli scout stavano risalendo il sentiero Cai 709 che dai Cancelli di Valditacca conduce al Lago Frasconi. Ma i giovani, purtroppo, non hanno fatto in tempo a raggiungere la meta.  Giunti nei pressi del Rio Vinduri, un piccolo torrentello che costeggia il sentiero, due di loro, forse a causa del terreno sdrucciolevole, sono scivolati lungo il dirupo, facendo un volo di oltre cinque metri ed andando ad finire nel letto del corso d’acqua. Gli scout, spaventati e doloranti, si sono subito resi conto di non riuscire a risalire il dirupo da soli ed hanno immediatamente allertato i soccorsi. Il 118 ha chiesto il supporto e l’intervento del Soccorso Alpino sezione Monte Orsaro, che ha subito iniziato a scandagliare la zona con una squadra di volontari guidati dal vicecapostazione Pierfrancesco Fontichiari.
I dettagli oggi sulla Gazzetta di Parma in edicola nell'articolo di Beatrice Minozzi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Giovanni

    03 Agosto @ 11.39

    Riguardo a quanto detto dal signor Luca... Tutti sono capaci di parlare così, fino a quando non si ritrovano loro stessi in una situazione del genere. Io e la mia amica non abbiamo certo fatto apposta a scivolare giù da quel pendio... e da quel che ho sentito dire dal tecnico dell'elisoccorso non siamo affatto i primi. Dovremmo allora far pagare il soccorso a tutti quelli che hanno avuto incidenti simili al nostro? Ribadisco che il ragionamento del signor Luca è terribilmente egoista... anche se ora fa il tirchio perchè l'elisoccorso è pagato anche da lui scommetto che se capitasse un incidente serio a lui stesso o a un suo familiare non si farebbe scrupoli del genere. Il soccorso pubblico è pubblico... significa che lo pagano tutti e che è per tutti, perchè a chiunque può capitare di averne bisogno. Riguardo all'incidente, ci tengo a sottolineare che è accaduto per una imprudenza mia e della mia amica... ma un'imprudenza che abbiamo commesso come persone, non come scout. Mi sembra profondamente ingiusto che ora tutti guardino male gli scout, pensando che sono gente poco scantata e che si vanno sempre a cacciare nei guai. Io e la mia amica siamo stati imprudenti e accetto che questo mi venga rinfacciato, ma non accetto che si facciano generalizzazioni ingiuste su tutto il movimento scout. GIovanni

    Rispondi

  • Nadia

    29 Luglio @ 15.13

    Grazie Giuliano, speriamo che il Sig. Luca non abbia mai figli o nipoti che decidano di partecipare a qualche attività sana, educativa e formativa, tra la natura. Forse per lui è meglio vedere certi giovani annoiati e rincoglioniti davanti ai videogiochi di un bar. La prudenza non è mai troppa soprattutto in montagna e lo spavento sarà stato grosso sia per i ragazzi che per i loro capi. Una lezione sarà sicuramente tratta da quest'esperienza. Per fortuna tutto non è finito in tragedia. Possiamo inoltre dire che meno male ci sono ancora bravi ed efficienti volontari del soccorso alpino e ancora bravi ed esperti i medici che lavorano al 118. Grazie per il pronto intervento e per l'aiuto che avete dato. Nadia

    Rispondi

  • Marco

    29 Luglio @ 14.24

    Ma che discorso è far pagare a loro l'elisoccorso !! Non l'hanno fatto apposta a scivolare di sotto per 5 metri, rischiando di farsi seriamente male. Può capitare a tutti, in special modo agli scout ch'ien miga tant scantè, di mettere male un piede e cadere o scivolare. E' strano che a scivolare siano stati due contemporaneamente.

    Rispondi

  • luca

    29 Luglio @ 10.33

    Io glielo farei pagare a loro l'elisoccorso, ac'sì n'etra volta i guérdon in dò metn'i pè!

    Rispondi

    • Giuliano Rozzi

      29 Luglio @ 13.24

      In merito alla notizia sull'intervento delle squadre di soccorso per recuperare i due ragazzi, non mi trovo d'accordo con quanto dice il sig. Luca05. Si può scivolare anche su un marciapiede e rompersi una gamba. E per questo nessuno chiede il pagamento. Il sig. Luca o qualche suo famigliare, amico o conoscente non si sono mai fatti male? Camminando su di un sentiero anche il più attento può posare il piede su un sasso instabile e farsi male; ovviamente sarà da censurare un comportamento imprudente. Giuliano

      Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

I Soul System, vincitori di X-Factor, a Radio Parma e stasera al Campus Industry

INTERVISTA

Cantano i Soul System, da X-Factor a... Radio Parma Video

Fotografia Europea, 400 mostre "off": anche Parma fra gli eventi

Reggio

Fotografia Europea, 400 mostre "off": anche Parma fra gli eventi Foto

Melania e Juliana: le first lady (bellissime) rubano la scena

trump-macri

Melania e Juliana: le first lady (bellissime) rubano la scena ai presidenti Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Le scalette", il gusto dolce della carne e del pesce

CHICHIBIO

"Le scalette", il gusto dolce della carne e del pesce

di Chichibio

4commenti

Lealtrenotizie

Schianto contro un camion: gravissimo un motociclista

traversetolo

Schianto contro un camion: gravissimo un motociclista

soragna

Scompare un 50enne: la zona di Diolo setacciata da cinofili ed elicottero Foto

Interrogazione

Jella latitante (e sorridente su Fb): il caso in Parlamento

Fidenza

Anestesista muore a 37 anni

agenda

Street food, primavera in tavola e... tattoo: l'agenda del sabato

Allarme

Un'altra truffa del gas, occhio ai falsi lettori di contatori

Noceto

Noceto senza tangenziale, Fecci alza il tiro

Trasporto pubblico

Addio Tep: i prossimi 9 anni saranno targati Busitalia

Tep ha 30 giorni per un eventuale ricorso al tribunale amministrativo

10commenti

Viabilità

Troppi camion in paese, allarme a Vicofertile

1commento

Incidente

Bimbo investito da un'auto a Fontanellato

Scontro auto-scooter a Sanguinaro: un ferito

PENSIONI

Ape social, al via le domande

RUGBY

L'addio al campo di Pulli

Le grandi firme

Ubaldo Bertoli e la Parma del secondo dopoguerra

Inflazione

A Parma i prezzi corrono più della media nazionale: +2,5% ad aprile, pesano i carburanti

Aumentano alimentari, ristorazione e servizi per la casa, calano i prezzi dei settori Comunicazioni e Istruzione

Bullismo

La vittima di una bulla: «Non voglio più andare a scuola»

9commenti

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Vale di più un morto o 100 morti?

EDITORIALE

Alitalia, perché sono tutti colpevoli

di Aldo Tagliaferro

2commenti

ITALIA/MONDO

autostrada

Schianto tra Fiorenzuola e Fidenza: ancora due chilometri di coda

Piacenza

A processo capo scout: avrebbe toccato il seno a una 16enne

1commento

WEEKEND

meteo

Weekend col sole. Ma il 1° maggio è "ballerino" Le previsioni

il disco

I 45 anni di Waterloo Lily

SPORT

TENNIS

La Sharapova continua a vincere

Formula 1

Gp di Russia, prove libere: le Ferrari davanti a tutti

MOTORI

IL TEST

Al volante di Infiniti QX30. Ecco come va Foto

GOLF E UP!

Volkswagen, niente Iva sulle elettriche

1commento