-4°

Provincia-Emilia

Ozzano, frazione divisa sulla chiusura delle elementari

Ozzano, frazione divisa sulla chiusura delle elementari
0

 Gian Carlo Zanacca 

 La frazione di Ozzano  si presenta divisa di fronte alla polemica innescata nei giorni scorsi dalla interpellanza promossa dal consigliere regionale della Lega Nord, Roberto Corradi, circa la paventata chiusura della scuola elementare di Ozzano.
 La scuola non chiude, verranno trasferite le due sezioni di scuola elementare del primo ciclo da Ozzano a Gaiano, saranno confermate le due sezioni di materna e ne verrà probabilmente creata una nuova di asilo nido. Da un lato ci sono molti genitori dei bambini che la frequentano e che considerano il trasferimento della prima e seconda classe da Ozzano a Gaiano in modo positivo, dall’altra molti residenti che non vivono la scuola in prima persona e che percepiscono il possibile trasferimento del primo ciclo a Gaiano come un “declassamento” vero e proprio della frazione. 
La situazione attualmente vede la presenza di una classe di prima elementare e di una seconda ad Ozzano per un totale di 31 alunni. A settembre saranno 15 i frequentati la prima di cui 3 di Ozzano e 7 di Gaiano, gli altri non abitano nelle 2 frazioni. La seconda conta 16 alunni di cui 6 di Ozzano e gli altri di Gaiano e Fornovo. Il plesso scolastico è unico Gaiano-Ozzano e proprio a Gaiano ci sono la 3ª, la 4ª e la 5ª elementare per un totale di 51 alunni che sommati al primo ciclo di Ozzano fanno 82. 
«Il trasferimento - secondo Corradi - rappresenta una penalizzazione per Ozzano che è la frazione più popolosa del Comune creando disagi per gli utenti». I bambini giocano allegri negli spazi verdi dell’oratorio vicino alla chiesa di San Pietro e le madri chiacchierano proprio di questa prospettiva. Una signora di 40 anni, operaia, ha il figlio che frequenta la seconda classe della scuola elementare ad Ozzano e si dice favorevole all’iniziativa del Comune che prevede la realizzazione di un unico edificio a Gaiano per «motivi legati alla continuità didattica, alla rotazione degli insegnanti e del personale ausiliario. E’ meglio avere tutte e 5 le classi insieme».
 Giovanni Oppici fa parte del consiglio di istituto e sostiene le ragioni dell’Amministrazione a favore della realizzazione di un edificio nuovo a Gaiano che «permetterebbe il miglioramento dei servizi anche a fronte delle limitazioni riguardanti il numero degli alunni fissato in un minimo di 15 dalle nuove disposizioni legislative.  La qualità della scuola richiede un certo tipo di organizzazione con la possibilità per esempio del tempo prolungato». 
Dal canto suo la scuola, l’Istituto comprensivo Ettore Guatelli, ha caldeggiato la soluzione prospettata dall’Amministrazione - come sottolinea il vice preside, professoressa Angela Buzzi, «andrebbe a tutto vantaggio degli alunni». Ma a Ozzano non tutti la pensano così e c'è chi è pronto a costituire un comitato che si opponga alla iniziativa ed al “centralismo” di Collecchio. La domanda ricorrente è: perché costruire una scuola a Gaiano e non ad Ozzano quando quest’ultima presenta un tessuto produttivo sviluppato con aziende del calibro della Plasmon e della Rodolfi, mentre Gaiano no? Il sindaco   Paolo Bianchi   rileva che «non c'è nessuna volontà di declassamento verso nessuno. Esiste un problema di organizzazione scolastica sul territorio e l’Amministrazione ha inteso risolverlo proponendo una soluzione che vada prima di tutto a favore degli alunni. Va aggiunto che la scuola di Ozzano è stata costruita a metà degli anni Ottanta, quella di Gaiano negli anni Cinquanta. Il Comune possiede un appezzamento di terreno nella zona del centro civico di Gaiano per cui si è pensato di intervenire in questo senso riqualificando la scuola di Ozzano che ospita 2 sezioni di materna ed ospiterà in futuro una probabile sezione di nido».
Luigi Tanzi, del gruppo di «Liberi e uniti per il paese» si dice «contrario alla realizzazione della nuova scuola a Gaiano in un momento come questo». Giovanni Montani della stessa compagine rileva che «l'episodio conferma l’incapacità attuale e pregressa del Comune ad intervenire tempestivamente su incremento della popolazione».
Gianluca Belletti di «Per Collecchio solidale» considera »carente il rapporto di confronto dell’Amministrazione con i cittadini e ricorda i tagli fatti dal questo governo, con la Lega, alla scuola».  
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Hub Café: il party messicano

Pgn feste

Hub Café: il party messicano Foto

Festa d'addio di Obama, a sorpresa esibizione di Springsteen

Casa Bianca

Festa d'addio di Obama, a sorpresa esibizione di Springsteen

Addio a Loalwa Braz Vieira, regina della "lambada"

brasile

Morta carbonizzata Loalwa Braz Vieira, regina della "lambada"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Incidente Cascinapiano

Incidente Cascinapiano

Filippo sarà vestito da calciatore: sabato il funerale a Langhirano Video

IL FATTO DEL GIORNO

Massese pericolosa, Brambilla: "Il rimpallo di responsabilità è inaccettabile" Video

Parma

Legionella: la causa del contagio resta sconosciuta

Esclusi l’acquedotto pubblico, la rete delle derivazioni dall’acquedotto stesso, l'irrigazione del campo sportivo e gli impianti della "Città di Parma"

SISMA E GELO

Il Soccorso Alpino di Parma salva famiglie intrappolate sotto due metri di neve Video

I tecnici di Parma operano sull'Appennino di Ascoli Piceno per raggiungere le frazioni isolate

polizia

Rapina in villa a Porporano: arrestata tutta la banda Video

polizia

Raffica di furti in viale Fratti e viale Mentana: arrestato 26enne

2commenti

tg parma

Via Marmolada: si fingono avvocato e maresciallo per truffare anziani Video

Dati Bankitalia

Le rimesse degli immigrati: 24,5 milioni inviati all'estero in 6 mesi  Video

Gli indiani superano i romeni 

14commenti

Tragedia

Morto in via Pintor: parenti rintracciati grazie a facebook

carabinieri

Borseggia anziano sul bus: arrestato un senegalese

5commenti

Mercato

Guazzo, niente Modena

sabato

Per tenere viva la Curva Nord torna la riffa dei Boys

1commento

Gazzareporter

Massimo Mari: "Parma, inverno"

1commento

Wopa

I genitori omosessuali fra difficoltà e pregiudizi

Presentato libro a Parma in un dibattito moderato da Chiara Cacciani

VALMOZZOLA

Entra in casa, raggira e deruba due anziani

1commento

Salsomaggiore

«Lasciavamo le porte aperte, ora siamo terrorizzati»

8commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

2commenti

EDITORIALE

L’America di mio padre cinquant'anni dopo

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

Rigopiano (Pescara)

Hotel sommerso da una slavina: due vittime accertate, decine di dispersi Foto

2commenti

PADOVA

Orge in canonica, con il prete c'era anche un trans

2commenti

SOCIETA'

AGENDA DELL'AUTO

Bollo auto, ecco cosa bisogna sapere

Pescara

Cantante del "Volo": "Dovevo essere all'hotel Rigopiano"

SPORT

Moto

La nuova Yamaha di Rossi: le foto

RUGBY

Grande festa per la città di Parma: Zebre contro London Wasps Video

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery

PROVA SU STRADA

Peugeot 2008, per chi non si accontenta