12°

23°

Provincia-Emilia

Ozzano, frazione divisa sulla chiusura delle elementari

Ozzano, frazione divisa sulla chiusura delle elementari
Ricevi gratis le news
0

 Gian Carlo Zanacca 

 La frazione di Ozzano  si presenta divisa di fronte alla polemica innescata nei giorni scorsi dalla interpellanza promossa dal consigliere regionale della Lega Nord, Roberto Corradi, circa la paventata chiusura della scuola elementare di Ozzano.
 La scuola non chiude, verranno trasferite le due sezioni di scuola elementare del primo ciclo da Ozzano a Gaiano, saranno confermate le due sezioni di materna e ne verrà probabilmente creata una nuova di asilo nido. Da un lato ci sono molti genitori dei bambini che la frequentano e che considerano il trasferimento della prima e seconda classe da Ozzano a Gaiano in modo positivo, dall’altra molti residenti che non vivono la scuola in prima persona e che percepiscono il possibile trasferimento del primo ciclo a Gaiano come un “declassamento” vero e proprio della frazione. 
La situazione attualmente vede la presenza di una classe di prima elementare e di una seconda ad Ozzano per un totale di 31 alunni. A settembre saranno 15 i frequentati la prima di cui 3 di Ozzano e 7 di Gaiano, gli altri non abitano nelle 2 frazioni. La seconda conta 16 alunni di cui 6 di Ozzano e gli altri di Gaiano e Fornovo. Il plesso scolastico è unico Gaiano-Ozzano e proprio a Gaiano ci sono la 3ª, la 4ª e la 5ª elementare per un totale di 51 alunni che sommati al primo ciclo di Ozzano fanno 82. 
«Il trasferimento - secondo Corradi - rappresenta una penalizzazione per Ozzano che è la frazione più popolosa del Comune creando disagi per gli utenti». I bambini giocano allegri negli spazi verdi dell’oratorio vicino alla chiesa di San Pietro e le madri chiacchierano proprio di questa prospettiva. Una signora di 40 anni, operaia, ha il figlio che frequenta la seconda classe della scuola elementare ad Ozzano e si dice favorevole all’iniziativa del Comune che prevede la realizzazione di un unico edificio a Gaiano per «motivi legati alla continuità didattica, alla rotazione degli insegnanti e del personale ausiliario. E’ meglio avere tutte e 5 le classi insieme».
 Giovanni Oppici fa parte del consiglio di istituto e sostiene le ragioni dell’Amministrazione a favore della realizzazione di un edificio nuovo a Gaiano che «permetterebbe il miglioramento dei servizi anche a fronte delle limitazioni riguardanti il numero degli alunni fissato in un minimo di 15 dalle nuove disposizioni legislative.  La qualità della scuola richiede un certo tipo di organizzazione con la possibilità per esempio del tempo prolungato». 
Dal canto suo la scuola, l’Istituto comprensivo Ettore Guatelli, ha caldeggiato la soluzione prospettata dall’Amministrazione - come sottolinea il vice preside, professoressa Angela Buzzi, «andrebbe a tutto vantaggio degli alunni». Ma a Ozzano non tutti la pensano così e c'è chi è pronto a costituire un comitato che si opponga alla iniziativa ed al “centralismo” di Collecchio. La domanda ricorrente è: perché costruire una scuola a Gaiano e non ad Ozzano quando quest’ultima presenta un tessuto produttivo sviluppato con aziende del calibro della Plasmon e della Rodolfi, mentre Gaiano no? Il sindaco   Paolo Bianchi   rileva che «non c'è nessuna volontà di declassamento verso nessuno. Esiste un problema di organizzazione scolastica sul territorio e l’Amministrazione ha inteso risolverlo proponendo una soluzione che vada prima di tutto a favore degli alunni. Va aggiunto che la scuola di Ozzano è stata costruita a metà degli anni Ottanta, quella di Gaiano negli anni Cinquanta. Il Comune possiede un appezzamento di terreno nella zona del centro civico di Gaiano per cui si è pensato di intervenire in questo senso riqualificando la scuola di Ozzano che ospita 2 sezioni di materna ed ospiterà in futuro una probabile sezione di nido».
Luigi Tanzi, del gruppo di «Liberi e uniti per il paese» si dice «contrario alla realizzazione della nuova scuola a Gaiano in un momento come questo». Giovanni Montani della stessa compagine rileva che «l'episodio conferma l’incapacità attuale e pregressa del Comune ad intervenire tempestivamente su incremento della popolazione».
Gianluca Belletti di «Per Collecchio solidale» considera »carente il rapporto di confronto dell’Amministrazione con i cittadini e ricorda i tagli fatti dal questo governo, con la Lega, alla scuola».  
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

2commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Un boato del pubblico apre il concerto dei Rolling Stones Manda le tue foto

LUCCA

Un boato del pubblico apre il concerto dei Rolling Stones Manda le tue foto

Federica Pellegrini sfila in "paint-kini" a Milano

MODA

Federica Pellegrini sfila in "paint-kini" a Milano

Grande Fratello doccia

televisione

Doccia "hot" della "piccola" Belen: ascolti alle stelle e polemiche

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La parola all'esperto

ECONOMIA

Torna "La parola all'esperto". Inviate i vostri quesiti

Lealtrenotizie

Riscatto in trasferta per il Parma: Di Cesare firma la vittoria per 1-0 sul Venezia

serie B

Riscatto in trasferta per il Parma: Di Cesare firma la vittoria per 1-0 sul Venezia Foto Video

Vittoria preziosa per i crociati, che salgono a 9 punti. Lucarelli fra i migliori in campo. Per i padroni di casa è la prima sconfitta

8commenti

CALCIO

D'Aversa: "Un risultato importante. Abbiamo preso fiducia nel secondo tempo" Video

L'allenatore commenta la vittoria del Parma sul Venezia

calcio

Tommaso Ghirardi torna allo stadio: segue il Brescia con Cellino

L'ex presidente del Parma è tornato al Rigamonti per la prima volta dopo il crac

carabinieri

Giallo a Guardasone: arsenale in un dirupo

MONTAGNA

E' stato trovato il fungaiolo disperso nel Bardigiano

Il 72enne è stanco ma in buone condizioni di salute

bambini

Giocampus Day: è qui la festa (con Paltrinieri) Foto

incidenti

Camion perde tubo, auto schiacciata: quattro feriti Foto

Schianto in viale Villetta: in tre all'ospedale

CALESTANO

Shock anafilattico: paura per un operaio punto da un calabrone a Marzolara Foto

Il 118 ha inviato un'ambulanza e l'elicottero del Maggioe

borgotaro

A casa coi genitori, disoccupati e spacciatori: arrestati due fratelli

1commento

POLIZIA

Al setaccio le strade della droga

4commenti

INCHIESTA

La Massese resta piena di pericoli

2commenti

FUMETTI

La fine di Rat-Man: addio alla serie non all'eroe Foto

Ortolani: "La sfida per me sarebbe inventare un altro personaggio"

DELITTO DI BASILICAGOIANO

Il giudice: «Habassi colpito e seviziato per un'ora»

tg parma

Profughi a San Michele Tiorre, in arrivo i primi otto Video

5commenti

donne in difficoltà

A Corcagnano la prima casa di accoglienza gestita da una comunità migrante

fidenza

Ruba sul treno: inseguito e bloccato da un altro straniero

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La Catalogna e il ritorno delle piccole patrie

di Paolo Ferrandi

CONTROLLI

Autovelox, autodetector, speedcheck: la mappa della settimana

ITALIA/MONDO

APPENNINO REGGIANO

Scalatore precipita dalla Pietra di Bismantova: 24enne a Parma in gravi condizioni

TERREMOTO

Ancora una forte scossa a Città del Messico: i palazzi oscillano

SPORT

VENEZIA-PARMA

"Una vittoria meritata sul piano del carattere": il video-commento di Grossi

3commenti

VENEZIA-PARMA

Di Cesare, l'uomo-gol: "Il Venezia, squadra ostica. Abbiamo sfruttato l'occasione" Video

1commento

SOCIETA'

IL DISCO

"Days of future passed", il capolavoro dei Moody Blues che ispirò anche i Nomadi

PARMA

"Musica nera" degli States e lirica: una serata con Brunetto e i fratelli Campanini Video

MOTORI

LA NOVITA'

Al volante della nuova Volvo XC60. Ecco come va

auto&moda

Jaguar E-Pace, Debutto con Palm Angels Fotogallery