-4°

Provincia-Emilia

Busseto - L'appello del vescovo Mazza: «Il santuario va restaurato»

Busseto - L'appello del vescovo Mazza: «Il santuario va restaurato»
0

 Paolo Panni

Lo storico santuario diocesano di Madonna Prati di Busseto, dedicato al santissimo nome di Maria e luogo verdiano e guareschiano di particolare rilevanza, ha bisogno di urgenti lavori di sistemazione. 
 Le priorità riguardano  il rifacimento delle coperture, la sistemazione del cortile, la realizzazione dei nuovi servizi igienici e di un nuovo parcheggio, per un importo totale di oltre 240 mila euro. Ma di euro ne serviranno in tutto 623 mila per completare il progetto di riqualificazione del santuario, edificio costruito fra il 1690 ed il 1697, su progetto dell’architetto don Francesco Callegari di Roncole Verdi, e tuttora incompiuto. 
Sforzo Un progetto che, di fronte ad un significativo numero di persone, è stato presentato dall’architetto Marco Tombolato della Curia diocesana. Per giungere alla realizzazione delle opere in programma servirà lo sforzo concreto di tutti, pubblico e privato. 
Lo hanno ripetutamente evidenziato il vescovo di Fidenza, monsignor Carlo Mazza, e il sindaco Luca Laurini; con loro anche l’amministratore parrocchiale don Adriano Contestabili, il rettore don Carlo Capuzzi e monsignor Albino Buzzetti «anima» dell’importante iniziativa di cui sono state gettate le basi.  «E' un progetto che mi sta molto a cuore - ha dichiarato il vescovo Mazza - e che a sta a cuore a tutta la Diocesi. Si tratta del centro spirituale della Bassa, segno della fede e della tradizione religiosa delle nostre popolazioni. Non è un monumento qualsiasi e nemmeno una struttura solo materiale». 
Aiuto di tutti Ricordando anche gli eventi miracolosi (con diverse guarigioni accertate) che si sono susseguiti il presule ha parlato di «patrimonio di tutti: patrimonio sacro, coltivato con amore e pudore nei secoli. Perciò va trasmesso integro, e possibilmente migliorato, ai posteri; va custodito e conservato con “gelosia divina”, per cui guai a chi lo maltratta o lo usa a suo vantaggio. Guai a noi - ha ammonito - dal lasciarlo cadere in rovina. La Diocesi è, per prima, investita dal compito di custodirlo e migliorarlo ma le nostre condizioni economiche sono molto pesanti e quindi va stesa la mano, come mendicanti sereni e gioiosi: la diocesi ha bisogno dell’aiuto di tutti. Questo santuario - ha concluso monsignor Mazza - è un luogo povero, umile e dignitoso. E’ il santuario degli umili e l’intervento che si presenta è un atto di grande coraggio; un progetto che vola alto ma è anche un modo degno di onorare la Vergine Maria. Per questo mi appello alla forza, al coraggio e alla passione di tutti, certo del fatto che se saremo concordi faremo cose belle e grandi». 
Risorse Successivamente è intervenuto il sindaco Luca Laurini che, parlando dell’importanza religiosa e culturale del luogo, ha garantito che «l'Amministrazione comunale farà la sua parte, anche con risorse. Inoltre, trattandosi di un luogo verdiano (qui si conserva ancora l’armonium su cui il Cigno imparò a suonare) e guareschiano, farà parte di quelle strutture che, in previsione del bicentenario verdiano 2013, inseriremo nel programma di recupero chiedendo il contributo agli Enti sovraordinati».  Sono intervenuti anche l’amministratore don Contestabili, monsignor Albino Buzzetti e l’assessore Mazzera per ribadire che, stralcio dopo stralcio, con il tempo si potranno realizzare le opere in programma: ma servirà l’aiuto di tutti, anche dei privati cittadini. 
Priorità Le priorità evidenziate dall’architetto Tombolato riguardano la sistemazione del tetto (che presenta gravi ed urgenti problemi), del cortile e la realizzazione sia dei servizi igienici che del nuovo parcheggio. In programma anche il restauro della Casa del pellegrino (dove si prevede la realizzazione di una sala conferenze e di un luogo di accoglienza dei pellegrini), la ristrutturazione della legnaia, il tinteggio dei fabbricati e la realizzazione dei nuovi impianti elettrici.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

White Lion: i latini a Pilastro

Pgn Feste

White Lion: i latini a Pilastro Foto

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

Acquisto auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

CONSIGLI

Acquistare un'auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

IL CASO

«Ci hanno tolto il figlio per uno schiaffo»

Parlano gli studenti

«La Maturità 2018? Premia chi non studia»

Intervista

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

DATI

Collecchio, boom di nascite

Langhirano

Antonella, quel sorriso si è spento troppo presto

PROTESTA

Le medicine? Prendetele all'ospedale

Il caso

Anziana disabile derubata in viale Fratti

tg parma

Trentenne parmigiano aggredito e rapinato da una baby gang in centro

6commenti

Il fatto del giorno

Legionella: la rabbia del quartiere Montebello

3commenti

Polizia

Salta il furto di rame nella centrale di Vigheffio: arrestati due romeni

Sequestrato tronchese gigante

8commenti

Incidente Cascinapiano

Filippo sarà vestito da calciatore: a Langhirano il funerale 

Parma

Metano e gpl per auto: arrivano gli ecoincentivi

3commenti

Parma

Rapina in villa a Marore: falsi vigili svuotano una cassaforte

2commenti

Parma

L'odissea di un giardiniere: «Con il mio Euro2 non posso lavorare»

25commenti

Parma

Fa "filotto" di auto parcheggiate in via della Salute Foto

Nei guai un extracomunitario che guidava in stato di alterazione

15commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

6commenti

EDITORIALE

Un morto nell'Italia dello scaricabarile

di Paola Guatelli

ITALIA/MONDO

Rigopiano

Cinque estratti vivi, cinque ancora da salvare: i soccorsi continuano nella notte

Mondo

Trump: ''Da oggi l'America viene prima'' Video

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato

1commento

SPORT

Sport

MotoGP: tutti i piloti Foto

MERCATO

Evacuo, trattative congelate

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery