Provincia-Emilia

Busseto - L'appello del vescovo Mazza: «Il santuario va restaurato»

Busseto - L'appello del vescovo Mazza: «Il santuario va restaurato»
Ricevi gratis le news
0

 Paolo Panni

Lo storico santuario diocesano di Madonna Prati di Busseto, dedicato al santissimo nome di Maria e luogo verdiano e guareschiano di particolare rilevanza, ha bisogno di urgenti lavori di sistemazione. 
 Le priorità riguardano  il rifacimento delle coperture, la sistemazione del cortile, la realizzazione dei nuovi servizi igienici e di un nuovo parcheggio, per un importo totale di oltre 240 mila euro. Ma di euro ne serviranno in tutto 623 mila per completare il progetto di riqualificazione del santuario, edificio costruito fra il 1690 ed il 1697, su progetto dell’architetto don Francesco Callegari di Roncole Verdi, e tuttora incompiuto. 
Sforzo Un progetto che, di fronte ad un significativo numero di persone, è stato presentato dall’architetto Marco Tombolato della Curia diocesana. Per giungere alla realizzazione delle opere in programma servirà lo sforzo concreto di tutti, pubblico e privato. 
Lo hanno ripetutamente evidenziato il vescovo di Fidenza, monsignor Carlo Mazza, e il sindaco Luca Laurini; con loro anche l’amministratore parrocchiale don Adriano Contestabili, il rettore don Carlo Capuzzi e monsignor Albino Buzzetti «anima» dell’importante iniziativa di cui sono state gettate le basi.  «E' un progetto che mi sta molto a cuore - ha dichiarato il vescovo Mazza - e che a sta a cuore a tutta la Diocesi. Si tratta del centro spirituale della Bassa, segno della fede e della tradizione religiosa delle nostre popolazioni. Non è un monumento qualsiasi e nemmeno una struttura solo materiale». 
Aiuto di tutti Ricordando anche gli eventi miracolosi (con diverse guarigioni accertate) che si sono susseguiti il presule ha parlato di «patrimonio di tutti: patrimonio sacro, coltivato con amore e pudore nei secoli. Perciò va trasmesso integro, e possibilmente migliorato, ai posteri; va custodito e conservato con “gelosia divina”, per cui guai a chi lo maltratta o lo usa a suo vantaggio. Guai a noi - ha ammonito - dal lasciarlo cadere in rovina. La Diocesi è, per prima, investita dal compito di custodirlo e migliorarlo ma le nostre condizioni economiche sono molto pesanti e quindi va stesa la mano, come mendicanti sereni e gioiosi: la diocesi ha bisogno dell’aiuto di tutti. Questo santuario - ha concluso monsignor Mazza - è un luogo povero, umile e dignitoso. E’ il santuario degli umili e l’intervento che si presenta è un atto di grande coraggio; un progetto che vola alto ma è anche un modo degno di onorare la Vergine Maria. Per questo mi appello alla forza, al coraggio e alla passione di tutti, certo del fatto che se saremo concordi faremo cose belle e grandi». 
Risorse Successivamente è intervenuto il sindaco Luca Laurini che, parlando dell’importanza religiosa e culturale del luogo, ha garantito che «l'Amministrazione comunale farà la sua parte, anche con risorse. Inoltre, trattandosi di un luogo verdiano (qui si conserva ancora l’armonium su cui il Cigno imparò a suonare) e guareschiano, farà parte di quelle strutture che, in previsione del bicentenario verdiano 2013, inseriremo nel programma di recupero chiedendo il contributo agli Enti sovraordinati».  Sono intervenuti anche l’amministratore don Contestabili, monsignor Albino Buzzetti e l’assessore Mazzera per ribadire che, stralcio dopo stralcio, con il tempo si potranno realizzare le opere in programma: ma servirà l’aiuto di tutti, anche dei privati cittadini. 
Priorità Le priorità evidenziate dall’architetto Tombolato riguardano la sistemazione del tetto (che presenta gravi ed urgenti problemi), del cortile e la realizzazione sia dei servizi igienici che del nuovo parcheggio. In programma anche il restauro della Casa del pellegrino (dove si prevede la realizzazione di una sala conferenze e di un luogo di accoglienza dei pellegrini), la ristrutturazione della legnaia, il tinteggio dei fabbricati e la realizzazione dei nuovi impianti elettrici.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

social

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

Eruzione vulcano Papua Nuova, voli cancellati. Allarme Tsunami Video

PACIFICO

Eruzione vulcano Papua Nuova, voli cancellati. Allarme Tsunami Video

Ignazio Moser

Ignazio Moser

DADAUMPA

Moser, dal GF a Parma: «Qui sto bene, ho tanti amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

Emergenza in centro

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

PEDONE SICURO

Nuove «Zone 30» in città nel 2018. La mappa

59 ANNI

San Secondo piange Paola, l'angelo dei disabili

INTERVISTA

La regista Emma Dante: così in scena la bruttezza diventa bellezza

DIPENDENZA

Una sera con i Narcotici Anonimi

89 ANNI

Addio a Giacomo Azzali, una vita per l'anatomia

Salsomaggiore

«Serhiy Burdenyuk è scomparso: chi l'ha visto?»

FONTEVIVO

Ubriaco alla guida crea scompiglio a Case Rosi

emilia romagna

Elezioni, i candidati del M5S nella nostra circoscrizione: c'è un parmense

Due parmigiani, invece, tra i candidati supplenti

inchiesta

Borseggi sull'autobus, è emergenza: "Bisogna essere ossessionati"

6commenti

incidente

Schianto tra due auto nel pomeriggio a Fontevivo: due donne ferite

anteprima gazzetta

Quei ragazzini terribili che imperversano in centro Video

Municipale

Gli autovelox dal 22 al 26 gennaio Dove saranno

carabinieri

Video pedopornografico sul cellulare: arrestato lui, denunciato l'amico che l'ha inoltrato

2commenti

BUROCRAZIA

Parma: strade pronte, ma chiuse da mesi (o anni)

Da via Pontasso a Ugozzolo: ci sono cavalcavia e strade asfaltate in città che inspiegabilmente resatano interdette al traffico

4commenti

3 febbraio

Il ministro a Parma: maestre e maestri diplomati contestano

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché Mattarella ha ragione sul voto

di Michele Brambilla

L'ESPERTO

Imu: cosa succede se il figlio lavora all'estero

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

praga

Rogo in hotel, l'attore Alessandro Bertolucci: "Salvo ma ho visto morire due persone"

violenze su minori

Abusi su due figlie: il "mostro" smascherato da un tema scolastico è il papà

SPORT

GAZZAFUN

Cremonese - Parma 1-0: fate le vostre pagelle

manifestazione

Bimbi e tifosi abbracciano il Felino (contro tutte le mafie) Gallery

SOCIETA'

AUTO

Revisione, tempi, costi e controlli: cosa c’è da sapere. Arriva il certificato

gazzareporter

Dall'Appennino alle Alpi

MOTORI

LA NOVITA'

Nuova Dacia Duster: il low cost diventa un eroe borghese

la pagella

Nissan Qashqai DCI 130 CV: i nostri voti