19°

Provincia-Emilia

Mori, via la targa ma restano le polemiche

Mori, via la targa ma restano le polemiche
0

di Bianca Maria Sarti

La targa della via dedicata a Paride Mori è stata rimossa. Ma la polemica scatenata dall’intitolazione al capitano del battaglione “Bruno Mussolini” è ancora lontana dallo spegnersi. 
Alle dichiarazioni del responsabile per Traversetolo de “La Destra” Alberto Zanettini, che nel 2002 propose il nome di Mori alla commissione toponomastica, replica Ginetto Mari, all’epoca membro della commissione, che accusa Zanettini di aver omesso particolari fondamentali della biografia del capitano.
 «Smentisco categoricamente quanto affermato dal signor Zanettini, in quanto all’epoca sostenne che si trattava semplicemente di “un traversetolese, capitano dell’esercito caduto in guerra a difesa di Gorizia contro gli slavi”. Tutti prendemmo per corretta l’informazione di Zanettini (dovevamo avere dubbi sulla sua correttezza? Col senno di poi direi di sì!), mentre lui ha mentito spudoratamente, tacendo la verità che ben conosceva».
«Paride Mori - continua Mari - non era un “giovane sprovveduto” che si è fatto trascinare nella guerra ma era un fascista di 40 anni talmente convinto da essere un capitano di un esercito alle dirette dipendenze dei comandi nazisti e operando alla stessa stregua delle truppe naziste». 
Mari difende la decisione del sindaco di revocare l’intitolazione. 
Al suo fianco si schiera anche l’assessore al commercio Gianni Bellini, che si scaglia contro il capogruppo dell’opposizione Clemente Pedrona, intervenuto con una lettera comparsa sulla Gazzetta: «Respingo con forza le illazioni faziose del consigliere Pedrona e condivido la presa di posizione del sindaco Alberto Pazzoni. Il nominativo del capitano fu proposto dall’allora consigliere Zanettini che furbescamente si dimenticò o non pensò doveroso documentare precisamente il ruolo i Mori». 
«Il caso Paride Mori - conclude Bellini - dimostra chiaramente che ci siamo sbagliati non per l’intitolazione ad una strada, ma per aver proposto una politica di dialogo con un centrodestra che dimostra costantemente a proprio vantaggio l’applicazione della parte più negativa della sofistica politica».
 Zanettini, da parte sua, ritorna in pista ed attacca il sindaco: «Lo scandalo l’hanno provocato proprio gli amministratori, che come minimo, prima di togliere la targa, dovevano convocare un consiglio comunale e ascoltare il parere di tutti.  Questo comportamento è legale?». 
Sarcastico, invece, Mario Bertoli, segretario provinciale de La Destra-Storace: «Vorrei mettere sull'avviso il sindaco perché, onde evitare ulteriori “orrendi” e “deprecabili” errori, non gli salti in mente di intitolare le vie ad alcuni noti personaggi come stanno facendo invece sindaci di altre città: Raimondo Vianello, Walter Chiari, Enrico Ameri, Giuseppe Dordoni. Cosa hanno fatto queste apprezzate e stimate persone di così deprecabile? Hanno aderito alla Repubblica Sociale Italiana ed in seguito furono detenuti nel 1945 dagli anglo-americani nel campo di concentramento di Coltano (Pisa) e soprattutto non hanno mai rinnegato il loro passato mussoliniano». 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La tata dell'ex Spice Girl Mel B: "Relazione a tre con suo marito"

gossip

La tata dell'ex Spice Girl Mel B: "Relazione a tre con suo marito" Foto

Le 10 foto con più like nella storia di Instagram

social

Le 10 foto con più like nella storia di Instagram: dominio Beyoncé e Selena Gomez 

Scocca l'ora di nove bellissime 50enni:  Cindy Crawford

L'INDISCRETO

Riuscireste a dire di no a queste nove bellissime 50enni?

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«La Forchetta»: pesce, carne e un po' di tradizione

CHICHIBIO

«La Forchetta»: pesce, carne e un po' di tradizione

Lealtrenotizie

Pedone investito in via Spezia: è grave

incidente

Pedone investito in via Spezia: è grave

Lutto

Trovato morto in casa l'avvocato Alberto Quaini

36a giornata

Super Santarcangelo, Feralpi incredibile rimonta (sulla Reggiana). Foggia in B

Sprint secondo posto: domani Albinoleffe-Pordenone e Padova-Ancona (ore 20.30) e Parma-Sudtirol (ore 20.45)

eventi

Mostra del fumetto: il Wopa come...Wonderland Gallery

cibo on the road

Castle Street Food, continua l'assedio a Fontanellato Gallery

lega pro

D'Aversa: "Ora deve tornare a scattare la scintilla dell'entusiasmo" Video

1commento

FORNOVO

Pochi iscritti alle elementari, è polemica

LANGHIRANO

Il comandante dei vigili: «Massese pattugliata»

3commenti

gazzareporter

Un lettore: "Ma i vigili controlleranno anche le Harley Davidson?"

3commenti

SORBOLO

Quegli attori anti-truffa che educano i cittadini

Finto carabiniere

Truffati altri due anziani

l'agenda

Una domenica tra feste di primavera, aquiloni e treni storici

Lavori pubblici

Ecco il rinato «Lauro Grossi»

EMILIAMBIENTE

Massari: «Piena fiducia nel cda»

cadute

Incidenti in moto a Noceto e Berceto, grave una 46enne di Salso Video

Sanità

Visite «bucate», arrivano le prime multe

7commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

I vecchi partiti? Meglio di oggi

2commenti

EDITORIALE

Francia: l'Isis cerca di dirottare il voto

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

televisione

Addio a Erin Moran, "Sottiletta" Joanie di Happy Days Videoricordo

1commento

nairobi

Difende gli animali, spari contro la scrittrice Kuki Gallmann: ferita

WEEKEND

VIDEO

Il ghepardo attacca la turista e cerca di azzannarla

foto dei lettori

Aspettando la 1000 Miglia: lo sguardo di Paolo Gandolfi Foto

SPORT

tragico schianto

Incidente mortale: addio al rugbysta Andrea Balloni

calcio

Dramma per Vidal: cognato ucciso a colpi di pistola alla testa

MOTORI

TOP10

Auto: il lusso delle limited edition

ANTEPRIMA

Audi e-tron Sportback Concept, nel 2019 il Suv-coupé "digitale"