Provincia-Emilia

Dai Lagoni al «cuore» della terra delle acque

0

 Andrea Greci

Il piccolo angolo di Appennino parmense compreso tra i Lagoni, il crinale del Monte Matto e  il corso del torrente Parma di Badignana, presenta una straordinaria densità di bacini lacustri ed aree umide, tracce glaciali e magnifici panorami, che rendono un’escursione in questa zona un continuo e spettacolare viaggio alla scoperta della natura appenninica.
 Tra «marmitte» e torbiera
Lasciata l’auto in prossimità del Rifugio  Lagoni, proprio sulle sponde del Lago Gemini Inferiore (1342 m), si seguono, a destra, le indicazioni per le Capanne del Lago Scuro (cartelli). Imboccando il comodo sentiero 711, si costeggia la sponda occidentale del lago, già immersi in un meraviglioso contesto paesaggistico. Penetrando nella faggeta si guadagna progressivamente quota fino a raggiungere senza difficoltà le «marmitte dei Lagoni», pietre lisciate dall’attività glaciale che regalano una bella vista sui sottostanti specchi d’acqua. 
Proseguendo lungo il sentiero si incontra subito dopo una piccola torbiera chiusa dai profili della Rocca Pumaccioletto e della Rocca Pumacciolo. Oltrepassata la torbiera, in pochi minuti si raggiunge il bivio con il sentiero 715, che permette di raggiungere il Lago Scuro e il Passo di Fugicchia. Assolutamente consigliata è una digressione di pochi minuti per raggiungere il piccolo lago, sovrastato dal Monte Scala.
La «conta» dei laghi
 Proseguendo in direzione del Monte Paitino (cartelli), si raggiunge la splendida area umida che ospita le Capanne del Lago Scuro (1536 m, 45 minuti). Assecondando le indicazioni, si lascia a sinistra il sentiero che prosegue verso il Lago Verde e si mantiene la destra in direzione del Monte Paitino (segnavia 713). Lambendo le capanne, si punta alla base della bastionata rocciosa che chiude la piccola conca erbosa. Seguendo i segni di vernice bianca e rossa si compie un breve tratto di ripida salita che permette in breve tempo di giungere ad un affascinante e stretto vallone chiuso da piccole ma verticali falesie rocciose.
Lo spettacolo della neve
 Poco dopo l’ingresso in questo piccola conca allungata, si incontra un sasso verticale con un segno di vernice, che in qualche modo indica l’imbocco della «Buca della Neve», stretta e profonda fessura tra le rocce ben visibile sulla destra del sentiero. In questa fenditura naturale, contraddistinta da un particolare microclima, la neve si può conservare anche per tutto l’anno. 
Risalendo lo stretto vallone si giunge senza difficoltà a breve distanza di caratteristici gendarmi rocciosi che caratterizzano il settore di crinale compreso tra il Monte Paitino e il Monte Matto. Seguendo ora il tracciato del sentiero 00 si volta decisamente a destra in direzione del Monte Matto. Compiendo un facile traverso sotto le rocce si giunge ad un dosso erboso, da dove, in condizioni di buona visibilità, si iniziano a scorgere a sud le valli della Lunigiana, il Golfo di La Spezia, le isole toscane e la Corsica.
 Il Monte Matto e i mirtilleti
Percorrendo un’ampia e facile dorsale si giunge alla cima del Monte Matto (1837 m, 1 ora e 45 minuti), caratterizzata da un ammasso di grandi rocce. Dalla vetta si dominano con lo sguardo i versanti toscani e il Mar Ligure e si possono ammirare gli scoscesi versanti meridionali delle cime parmensi. Dalla sommità del Monte Matto si inizia a scendere tra ampi campi di mirtilli verso il sottostante Lago del Bicchiere (segnavia 717). Senza difficoltà si raggiunge il lago (1725 m), piccolo ma affascinante specchio d’acqua dal colore cristallino e inserito in un contesto ambientale spettacolare. Seguendo i cartelli si scende ancora fino a raggiungere il Passo di Fugicchia (1675 m), piccola sella da dove si può ammirare il versante meridionale del Monte Scala, che da questa visuale si presenta come una piccola piramide rocciosa. Come accennato precedentemente, il Passo di Fugicchia è raggiungibile direttamente anche dal bivio che precede le Capanne del Lago Scuro. Dal passo si piega ora a sinistra in direzione delle Capanne di Badignana (segnavia 715, cartelli).
 Fontane e antiche pietre
 Una serie di comode svolte permette di raggiungere la sottostante conca erbosa della Fontana del Vescovo, sorgente che si trova al centro di questo piccolo catino chiuso tra l’antecima del Monte Matto, il Passo di Fugicchia e il Passo di Badignana. Tralasciando il sentiero che raggiunge quest’ultima sella (segnavia 715a), si mantiene il segnavia 715 (cartelli sempre presenti) e si perde  dolcemente quota verso la sottostante Piana delle Antiche Pietre, godendo di una bellissima vista sul versante occidentale del Monte Scala. Raggiunta la piana, bellissimo esempio di area umida, si possono notare i grandi ammassi di pietre che gli antichi pastori hanno raccolto lungo tutto il vallone per liberare grandi spazi erbosi destinati al pascolo. Le pietre erano poi usate anche per costruire ricoveri temporanei per gli stessi pastori. 
Entrati nel bosco, ci si lascia alle spalle il vallone e in pochi minuti si raggiunge il bivio per le Capanne di Badignana. Tralasciata per il momento la sterrata che scende a destra verso la strada dei Lagoni, si compie una brevissima deviazione per raggiungere le capanne (1479 m, 2 ore e 30 minuti), che sorgono al centro di un’altra magnifica area umida, dominata a ovest dalla Roccabiasca e a est dal Monte Scala. Dopo una riposante sosta in prossimità delle capanne, si ritorna all’imbocco della mulattiera forestale che costeggia il corso del Torrente Parma di Badignana (cartelli). Attraversando una bella faggeta e osservando le piccole rapide formate dal torrente durante la sua discesa verso valle, si raggiunge senza alcuna difficoltà il tracciato della strada sterrata dei Lagoni. Voltando a destra si percorre un breve tratto della stessa ritornando in questo modo al punto di partenza (3 ore e 30 minuti).  
 
 
 
 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La mischia che salva l'ambulanza

Sport

Rugby: tutti in mischia per... l'ambulanza Video

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Guida ai ristoranti 2017

NOSTRE INIZIATIVE

Guida ai ristoranti 2017: ecco le novità

Lealtrenotizie

Daniele Faggiano è il nuovo direttore sportivo del Parma

lega pro

Daniele Faggiano è il nuovo direttore sportivo del Parma Video

3commenti

Terremoto

Nuova scossa in Appennino: magnitudo 2.2

Epicentro vicino a Solignano e Terenzo

Funerale

Sorbolo: rose bianche e musica per l'addio a Ilaria Bandini

Unità di crisi

Legionella: la causa del contagio forse individuata entro fine dicembre

A gennaio la relazione finale sull'epidemia. Nuovi controlli sui malati

martorano

Incornato da un toro: grave allevatore

tg parma

Travolto a Lemignano: Mihai Ciju resta gravissimo Video

Matricole

Università, aumentano gli iscritti a Parma: +12,7% Video

ANALISI

Le incognite del Pd parmigiano: referendum e resa dei conti

6commenti

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

2commenti

comune

Piano neve: oltre un milione e mezzo di euro e 225 mezzi pronti a partire

All'opera 110 tecnici e spalatori

4commenti

q.re Pablo

Multa a una 78enne invalida, per i rifiuti si affidava ad un vicino

La denuncia della Cgil: “Serve più attenzione per le fasce deboli della popolazione”

34commenti

Psicologia

Bebè, il buon sonno incomincia dal lettone

Io parlo parmigiano

Un calendario tutto da ridere

LA BACHECA

44 opportunità per trovare un lavoro

fiere

Cibus “Connect”: ecco come sarà

Delineato il programma della nuova fiera che si terrà a Parma dal 12 al 13 aprile

Premio Marzotto

Premiata la startup parmigiana Wrap

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi: perché ha perso, perché può rivincere

di Michele Brambilla

9commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

1commento

ITALIA/MONDO

CAGLIARI

Furti, scippi, violenza sessuale: arrestati 10 migranti sbarcati in Sardegna

2commenti

catania

Fine turno, e vanno a casa senza fare il cesareo: gravi danni al bambino

SOCIETA'

televisione

Gabriele: da Medesano alla finale a L'eredità

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

1commento

SPORT

Formula 1

Fernando Alonso non andrà alla Mercedes

16a giornata

Parma - Bassano 1-1 Gli highlights

CURIOSITA'

Sos amici animali

Di chi è questo gattino?

viaggi

Madrid coi bambini: 8 buone ragioni per partire Foto