10°

18°

Provincia-Emilia

Fidenza - Tutti a scuola...a Piedibus!

Fidenza - Tutti a scuola...a Piedibus!
0

Con l’inizio dell’anno scolastico 2010-2011 riparte il progetto PiediBUS, l’iniziativa di mobilità sostenibile finalizzata alla tutela della qualità dell’aria. PiediBUS è un autobus che va a piedi, formato da una carovana di bambini che vanno a scuola in gruppo, accompagnati da due adulti.
Per il quarto anno consecutivo, il Comune di Fidenza - assessorato alla Sostenibilità ambientale, Viabilità e assessorato alle Politiche scolastiche ed educative – sostiene e promuove il progetto formulato da Legambiente e dal Comitato genitori della Direzione didattica di Fidenza, che consiste nell’accompagnare a piedi i bambini alle scuole dell’infanzia e primarie cittadine grazie alla collaborazione di accompagnatori volontari.
«E’ un progetto interessante  che ha il pregio di coniugare il rispetto ambientale all’educazione e al benessere dei bambini», come ha spiegato il sindaco Mario Cantini, che ha annunciato che in occasione del primo giorno di PiediBUS, sindaco e assessori saranno tra gli accompagnatori per sottolineare l’importanza dell’iniziativa. PiediBUS, infatti, «permette di ridurre sensibilmente l’utilizzo delle automobili private nei percorsi casa-scuola e, conseguentemente, di ridurre l’immissione di gas serra ed altri elementi inquinanti in atmosfera, contribuendo così alla tutela della qualità dell’aria», ha spiegato il sindaco Cantini.
I genitori possono affidare tranquillamente i loro figli al PiediBUS «perché ogni gruppo di bambini, che indossa un’apposita pettorina, è accompagnato da almeno due volontari che tengono una sorta di registro di bordo sul quale sono segnati i bambini che si uniscono ad ogni fermata», ha spiegato il presidente del Comitato genitori, Fabia Bosco.
Oltre a porsi come un nuovo modo di muoversi in città, PiediBUS è salutare ed estremamente educativo: i bambini fanno attività fisica, possono socializzare e stare in compagnia, sono sensibilizzati ai temi ambientali e arrivano a scuola più svegli e meglio predisposti all’apprendimento.
Sono i dati a testimoniare la validità del progetto e come il nuovo modo di andare a scuola abbia riscosso un grande successo tra i bambini. Nell’anno scolastico 2009-2010 sono state attivate 6 linee di PiediBUS: 3 linee per la scuola “Ongaro” in partenza da Coop, quartiere Navigatori e via Gramsci (con coincidenza con la linea Villa Ferro), 2 linee per la scuola “De Amicis” in partenza da Villa Ferro e dal centro, 1 linea per la scuola “Lodesana” con 7 gruppi di bambini, due volte al mese. I bambini che hanno partecipato sono stati 169 con 86 accompagnatori e un totale di 5mila chilometri percorsi e 8 quintali di anidride carbonica non immessi nell’aria. I percorsi hanno una lunghezza compresa tra un chilometro e 1,2 chilometri, per un tempo di percorrenza di mezz’ora.
«Il valore dell’iniziativa è grande, non solo a livello educativo, ma anche per il benessere dei bambini. Iniziative come questa devono essere sostenute e pubblicizzate perché sono un servizio a favore della comunità. Come Amministrazione vogliamo coinvolgere ulteriormente le scuole e gli insegnanti e, allo stesso tempo, invitare i cittadini a partecipare a questo progetto come volontari. Credo che PiediBUS possa dare dei benefici anche agli accompagnatori non solo in termini di salute, ma anche umani: quella ricchezza che nasce dal contatto con il prossimo», ha detto l’assessore alle Politiche scolastiche ed educative, Lina Callegari.
La valenza del progetto in termini di benefici ambientali è stato illustrato dall’assessore alla Mobilità sostenibile e Viabilità, Giovanni Carancini, che ha sottolineato come PiediBUS sia importante per «contrastare la tendenza ad un uso eccessivo dell’automobile: oggi è possibile calcolare la quantità di anidride carbonica che si immette nell’aria per ogni chilometro percorso in auto. Un vantaggio, inoltre, è quello di snellire gli ingorghi attorno alle scuole negli orari di inizio e fine lezioni, senza contare che spostandosi a piedi si può riscoprire la città con occhi nuovi».
«Come Legambiente abbiamo sposato questa iniziativa per il suo importante impatto ambientale e perché in questo modo si può insegnare ai bambini che l’automobile non è il solo modo per spostarsi», ha aggiunto Andrea Pellegrini di Legambiente.
Sugli aspetti salutari dell’iniziativa si sono soffermati il dott. Severino Aimi, pneumologo, e il dott. Giuseppe Marani, cardiologo, che hanno spiegato come camminare almeno 30 minuti al giorno faccia bene a tutte le età e apporti benefici a una svariata serie di patologie: dai problemi cardiocircolatori, alle malattie del metabolismo come il diabete, all’osteoporosi. L’inquinamento dell’aria, inoltre, è la causa dell’incremento delle malattie respiratorie e delle malattie allergiche; ridurre le immissioni, quindi, è un beneficio per l’intera comunità.
Per l’anno scolastico 2010-2011 il PiediBUS  prenderà il via il 20 settembre sulle linee ormai collaudate, ma possono essere attivate nuove linee. E’ inoltre in cantiere una linea BiciBUS. Le iscrizioni dei bambini possono essere effettuate all’ufficio Punto Amico del Comune di Fidenza o direttamente in strada agli accompagnatori.
Il servizio PiediBUS è basato sulla collaborazione dei volontari. Chi fosse interessato a proporsi come accompagnatore può rivolgersi al Comitato genitori (tel. 328 70.86.793), al Punto Amico o all’Associazione “Insieme”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Milano

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - La centrale del latte di via Torelli Video

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La grande bellezza dell'Oltretorrente: 17 film per un quartiere, i video dei ragazzi

CONCORSO

La grande bellezza dell'Oltretorrente: tutti i video dei ragazzi e le video-interviste

Lealtrenotizie

Operaio "infedele": usa copia delle chiavi per tornare in farmacia a rubare

langhirano

Operaio "infedele": usa copia delle chiavi per tornare in farmacia a rubare

Droga

Spaccio, quartieri «occupati». Casa: «Potenziati i controlli»

6commenti

Incidente

Cordoglio per Valeriu Voina, il muratore che scolpiva il ghiaccio

viabilità

Afflusso alle fiere e due incidenti: lunghe code al casello e verso Baganzola

carabinieri

"Adescato" e rapinato in stazione: due arresti

Bogolese

Furti, bloccati tre incappucciati

2commenti

Crisi

Copador, lunedì sciopero di due ore e presidio

Borgotaro

L'ultimo saluto a Danilo

PONTETARO

Chiave clonata: i ladri «svuotano» l'auto

1commento

foto dei lettori

Se un arcobaleno abbraccia un castello Foto

BORGOTARO

Cassiera si intasca 150mila euro del supermercato. A processo

LIBRO DI GARANZINI

Emozioni del calcio di una volta

LEGA PRO

Le difficoltà compattano il Parma

FIERE

A MecSpe le novità tecnologiche made in Parma

Tg Parma

Il drammatico bollettino degli incidenti: da San Secondo a Parma Video

Due giovani donne investite in via Emilia Ovest e in via Traversetolo. Illeso un anziano dopo un terribile botto a Fontanellato

lettera aperta

Studentessa del Melloni ai coetanei: "Fate della vostra vita un capolavoro"

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Siamo uomini o robot?

IL CASO

I vitalizi e le pensioni d'oro che fanno indignare

di Stefano Pileri

14commenti

ITALIA/MONDO

napoli

Tredicenne violentato per anni da "branco" di 11 minorenni

IL CASO

Mandano alla madre la tessera sanitaria della figlia scomparsa

3commenti

SOCIETA'

Lutto

Morto l'economista Giacomo Vaciago. Fu sindaco di Piacenza

Medicina

La maggior parte dei tumori è dovuta al caso

SPORT

f1

Australia: nelle libere Hamilton vola, Raikkonen quarto

SONDAGGIO

Il Parma andrà in serie B? Avete fiducia? Votate

2commenti

MOTORI

prova su strada

Kia Niro, il «nativo ibrido»

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery