13°

31°

Provincia-Emilia

Gli abitanti di via della Bassa preoccupati per la tangenziale

Gli abitanti di via della Bassa preoccupati per la tangenziale
1

Giulia Coruzzi

A Lesignano gli abitanti di via della Bassa non cedono: la loro lotta alla tangenziale prosegue, specie da quando l’11 agosto la giunta ha approvato l'esecutività del progetto. A proprie spese una decina di residenti ha interpellato anche Giampaolo Giani, ingegnere geotecnico, per avere l’ennesima relazione geologica. 
«Ci siamo incontrati con il sindaco per esprimere le nostre perplessità e i nostri timori riguardo alla tangenziale che dovrebbe transitare accanto alle nostre abitazioni - spiegano gli abitanti  - Siamo preoccupati per per la stabilità strutturale delle nostre case, che sono l’investimento della nostra vita: la relazione geologica redatta per la costruzione degli edifici parla chiaramente di instabilità del versante, soprattutto in caso di abbondanti precipitazioni». 
Ma a mettere in allerta le famiglie vi sono anche l’inquinamento acustico, luminoso e atmosferico. 
«La risposta dell’amministrazione è stata: «fidatevi, abbiamo fatto una relazione geologica “alta così” che non ha evidenziato nessun rischio di instabilità. Non occorre nemmeno realizzare opere di contenimento del terreno a monte del tracciato... State tranquilli». 
Questa risposta si è rivelata totalmente in contrasto con quanto asserito nella relazione geologica realizzata per la costruzione del nostro quartiere. Per quanto riguarda l’inquinamento non ci è stata data nessuna garanzia, se non quella che non è stata prevista illuminazione del tracciato». 
In seguito alla discordanza delle relazioni geologiche, a proprie spese i cittadini hanno richiesto al professor Giani una nuova relazione. 
«Il calcolo di stabilità sul terreno ha dato il risultato che tutti temevamo - spiegano Walter Marinoni, Giacinta Manfredi e Matteo Cavalca - i fattori di parametri riscontrati risultano di gran lunga inferiori ai coefficienti di sicurezza minimi richiesti dalla legge. L’amministrazione invece assicura che non c'è nemmeno bisogno di opere di contenimento. Come si fa a stare tranquilli se chi progetta una tangenziale lo fa su una carta topografica non aggiornata in cui non sono presenti nemmeno le nostre case?». 
A tutto questo si aggiunge il problema idrico: «Il nostro consulente non si è occupato di ciò che concerne il problema della falda, dal momento che sono necessari strumenti molto sofisticati e molto tempo tecnico, elementi che ci condurrebbero a una spesa insostenibile. Sotto le nostre abitazioni la falda acquifera è molto alta. Basterebbe una variazione repentina del suo livello per creare problemi. Con un drenaggio e un convogliamento delle acque, necessario per la costruzione della tangenziale, potrebbe verificarsi lo sprofondamento delle abitazioni. La nostra relazione geologica è stata allegata nel ricorso al Tar dell’associazione Lesignano Futura, ma l’amministrazione, senza tenerne conto ha approvato in tutta fretta il progetto definitivo, prima di ferragosto, quando tutti erano in vacanza». 
E intanto i cittadini continuano a stendere lenzuoli di protesta alle finestre...e non dormono sonni tranquilli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Gio

    16 Settembre @ 09.07

    Il Presidente della Provincia Bernazzoli ha dichiarato di recente ce la qualità della vita degli abitanti della food Valley è importante. Allora così come si sta facendo una tangenziale da Pilastro a Felino e come si è già fatto al Pilastro Lesignano non deve essere trattata diversamente.Ci vuole una VERA TANGENZIALE perchè diversamente con la BREtellina IL TRAFFICO DI CAMION E AUTO VERREBBE AD AUMENTARE A SANTA MARIA DEL PIANO. Già oggi tantissimi ci usano come scorciatoia per Langhirano nonostante la Tangenziale della località "Pilastro". la tANGENZIALE DEVE essere sul piano e non in salita ed evitare sia S. maria che Lesignano. Adesso verranno ultimati altri palazzi e case e il traffico aumenterà sempre di più. Nell Corte ex Stocchi i "quattro casermoni", concetto da città e non da campagna, porteranno altre decine di auto ed è assurdo far percorrere eventualmente via della Rondella cioè scendere a valle per prendere la bretellina di circa 800 metri. Avrebbe senso anche in modo pratico riiuscire a farli transitare oltre S. Maria. Provate nei giorni feriali e non a mettere una telecamera per vedere quanti camion e autovicoli ci attraversano tutti i giorni. Abitanti e non abitanti che sono numerosi. Se per interessi si è voluto costruire allora devno esistere i presupposti per fare una vera viabillità ! Diversamente non si doveva lasciare costruire. Inoltre denuncio la mancanza della Polizia Municipale in piazza a S. maria negli orari di punta. Troppi pensano che quel tratto sia extraurbano ma invece è da 50 orari.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Insinna social network

tv e polemiche

Insinna si vendica: «Il Tapiro censurato da Striscia»

Il rock piange anche Gregg Allman

Gregg Allman

musica

Il rock piange anche Gregg Allman

Superbike: bellezze a bordo pista a Donington

Sport

Superbike: bellezze a bordo pista a Donington Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Les Caves

CHICHIBIO

«Les Caves», qualità tra tradizione e innovazione

Lealtrenotizie

Vicofertile, gli abitanti vogliono i vigilantes

Furti

Vicofertile, gli abitanti vogliono i vigilantes

San Leonardo

Al matrimonio arrivano i carabinieri

Sorbolo

Cassaforte smurata, ladri a colpo sicuro

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Lega Pro

Lucca? Parla Longobardi

Satira

Elezioni: i candidati nel mirino

L'EVENTO

Cantine aperte: il vino di Parma protagonista

Personaggio

Il pilota Leonardi: «Il rally mi ha salvato dal tumore»

Criminalità

Salso, anziana rapinata: le rubano catenina e orologio d'oro

PIETRA DI BISMANTOVA

Scivola sulla ferrata e resta appeso al cavo di sicurezza: ferito 25enne di Parma

PARMA

A fuoco deposito di carta e campana del vetro: due incendi in viale Fratti e via Trieste

COLLECCHIO

Furti e auto forzate nel parcheggio dell'EgoVillage: abitanti esasperati

INCIDENTE

E' morta l'anziana investita in via Pellico

berceto

Scontro tra moto sulla strada del Cento Croci: cadono in tre

sorbolo

L'ultimo binario dell'idiozia: dopo le auto, fingono di finire sotto il treno

4commenti

truffa

Falso avvocato raggirava immigrati tra Parma e Reggio: denunciato

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

EDITORIALE

Miss Italia, Salso saprà ricominciare?

di Leonardo Sozzi

ITALIA/MONDO

URBINO

Bimbo morto di otite: indagati il medico e i genitori, donati gli organi

ravenna

Blue Whale: la Polizia "salva" una studentessa di 14 anni

SOCIETA'

LA PEPPA

La ricetta - Verdure farcite per l’estate

il disco 

Ha un'anima il Robot di Alan Parsons

SPORT

FORMULA UNO

Doppietta Ferrari dopo 16 anni a Montecarlo. Gelo tra Vettel e Raikkonen

Montecarlo

La doppietta Ferrari è di quelle pesanti. Hamilton è il vero sconfitto (ma anche Raikkonen...)

MOTORI

motori

BMW Serie 8, a Villa d'Este il concept della futura generazione

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover