-4°

Provincia-Emilia

Gli abitanti di via della Bassa preoccupati per la tangenziale

Gli abitanti di via della Bassa preoccupati per la tangenziale
1

Giulia Coruzzi

A Lesignano gli abitanti di via della Bassa non cedono: la loro lotta alla tangenziale prosegue, specie da quando l’11 agosto la giunta ha approvato l'esecutività del progetto. A proprie spese una decina di residenti ha interpellato anche Giampaolo Giani, ingegnere geotecnico, per avere l’ennesima relazione geologica. 
«Ci siamo incontrati con il sindaco per esprimere le nostre perplessità e i nostri timori riguardo alla tangenziale che dovrebbe transitare accanto alle nostre abitazioni - spiegano gli abitanti  - Siamo preoccupati per per la stabilità strutturale delle nostre case, che sono l’investimento della nostra vita: la relazione geologica redatta per la costruzione degli edifici parla chiaramente di instabilità del versante, soprattutto in caso di abbondanti precipitazioni». 
Ma a mettere in allerta le famiglie vi sono anche l’inquinamento acustico, luminoso e atmosferico. 
«La risposta dell’amministrazione è stata: «fidatevi, abbiamo fatto una relazione geologica “alta così” che non ha evidenziato nessun rischio di instabilità. Non occorre nemmeno realizzare opere di contenimento del terreno a monte del tracciato... State tranquilli». 
Questa risposta si è rivelata totalmente in contrasto con quanto asserito nella relazione geologica realizzata per la costruzione del nostro quartiere. Per quanto riguarda l’inquinamento non ci è stata data nessuna garanzia, se non quella che non è stata prevista illuminazione del tracciato». 
In seguito alla discordanza delle relazioni geologiche, a proprie spese i cittadini hanno richiesto al professor Giani una nuova relazione. 
«Il calcolo di stabilità sul terreno ha dato il risultato che tutti temevamo - spiegano Walter Marinoni, Giacinta Manfredi e Matteo Cavalca - i fattori di parametri riscontrati risultano di gran lunga inferiori ai coefficienti di sicurezza minimi richiesti dalla legge. L’amministrazione invece assicura che non c'è nemmeno bisogno di opere di contenimento. Come si fa a stare tranquilli se chi progetta una tangenziale lo fa su una carta topografica non aggiornata in cui non sono presenti nemmeno le nostre case?». 
A tutto questo si aggiunge il problema idrico: «Il nostro consulente non si è occupato di ciò che concerne il problema della falda, dal momento che sono necessari strumenti molto sofisticati e molto tempo tecnico, elementi che ci condurrebbero a una spesa insostenibile. Sotto le nostre abitazioni la falda acquifera è molto alta. Basterebbe una variazione repentina del suo livello per creare problemi. Con un drenaggio e un convogliamento delle acque, necessario per la costruzione della tangenziale, potrebbe verificarsi lo sprofondamento delle abitazioni. La nostra relazione geologica è stata allegata nel ricorso al Tar dell’associazione Lesignano Futura, ma l’amministrazione, senza tenerne conto ha approvato in tutta fretta il progetto definitivo, prima di ferragosto, quando tutti erano in vacanza». 
E intanto i cittadini continuano a stendere lenzuoli di protesta alle finestre...e non dormono sonni tranquilli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Gio

    16 Settembre @ 09.07

    Il Presidente della Provincia Bernazzoli ha dichiarato di recente ce la qualità della vita degli abitanti della food Valley è importante. Allora così come si sta facendo una tangenziale da Pilastro a Felino e come si è già fatto al Pilastro Lesignano non deve essere trattata diversamente.Ci vuole una VERA TANGENZIALE perchè diversamente con la BREtellina IL TRAFFICO DI CAMION E AUTO VERREBBE AD AUMENTARE A SANTA MARIA DEL PIANO. Già oggi tantissimi ci usano come scorciatoia per Langhirano nonostante la Tangenziale della località "Pilastro". la tANGENZIALE DEVE essere sul piano e non in salita ed evitare sia S. maria che Lesignano. Adesso verranno ultimati altri palazzi e case e il traffico aumenterà sempre di più. Nell Corte ex Stocchi i "quattro casermoni", concetto da città e non da campagna, porteranno altre decine di auto ed è assurdo far percorrere eventualmente via della Rondella cioè scendere a valle per prendere la bretellina di circa 800 metri. Avrebbe senso anche in modo pratico riiuscire a farli transitare oltre S. Maria. Provate nei giorni feriali e non a mettere una telecamera per vedere quanti camion e autovicoli ci attraversano tutti i giorni. Abitanti e non abitanti che sono numerosi. Se per interessi si è voluto costruire allora devno esistere i presupposti per fare una vera viabillità ! Diversamente non si doveva lasciare costruire. Inoltre denuncio la mancanza della Polizia Municipale in piazza a S. maria negli orari di punta. Troppi pensano che quel tratto sia extraurbano ma invece è da 50 orari.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La serata Plata alle Follie

Pgn Feste

La serata Plata alle Follie Foto

Il dolce e delicato "Equilibrio delle arti": Fabrizio Effedueotto fotografa Alexandrina Calancea

Fotografia parma

Il dolce "Equilibrio delle arti": Alexandrina sul palco Foto

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web

calcio e risate

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web Gallery

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Strisce e sicurezza: rimpallo di responsabilità

Polemica

Strisce e sicurezza: rimpallo di responsabilità

3commenti

Tragedia

Ciao Filippo, amico straordinario

Tragedia

Morto in via Pintor: parenti rintracciati grazie a facebook

Dati Bankitalia

Le rimesse degli immigrati: gli indiani superano i romeni Video

I dati del primo semestre 2016: inviati 24,5 milioni nel mondo dal Parmense

2commenti

Mercato

Guazzo, niente Modena

VALMOZZOLA

Entra in casa, raggira e deruba due anziani

QUATTRO ZAMPE

Torrile, il paese dei cani

Salsomaggiore

«Lasciavamo le porte aperte, ora siamo terrorizzati»

Lutto

Addio a Fallica, il chimico gentile

Incidente

Un mazzo di fiori sul banco: così gli amici hanno ricordato Filippo in classe Video

Il sindaco di Langhirano: "Già chieste le strisce pedonali alla Provincia"

1commento

Tragedia

Filippo, una classe in lacrime. E quella pagella che non vedrà mai

Terremoto

Vigili del fuoco e volontari di Parma pronti a partire per l'Italia centrale Video

tg parma

A Parma dai figli, arrestato latitante siciliano che deve scontare 15 anni

incidente

Incidente sul lavoro a Noceto: grave un camionista

IL FATTO DEL GIORNO

La morte di Filippo: oltre al dolore, la rabbia per i mancati interventi per la sicurezza Video

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le follie del nuovo bigottismo

3commenti

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

ITALIA/MONDO

INGV

Le onde sismiche della scossa 5.5 nel Centro Italia Video

Italia centrale

Terremoto e neve: un morto. Nuova scossa in serata

SOCIETA'

futuro

L'auto volante diventa realtà, prototipo entro il 2017

AGENDA DELL'AUTO

Bollo auto, ecco cosa bisogna sapere

SPORT

lega pro

Il portiere Frattali è del Parma

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery

PROVA SU STRADA

Peugeot 2008, per chi non si accontenta