21°

35°

Provincia-Emilia

Appennino reggiano: donna brutalmente violentata in casa, fermato clandestino vicino di casa

Appennino reggiano: donna brutalmente violentata in casa, fermato clandestino vicino di casa
Ricevi gratis le news
33

Una donna di 40 anni che abita in un paese dell'Appennino reggiano è stata violentata due notti fa da un uomo entrato furtivamente in casa sua. La donna è stata oggetto di particolare violenza: l'aggressore l’ha stuprata e sodomizzata, lasciandola ferita e sotto shock nel proprio letto. Al mattino la donna, con addosso i segni evidenti dell’orribile esperienza, si è presentata ai carabinieri denunciando l’accaduto.
Il presunto stupratore, un marocchino clandestino di vent'anni, è stato sottoposto a fermo e ora è a disposizione del pm Maria Rita Pantani, che coordina l’inchiesta. La donna, fortemente provata, visitata dai medici è stata giudicata con una prognosi di una ventina di giorni.

Il fatto è avvenuto ieri mattina. La donna è andata in caserma in evidente stato di agitazione, sporca di sangue e con graffi al volto. La 40enne ha riferito di essere stata violentata da uno straniero suo vicino di casa. Attorno a mezzanotte e mezza, secondo il racconto fatto dalla vittima ai militari dell'Arma, l'aggressore è riuscito a entrare nella sua abitazione, mentre lei era a letto. Con brutale violenza la 40enne è stata stuprata e sodomizzata dal vicino. Alla fine, lui se n'è andato lasciando la vittima sanguinante nel letto. E mentre la donna è stata portata all'ospedale di Castelnovo Monti - dove i medici hanno emesso una prognosi di una ventina di giorni per le ecchimosi e i segni della violenza - i carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Castelnovo Monti hanno avviato le indagini. Prima di tutto, hanno effettuato un sopralluogo nell’abitazione della donna, dove hanno trovato i primi riscontri con quanto riferito dalla 40enne. In tarda mattinata il giovane accusato della violenza dalla stessa vittima è stato rintracciato e fermato mentre stava rientrando a casa, come se niente fosse. Si tratta di un 20enne del Marocco, clandestino.
Portato in caserma a Castelnovo Monti, il giovane è stato sottoposto a fermo di Polizia Giudiziaria poiché nei suoi confronti sono  stati raccolti gravi indizi. I reati contestati: violenza sessuale, lesioni e violazione di domicilio.
Non sono stati resi noti né il luogo preciso in cui è avvenuta la violenza né le generalità del giovane accusato di stupro per tutelare la vittima. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • alberto

    25 Settembre @ 21.19

    io penso che la castrazione chimica sia un palliativo inefficace contro certi comportamenti , occorrerebbe invece la CASTRAZIONE FISICA così non potrebbe più violentare o peggio ... nessuno e in più ogni volta che gli venisse la tentazione di rifare un atto simile ci penserebbe bene prima.

    Rispondi

  • Geronimo

    25 Settembre @ 18.49

    The Clansman ma non ti stanchi di ripete sempre le solite falsità? basta con i centri sociali i preti di sinistra i comunisti al potere (ma dove, non sarai mica berlusconi in persona che vede rosso d'appertutto), nessuno lo ha difeso, nessuno lo difenderà mai e nessuno gli darà una casa popolare. A proposito i reati commessi dagli extracomunitari sono diminuiti o aumentati? è qualche giorno che non ti vedo sparare numeri a caso. Un'ultima domanda? se calisto tanzi verrà condannato anche io sarò un ladro? sai perchè secondo la tua personale teoria un buono o cattivo si distingue in base alla provenienza, a me risulta che tanzi è di parma, io sono di parma quindi sono un ladro!

    Rispondi

  • Giuseppe

    25 Settembre @ 13.16

    Io penso che lo stupro sia uno dei crimini piu deplorevoli che uno possa commettere ma la cosa che mi fa stare ancora piu male e che ci sono ancora persone che difendono questi maiali dicendo di non generalizzare, ed è ancora più triste che tra i commenti letti ci sono alcune donne che lo fanno.Detto questo sono più che convinto che se a giorni si organizzasse una fiaccolata in centro a Reggio in contemporanea vedremmo i centri sociali protestare e accusare i manifestanti di razzismo...ecco perchè non voterei mai a sinistra anche se sono consapevole che la destra non fa niente ma mi basta sapere che chi ci governa almeno non è razzista con il proprio popolo.

    Rispondi

  • parmense doc

    25 Settembre @ 12.59

    grazie al vostro buonismo scommettiamo che si farà 2 mesi di custodia cautelare e poi fuori in attesa del processo? fuori in italia, non in marocco, così può continuare..

    Rispondi

  • mauro

    25 Settembre @ 12.47

    eh eh molto furbo il commento di piero con un finale impeccabile. ma ha un difetto dove stanno quelli che lui definisce buonisti che difendono a prescindere chiunque appartenga ad una minoranza. Fatto salvo che la persona in questione e per il momento indagata chi mai lo ha difeso perche appartiene ad una minoranza.Caso mai io ci vedo il contrarrio in molti commenti. Quindi piero non esiste nessun parallelismo

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Relax e divertimento al Colle San Giuseppe

PISCINE

Relax e divertimento al Colle San Giuseppe Foto

William, Harry e quell'ultima breve telefonata con Diana

documentario

William, Harry e quell'ultima breve telefonata con Diana

Ascolti; Ciao Darwin 7 in replica vince il sabato sera

Televisione

Ascolti in tv: "Ciao Darwin 7" in replica vince il sabato sera

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Podere Lavinia», tutto il buono della carne

CHICHIBIO

«Podere Lavinia», tutto il buono della carne

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

Incidente a Scarampi

varano

Incidente a Scarampi: grave un motociclista

PINZOLO

Baraye e Calaiò (triplette) protagonisti nella prima uscita stagionale: 14-0

Bedonia

Con la moto in una scarpata al passo del Tomarlo: grave un 45enne

incidenti

Auto contomano in via Cappelluti, frontale: ferita una donna

traffico

Coda tra gli svincoli Autocisa e A1

IL RICORDO

Gli imprenditori ricordano Alberto Greci

1commento

PARMA

Incidente in viale Duca Alessandro nella notte

Scontro attorno all'una e trenta

motori

Grande festa al Paletti di Varano per la Formula Sae Italy Gallery

coldiretti

Agricoltura: siccità ma anche nubifragi, danni in regione per 150 milioni

traversetolo

I segreti della trebbiatura a Castione Gallery

PARMA

Autovelox, speedcheck e autodetector: i controlli della settimana

1commento

Anga

Arare la terra? A Collecchio fanno a gara: foto

1commento

domenica

Tra spaventapasseri, polenta e canoe di cartone: l'agenda

BASSA

Pensionato scomparso: continuano le ricerche nel Po

Da venerdì non si hanno notizie di un 68enne di Soragna

LA TESTIMONIANZA

«Ha aggredito un ragazzo, poi se l'è presa con me»

3commenti

Il caso

Le liti stradali? Dilagano. Anche a Parma

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I misteri delle bollette: le multe al tempo della crisi

di Michele Brambilla

CONCORSI

Gazzareporter: manda le tue foto e "cartoline" e vinci

ITALIA/MONDO

venezia

Donna accoltellata dall'ex marito che poi chiama i carabinieri e confessa

Moto

Tragedia nel motocross: morto a 13 anni

SPORT

nuoto

Mondiali: Italia subito sul podio, Detti bronzo nei 400sl

PARMA

I nuovi acquisti crociati: il portiere Michele Nardi e l'attaccante Marco Frediani Video

SOCIETA'

Malore

Frassica in ospedale per una bevanda ghiacciata

IL DISCO

Deep Purple, dal Giappone con furore

MOTORI

MERCEDES

Classe X, la Stella attacca il segmento dei pick-up

NOVITA'

Opel Insignia GSi, berlina per veri intenditori