10°

22°

Provincia-Emilia

Don Dall'Olio racconta la gente della Val Parma

Don Dall'Olio racconta la gente della Val Parma
Ricevi gratis le news
0

Giulia Coruzzi
Un pomeriggio di storia, tradizioni e impegno civile quello che si appresta a vivere Lesignano domani, a partire dalle 16, in occasione della ricorrenza di San Michele Arcangelo, patrono del capoluogo.
La sala del consiglio di piazzale Silva si trasformerà, come ogni anno, in luogo di scambio di esempi ed esperienze per la consegna degli attestati di civica benemerenza. Ma l’appuntamento più atteso è la presentazione del libro di don Enrico Dall’Olio, «Gente della Val Parma», che permetterà all’autore di dialogare e confrontarsi con il direttore della Gazzetta di Parma Giuliano Molossi.
«L'opera lascia rivivere nella memoria il ricordo di care persone che ci hanno preceduto nel cammino della vita nella cara Vallata del Parma nonché Terra Matildica, ricca di storia e di piacevoli tradizioni» spiega don Enrico Dall’Olio.
Un testo innanzitutto umano, da cui traspaiono una profonda pietas e un sincero affetto per la gente della Val Parma. «Nel libro si ritrovano personalità chiave del nostro territorio - spiega il vicesindaco di Lesignano Luigi Gandolfi -. Dal regista Mario Lanfranchi al commerciante Ennio Petrolini fino al muratore Lillo Angelo Dazzi; dagli insegnanti ai sacerdoti: sono tanti coloro che trovano spazio nella memoria di don Enrico che qui ha passato 40 anni della sua vita».
Inconfondibile stile A narrare la storia difficile del dopoguerra, così come le speranze della ripresa, sono proprio le vite delle persone. Da sempre fedele alla cultura classica, don Dall’Olio scrive con il suo inconfondibile stile che si arricchisce qui di sincera umanità.
Corredato da foto e ricco di documenti, «Gente della Val Parma» risulta per le generazioni più giovani un utile strumento per ricostruire le tracce che portano a noi.
Via migliore «La lettura di questi profili può interessare i più giovani - aggiunge don Dall’Olio -. Perché possano prendere atto dei sacrifici e delle difficoltà che i nostri cari hanno dovuto affrontare per farci crescere, indicandoci la via migliore per essere felici». Alle 18, dopo la presentazione dell’opera, verrà illustrato il progetto di recupero degli edifici dell’ex Beneficio parrocchiale, presto destinati ad accogliere il Museo del Norcino: gli strumenti della norcineria domestica e dei reperti della civiltà contadina donati da don Dall’Olio alla comunità lesignanese avranno una loro collocazione proprio nel comune in cui il parroco ha trascorso la gran parte della propria esistenza.
Quando don Enrico lasciò Lesignano nel 2008 alcuni fedeli lo avevano salutato con parole di gratitudine: «Ci sentiamo tutti onorati di avere avuto un sacerdote di così alta autorevolezza ed intelligenza. L’abbiamo sempre ammirato al servizio del Vangelo, nelle sue prediche lucide e aperte, nella proposta della perfezione cristiana, nella fedeltà a Dio, nell’amore per i grandi valori dell’esistenza. Tutti l’abbiamo apprezzato come sacerdote scrittore, ma ugualmente come pastore zelante e affidabile». Domani sarà un’occasione per la comunità di ritrovarlo, ancora una volta, a Lesignano.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Andrea Spigaroli

Andrea Spigaroli

MUSICA

X Factor, il parmigiano Andrea Spigaroli va avanti (Con polemica)

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Cattani, imprenditore illuminato e professore ad honorem

UNIVERSITA'

Cattani, imprenditore illuminato e professore ad honorem

di Katia Golini

Lealtrenotizie

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

DUPLICE OMICIDIO

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

mafia

Riina non sta bene, non si può muovere dall'ospedale di Parma: slitta il processo

Carcere Parma, per motivi salute no trasferimento da ospedale

Trasporto pubblico

Autobus: accolto dal Tar il ricorso Tep

3commenti

Via Trento

La rivolta dei residenti contro l'open shop

4commenti

Blitz

Controlli affitti: arrestato un 41enne

1commento

elezione del segretario

Pd , 19 congressi su 51: testa a testa Cesari (229 voti) Moroni (223)

inquinamento

Bollino rosso al nord, 24 città "fuorilegge" per smog. Anche Parma

Legambiente, Torino maglia nera. E a Milano prime misure traffico

4commenti

La storia

«I miei 41 anni da medico tra i monti del Nevianese»

1commento

Inchiesta

I ragazzi a scuola da soli? tutti d'accordo

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: oggi alle 16 il finalista del gruppo 8

Lutto

Neviano piange il sarto Daniele Mazza: vestì tutto il paese

Fidenza

I ladri si ripresentano alla Pinko

serie B

Sondaggio: momento "opaco" del Parma, dove migliorare?

5commenti

Dramma

Tragica maratona, muore 49enne di Polignano Video

L'esperto: "Non sottovalutare i campanelli di allarme" (Video)

Tg Parma

Via Langhirano: 16enne a piedi travolta da un'auto, è al Maggiore Video

Parco Bizzozero

Donna presa a pugni dai tifosi pescaresi

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

NOSTRE INIZIATIVE

Con la Gazzetta lo speciale Salute e benessere

EDITORIALE

La stretta di mano che va oltre la retorica

di Patrizia Ginepri

2commenti

ITALIA/MONDO

giallo

Ritrovata Dafne Di Scipio, la ventenne scomparsa a Varese

iraq

Kirkuk, Trump: "Non ci schieriamo, non dovevamo stare lì"

SPORT

prossimo avversario

Posticipo del lunedì: Entella-Empoli 2-3

Indonesia

Portiere muore dopo scontro in campo Video choc

SOCIETA'

meteo

Ophelia (polveri del Sahara) colora di rosso Londra e l'Inghilterra

tg parma

Gattile: ecco il corso per volontari

MOTORI

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»

EMISSIONI

Slovenia, dal 2030 stop ad auto benzina o diesel