10°

Provincia-Emilia

A Limido si muove la vecchia frana. Gli abitanti: "Abbiamo paura"

A Limido si muove la vecchia frana. Gli abitanti: "Abbiamo paura"
0

Cristina Pelagatti
«Dio non voglia che il prossimo inverno ci tocchino pioggia e neve come l’anno passato, perché se così fosse non so che fine potremmo fare». Le parole di Graziano Bonzanini sintetizzano  la preoccupazione che  - come un tarlo, sempre più pressante con l’approssimarsi della «brutta stagione» - assilla gli animi degli abitanti della località Limido di San Vitale Baganza, i quali devono fare i conti con il riattivarsi di un’antica frana che minaccia, case, campi ed attività produttive.
 Già nel 2009 gli abitanti della zona hanno notato che il terreno era in movimento ma la situazione è precipitata nella scorsa primavera. I cittadini non sono restati con le mani in mano ed hanno avvertito tutti gli enti preposti che hanno effettuato i sopralluoghi del caso: dal Comune di Sala Baganza al Consorzio di Bonifica Parmense, dall’assessorato all’agricoltura della Provincia al Consorzio del bacino del Po «Limido è minacciato da una frana pericolosa e la collina sta scendendo- ha affermato Silla Cavagni, mostrando le carte e la perizia del Consorzio della bonifica parmense datato 27 luglio 2010 che parla di «riattivarsi di un vecchio movimento franoso» e di «fabbricati con significative lesioni». «La nostra speranza- ha commentato Silla Cavagni- è che gli enti si attivino. La mia casa ha crepe enormi anche nei muri portanti, abbiamo sistemato la casa a fianco ma il problema è serio, abbiamo un marciapiede dietro casa che si è rialzato ed una porta che non si apre più a causa dello spostamento del suolo. Sembra quasi che la mia casa, in fondo alla vallata, faccia da argine alla frana. Noi possiamo fare dei minimi interventi, e li stiamo facendo, a nostre spese, ma serve un intervento importante nel sottosuolo. Sappiamo che i vari enti si sono già incontrati per vedere come muoversi, speriamo che si faccia qualcosa prima di ritrovarci tutti in Baganza» ha concluso con ironia.
 All’apice della frana, Graziano Bonzanini è sul  trattore per  scavare un solco nel suo terreno che possa fungere da minima barriera di raccolta acque in caso di pioggia. Bonzanini vive a fianco della valle «incriminata» e nella sua stalla in cemento armato, dove albergano circa 30 capi di bestiame, si è trovato con crepe e spostamenti di struttura poco rassicuranti. «Quello che possiamo fare da soli è ben poco, ci proviamo, ma qui c'è bisogno di drenaggi e di un lavoro importante. Speriamo che, visto che la questione pare sia economica, i vari enti trovino le risorse per intervenire: la frana continua a lavorare con forza e siamo tutti molto preoccupati».
 Tra le persone interessate dal movimento franoso ci sono almeno 5 nuclei familiari, senza contare chi ha attività produttive sulla vallata o i campi da coltivare, come Palmira Piazza. «Giusto ieri ho fatto mettere a posto, ovviamente a mie spese, una parte del mio terreno piena di buche e montagnole, con la terra che scivolava via. Quando guardavo il campo dalla finestra mi faceva paura. Ma sono piccole cose che servono a poco: serve un intervento serio e noi viviamo con un po' d’angoscia, come tanti altri nella valle non direttamente coinvolti, perché non si sa questa frana cosa possa comportare e dove possa arrivare». E a questo punto i cittadini di Limido  restano in attesa di una risposta dalle istituzioni che getti uno squarcio di ottimismo sul loro futuro.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

Striscia la notizia

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

Rispunta Rosy Maggiulli. Intervistata da Playboy

gossip

Rispunta Rosy Maggiulli. Intervistata da Playboy

CONCORSO

GAZZAREPORTER

Racconta l'inverno e vinci: le foto dei lettori Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Il rugby irrompe in scena. E arriva il "bello" Sergio Muniz

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Duc, si lavora per riaprirlo

Il caso

Duc, si lavora per riaprirlo

CRIMINALITA'

Razzia di tonno, liquori e caffè in un magazzino

agenda

Weekend a Parma e in provincia: protagonista il Carnevale

CALCIO

Parma, i conti tornano

Collecchio

E' morto a 51 anni Massimiliano Ori

Lutto

Franco Scarica, addio alla fisarmonica da Oscar

Ambiente

Attiva la nuova Ecostation di via Pertini nel parcheggio di via Traversetolo

Donatori

Elezioni Avis: Giancarlo Izzi «in pole»

AL CAMPUS

Elio e le Storie Tese in forma per l'Europa

RUGBY

Zebre, altro mesto rinvio

viale mentana

Auto si ribalta e sbatte contro altre vetture: donna incastrata, 5 feriti Foto Video

FelegarA

Auto distrutta dai vandali nella notte

I teppisti sapevano come agire, hanno usato una candela da automobile: rompe il vetro facilmente e fa poco rumore

foto dei lettori

Fontana di Barriera Repubblica

maltempo

Allerta meteo Protezione civile: forti temporali in Emilia Romagna

Allerta arancione per il rischio idrogeologico

arresti

Trafficanti seguiti da Fidenza a Parma: avevano in auto un kg di eroina

tg parma

Legionella, Comune e Ausl varano un protocollo di intervento Video

11commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

EDITORIALE

Anche i robot dovranno fare il 730?

di Paolo Ferrandi

1commento

ITALIA/MONDO

FORT LAUDERDALE

"Musulmano?", figlio Mohammed Ali fermato in aeroporto

Calcio

C'è l'accordo: lo stadio della Roma si farà

WEEKEND

L'INDISCRETO

Da Presley a Hemingway: nipoti d'arte

1commento

45 anni fa: il disco

Catch bull at four - Quando Cat Stevens cantava in latino

SPORT

Calciomercato

Ranieri: "Il mio sogno è morto"

intervista

Arancio: "Campionato d'Eccellenza ad hoc per  il rugby a 7"

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia