-5°

Provincia-Emilia

Il rombo delle moto per l'ultimo viaggio di Marco Furini

Il rombo delle moto per l'ultimo viaggio di Marco Furini
0

Simona Valesi
Il rombo delle moto da cross, le sue preferite, ha accompagnato l’ultimo viaggio di Marco Furini tra due ali di folla che hanno riempito la campagna attorno alla piccola chiesa di Fossa, dove si sono tenuti i funerali . Attorno alla famiglia in lacrime si è stretta tutta Roccabianca, i compagni di scuola dell’Ipsia di Busseto, gli amici d’infanzia, i colleghi dell’università di Parma dei familiari, tutti coloro che hanno conosciuto il ragazzo.
La cerimonia funebre si è svolta, infatti, all’aperto per consentire alla gente che ha gremito il viale di assistere alle esequie. I genitori lo hanno voluto ricordare con un breve scritto letto durante la messa, davanti alla chiesetta: «Sei nato quando gli altri tuoi fratelli erano già grandicelli, la mamma ti ha custodito come un tesoro. Avevi grandi occhi azzurri ed eri gracile. Sei diventato alto e robusto, con grandi mani, e il nonno ti ha insegnato i segreti dell’agricoltura. Amavi la vita di campagna, all’aria aperta. Eri orgoglioso della tua collezione di trattori. Era sempre grazie a te se il prato davanti a casa era falciato e ordinato, la legna per l’inverno preparata, i cani custoditi, e voltati i materassi per la nonna. Tra un calcio al pallone e il rombo dei motorini vicino al tuo Taro, sei giunto al termine del tuo cammino terreno. Noi ora vogliamo credere che sei ancora accanto ad un fiume, invisibile, felice a pescare. Ciao piccolo grande Marco, ti vogliamo sempre bene».
Don Agostino Bertolotti ha celebrato la messa assieme a don Andrea Mazzola e ha ricordato la figura di Marco come l’ha conosciuta: «Sono davvero impressionato da tanta solidarietà. Un anno fa avevamo riso tanto insieme per uno scherzo che Marco aveva combinato. Ti ricorderemo così com'eri, sempre sorridente».
Gli amici del sedicenne hanno lasciato affissi agli alberi del viale del cimitero di Fossa, dove Marco è stato tumulato, brevi frasi che riportano alla mente i bei momenti passati in compagnia: «Ci mancherà il tuo sorriso, la tua risata, la tua strana camminata. Ogni volta che vedremo una moto, ogni volta che vedremo un pescatore, o un trattore, penseremo a te. Ciao Furo, piccolo grande uomo, grande lavoratore»; «Ciao Marco, è strano essere qui. Il tuo sorriso e le tue risate saranno la nostra forza, sarai sempre con noi. Possa tu essere volato nel cielo più bello, con acque limpide dove poter pescare ancora. Marco, per il cielo è un po' presto ma per l’inferno non c'è posto».
La musica, che Marco amava tanto, ha accompagnato il suo ultimo saluto: Rosita Bonelli ha cantato per lui l’«Ave Maria» di Celine Dion.
Marco lascia la mamma Daniela, il papà Angelo, la sorella Ilaria, il fratello Pietro, i nonni Rialdo e Diva, Laura e Anna. La scomparsa di Marco, a soli sedici anni, è stato un colpo durissimo non solo per la famiglia ma per tutta la comunità di Roccabianca. Ora riposa nel piccolo cimitero di Fossa, nella campagna che ha amato tanto.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

1commento

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

«Preso a calci e pugni per divertimento»

3commenti

LEGA PRO

Parma-Santarcangelo: i crociati provano a riprendere il volo Diretta

Weekend

Una domenica tra musica e fuoristrada: l'agenda

Protezione civile

I volontari parmigiani al lavoro nelle Marche

La storia

Rocco e Giulia, salumieri a Innsbruck

1commento

elezioni

Pizzarotti, è ufficiale: "Mi ricandido" Video . Dall'Olio si ritira: "Sostengo Scarpa"

21commenti

graffiti

Il sottopasso dello Stradone? Galleria di street art Foto

GRANDE FIUME

Il Po in secca? Attrazione per i turisti

PEDEMONTANA

Polizia municipale, multe in aumento

2commenti

bedonia

Violenze sul padre per anni, arrestato un 40enne Video

IL CASO

Vigili, la Fabbri si scusa con Bonsu e lo risarcisce

Lettera al giovane ghanese, che riceverà 20mila euro

Langhirano

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

2commenti

commozione

Langhiranese: un minuto di silenzio per Filippo Video

commemorazione

Il liceo Bertolucci si prende per mano: "Ciao Filippo"

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

incidente

Bus ungherese, il console: "I due figli del prof 'eroe' sono morti"

Rigopiano

Francesca che dall'ospedale aspetta il suo Stefano

WEEKEND

LA PEPPA CONSIGLIA

La ricetta - Pasticcio di patate formaggi e verdure

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

SPORT

sport

Il Coni premia i suoi campioni parmigiani: le foto

Sport Invernali

Il cielo è azzurro a Kitzbühel: Paris fa l'impresa

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto