Provincia-Emilia

Tornolo: 80enne in carcere per abusi sulle nipoti

Tornolo: 80enne in carcere per abusi sulle nipoti
Ricevi gratis le news
5

I carabinieri di Bedonia, in collaborazione con i colleghi del Radiomobile della Compagnia di Borgotaro, hanno arrestato un pensionato di 80 anni residente nel comune di Tornolo, condannato alla pena definitiva di 11 anni di carcere per «violenza sessuale aggravata e continuata in danno di minore discendente». In base a quanto emerso dalle indagini e dal processo, l'uomo ha commeso abusi su due nipotine e due loro cugine. Le generalità dell'uomo non sono state rese note.

Le indagini sono iniziate nel marzo 2008, in seguito a una segnalazione alla magistratura fatta dai Servizi sociali della Comunità montana Ovest. Due genitori avevano scoperto una serie di abusi subiti dalle due figlie ad opera di un nonno cui spesso venivano affidate, quando papà e mamma andavano al lavoro. Gli abusi sono avvenuti anni fa, quando le vittime erano bambine. I militari hanno avviato la difficile indagine, con l'aiuto delle assistenti sociali e soprattutto dei genitori e di una zia delle giovani. La presenza e il supporto dei famigliari è stata particolarmente importante per aiutare le vittime degli abusi ad affrontare la denuncia e le indagini, dovendo ripercorrere quanto accaduto davanti ai militari dell'Arma.

Le ragazze si sono dapprima confidate fra loro, per poi riferire tutto agli ignari genitori che, increduli per quanto accaduto, hanno trovato la forza per presentarsi agli assistenti sociali. Le ragazze hanno raccontato agli inquirenti che gli abusi erano iniziati attorno all'età di 6 anni. Le violenze, riferiscono i carabinieri, avevano coinvolto anche altre due nipoti dell’uomo, che le portava in un capanno - diceva - per mostrare loro gli animali che vi custodiva.
I carabinieri hanno appurato che le due bimbe da cui è partita l'indagine e le due cuginette avevano subìto, per periodi compresi tra 2 e 6 anni, violenze sessuali. L'anziano aveva sempre detto che si trattava solo di «giochi» e ordinava sempre alle bimbe di non raccontare nulla ai genitori, altrimenti avrebbe fatto loro del male. Acquisiti indizi che i militari definiscono «incontestabili», il pm Anna Ferrari richiese un’ordinanza di custodia cautelare al gip Pietro Rogato. Ordinanza emessa nell'agosto 2008, con la concessione degli arresti domiciliari e il divieto di ricevere minorenni in casa se non in presenza di altre persone.
Nel febbraio 2009, innanzi al gup del Tribunale di Parma è stato celebrato il processo a porte chiuse. La più grande delle nipoti, che per prima si era confidata con i genitori e aveva convinto la sorella a fare altrettanto, ha riferito gli abusi subiti nella casa del nonno e nel capanno. L'uomo è stato condannato alla pena di 14 anni di reclusione in primo grado, rimanendo però sempre agli arresti domiciliari, e al risarcimento dei danni, per i quali in seguito è stato emesso un decreto di sequestro conservativo dell’abitazione.
Nel febbraio di quest'anno la Corte d’Appello di Bologna ha confermato interamente la validità dell’impianto accusatorio, riducendo la pena a 11 anni di reclusione poiché i reati commessi in un determinato periodo si erano nel frattempo estinti per prescrizione. Nei giorni scorsi la Corte di Cassazione ha rigettato il ricorso dei legali dell'anziano contro la condanna, confermando interamente la sentenza della Corte d’Appello. La Procura generale di Bologna ha emesso un ordine di carcerazione, per cui l’uomo è stato prelevato dai carabinieri di Bedonia dalla sua abitazione e portato in carcere.
I militari - in accordo con i famigliari delle vittime - sottolineano l'importanza di sporgere sempre denuncia alle autorità quando avvengono fatti di questo tipo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Nadia

    27 Settembre @ 11.41

    gli auguro di cuore di trovare in carcere qualcuno che faccia a lui quello che le sue nipoti hanno dovuto subire per anni. buttate via la chiave!

    Rispondi

  • Giorgia

    27 Settembre @ 09.36

    Beh...anche se c'è una legge del genere credo che per certi reati non dovrebbe nemmeno esistere la prescrizione!!!!

    Rispondi

  • bruno conti

    26 Settembre @ 22.02

    nome e cognome del gentiuomo

    Rispondi

  • mauro

    26 Settembre @ 13.17

    ma non eiste una norma, una legge per cui un ultra settantenne o settantacinaquenne non puo' restare in carcere?

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

Intervista

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

2commenti

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Fidenza

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Piene,la situazione migliora. In serata riapre il ponte di Sorbolo

parmense

Piene, la situazione migliora. In serata riapre il ponte di Sorbolo

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2

Sommerso anche il cortile della Reggia

1commento

tg parma

Colorno sott'acqua, i cittadini: "Non si poteva evitare?" Video

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

piena

Viarolo, auto in balia delle acque. Escluse persone all'interno

incidente

17enne investito sulla tangenziale a Sanguigna: è in Rianimazione

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

3commenti

maltempo

Emergenza elettricità: 8mila utenze isolate nel parmense

1commento

copermio

Salvataggio in gommone di tre persone e un cane bloccati in un capannone Video

piena

Il sindaco di Sorbolo: "I cittadini non si mettano in pericolo: via dagli argini" Video

IL CASO

Via Cavour, 17enne aggredito e rapinato dal «branco»

6commenti

Salsomaggiore

Maltempo, auto imprigionata con a bordo tre bimbi

Brumotti

Arriva "Striscia la Notizia", fuggi fuggi di pusher in Pilotta e a San Leonardo Le foto

26commenti

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

TRASPORTI

Tep, revocato lo sciopero del 14 dicembre

AVEVA 46 ANNI

Fidenza, stazione più triste senza Luca, il suo giornalaio

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

PARMA

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno  

1commento

ITALIA/MONDO

austria

Esplosione impianto di gas: interrotto il flusso tra Russia e Italia. Calenda: "Oggi stato d'emergenza"

sudafrica

Rissa in carcere, ferito Pistorius

SPORT

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

4commenti

Sport USA

NBA, altro infortunio per Gallinari

SOCIETA'

fidenza

Coduro, 25 mici a rischio sfratto

Ministero

Farmaci più cari di notte: raddoppia il supplemento

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

Auto-moto-pedoni

Guidare su neve e ghiaccio: le 10 regole