Provincia-Emilia

Bosco di Corniglio, coro di "no" alla centrale a biomasse

Bosco di Corniglio, coro di "no" alla centrale a biomasse
1

di Beatrice Minozzi
E'stato il tema «caldo» della serata, quello che più di tutti ha provocato accese discussioni durante l’incontro tra l’amministrazione di Corniglio e la cittadinanza venerdì sera a Bosco. E'il progetto della centrale a biomasse legnose che potrebbe - il condizionale è d’obbligo - sorgere proprio a Bosco, nell’area dell’ex caseificio.
Un progetto che ha da subito riscontrato l’opposizione della cittadinanza e del Comitato Val Parma, che ha superato abbondantemente quota 1000 firme. Dopo una breve introduzione, durante la quale il sindaco Massimo de Matteis e la maggioranza hanno esposto l’attività amministrativa del primo anno di mandato, l’attenzione si è subito spostata sul progetto «centrale». «Qualcuno pensa  siano già state prese decisioni definitive, ma non è così - ha esordito De Matteis dopo aver ringraziato i presenti e il Comitato per essersi dimostrato partecipe e propositivo ed aver assicurato di coinvolgerlo prima di prendere qualsiasi tipo di decisione -. Dobbiamo però essere consapevoli delle nostre risorse naturali per la produzione di energia elettrica o calore. Certo, potrebbero esserci degli scotti da pagare, ma i benefici occupazionali ed economici sarebbero enormi». Il sindaco ha poi avanzato l’ipotesi che, se mai la centrale dovesse essere realizzata, «ci sarebbe un avvicinamento di capitali importanti sul nostro territorio, che potrebbero riversarsi anche sulla seggiovia di Lagdei».
Il consigliere di minoranza Nando Donnini ha replicato dichiarandosi soddisfatto che il sindaco «abbia riconosciuto finalmente il comitato, pur avendolo tacciato, in passato, di terrorismo», accusa alla quale De Matteis ha risposto negando di aver mai fatto un’affermazione simile. «Siamo davanti ad un palese tentativo di trovare grosse fonti di guadagno da parte di un’amministrazione che per ora ha fatto molto poco - ha incalzato il capogruppo di minoranza, Claudio Del Monte -. Quel che è certo è che saremo favorevoli all’iniziativa solo se proporzionata alle caratteristiche del nostro territorio».
«Il comitato non è contrario alla biomassa in generale - ha spiegato uno dei membri, Mario Simonetti -, ma a questa biomassa. Il progetto presentato è altamente speculativo, e se essere trasparenti ed informare la gente vuol dire essere terroristi, io sono orgoglioso di esserlo».  Una proposta è arrivata da Italo Pizzati, che ha seguito il tema della centrale sin dalla sua nascita, nel 2003, quando doveva essere un piccola impianto che avrebbe potuto risolvere il problema del bostrico che aveva attaccato gli abeti della zona. «Resettiamo tutto - ha proposto - ripartiamo da zero, ipotizzando un discorso a ciclo chiuso, tracciabile e a km zero». Un’altra alternativa è emersa dalle parole dell'imprenditore Giovanni Cattani:  «Perché non ci buttiamo sul fotovoltaico - ha proposto -: non è inquinante ed è altamente remunerativo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • mjolnir

    27 Settembre @ 08.55

    L'importante e dire sempre no. A tutto. No al nucleare che è pericoloso, no all'eolico che deturba il paesaggio, no alla biomassa che è speculativa. facciamo un fotovoltaico e dove lo mettiamo? Nei campi dei contadini al posto dell'erba medica? Non mi pare che a Bosco di Corniglio ci siano distese di tetti, atte ad ospitare migliaia di pannelli, ma si possono sempre costruire. Oppure ognuno mette il fotovoltaico a casa propria. Si certo, voglio proprio vedere...

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

I 100 anni di Kirk Douglas

Youtube

I 100 anni di Kirk Douglas Video

Rosy Maggiulli torna... in pista

Monza

Rosy Maggiulli torna... in pista

Guns N' Roses all'autodromo di Imola

Il 10 giugno

Guns N' Roses all'autodromo di Imola

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Terremoto: cosa rischia Parma

TERREMOTO

Ma Parma quanto rischia?

1commento

Lealtrenotizie

Arriva la sala scommesse, scoppia la polemica

SAN LEONARDO

Arriva la sala scommesse, scoppia la polemica

Raid notturno

All'asilo di San Prospero rubati i soldi per l'altalena

Solidarietà

Sisma, il cuore di Parma c'è

PENSIONI

Novità sul ricongiungimento dei contributi

Palanzano

Sandra, la «musicista» delle campane

Progetto

L'auditorium a Busseto? Per ora non si fa

Lega Pro

Oggi Parma-Bassano

Salsomaggiore

Addio a Lorenzo, aveva solo 15 anni

LEGA PRO

D'Aversa per la panchina, ballottaggio Sensibile-Faggioni per il ds. E' questione di ore Video

gazzareporter

Scia e aerei: mistero nel cielo di Parma Video

4commenti

incidente

Auto si ribalta a Fidenza: un ferito grave

Anteprima Gazzetta

Terremoto: l'aiuto di Parma

Domani si parla anche di San Leonardo, di coca a Sorbolo, di un incredibile furto a un asilo

parma senza amore

Dieci frigoriferi (con materasso e rifiuti) sul marciapiede di via Boraschi

9commenti

vandali in azione

Manomettono il defibrillatore in piazza: presi (grazie a un cittadino)

2commenti

Sorbolo

Addio a Roberta Petrolini, la voce della Cri

cantieri e eventi

Come cambia la viabilità a Parma in settimana 

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

LETTERE AL DIRETTORE

Una piccola storia nobile

2commenti

EDITORIALE

Dal sexting al ricatto: pericoli on line

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

francia

Parigi, tutti salvi. Il rapinatore in fuga

PISA

Bimba di 6 anni muore soffocata da una spugna a scuola

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

SPORT

ERA IL 2005

Rosberg, quel giorno a San Pancrazio...

1commento

SERIE A

Il Napoli travolge l'Inter di Pioli: 3 a 0

MOTORI

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)

BOLOGNA

Le ragazze
del Motor Show Fotogallery