21°

Provincia-Emilia

Langhirano: arresto non convalidato per l'assistente domiciliare, che risarcirà l'anziana derubata

Langhirano: arresto non convalidato per l'assistente domiciliare, che risarcirà l'anziana derubata
8

Questa mattina è stato celebrato il processo per direttissima a carico dell'assistente domiciliare finita in manette con l'accusa di aver derubato la donna di cui doveva prendersi cura. Il giudice Nigro non ha convalidato il fermo per l'operatrice sotto accusa, essendo emerso che i militari hanno trovato in suo possesso 50 euro sottratti all'anziana. Trattandosi quindi di furto semplice (per il quale l'arresto è facoltativo) e di una modica cifra, il giudice non ha convalidato l'arresto. Il processo poteva continuare su querela di parte, ma i famigliari dell'anziana non l'hanno presentata. Le parti si sono accordate per un risarcimento.

L'INIZIO DELLA VICENDA. Entrava nella casa di un'anziana per aiutarla nella cura personale quotidiana, ma nel frattempo ne approfittava per fare bottino. Fino a quando ieri la donna - un'operatrice sociosanitaria di 40 anni - è caduta nella trappola dei carabinieri di Langhirano: i militari dell'Arma l'hanno sorpresa con 300 euro inconfondibili euro appena sottratti dal portafoglio dell'assistita. L'operatrice sociosanitaria, una parmigiana, è stata arrestata in flagranza per furto e oggi sarà celebrato il processo per direttissima.
La 40enne è una dipendente della cooperativa Proges, che ha in appalto dall'Asp Sud-Est i servizi a domicilio che riguardano gli anziani. E proprio l'Azienda di servizi alla persona con sede a Langhirano ieri ne ha disposto l'immediato allontanamento. A notare ammanchi inspiegabili era stata la figlia dell'anziana assistita. Dai sospetti alla richiesta di intervento dei carabinieri di Langhirano. (Tutti i dettagli sono nell'articolo di Chiara Cacciani a pagina 19, sulla Gazzetta di Parma in edicola oggi)

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • langhiranese

    07 Ottobre @ 13.48

    Sara,la conosco anche io questa persona...ti do tutte le ragioni del mondo su quello che hai scritto..comunque voi continuate ad andare a testa alta,voi non centrate niente!!! non pensavo che una persona che conosco facesse una cosa del genere e proprio come solito in italia non la "fanno pagare",basta un risarcimento???per me no,hai commesso un grave errore e adesso nn la puoi scampare così facilmente....QUESTA è L'ITALIA!!!!

    Rispondi

  • uno chiunque

    07 Ottobre @ 09.48

    Non penso che sapere il nome cambi qualcosa, il danno è stato fatto, quindi uomo o donna che sia ha sbagliato\a e va punito\a. E comunque, rubare poche centinaia di euro, non è niente in confronto all' uccisione di una nipote (Sarah).

    Rispondi

  • lella

    06 Ottobre @ 18.30

    Niente di nuovo, anche a mia suocera 17 anni fa era successo la stessa cosa per più volte, sparivano i soldi da casa mentre eravamo al lavoro; si pensava che data l'età mia suocera li nascondesse. Stanchi, abbiamo fotocopiato le banconote, e rientrati di sorpresa in casa abbiamo scoperto il tutto. Che fare???, abbiamo avvisato la coordinatrice dei servizi sociali del quartiere, l'assistente domiciliare non è più venuta a casa nostra, ma siamo sicuri che sia stata licenziata??

    Rispondi

  • Sara

    06 Ottobre @ 16.20

    Io, da collega (purtroppo) di questa persona, mi sento tradita. Mi dispiace solo per me e le mie colleghe che, nel nostro bellissimo lavoro, ci credevamo, ci crediamo e ci crederemo sempre. Spero solo di non perdere totalmente la fiducia del comune, ma soprattutto la fiducia dei "nostri anziani" e rispettive famiglie. Non abbiamo nulla da nascondere e continueremo a fare stare bene i nostri utenti come abbiamo sempre fatto, perchè è questo quello che conta, anche se per un bel pò di tempo ci vergogneremo di andare al lavoro e saranno giorni infiniti. Sara.

    Rispondi

  • Sara

    06 Ottobre @ 16.13

    io, da collega (purtroppo) di questa persona, posso solo sperare di non perdere completamente la fiducia da parte del comune, ma soprattutto da parte degli anziani e delle rispettive famiglie. Mi dispiace solo per me e le mie colleghe, che nel nostro bellissimo lavoro ci credevamo, ci crediamo e ci crederemo sempre, anche se per un pò di tempo ci vergogneremo di andare a lavorare. Non abbiamo nulla da nascondere e continueremo a fare stare bene i nostri anziani come abbiamo sempre fatto.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

3commenti

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - Il "nuovo" Ponte Italia

Le serate special al Cafè 47

Era qui la festa

Le serate special al Cafè 47

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

musica

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Lealtrenotizie

Frontale a Pilastro, nessun ferito grave

LANGHIRANO

Frontale a Pilastro, nessun ferito grave

soccorso alpino

Pietra di Bismantova, il ferito è un 43enne di Carpi Il video del salvataggio

Cede un chiodo durante la ferrata: cade nel dirupo

musica

Inaugurato il Centro Toscanini: guarda chi c'era Fotogallery

1commento

CULTURA

Porte aperte all'Ospedale vecchio: tutti in coda con il FAI Fotogallery

Giornate di primavera: domenica si visita l'Università

Dopo l'assoluzione

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

"Vivo a Barriera Bixio, lavoro e ho buoni amici"

13commenti

Tg Parma

Tariffa rifiuti in aumento? Federconsumatori: "Una beffa" Video

allarme

Piazzale Lubiana, trovata polpetta con chiodi: chiusa l'area cani

4commenti

polizia

Emergenza furti: razzia di vestiti nella notte allo Spip Video

PARMA CALCIO

Intitolato a Tito Mistrali il campo da calcio di via Taro

Esordì nel 1925. Era il bomber con la "retina"

1commento

LEGA PRO

Sotto di 2 gol, il Pordenone ne segna 7 e aggancia il Parma! Domani crociati a Gubbio

AGENDA

Un weekend alla scoperta dei castelli

Sentenza

Multa ingiusta. E stavolta è Equitalia che deve pagare

3commenti

Formaggio

La grana del grana

Profughi

«Lasciati senza cibo per 7 giorni»

10commenti

Autosole

L'ambulanza tampona, il paziente a bordo trasferito sull'elicottero

Medicina

L'osteopatia nella cura della endometriosi

Da uno studio fatto a Parma nuove speranze per combattere una malattia che colpisce il 10% delle donne in età fertile

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

Truffe, anziani e soldi sotto il materasso

di Carlo Brugnoli

1commento

ITALIA/MONDO

stanotte

Torna l'ora legale: ricordarsi di mandare avanti le lancette

TREVISO

Si rovescia il pedalò: annega 18enne. Salva la fidanzata

WEEKEND

FOODBLOGGER

Video-ricetta: la tartare di tonno e stracciatella secondo Eleonora Rubaltelli

cinema

Weekend ricco al cinema: i due consigli del CineFilo Video

SPORT

Motogp

Qualifiche annullate, griglia basata sulle libere: Vinales in pole, Rossi lontano

Rugby

Il Munster passa al "Lanfranchi", Zebre battute

MOTORI

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017

restyling

Mercedes, ora la GLA è più alta e più connessa