-4°

Provincia-Emilia

A Calestano un mese all'insegna del tartufo

A Calestano un mese all'insegna del tartufo
1

Enogastronomia, cultura e sport. Questi gli ingredienti della ventesima edizione della “Fiera nazionale del Tartufo nero di Fragno”, l’appuntamento divenuto ormai una tradizione per l’alta Val Baganza, che propone a Calestano e dintorni per cinque domeniche, dal 17 ottobre al 14 novembre, numerosi eventi legati al prezioso tubero.
L’iniziativa è realizzata dalla Pro loco di Calestano in collaborazione e con il sostegno di diversi Enti e realtà del territorio: Comune di Calestano, Comune di Langhirano, Provincia, Regione Emilia Romagna, Comunità Montana Unione dei Comuni Parma Est, Strada del Prosciutto e dei Vini dei Colli di Parma, Consorzio Qualità tipica Val Baganza, Cariparma Credit Agricole, Confesercenti e Ascom.
“L’anno scorso la Fiera ha richiamato circa 90mila visitatori, a dimostrazione della forte valenza dell'evento dal punto di vista turistico ed economico – ha detto il vicepresidente della Provincia Pier Luigi Ferrari, presentando l’iniziativa questa mattina al Parma Point -. Calestano sarà per quasi un mese baricentro di una grande manifestazione che unisce turismo, cultura e sport”.
Cinque domeniche dunque ricche di iniziative, come ha spiegato il sindaco di Calestano Mariagrazia Conciatori, a partire da quelle enogastronomiche. Nel borgo medievale si terrà il “Mercatino del tartufo”: bancarelle di prodotti tipici, artigianato e hobbistica, ma anche degustazioni e vendita di prodotti enogastronomici, dalle focaccine al tartufo alle caldarroste, dalle frittelle ai pattonini e vin brulé. In occasione del mercato sarà anche istituito un “Borsino del Tartufo” che fissa settimanalmente i prezzi minimi e massimi di vendita del tartufo che i raccoglitori della zona espongono. Domenica 14 novembre il mercato si amplierà ulteriormente ospitando anche le bancarelle della tradizionale Fiera d’autunno. Inoltre, nei ristoranti, trattorie e agriturismi di Calestano e dintorni saranno proposti tutte le domeniche menù a tema.
La Fiera non è però solo enogastronomia: sabato 6 novembre alle 9.30, nella sala Borri di Calestano, si terrà il Convegno internazionale di Studi dedicato al tema della coltivazione del Tartufo nero. “Sarà un importante confronto, in cui interverranno prestigiosi relatori provenienti dall’Italia, Francia, Austria, Ungheria, Svezia e Gran Bretagna – ha spiegato il presidente del Consorzio Qualità Tipica Val Baganza Giuseppe Maghenzani -. Il tartufo è una risorsa da valorizzare: ecco perché è importante sapere come incentivare la sua raccolta o come permettere di coltivarlo anche su terreni marginali”.
I visitatori potranno anche cogliere l’occasione per partecipare a eventi sportivi, organizzati in collaborazione con la Uisp Parma. “Abbiamo già avuto molte adesioni, la maggior parte da fuori provincia”, ha sottolineato Bruno Orlandini della Uisp. In programma domenica 17 ottobre la “Tartufo Trail Running”, la corsa a piedi in ambiente naturale, su una distanza di 50 o 26 km, che chiude il calendario “Trail Running” promosso dalla Provincia; mentre domenica 31 ottobre si terrà la “Tartufo Bike”, l’escursione non competitiva in mtb, uno tra più importanti appuntamenti per gli appassionati di questa disciplina nel territorio provinciale e regionale. E ancora, per gli amanti del trekking e della natura, ogni domenica si terranno escursioni guidate a cura dell’Associazione di guide ambientali Terre Emerse.
Non mancheranno iniziative per gli amanti della ricerca del tartufo: si potrà infatti assistere all’annuale trofeo “Gino Tanzi”, che premia il tartufo nero più grosso raccolto in zona durante le settimane della fiera, e al trofeo cinofilo “Giuseppe Coruzzi” per il miglior cane in una gara di ricerca. Inoltre, per conoscere da vicino le tecniche di ricerca e condividere insieme a esperti l’emozione di esplorare i boschi dove è più frequente il tartufo nero, la Pro Loco organizza, in collaborazione con alcuni tartufai locali, visite su prenotazione in tartufaia: escursioni con i “tartufini” e i loro cani.
Spazio infine a gruppi strumentali, musica nei borghi, artisti di strada, pittori e diverse esibizioni di antichi mestieri.
Alle cinque domeniche in programma si aggiunge una giornata, il 21 novembre, a Cozzano. “Anche a Cozzano ci sono ottimi raccoglitori, per questo abbiamo aderito anche noi alla Fiera. Un approfondimento che porta valore a tutto il territorio”, ha aggiunto il sindaco di Langhirano Stefano Bovis.
Nel corso della presentazione di questa mattina sono intervenuti anche il presidente della Strada del Prosciutto e dei Vini dei Colli di Parma Mario Schianchi, che ha sottolineato quanto la fiera sia cresciuta nel tempo, e Marisa Consigli dell’associazione Tartufai Parmense che ha assicurato un’ottima presenza di tartufi, augurando a tutti “una buona raccolta”.
La 20esima edizione della Fiera del Tartufo nero di Fragno è anche inserita nel cartellone Wine Food Festival Emilia Romagna 2010 (www.winefoodfestival.it) Per informazioni: Pro Loco di Calestano: 0525 520114, 345 6140366  info@tartufonerofragno.it www.tartufonerofragno.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • luigi parma

    06 Ottobre @ 21.38

    Dai Gianni, at si sempor al pù brev...al to can lia bata tut.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La serata Plata alle Follie

Pgn Feste

La serata Plata alle Follie Foto

Il dolce e delicato "Equilibrio delle arti": Fabrizio Effedueotto fotografa Alexandrina Calancea

Fotografia parma

Il dolce "Equilibrio delle arti": Alexandrina sul palco Foto

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web

calcio e risate

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web Gallery

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Tragedia di Cascinapiano: il sindaco di Langhirano: "chieste le strisce pedonali"

Incidente

Un mazzo di fiori sul banco: così gli amici hanno ricordato Filippo in classe Video

Il sindaco di Langhirano: "Già chieste le strisce pedonali alla Provincia"

1commento

Tragedia

Filippo, una classe in lacrime. E quella pagella che non vedrà mai

IL FATTO DEL GIORNO

La morte di Filippo: oltre al dolore, la rabbia per i mancati interventi per la sicurezza Video

Terremoto

Vigili del fuoco e volontari di Parma pronti a partire per l'Italia centrale Video

tg parma

A Parma dai figli, arrestato latitante siciliano che deve scontare 15 anni

incidente

Incidente sul lavoro a Noceto: grave un camionista

Il caso

Il Tar dà ragione a Medesano: sì alla farmacia a Ramiola

tribunale

Molestò operaia durante la campagna del pomodoro: condannato caporeparto

BASILICAGOIANO

Omicidio Habassi: Del Vasto capace di intendere e volere

tg parma

Greci, dai Nuovi consumatori alla candidatura alle comunali Video

5commenti

Calciomercato

Matteo Guazzo-Modena: salta tutto

Niente intesa sull'ingaggio, tegola per il mercato del Parma che ora ha un over di troppo.

polizia

Mostrava un coltello ai passanti in via Mazzini: denunciato Alongi

16commenti

tg parma

Salso, i rapinatori minacciano un bimbo con un coltello Video

1commento

Fotografia

Parma di Badignana: la cascata

Lutto

Quattrocchi, ristoratore e gentiluomo

Allarme

Sorbolo, argini groviera per le nutrie

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le follie del nuovo bigottismo

3commenti

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Italia centrale

Terremoto e neve: un morto. Nuova scossa in serata

PADOVA

Orge in canonica con 9 donne: prete nei guai

SOCIETA'

AGENDA DELL'AUTO

Bollo auto, ecco cosa bisogna sapere

PERSONAGGI

Addio a Piacentini, playboy mito della Costa Azzurra anni '60

SPORT

lega pro

Il portiere Frattali è del Parma

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery

PROVA SU STRADA

Peugeot 2008, per chi non si accontenta