-4°

Provincia-Emilia

Carzeto - "La mia vita distrutta da due nubifragi"

Carzeto - "La mia vita distrutta da due nubifragi"
0

SORAGNA - Nel giro di 14 mesi due nubifragi hanno in parte cancellato anni di sacrifici e persino la speranza per un futuro da vivere in maniera dignitosa. La storia di Tommaso Focarete, residente a Carzeto, ha dell’incredibile.  La sua odissea ha inizio il 28 aprile 2009. Quel giorno si abbatte un violento nubifragio: l’acqua penetra all’interno della casa di Focarete raggiungendo i 45 centimetri di altezza. Oltre a provocare danni strutturali, l’allagamento devasta mobili e soprattutto l’attrezzatura musicale con cui Focarete si guadagna da vivere esibendosi nei locali o nelle piazze. «Ero appena rientrato dalla Liguria - racconta con un filo di voce -; dopo aver lasciato gli strumenti in garage, sono andato a dormire. Mi sono svegliato nel primo pomeriggio quando l’acqua era praticamente arrivata sotto il cuscino. A causa del malfunzionamento degli scarichi fognari l’acqua aveva raggiunto la mia casa, originariamente costruita alcuni centimetri sotto il livello della strada. Mi sono rivolto al Comune per un sopralluogo che accertasse i danni - aggiunge -: i miei appelli sono rimasti inascoltati».
Nel giugno scorso un altro nubifragio ha causato un secondo allagamento in casa Focarete facendo registrare ulteriori danni per diverse migliaia di euro.
«Da mesi i tecnici comunali e quelli della Provincia si scaricano le responsabilità. Ed io non so più cosa fare né a chi rivolgermi per ottenere un risarcimento» sottolinea Focarete che, qualche giorno fa, ha inscenato una protesta sotto la sede della Provincia. «Questa vicenda ha segnato la mia vita - conclude -: dopo che gli strumenti musicali sono andati distrutti, per lavorare sono costretto ad affittare l’attrezzatura con un notevole esborso economico. Senza parlare delle condizioni in cui versa la mia casa». 
In mancanza del sindaco di Soragna Iaconi Farina, assente dal paese per alcuni giorni, abbiamo contattato il geometra Luigi Vernizzi, responsabile del settore urbanistico dell’Ufficio tecnico comunale. «Il problema di Carzeto è ben noto all'Amministrazione - ha detto - e ci siamo già attivati più volte presso la Provincia di Parma, il Consorzio di Bonifica e gli istituti assicurativi ma le risposte sono sempre state le stesse, cioè che trattasi di un evento eccezionale e non previsto in alcuna copertura di rimborso dei danni. Per il nostro Comune non è stata ottenuta la situazione di calamità, che avrebbe permesso di accedere agli eventuali contributi statali e regionali, ma solo lo stato di emergenza che ha di fatto impedito qualsiasi tipo di intervento. Capisco la situazione di precarietà lamentata dal signor Focarete - ha aggiunto Vernizzi - ma allo stato attuale non sembra possibile, da parte dell’ente civico, provvedere per risolvere la situazione. Tuttavia il Comune sta attivando tutte le vie per arrivare alla copertura dei danni provocati dai forti temporali - ed in questo senso anche per venire incontro alle lagnanze presentate da altri cittadini - alla luce anche di progetti per l’installazione di grosse idrovore che, una volta in funzione, potrebbero alleviare, se non del tutto risolvere, le situazioni lamentate in zone come Carzeto e Pongennaro».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La serata Plata alle Follie

Pgn Feste

La serata Plata alle Follie Foto

Il dolce e delicato "Equilibrio delle arti": Fabrizio Effedueotto fotografa Alexandrina Calancea

Fotografia parma

Il dolce "Equilibrio delle arti": Alexandrina sul palco Foto

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web

calcio e risate

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web Gallery

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Strisce e sicurezza: rimpallo di responsabilità

Polemica

Strisce e sicurezza: rimpallo di responsabilità

2commenti

Tragedia

Ciao Filippo, amico straordinario

Tragedia

Morto in via Pintor: parenti rintracciati grazie a facebook

Dati Bankitalia

Le rimesse degli immigrati: gli indiani superano i romeni Video

I dati del primo semestre 2016: inviati 24,5 milioni nel mondo dal Parmense

1commento

Mercato

Guazzo, niente Modena

VALMOZZOLA

Entra in casa, raggira e deruba due anziani

QUATTRO ZAMPE

Torrile, il paese dei cani

Salsomaggiore

«Lasciavamo le porte aperte, ora siamo terrorizzati»

Lutto

Addio a Fallica, il chimico gentile

Incidente

Un mazzo di fiori sul banco: così gli amici hanno ricordato Filippo in classe Video

Il sindaco di Langhirano: "Già chieste le strisce pedonali alla Provincia"

1commento

Tragedia

Filippo, una classe in lacrime. E quella pagella che non vedrà mai

Terremoto

Vigili del fuoco e volontari di Parma pronti a partire per l'Italia centrale Video

tg parma

A Parma dai figli, arrestato latitante siciliano che deve scontare 15 anni

incidente

Incidente sul lavoro a Noceto: grave un camionista

IL FATTO DEL GIORNO

La morte di Filippo: oltre al dolore, la rabbia per i mancati interventi per la sicurezza Video

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le follie del nuovo bigottismo

3commenti

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Italia centrale

Terremoto e neve: un morto. Nuova scossa in serata

PADOVA

Orge in canonica con 9 donne: prete nei guai

SOCIETA'

futuro

L'auto volante diventa realtà, prototipo entro il 2017

AGENDA DELL'AUTO

Bollo auto, ecco cosa bisogna sapere

SPORT

lega pro

Il portiere Frattali è del Parma

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery

PROVA SU STRADA

Peugeot 2008, per chi non si accontenta