13°

30°

Provincia-Emilia

Nero di Fragno, la fiera è servita

0

Cristina Pelagatti
La fiera nazionale del Tartufo nero di Fragno compie 20 anni e la Pro loco di Calestano, organizzatrice della kermesse, si prepara ad onorare l’anniversario con un ricco programma.
A partire da domenica e per cinque settimane (a cui si aggiunge la domenica di Cozzano, il 21 novembre) la fiera trascinerà i visitatori in un tourbillon di iniziative tale da mettere alla prova la resistenza anche dei più stakanovisti patiti del genere.
Nei ristoranti «preziosi» menu
La Fiera del Tartufo nero sarà ad esempio l’occasione per degustare il prelibato Tuber Uncinatum Chatin nei ristoranti convenzionati del territorio che proporranno menù a base di tartufo.
Ecco tutti i locali convenzionati: Albergo Ristorante Fontana 0525-52155; Albergo Ristorante Mantovani 0525.52118; Ristorante La Lanterna 0525.520129; Azienda agrituristica Castione 0525.520115; Dream bed and breakfast 0525.520113; Ristorante Cà d’Angel 0525.529133; Ristorante Pizzeria Blue River 0525.57410; Eris Pub 328.3292975; Azienda Agrituristica La Corte dei Golosi 335.6611298; Agriturismo Casale Eldoro 0525.528224; Agriturismo La macchia tonda 0525.57240.
Un mercatino profumato
Si potranno anche acquistare esemplari del prezioso tubero di Fragno al «mercatino del tartufo» allestito ogni domenica sotto i portici di via Mazzin. Al mercatino partecipano tartufini certificati ed è regolato dal «Borsino del Tartufo», che fissa settimanalmente i prezzi minimi e massimi di vendita del tartufo che i raccoglitori della zona espongono.
Nel borgo stand e animazioni
A fare da corollario al nero di Fragno saranno ogni domenica le bancarelle di artigianato ed hobbistica e gli stand enogastronomici della strada del Prosciutto e dei Vini dei Colli di Parma e del Consorzio Qualità Val Baganza, allietate da musica dal vivo, rappresentazioni di antichi mestieri e figuranti per le vie del borgo.
Il tartufo si gusta a passeggio
Le strade del centro storico saranno ricche di occasioni enogastronomiche grazie alle numerose associazioni del paese che si prodigheranno nell’offrire focaccine e uova al tartufo, canestrini di funghi, caldarroste, frittelle, pattonini e vin brulé, spongate e tanto altro ancora a chi deciderà di fare un salto nella «perla della Val Baganza» e godere delle occasioni sportive, culturali ed enogastronomiche che la fiera offre.
Visite e convegno a tema
Ogni domenica sarà possibile anche partecipare alle visite guidate in tartufaia, con partenza alle 9.45 dal Punto Informazioni di via Mazzini.
La fiera del tartufo poi sarà impreziosita da un’importante convegno europeo: «Tuber Uncinatum Chatin, tartufo nero di Fragno, tartufo d’europa» che si terrà il 6 novembre in Sala Borri per tutta la giornata.
Studiosi ed esperti provenienti da tutta Europa discuteranno della coltivazione del tuber uncinatum chatin e nel pomeriggio tratteranno il tema del tartufo nero di Fragno in provincia di Parma.
Verso l'inaugurazione
Il taglio del nastro alla XX edizione della fiera è programmato per domenica 17 alle 11 alla prensenza delle autorità e con l’accompagnamento sonoro della Piccola Banda di Calestano, alle 10 sarà invece inaugurata la mostra d’arte «I salti del diavolo» che vedrà esposte nella Sala Borri, per tutta la durata della fiera, le opere del pittore Amerigo Gabba. La XX Fiera Nazionale del Tartufo nero di Fragno è un progetto realizzato dalla Proloco e dal Comune di Calestano in collaborazione e con il sostegno della Regione Emilia Romagna, Provincia di Parma, Comunità Montana Unione dei Comuni Parma Est, con il supporto e contributo del Piano di Sviluppo Rurale Asse 4 gestito dal Gruppo di Azione Locale Soprip, in collaborazione con Strada del Prosciutto e dei Vini dei Colli di Parma, Consorzio Qualità tipica Val Baganza, Comune di Langhirano, Camera di Commercio di Parma, Cariparma Credit Agricole, Confesercenti, Ascom. La XX Fiera del Tartufo nero di Fragno è inserita nel cartellone Wine Food Festival Emilia Romagna 2010 (www.winefoodfestival.it). Per informazioni: Pro Loco di Calestano Tel. 0525 520114 Cell. 345 6140366 e-mail: info@tartufonerofragno.it. 


 

La fiera nazionale del Tartufo nero di Fragno compie 20 anni e la Pro loco di Calestano, organizzatrice della kermesse, si prepara ad onorare l’anniversario con un ricco programma. 
A partire da domenica e per cinque settimane (a cui si aggiunge la domenica di Cozzano, il 21 novembre) la fiera trascinerà i visitatori in un tourbillon di iniziative tale da mettere alla prova la resistenza anche dei più stakanovisti patiti del genere.
 Nei ristoranti «preziosi» menu
La Fiera del Tartufo nero sarà  ad esempio l’occasione per degustare il prelibato Tuber Uncinatum Chatin nei ristoranti convenzionati del territorio che proporranno menù a base di tartufo. 
Ecco tutti i locali convenzionati: Albergo Ristorante Fontana 0525-52155; Albergo Ristorante Mantovani 0525.52118; Ristorante La Lanterna 0525.520129; Azienda agrituristica Castione 0525.520115; Dream bed and breakfast 0525.520113; Ristorante Cà d’Angel 0525.529133; Ristorante Pizzeria Blue River 0525.57410; Eris Pub 328.3292975; Azienda Agrituristica La Corte dei Golosi 335.6611298; Agriturismo Casale Eldoro 0525.528224; Agriturismo La macchia tonda 0525.57240.
Un mercatino profumato
Si potranno anche  acquistare esemplari del prezioso tubero di Fragno  al «mercatino del tartufo» allestito ogni domenica sotto i portici di via Mazzin. Al mercatino partecipano  tartufini certificati ed è  regolato dal «Borsino del Tartufo», che fissa settimanalmente i prezzi minimi e massimi di vendita del tartufo che i raccoglitori della zona espongono.
 Nel borgo  stand e animazioni
A fare da corollario al nero di Fragno saranno ogni domenica le bancarelle di artigianato ed hobbistica e gli stand enogastronomici della strada del Prosciutto e dei Vini dei Colli di Parma e del Consorzio Qualità Val Baganza, allietate da musica dal vivo, rappresentazioni di antichi mestieri e figuranti per le vie del borgo.
 Il tartufo si gusta a passeggio
Le strade del centro storico saranno ricche di occasioni enogastronomiche grazie alle numerose associazioni del paese che si prodigheranno nell’offrire focaccine e uova al tartufo, canestrini di funghi, caldarroste, frittelle, pattonini e vin brulé, spongate e tanto altro ancora a chi deciderà di fare un salto nella «perla della Val Baganza» e godere delle occasioni sportive, culturali ed enogastronomiche che la fiera offre.
 Visite e convegno a tema
Ogni domenica sarà possibile anche partecipare alle visite guidate in tartufaia, con partenza alle 9.45 dal Punto Informazioni di via Mazzini.
La fiera del tartufo poi sarà impreziosita da un’importante convegno europeo: «Tuber Uncinatum Chatin, tartufo nero di Fragno, tartufo d’europa» che si terrà il 6  novembre in Sala Borri per tutta la giornata.
Studiosi ed esperti provenienti da tutta Europa discuteranno della coltivazione del tuber uncinatum chatin e nel pomeriggio tratteranno il tema del tartufo nero di Fragno in provincia di Parma.
 Verso l'inaugurazione
Il taglio del nastro alla XX edizione della fiera è programmato per domenica 17 alle 11 alla prensenza delle autorità e con l’accompagnamento sonoro della Piccola Banda di Calestano, alle 10 sarà invece inaugurata la mostra d’arte «I salti del diavolo» che vedrà esposte nella Sala Borri, per tutta la durata della fiera, le opere del pittore Amerigo Gabba. La XX Fiera Nazionale del Tartufo nero di Fragno è un progetto realizzato dalla Proloco e dal Comune di Calestano in collaborazione e con il sostegno della Regione Emilia Romagna, Provincia di Parma, Comunità Montana Unione dei Comuni Parma Est, con il supporto e contributo del Piano di Sviluppo Rurale Asse 4 gestito dal Gruppo di Azione Locale Soprip, in collaborazione con Strada del Prosciutto e dei Vini dei Colli di Parma, Consorzio Qualità tipica Val Baganza, Comune di Langhirano, Camera di Commercio di Parma, Cariparma Credit Agricole, Confesercenti, Ascom. La XX Fiera del Tartufo nero di Fragno è inserita nel cartellone Wine Food Festival Emilia Romagna 2010 (www.winefoodfestival.it). Per informazioni: Pro Loco di Calestano Tel. 0525 520114 Cell. 345 6140366 e-mail: info@tartufonerofragno.it.


 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Insinna social network

tv e polemiche

Insinna si vendica: «Il Tapiro censurato da Striscia»

Il rock piange anche Gregg Allman

Gregg Allman

musica

Il rock piange anche Gregg Allman

Superbike: bellezze a bordo pista a Donington

Sport

Superbike: bellezze a bordo pista a Donington Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Les Caves

CHICHIBIO

«Les Caves», qualità tra tradizione e innovazione

Lealtrenotizie

Scivola sulla ferrata e resta appeso al cavo di sicurezza sulla Pietra di Bismantova: ferito 25enne di Parma

PIETRA DI BISMANTOVA

Scivola sulla ferrata e resta appeso al cavo di sicurezza: ferito 25enne di Parma

PARMA

A fuoco deposito di carta e campana del vetro: due incendi in viale Fratti e via Trieste

COLLECCHIO

Furti e auto forzate nel parcheggio dell'EgoVillage: abitanti esasperati

INCIDENTE

E' morta l'anziana investita in via Pellico

berceto

Scontro tra moto sulla strada del Cento Croci: cadono in tre

sorbolo

L'ultimo binario dell'idiozia: dopo le auto, fingono di finire sotto il treno

4commenti

truffa

Falso avvocato raggirava immigrati tra Parma e Reggio: denunciato

Roncole Verdi

Il caso di don Gregorio fa discutere: c'è chi parla di scelta azzardata

FESTE

La serata di Bob Sinclar alla Villa degli Angeli Foto

SEMBRA IERI

Sembra ieri: via Farini affollata di autobus (1998)

traffico

Autovelox: i controlli fra il 29 maggio e il 1° giugno

1commento

Pasimafi

Liberi Ugo e Marcello Grondelli

salso

Terme, via libera alla liquidazione

Autostrada

Incidente e traffico intenso: code in A1 e in A15 in serata

MEDESANO

Furto al cimitero, rubato un borsello da un'auto

PARMA

Gag, solidarietà e... abbracci gratis: i clown di corsia in piazza Garibaldi Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

EDITORIALE

Miss Italia, Salso saprà ricominciare?

di Leonardo Sozzi

ITALIA/MONDO

URBINO

Bimbo morto di otite: indagati il medico e i genitori, donati gli organi

ravenna

Blue Whale: la Polizia "salva" una studentessa di 14 anni

SOCIETA'

LA PEPPA

La ricetta - Verdure farcite per l’estate

il disco 

Ha un'anima il Robot di Alan Parsons

SPORT

FORMULA UNO

Doppietta Ferrari dopo 16 anni a Montecarlo. Gelo tra Vettel e Raikkonen

Montecarlo

La doppietta Ferrari è di quelle pesanti. Hamilton è il vero sconfitto (ma anche Raikkonen...)

MOTORI

motori

BMW Serie 8, a Villa d'Este il concept della futura generazione

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover