-2°

Provincia-Emilia

Canova: «Investimenti legati ai vincoli del patto di stabilità»

Canova: «Investimenti legati ai vincoli del patto di stabilità»
0

Rino Tamani


A sedici mesi dall'elezione Michela Canova, undicesimo sindaco di Colorno dal dopoguerra, stila un bilancio della «sua»  Amministrazione.
Quali sono gli obiettivi nel campo degli investimenti per i prossimi quattro anni?  
«Gli investimenti dovranno essere, purtroppo, programmati secondo i vincoli che ci impone il patto di stabilità e quindi, a malincuore, dovremo definire le priorità e non soltanto stilare un programma di quanto desideriamo fare. La scuola, le strade, la conservazione del nostro patrimonio saranno sempre progetti prioritari. Sottoporremo i progetti al giudizio dei cittadini con il consolidato strumento di partecipazione che è il bilancio partecipato. Ma dovremo sempre fare i conti con le scarse risorse a disposizione, senza tralasciare di approfondire cosa comporterà per noi l’applicazione del federalismo demaniale e se davvero ci potranno derivare opportunità da questa primissima fase federalista. Ma, soprattutto, dovremo capire se il nuovo sistema tributario compenserà i tagli sui trasferimenti dello Stato».
Cosa risponde circa le problematiche inerenti l’ordine pubblico, emerse con particolare evidenza negli ultimi tempi?  
«Il Comune si è attivato con prontezza, attraverso il potenziamento della videosorveglianza e aderendo al progetto regionale e intercomunale della riorganizzazione del corpo della polizia locale. Ma accanto a queste forme immediate di risposta, proseguiremo nelle nostre instancabili iniziative culturali e promozionali, per offrire anche quei momenti d’integrazione che non sono sempre capiti, ma nei quali la giunta di Colorno crede e investe. Ovviamente contiamo di potenziare le sinergie con gli altri soggetti istituzionali presenti sul territorio e deputati al suo presidio, soprattutto con il comando locale dei carabinieri e la Prefettura».
Aranciaia: quale destinazione per gli spazi interni?
«La ristrutturazione dell’Aranciaia prosegue. A breve inizieranno i lavori per la rimessa in pristino della facciata antistante via San Rocco. Il progetto di uso degli spazi interni prevede che la parte riguardante il museo etnografico venga ospitata nella sala superiore, mentre la sala a pianoterra diverrà uno spazio multifunzionale, che comprenderà una sala civica adattabile a sala concerti, cinema e teatro. Saranno, inoltre, previsti, sempre a pianoterra, laboratori ad uso del museo etnografico. Prezioso quest’anno è stato l’intenso lavoro, svolto dall’assessore alla Cultura Donatella Censori, di consultazione e confronto con esperti del settore e con la Pro loco, soggetto da sempre gestore del museo etnografico. Inoltre l’istituto bancario che avrebbe dovuto edificare la sua sede al posto dell’attuale edificio antistante l’Aranciaia, che ospitava un tempo un distributore, ha rinunciato al permesso di costruire».
E sulla situazione dei fabbricati dell'ex Ospedale psichiatrico di proprietà Ausl?
«In questi mesi l’Ausl, in collaborazione con gli uffici tecnici del Comune di Colorno, ha provveduto a predisporre un piano particolareggiato. Adesso siamo in attesa del parere della Soprintendenza che dovrà indicarci quali immobili ritengono vincolati e quali no: ottenuto questo parere, sarà più facile rendere l’investimento più appetibile sul mercato immobiliare».
Parliamo ora dello sviluppo dell’Unione e dell’Asp San Mauro Abate.
«La stessa legge Tremonti e anche la futura finanziaria spingeranno i Comuni, se vogliono sopravvivere, a forme associate e condivise di gestione dei servizi. Noi ci abbiamo creduto prima che la legge uscisse e di questa idea abbiamo fatto un obiettivo programmatico. Con le forme associate non si mortificano i servizi ma si qualificano perché gli enti non rinunciano al loro ruolo guida di controllo e di concertazione.  Con l'Asp svolgiamo un forte ruolo di coordinamento sulla casa di riposo perché i servizi alla persona restano centrali nelle nostre funzioni: è per questo che il nuovo percorso sull'accreditamento ci ha portato a decidere per una gestione diretta del San Mauro Abate. Il Comune, in questa fase di riorganizzazione delle attività sociali, è protagonista del cambiamento e sta lavorando perché la nuova “Gestione unitaria dei servizi” ponga i bisogni degli utenti come condizione imprescindibile».
Come valuta i rapporti all’interno della giunta?
«La mia è una giunta complessa, perché fatta di soggetti portatori di esperienze e di sensibilità diverse. Questa caratteristica la rende impegnativa ma stimolante: gli obiettivi di mandato vengono affrontati e discussi e l’apporto di ciascuno non è mai banale. Ciò di cui mi rammarico è di non avere abbastanza tempo per comunicare e condividere maggiormente ciò che quotidianamente deve essere deciso, perché il sindaco è senz'altro il politico più vicino alla realtà della gente e quotidianamente deve affrontare le istanze di tutti».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Piazzale S. Lorenzo:  festa al «Piano A»

Pgn

Piazzale S. Lorenzo: festa al «Piano A» Foto

maria chiara cavalli 1

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

1commento

Lady Gaga: soffrodi disturbi psichici

RIVELAZIONE

Lady Gaga: soffro di disturbi psichici

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Evasore fiscale "seriale": sequestro di beni a Parma

Guardia di Finanza

Evasore fiscale "seriale": sequestro di beni a Parma

Ospedale

Reparti soppressi, allarme al Maggiore

Sono cinque le strutture coinvolte: semeiotica, ortopedia, centro cefalee e due chirurgie

Parma

Tangenziale: code per lavori fra la Crocetta e via Baganzola

Viale Mentana

Un'altra rapina in farmacia: è sempre lo stesso bandito

Appennino

Schia: al via la stagione con una «valanga» di novità

Parma

Nuovo percorso ciclabile fra la stazione, via Trento, via San Leonardo e via Paradigna Mappe

Ecco dove passerà la pista ciclabile

lega pro

Daniele Faggiano è il nuovo direttore sportivo del Parma Video

8commenti

promozione

Il Fidenza chiama Massimo Barbuti in panchina

Criminalità

Felino, il bar Jolly senza pace: quarto furto in dieci mesi

Salso

Dotti, una vita sulle navi da crociera

IL CASO

Tangenziale di Collecchio: ora la gente chiede la rotatoria

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

2commenti

COLLECCHIO

Scoppia il caso delle cartelle del Consorzio di bonifica

Funerale

Sorbolo: rose bianche e musica per l'addio a Ilaria Bandini

Funerale

"Ciao Lorenzo, ora vivi nella serenità": commosso addio al 15enne di Salso

tg parma

Travolto a Lemignano: Mihai Ciju resta gravissimo Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi: perché ha perso, perché può rivincere

di Michele Brambilla

10commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

ITALIA/MONDO

roma

Oggi fiducia sulla manovra e la direzione del Pd

Ventimiglia

Brucia la villa dei cognati e muore asfissiato

SOCIETA'

SOCIAL NETWORK

Fb e YouTube creano database antiterrorismo Video

televisione

Gabriele: da Medesano alla finale a L'eredità

SPORT

Nuoto

Federica Pellegrini d'oro: vince i 200 sl

Sport

Basket, conto alla rovescia per la Supercoppa

FOTOGRAFIA

Parma

Acqua, luce, metamorfosi: le foto di Nencini in San Rocco

Fotofestival

Fra metafisica e Storia: un mese di mostre fotografiche a Montecchio