-2°

Provincia-Emilia

Alla scoperta dei barboj: "vulcanelli", segni di un passato lontano

0

Di grande interesse si è rivelata la visita del professore Claudio Tellini, vice-direttore del Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Parma, a Bazzano. Scopo era la focalizzazione dei numerosi «barboj» di Bazzano, noti a tutti i locali fin da quando, bambini, erano affascinati da questi «vulcanelli» che con le loro bolle gassose muovevano la superficie senza tregua.  Professore ordinario di Geomorfologia, Tellini è oggi un esperto di movimenti franosi e della dinamica di grandi frane (Corniglio, Cervellino, Carobbio, Tre Rii, ecc.).  I barboj di Bazzano, oggi spenti testimoni di una particolare «vita» della terra, sono posti a valle dei Piani di Cavandola e lungo la parte orientale del bacino idrografico del "Rio delle Bocchie", corso d’acqua che ai tempi ducali segnava il confine nazionale tra il comunello di Bazzano estense ed il territorio di Cedogno parmigiano: tutti lo chiamano oggi Al Foss de Sdogn.  Lo ha guidato lungo il piano di Cavandola Giuseppe Rosati, memore dell’evoluzione morfologica di questa bocca in decine di anni: da quando una polla d’acqua gorgogliava ed interrompeva una striscia di bosco, ai giorni nostri in cui è evidente che la lenta erosione della scarpata, a causa di lenti movimenti franosi, ha consumato ogni parvenza di bosco e di strada campestre.   Il barboj spento posto più a monte del Rio delle Bocchie viene in letteratura descritto come un passato inquinamento oleoso di un pozzo idrico; ora si può osservare uno sbarramento arginale costruito poi dall’uomo per la raccolta di acque, forse curative. Segnalati da Vittorio Fontana, altri due «vulcanelli» spenti si trovano nell’alto corso del Rio delle Bocchie legati da una genesi comune: una dislocazione nella copertura sedimentaria (faglia).  Molto ha attratto il Prof. Tellini la superficie relitta di Bazzano con le sue forme e depositi antichi ed il modellamento recente. Considerando la rarità di tali superfici nel territorio appenninico, l’estensione notevole dell’altopiano di Bazzano e le possibili correlazioni con l’analoga situazione geomorfologica già studiata di Selvapiana, egli ha intravisto motivi di ricerca da sviluppare in una tesi di laurea in Scienze Geologiche, lungo tutta quella fascia che va da La Costa di Monte Castello a Muslano ed oltre. Dallo studio potrebbero anche emergere dati sorprendenti sull'occupazione di tali superfici elevate da parte dell’uomo paleolitico, come emerso dalle selci ritrovate a Selvapiana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

Picchiata e scaraventata giù da un'auto

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto in via Doberdò

3commenti

Intervista

Pizzarotti: «Noi liberi di pensare solo al bene di Parma»

6commenti

TERREMOTO

In elicottero salva 41 persone: "Ma non chiamatemi eroe"

Parla Gabriele Graiani, vigile del fuoco di Parma: merito di una squadra formidabile

1commento

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

Parma

Incendio di canna fumaria a Porporano

Sono intervenuti i vigili del fuoco

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

FIDENZA

Memorial Concari: trionfano i padroni di casa La classifica

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

La storia

Nila e Giovanni, quando l'arte trova casa sui monti

INTERVISTA

Silvia Olari «londinese»

Intervista

Dossena: «Non ho mai creduto al suicidio di Tenco»

Lega Pro

Parma, con Evacuo si vola

Parma-Santarcangelo

Evacuo spera di rimanere al Parma Video

Anche Mazzocchi in sala stampa

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

13commenti

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

Prima «attacco» con i biscotti, poi calci e pugni: parla la vittima della baby gang

7commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Rigopiano

"E' stato come una bomba. Ci siamo salvati mangiando la neve"

PADOVA

Orge in canonica, don Cavazzana ai fedeli: "Pregate per me"

SOCIETA'

Samsung

Incendi al Galaxy Note 7: erano il design e la manifattura delle batterie

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

10commenti

SPORT

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

MOTORI

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017