-2°

Provincia-Emilia

Laureati: il 57,7% trova lavoro dopo un anno. Ma solo uno su tre ha un posto stabile

Laureati: il 57,7% trova lavoro dopo un anno. Ma solo uno su tre ha un posto stabile
Ricevi gratis le news
7

Il 57,7% dei laureati specialistici in una delle quattro università dell’Emilia Romagna (Bologna, Parma, Modena e Reggio Emilia, Piacenza) lavora a un anno dalla laurea. E 86 laureati su 100 hanno trovato un lavoro a cinque anni dal conseguimento del titolo.
Sono numeri migliori rispetto alla media nazionale: dopo un anno in Italia, in media, lavora il 56,7%, dopo cinque 82%. È quanto emerge da un’indagine di Almalaurea, che ha in banca dati 285.290 curricula dei giovani usciti dagli Atenei emiliano-romagnoli. L'indagine è stata presentata nell’ambito di «Job Meeting» a Bologna.

La ricerca mette in evidenza, però, come solo il 31% dei 6.421 studenti diventati dottori specialistici nel 2008, e intervistati nel 2009, ha un lavoro stabile, cioè autonomo o a tempo indeterminato, contro il 37% della media di tutta Italia. Quelli che si sono laureati nel 2004 sono stabili, invece, nel 72,5% dei casi. Il loro guadagno medio è di 1.363 euro al mese (1.328 è la media nazionale), gli specialistici laureati un anno fa portano a casa solo 1.094 euro al mese (1.115 il dato nazionale).

Per quanto riguarda i laureati con titolo triennale, sono occupati nel 47,2% dei casi, anche in questo caso un dato superiore al nazionale (45,9%). Il 55,1% invece si iscrive a una specialistica, e il 14,1% lavora e allo stesso tempo frequenta un Ateneo.

Facendo un confronto con il 2001, prima della riforma, i laureati «figli del 3+2» in regione sono più giovani e più regolari. L’età media di chi raggiunge il traguardo è di 26,2 anni (27,5 nel 2001) e si abbassa ancora (24,7) al netto delle immatricolazioni tardive, cioè di chi si iscrive due o tre anni dopo l’età canonica. La regolarità passa dal 10,2% al 45%, contro il 39% nel resto della penisola.
Boom anche di stage e tirocini, ora scelti dal 54,2% contro il 14,5 del 2001.

Nella sua indagine sui laureati, inoltre, Almalaurea ha cercato di capire quali sono i profili più richiesti dalle aziende, con uno studio che ha coinvolto imprese in regione e non (45% contro il 55%). Quelli più richiesti escono da Ingegneria, il 40%, in particolare meccanica, elettronica e gestionale. Segue Economia (17%). L’età media richiesta è di 27,6, il voto minimo è 99,3 su 110. L’83% delle aziende richiede una conoscenza almeno buona dell’inglese, il 30% ottima.
Gli inserimenti previsti riguardano principalmente il settore commerciale, seguono ricerca e sviluppo.

«Consiglio agli studenti - è stato detto durante la presentazione- di fare esperienze all’estero, di imparare bene le lingue straniere e di iscriversi a quei corsi che prevedono stage nelle aziende».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • federico

    21 Ottobre @ 15.47

    Nutro grandissimi dubbi sull'indagine di almalauree ... visto che il campione non è rappresentativo e che non tutti rispondono al questionario. @offrolavoro: sarebeb interessanta sapere che bel lavoro offrite...un'apprendista esperto? un tirocinio con rimborso spese? un agente a provvigione con auto proprio. Magari il lavoro è serissimo era solo per citare le più clamorose baggianate che offrono le aziende poco serie. Comunque sia se è un lavoro impiegatizio sono a disposizione lo valuto. Fammi sapere. Balestrazzi ...ulimamente ti dimentichi di pubblicare i miei "scritti" ....grazie

    Rispondi

  • manuel

    20 Ottobre @ 21.21

    Ci sono degli errori di fondo inimmaginabili nella normativa del lavoro. E noi giovani non ci lamentiamo, non diciamo niente, gli unici che scendono in piazza lo fanno solo per chiedere le dimissioni di Berlusconi, mentre è tutto il sistema che non funziona! Uscito dall'università il tirocinio è diventato d'obbligo e fin qui ci potrebbe stare, peccato che spesso un tirocinio di 6 mesi si trasforma spesso e volentieri in un tirocinio di 12 mesi. E poi ti fanno un contratto a tempo determinato (se sei bravo e fortunato) dove se ci fosse una legge giusta in atto lo stipendio dovrebbe essere MAGGIORE rispetto al pari livello a tempo indeterminato. Se no è un vero incentivo per le aziende a rinnovare di anno in anno. Per i contratti a progetto vedere il commento di Luca, un altro scandalo dei nostri tempi. In più i vecchi dalle aziende non se ne vanno rallentando l'ascesa ai posti di comando dei giovani. In ultimo il tema pensioni, rinunciamoci, se andiamo avanti così non ci andremo MAI! Però i 10 miliardi per un ponte inutile e per delle centrali nucleari ci sono...

    Rispondi

  • offrolavoro

    20 Ottobre @ 18.52

    Proprio in questi giorni in azienda stiamo facendo colloqui di assunzione. Dopo aver ricevuto curriculum di ogni tipo, anche assolutamente non aderenti al profilo richiesto (e questo la dice lunga: se non si è capaci di leggere con attenzione nemmeno il testo di un'offerta di lavoro... figuriamoci il resto); bene, dicevo, dopo aver ricevuto i curriculum e fatto una prima selezione, fisso gli appuntamenti. Su 10 appuntamenti presi, si presentano in media in 3 !!!!!!!!!! E poi dicono che cercano lavoro? Ci sono migliaia di persone a spasso, gli uffici di collocamento strapieni, e quando fissi un colloquio non si presentano nemmeno. Allora li chiamo, faccio presente che avevano un appuntamento con l'azienda che avrebbe potuto assumerli, e questi - candidi candidi - si inventano le scuse più varie: 1) mi sono ammalato (con rumori di strada in sottofondo... che ci fai lì? ti ammali ancora di più...) 2) mi si è rotta la macchina (a tanti... ma non sapete a quanti...) 3) ho visto che il posto è lontano, quindi ho deciso di non venire 4) non rispondono nemmeno al telefono E NEMMENO AVVISANO !!!! A tutti questi auguro di trovare il lavoro dei propri sogni, magari quello di collaudatore di materassi. Un saluto a tutti

    Rispondi

  • marco

    20 Ottobre @ 16.01

    Con i NUMERI che fanno il giorno della TESI... io se fossi un'azienda avrei qualche riserva...

    Rispondi

  • francesco

    20 Ottobre @ 15.41

    Molti ci mettono anche 10 ani a fiire l'università e a quel punto chi se gli assumerebbe??? La cosa scandalosa è che le aziende godono di una estrema flessibilità un candidato anche se interessa viene tenuto a tempo indeterminato o addirittura stage per tempi lunghissimi. Questo è scandaloso!!!!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

10commenti

Sanremo: cantanti e titoli delle canzoni in gara

musica

Sanremo 2018: Elio e le Storie tese e Mario Biondi fra i 20 "big"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

calcio

Il Parma s'accontenta

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

1commento

Gara

La grande sfida degli anolini

1commento

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

STADIO TARDINI

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0 Foto

Baraye: "Abbiamo provato e fatto di tutto per vincere" (Video) - Scavone: "Dispiace non avere vinto ma in B è importante non perdere (Video) - Grossi: "Ha pesato l'assenza di un vero attaccante" Videocommento

5commenti

viabilità

Incidente in via Mantova sul cavalcavia: disagi al traffico Gallery

incidente

Frontale in via Montanara: due feriti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Odio e insulti sul web: la falsa democrazia

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

SPAGNA

Igor non collabora con gli inquirenti. Catturato perché forse era svenuto

FABBRICO

Omicidio nel Reggiano, un arresto: 20enne ucciso per un pettegolezzo

SPORT

Sport Invernali

Kostner regina, Cappellini-Lanotte da brividi

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

SOCIETA'

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande