-1°

Provincia-Emilia

Laureati: il 57,7% trova lavoro dopo un anno. Ma solo uno su tre ha un posto stabile

Laureati: il 57,7% trova lavoro dopo un anno. Ma solo uno su tre ha un posto stabile
7

Il 57,7% dei laureati specialistici in una delle quattro università dell’Emilia Romagna (Bologna, Parma, Modena e Reggio Emilia, Piacenza) lavora a un anno dalla laurea. E 86 laureati su 100 hanno trovato un lavoro a cinque anni dal conseguimento del titolo.
Sono numeri migliori rispetto alla media nazionale: dopo un anno in Italia, in media, lavora il 56,7%, dopo cinque 82%. È quanto emerge da un’indagine di Almalaurea, che ha in banca dati 285.290 curricula dei giovani usciti dagli Atenei emiliano-romagnoli. L'indagine è stata presentata nell’ambito di «Job Meeting» a Bologna.

La ricerca mette in evidenza, però, come solo il 31% dei 6.421 studenti diventati dottori specialistici nel 2008, e intervistati nel 2009, ha un lavoro stabile, cioè autonomo o a tempo indeterminato, contro il 37% della media di tutta Italia. Quelli che si sono laureati nel 2004 sono stabili, invece, nel 72,5% dei casi. Il loro guadagno medio è di 1.363 euro al mese (1.328 è la media nazionale), gli specialistici laureati un anno fa portano a casa solo 1.094 euro al mese (1.115 il dato nazionale).

Per quanto riguarda i laureati con titolo triennale, sono occupati nel 47,2% dei casi, anche in questo caso un dato superiore al nazionale (45,9%). Il 55,1% invece si iscrive a una specialistica, e il 14,1% lavora e allo stesso tempo frequenta un Ateneo.

Facendo un confronto con il 2001, prima della riforma, i laureati «figli del 3+2» in regione sono più giovani e più regolari. L’età media di chi raggiunge il traguardo è di 26,2 anni (27,5 nel 2001) e si abbassa ancora (24,7) al netto delle immatricolazioni tardive, cioè di chi si iscrive due o tre anni dopo l’età canonica. La regolarità passa dal 10,2% al 45%, contro il 39% nel resto della penisola.
Boom anche di stage e tirocini, ora scelti dal 54,2% contro il 14,5 del 2001.

Nella sua indagine sui laureati, inoltre, Almalaurea ha cercato di capire quali sono i profili più richiesti dalle aziende, con uno studio che ha coinvolto imprese in regione e non (45% contro il 55%). Quelli più richiesti escono da Ingegneria, il 40%, in particolare meccanica, elettronica e gestionale. Segue Economia (17%). L’età media richiesta è di 27,6, il voto minimo è 99,3 su 110. L’83% delle aziende richiede una conoscenza almeno buona dell’inglese, il 30% ottima.
Gli inserimenti previsti riguardano principalmente il settore commerciale, seguono ricerca e sviluppo.

«Consiglio agli studenti - è stato detto durante la presentazione- di fare esperienze all’estero, di imparare bene le lingue straniere e di iscriversi a quei corsi che prevedono stage nelle aziende».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • federico

    21 Ottobre @ 15.47

    Nutro grandissimi dubbi sull'indagine di almalauree ... visto che il campione non è rappresentativo e che non tutti rispondono al questionario. @offrolavoro: sarebeb interessanta sapere che bel lavoro offrite...un'apprendista esperto? un tirocinio con rimborso spese? un agente a provvigione con auto proprio. Magari il lavoro è serissimo era solo per citare le più clamorose baggianate che offrono le aziende poco serie. Comunque sia se è un lavoro impiegatizio sono a disposizione lo valuto. Fammi sapere. Balestrazzi ...ulimamente ti dimentichi di pubblicare i miei "scritti" ....grazie

    Rispondi

  • manuel

    20 Ottobre @ 21.21

    Ci sono degli errori di fondo inimmaginabili nella normativa del lavoro. E noi giovani non ci lamentiamo, non diciamo niente, gli unici che scendono in piazza lo fanno solo per chiedere le dimissioni di Berlusconi, mentre è tutto il sistema che non funziona! Uscito dall'università il tirocinio è diventato d'obbligo e fin qui ci potrebbe stare, peccato che spesso un tirocinio di 6 mesi si trasforma spesso e volentieri in un tirocinio di 12 mesi. E poi ti fanno un contratto a tempo determinato (se sei bravo e fortunato) dove se ci fosse una legge giusta in atto lo stipendio dovrebbe essere MAGGIORE rispetto al pari livello a tempo indeterminato. Se no è un vero incentivo per le aziende a rinnovare di anno in anno. Per i contratti a progetto vedere il commento di Luca, un altro scandalo dei nostri tempi. In più i vecchi dalle aziende non se ne vanno rallentando l'ascesa ai posti di comando dei giovani. In ultimo il tema pensioni, rinunciamoci, se andiamo avanti così non ci andremo MAI! Però i 10 miliardi per un ponte inutile e per delle centrali nucleari ci sono...

    Rispondi

  • offrolavoro

    20 Ottobre @ 18.52

    Proprio in questi giorni in azienda stiamo facendo colloqui di assunzione. Dopo aver ricevuto curriculum di ogni tipo, anche assolutamente non aderenti al profilo richiesto (e questo la dice lunga: se non si è capaci di leggere con attenzione nemmeno il testo di un'offerta di lavoro... figuriamoci il resto); bene, dicevo, dopo aver ricevuto i curriculum e fatto una prima selezione, fisso gli appuntamenti. Su 10 appuntamenti presi, si presentano in media in 3 !!!!!!!!!! E poi dicono che cercano lavoro? Ci sono migliaia di persone a spasso, gli uffici di collocamento strapieni, e quando fissi un colloquio non si presentano nemmeno. Allora li chiamo, faccio presente che avevano un appuntamento con l'azienda che avrebbe potuto assumerli, e questi - candidi candidi - si inventano le scuse più varie: 1) mi sono ammalato (con rumori di strada in sottofondo... che ci fai lì? ti ammali ancora di più...) 2) mi si è rotta la macchina (a tanti... ma non sapete a quanti...) 3) ho visto che il posto è lontano, quindi ho deciso di non venire 4) non rispondono nemmeno al telefono E NEMMENO AVVISANO !!!! A tutti questi auguro di trovare il lavoro dei propri sogni, magari quello di collaudatore di materassi. Un saluto a tutti

    Rispondi

  • marco

    20 Ottobre @ 16.01

    Con i NUMERI che fanno il giorno della TESI... io se fossi un'azienda avrei qualche riserva...

    Rispondi

  • francesco

    20 Ottobre @ 15.41

    Molti ci mettono anche 10 ani a fiire l'università e a quel punto chi se gli assumerebbe??? La cosa scandalosa è che le aziende godono di una estrema flessibilità un candidato anche se interessa viene tenuto a tempo indeterminato o addirittura stage per tempi lunghissimi. Questo è scandaloso!!!!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Le evoluzioni al palo di Maria Aguiar

Pole dance

Evoluzioni al palo: Maria Aguiar è campionessa sudamericana Video

Patti Smith - A Hard Rain's Gonna Fall - Bob Dylan Nobelprize in literature 10 dec 2016

emozione

La Smith al Nobel (per Dylan) si ferma e riprende a cantare Video

Poligoni

Polygons

Il cucchiaio del futuro da 1milione di $. Non ancora in vendita

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

La sfida degli anolini: ecco chi ha vinto

GASTRONOMIA

La sfida degli anolini: ecco chi ha vinto

lega pro

Parma-Teramo 0-1 Diretta

Calcio

Reggiana-Parma: c'è chi non si è fatto sfuggire il biglietto...

OMICIDIO

Elisa accoltellata alle spalle

WEEKEND

Una domenica già immersa nel... Natale

CRIMINALITA'

Via Torelli: scippata, cade e si rompe un femore

3commenti

Via D'Azeglio

Il nuovo supermercato? No del Comune a causa dei camion

7commenti

Fidenza

Incendio nel negozio: proprietari salvati dai carabinieri

Gazzareporter

Nebbia, le foto di un lettore: "Benvenuti a Eia"

inserto

L'Oroscopo 2017 domani con la Gazzetta di Parma

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

2commenti

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

2commenti

Fuori Orario

Serata "I love Rock": ecco chi c'era Foto

Traversetolo

Falso incaricato del Comune cerca di carpire dati ai residenti

A SALSO

Quella «Bisbetica» di Nancy Brilli

Parma

“La Bassa di Zavattini” e la sfida degli anolini: le foto di "Mangia come scrivi"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quel che manca per fare un governo

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

A volte fa più male la gentilezza

ITALIA/MONDO

governo

Gentiloni ha accettato l'incarico: è lui il presidente del Consiglio designato

fisco

Imu e Tasi: entro venerdì il saldo Come si calcola

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

Sport USA

Anche Gallinari nella notte magica dei big

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

5commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti