Provincia-Emilia

«Rischio idraulico: il Comune informi i cittadini sulle novità»

«Rischio idraulico: il Comune informi i cittadini sulle novità»
Ricevi gratis le news
0

Cristian Calestani
«Tempi lunghi, soldi non sufficienti e idee contradditorie su cosa conviene fare. Ora è bene che l’amministrazione, ancor più che in passato, si faccia carico politicamente di uno sforzo di sprone perché gli enti interessati agiscano con l’intento di porre in sicurezza Colorno». E’ questa la posizione espressa dal consigliere di minoranza Filippo Allodi, a nome del gruppo «Impegnati-Uniti per Colorno», sull'eterno problema della sicurezza idraulica.
Allodi e gli «Impegnati-Uniti» hanno quindi chiesto all’amministrazione comunale, d’ora in avanti, di «rendere periodicamente partecipi i cittadini in merito allo stato di avanzamento dei lavori, affinché non si debba dire un domani che si è parlato tanto ma concluso poco mentre l’acqua inesorabilmente avanza».
Le dichiarazioni di Allodi fanno seguito al summit dei giorni scorsi organizzato nella sala consigliare del Comune e al quale hanno preso parte i vertici di tutti gli enti coinvolti nel perseguimento della sicurezza idraulica di Colorno. Un vertice che si era concluso con l’annuncio dello stanziamento di dieci milioni di euro per migliorare lo stato del nodo Parma-Colorno da parte dall’assessore regionale alla Sicurezza del territorio Paola Gazzolo. Quell'annuncio era però arrivato a conclusione di un lungo discorso in politichese e soprattutto dopo una serie di prese di posizioni da parte degli enti coinvolti che avevano fatto emergere un quadro non ancora del tutto chiaro in merito a quali debbano le priorità per il bene di Colorno.
Da qui erano nate le preoccupazioni di diversi politici colornesi che avevano assistito al summit. L’assessore Vito Guazzi aveva puntato il dito contro la lentezza di progetti dei quali si parla dagli anni '80; dubbioso si era detto anche il consigliere Valerio Manfrini e il consigliere di minoranza Giuseppe Sicuri aveva riassunto il tutto in una battuta: «speriamo non piova».
Tra gli interventi anche quelli del civico Allodi che ora, a nome del gruppo «Impegnati-Uniti», è tornato sull'argomento. «Crediamo sia doveroso non spegnere i riflettori, ma tenere ben viva l’attenzione - ha dichiarato   -. Si è parlato del livello delle acque, della storia delle piene che sempre di più negli ultimi decenni hanno spaventato i cittadini, degli stanziamenti che dovrebbero arrivare per mettere, anche se non completamente, in sicurezza il nodo idraulico di Colorno. E qui sta per noi il problema: tempi lunghi, soldi non sufficienti, idee contraddittorie su cosa è bene fare. Crediamo sia fondamentale, a questo punto, che l’amministrazione, forse ancora di più rispetto a prima, si faccia carico politicamente e quindi in nome e per conto dei propri cittadini, di un grosso sforzo di sprone e di stimolo perché tutti gli enti interessati si prendano la responsabilità di quanto promesso. In primo luogo, entro fine anno vi sarà un tavolo tra Regione, Provincia, Aipo, Difesa del suolo,   Bonifica e che indicherà un progetto sostenibile per risolvere il rischio idraulico. Poi, però, dalle parole si dovrà passare ai fatti e l’amministrazione dovrà informare sullo   stato di avanzamento dei lavori».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Gossip Sportivo

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Poliziotti americani presi in un "fuoco incrociato"

usa

I bambini fanno a palle di neve coi poliziotti Video

La fotogallery del concerto della Mannoia

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Arrestato insegnante di musica: i due anni da incubo di un'allieva

violenza sessuale

Arrestato insegnante di musica parmigiano: i due anni da incubo di un'allieva

1commento

dopo la piena

Ecco com'è oggi Colorno: il video dall'alto

colorno

Tra fango e conta dei danni. Visita di Bonaccini: "Chiederò stato d'emergenza" Foto

1commento

colorno

Approfittano del caos dovuto alla piena per svaligiare due case Video

solidarietà

"Chi vuole ospitare sfollati di Lentigione?": Sorbolo e Mezzani aprono uno sportello

dopo l'alluvione

Lentigione, 100 carabinieri per evitare sciacallaggi. Risveglio nel fango: il video

ALLUVIONE

Piene record, perché e come è successo

5commenti

Piena Enza

Immergas, danni ingenti. Amadei: «Ripartiremo con più forza»

MORI' 31 ANNI FA

Mora: perché Parma non capì il suo talento?

118

Altro incidente sulla Massese: schianto a Torrechiara, un ferito

4commenti

Corcagnano

Veglia di preghiera per la 15enne in Rianimazione

CAPODANNO

Fedez verso la Piazza

3commenti

CONCERTO

Fiorella Mannoia grandiosa al Teatro Regio

SERIE B

Parma in crescita: lo dicono i numeri

NOCETO

Addio a nonna «Centina»

Danni e disagi

Piene, la situazione migliora. Riaperto il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Bonaccini: "Chiederemo al governo lo stato d'emergenza". Coldiretti: "Danni per milioni di euro"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

LA BACHECA

Venti nuove offerte di lavoro

ITALIA/MONDO

usa

Il democratico Jones sconfigge Moore, schiaffo per Trump

lutto

Addio a Everardo Dalla Noce: da "Tutto il calcio minuto per minuto" alla Borsa

SPORT

Ciclismo

Choc nel ciclismo, Chris Froome positivo

COPPA ITALIA

L'Inter spezza le reni al Pordenone (ai rigori)

SOCIETA'

gusto light

La ricetta a tema - I biscottini di Santa Lucia

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS