-3°

Provincia-Emilia

Bus stipati già alla partenza. La protesta degli studenti

Bus stipati già alla partenza. La protesta degli studenti
2

Federica Beretta

Ognuno si fa largo come può: c'è chi conquista lo spazio vitale tenendosi sulle spalle lo zaino, c'è chi sgomita sui più piccoli e chi, fisicamente meno prestante, può solo tenere la testa ben alta per non prendere mani, cartelle e borse in faccia.
Tutte le mattine, a Noceto, c'è una vera e propria lotta per salire ed avere un misero spazio sugli autobus che vanno a Parma. Destinazione comune alla maggior parte dei passeggeri: la scuola. Alle 6.55 del mattino la fermata di piazza Partigiani, che in ordine segue quella di via Boito, è la più affollata. Non appena gli autisti aprono le porte gli studenti si «lanciano» dentro al veicolo: qualcuno, soprattutto le ragazze più gracili, viene schiacciato, altri riescono a conquistarsi un posto (ma, rigorosamente, in piedi). E chi non ce la fa rimane a Noceto. Gli autobus che ieri mattina sono passati? Due 23, un bus proveniente da Cella, uno da Sant'Andrea, due Itis-Ipsia ed il San Pancrazio (che gli studenti chiamano Sanpa). Verrebbe da pensare che siano un numero elevato: il problema è che arrivano alla fermata di piazza Partigiani già pieni di passeggeri ed è una fatica anche solo salire (ad esclusione del San Pancrazio che parte da Noceto ed è quindi più accessibile). Infatti le fermate precedenti a quelle di Noceto radunano prima gli studenti dei paesi limitrofi (Sant'Andrea, Felegara o Medesano, ecc.). In alcuni casi non si riescono nemmeno a chiudere le porte perché ci sono ragazzi schiacciati contro le vetri. «Sembra di essere su un carro bestiame - ha protestato una studentessa del liceo “Marconi” -, siamo schiacciati gli uni contro gli altri ed il viaggio dura circa quaranta minuti da qui alla mia scuola. Tutte le mattine è un incubo. Qualche volta mi è capitato di rimanere a piedi: ho dovuto chiamare mio papà per farmi portare a scuola. E intanto, però, l’abbonamento lo pago comunque». D’accordo con lei anche uno studente del «Melloni»: «Ci vorrebbero autobus solo per studenti sia all’andata che al ritorno: il 23 è sempre colmo di lavoratori che scendono al parcheggio scambiatore. Io frequento il quinto anno: ormai sono abituato a spingere per farmi posto: qua le cose vanno così. Molti alunni si sono abituati e nemmeno protestano più». Alcune ragazze del «Rondani» chiariscono: «In questi ultimi anni la situazione è peggiorata: ci sono ancora più persone che prendono gli autobus». Si unisce alla protesta anche una studentessa del liceo «Ulivi»: «Non dico di sedersi ma visto che paghiamo almeno vogliamo avere la sicurezza di salire sul bus».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Lancillotto

    28 Ottobre @ 22.11

    poveri studenti! Loro pagano e devono farsi la corsa in piedi stipati, gli extracomunitari non pagano un lira e si sdranazzano seduti, senza cedere il posto alle persone anziane..lo schifo è che la Tep non fa seri controlli sui biglietti..c'è una evasione mostruosa. Ricordi appena qualche anno fa, venivano baccate qualche africano, o badante moldava senza biglietti non veniva fatto loro nulla..o meglio al massimo venivano fatti scendere senza multa. Così risalivano, sempre senza biglietti, su quello successivo e via andare..brava TEP! Non vogliono esibire documenti o vi danno false generalità? Chiamate i carabinieri, come fanno in moltre altre città..ma qui no, qui a Parma siamo tutti più buoni... VERGOGNA!

    Rispondi

  • roberto

    28 Ottobre @ 21.14

    sicuramente questi autobus non sono in regola con la normativa vigente. essi possono trasportare persone in piedi solo all'interno dei centri urbani o su tratti individuati dal concessaionario e ivi trascritti sul libretto di circolazione. fuori dai centri urbani gli autobus anche se omologati per grandi capienze i passeggeri devono stare seduti e allacciati. vedere norme del cod.strad. e circolari ministeriali relative. il fatto è che queste regole producono costi elevati e le pressioni delle aziende sono forti così qualcuno chiude occhi e naso sino a denuncia in procura. saluti

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Mirante è il nuovo amore di Ludovica Valli?

Ex tronista

Mirante è il nuovo amore di Ludovica Valli?

1commento

Il Taro Taro  story al Marisol

Pgn

Il Taro Taro story al Marisol Foto

"Butterfly", questa volta è un trionfo

Una scena della "Madama Butterfly" andata in scena ieri alla Scala

La Scala

"Butterfly", questa volta è un trionfo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Integrazione con gli stranieri: per i ragazzi è facile

PGN

Integrazione con gli stranieri: per i ragazzi è facile

3commenti

Lealtrenotizie

Investita al Barilla Center donne di 70 anni. E' grave

Parma

Barilla Center: investita una 70enne Video

parma

Luminarie: il Comune ha speso 125mila euro

7commenti

LEGA PRO

Il Parma di D'Aversa debutta a Bolzano con il Sudtirol Diretta dalle 14,30

Autostrade

Incidente: code in A1 e in uscita a Fidenza  Tempo reale

Ospedale

Borghi: «Giusto razionalizzare i reparti»

5commenti

Polizia municipale

Dalla Puglia a Collecchio in tre ore? No, tachigrafo truccato: maxi-multa

Inchiesta

E' emergenza truffe, anziani nel mirino: ecco le "trappole" più utilizzate

1commento

Parma

Atti vandalici al gattile

Polizia municipale

Controlli a San Leonardo: 22 multe ad automobilisti, 2 a ciclisti non in regola

Controlli anche sui veicoli: fermate 2 auto senza assicurazione e 5 senza revisione

11commenti

Lutto

Tina Varani, una vita per la famiglia

Politica

Pellacini: "Via D'Azeglio, sala giochi al posto del market?"

1commento

Sala Baganza

Festeggiano 50 anni di matrimonio aiutando la Casa della salute

Carabinieri

Con Rey il labrador «a caccia» di droga

1commento

allarme

Sterpaglie in fiamme, rogo a Ponte Italia

Attorno alle 22 di ieri 

1commento

Guardia di Finanza

Incassa poco ma solo per il fisco: sequestrati beni a un evasore "seriale" di Sorbolo

3commenti

Sicurezza

Diciassette nuovi «occhi» a Noceto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

ITALIA/MONDO

Istat

Cinque famiglie su 100 non riescono a rispettare le scadenze di mutuo e affitto

TRAGEDIA

Scivolano in un dirupo: un morto e due feriti

SOCIETA'

GIORNALISMO

Gramellini passa dalla Stampa al Corriere

REGALI DI NATALE 2016

Scopri il regalo giusto per il tuo lui

SPORT

Basket

Melli show a Tel Aviv con 4 record

promozione

Il Fidenza chiama Massimo Barbuti in panchina

CURIOSITA'  

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

1commento

dialetto

"Io parlo parmigiano" lancia un Lunäri... da Ufo Video