-2°

Provincia-Emilia

Maltempo, frane e allagamenti - Chiuso il ponte sull'Enza a Sorbolo

Maltempo, frane e allagamenti - Chiuso il ponte sull'Enza a Sorbolo
Ricevi gratis le news
11

Il maltempo si sta intensificando sul Parmense: in Appennino ha provocato danni, mentre in pianura è stato deciso il preallarme a causa dell'innalzamento dei livelli del torrente Enza.
Nel primo pomeriggio diverse strade a Sorbolo sono finite sott'acqua. I disagi principali si verificano in via Gramsci. Allagamenti anche a Baganzolino, per quanto riguarda il territorio comunale di Parma. A Collecchio è stato chiuso il cavalcavia della tangenziale su via Scodoncello. La strada è allagata nel punto in cui passa sotto alla tangenziale. Il cavalcavia è stato chiuso per facilitare l'intervento. Il traffico è deviato sugli svincoli, in modo da "by-passare" il punto critico. Sul nostro profilo di Facebook inoltre sono arrivate foto di strade allagate a Trecasali (guarda la gallery).

I SOPRALLUOGHI DELLA PROVINCIA. I tecnici del servizio Viabilità della Provincia, insieme a quelli della Protezione civile,hanno effettuato monitoraggi per controllare il livello dei corsi d’acqua e la situazione delle strade del Parmense. In queste ore il presidente della Provincia Vincenzo Bernazzoli e l’assessore provinciale alla Viabilità Andrea Fellini stanno effettuando sopralluoghi a Colorno e a Fontanellato, due situazioni che nel nubifragio dello scorso giugno si sono rivelate particolarmente critiche. Altri sopralluoghi sono stati effettuati dalla Polizia municipale e dalla Protezione civile delle Terre Verdiane soprattutto nel territorio di Salsomaggiore Terme, Fidenza e nella Bassa Ovest.
La Provincia segnala diversi problemi: chiusa per allagamento la strada provinciale 33 tra Sissa e Gramignazzo, in località Borgonovo e parzialmente chiusa tra Sissa e Trecasali in località Casalfoschino. E’ allagato il sottopasso della ferrovia sulla sp 47 tra la via Emilia e Fontevivo così come alcuni tratti della vecchia Asolana e alcune zone della sp 9 vicino a Vicomero. Allagata ma transitabile anche la provinciale 11 tra Fontanellato e Soragna.
Risulta inoltre a Castione una casa al momento isolata in quanto la strada d’accesso è allagata. Si sta intervenendo sulle SP71 di Coduro e 54 delle Terme interessate da alcuni smottamenti. 
Ad ora il ponte di Sorbolo è aperto ma non è esclusa una sua chiusura nelle prossime ore se la situazione non dovesse migliorare. Resta per il momento chiusa, invece, la SP112 di Pessola a causa una serie di smottamenti di monte che hanno interessato la carreggiata stradale. Sono state registrate alcune frane di monte di piccola entità su diverse strade provinciali e allagamenti vari in alcuni centri abitati. Il personale del servizio viabilità della Provincia è impegnato per ripristinare la viabilità ma le condizioni meteo rendono i lavori particolarmente complicati. Dalla sede della Protezione civile di via del Taglio si sta tenendo monitorata la situazione dei principali corsi d’acqua e restano critiche le condizioni di diversi fossi e canali anche nella zona della bassa.
Inviate foto, video e segnalazioni a sito@gazzettadiparma.net

FORTE ATTENZIONE AI CORSI D'ACQUA. A causa di una forte e non prevista intensificazione delle piogge sul crinale appenninico la Protezione Civile dell’Emilia-Romagna ha diffuso un'allerta per l'attivazione della fase di preallarme per il possibile innalzamento dei livelli idrometrici del fiume Enza.
In particolare è previsto che verrà raggiunto il livello di preallarme nei Comuni di Mezzani, Parma e Sorbolo e, nel Reggiano, a Brescello e Gattatico
Dietro l’aggiornamento della fase di preallarme per il livello dei fiumi emiliani ci sono state piogge notturne più che doppie rispetto al previsto, che hanno raggiunto picchi di 230 mm nel crinale appenninico di Modena, a Fiumalbo, e un valore medio di 180 mm da Piacenza a Reggio Emilia. Lo ha spiegato all’agenzia Ansa il direttore della Protezione civile dell’Emilia-Romagna Demetrio Egidi, spiegando che la perturbazione è in attenuazione ma che le strutture seguiranno l'evoluzione dei bacini idrografici nelle prossime 24 ore. «L'intensità delle piogge - ha detto Egidi - ha portato alla necessità di aggiornare la fase di preallarme per il fiume Enza dove è stato chiuso il ponte a Sorbolo (la protesta di una lettrice arrivata al nostro sito e la risposta dell'assessore Fellini), per il Secchia e il Panaro a Modena, dove sono stati chiusi Ponte Alto e Ponte Passo dell’Uccellino. C'è stato il crollo di un ponte malandato sul torrente Tolo, per il Reno a Bologna. Abbiamo allertato i sindaci dei Comuni a valle fino alla confluenza col Po».

RIAPERTO IL PONTE SULL'ENZA. E' in via di miglioramento la situazione dell’Enza, All’alba si era resa necessaria la chiusura al traffico del ponte di Sorbolo. “Il Po sta ricevendo molto bene e a Sorbolo l’Enza sta rientrando rapidamente sotto il livello di guardia, fissato a 10,8 metri, spiega Federica Manenti, responsabile della Protezione civile della Provincia di Reggio Emilia. Verso le 13 il ponte è stato riaperto.  

PIACENZA: CHIUSO IL PONTE PROVVISORIO SUL PO. E’ stato chiuso al traffico veicolare alle 16,30 il ponte provvisorio sul Po tra Piacenza e San Rocco al  Porto (in provincia di Lodi) a causa dell’innalzamento del livello del fiume. La chiusura è stata attuata nel pieno  rispetto del protocollo di gestione stabilito presso la Prefettura  di Piacenza con gli enti locali.

L'AIPO TIENE MONITORATI GLI AFFLUENTI DEL "GRANDE FIUME". LA PARMA HA SUPERATO LA SOGLIA DI "MODERATA CRITICITÀ". Attraverso una nota, l'Agenzia interregionale per il fiume Po fa il punto della situazione sul livello degli affluenti:

Le precipitazioni che hanno interessato l’intero bacino del Po a partire dalla serata di sabato 30 ottobre hanno determinato innalzamenti significativi sugli affluenti del Po di Lombardia, Emilia-Romagna e sulla parte meridionale del Piemonte (Tanaro, Scrivia).
Tanaro, Lambro, Seveso, Mella, Parma, Taro hanno superato le soglie di moderata criticità mentre sono state superate le soglie di elevata criticità su Scrivia, Enza, Secchia, Panaro, e Chiese dove la situazione è aggravata dalle portate di scarico dei bacini di ritenuta a monte del lago d’Idro che hanno causato alcuni allagamenti.
Desta preoccupazione la situazione dei fiumi Chiese e Mella, in Lombardia. La piena del Chiese sta provocando, in particolare, difficoltà a Calcinato, Montichiari e Ponte Nove, in Provincia di Brescia e ad Acquanegra e Asola in provincia di Mantova. Il Mella ha superato nel pomeriggio di oggi il livello di guardia, con possibili fenomeni di esondazione nelle zone di espansione della piena.
Per quanto riguarda l’asta principale del fiume Po, in base ai dati attuali, si prevede una piena di ordinaria criticità, cioè al di sotto del livello di guardia. A Piacenza il Po dovrebbe raggiungere nel corso del pomeriggio di oggi la quota di m. 3,50, con la conseguente chiusura del ponte provvisorio.
Allerta anche sui corsi d’acqua emiliani; sulle arginature di Secchia e Panaro rimarrà attiva la vigilanza notturna.
Il personale dell’Agenzia Interregionale per il fiume Po continua ad essere attivo nel monitoraggio e gestione delle situazioni di criticità, in stretta collaborazione con Prefetture, Protezioni Civili e Arpa regionali, enti locali.

ESONDA UN CANALE VICINO A BEDONIA, EVACUATA UN'ABITAZIONE. Nella notte un canale ha tracimato in località Tomba di Bedonia e l'acqua ha invaso una casa abitata da due persone. I vigili del fuoco e la Protezione civile di Borgotaro hanno lavorato tutta la notte per rafforzare gli argini del canale e per mettere in sicurezza l'abitazione, togliendo l'acqua che aveva invaso i piani bassi. Le persone che si trovavano nell'abitazione non hanno potuto rientrare in casa fino al termine dell'intervento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • ROBERTO

    02 Novembre @ 13.29

    e come al solito dopo i lavori il ponte enza si richiude... adesso poi lo dovranno risistemare per aver montato tutti i bulloni delle sicurezze al contrario... quindi faccio un appello... intanto che ci siete fate 2 lavori in una volta sola... mettete anche a posto il ponte e fate in modo di non dverlo chiudere... per acqua alta... grazie!!

    Rispondi

  • Manu

    02 Novembre @ 10.35

    E' vero che è sempre piovuto, ma una volta i fossi, i fiumi e i torrenti venivano puliti regolarmente, mentre adesso provate a fare un giro della provincia. Gli argini dei fiumi sono invasi da piante a arbusti, per non parlare dell'immondizia, di ogni genere. I fossi poi, non parliamone, perfino i contadini, che avrebbero i mezzi per farlo, non li puliscono più. Quindi è vero non lamentiamoci, ma un minimo di mea culpa...

    Rispondi

  • HARRIS81

    02 Novembre @ 09.27

    C'è un errore nel titolo: BOSCHEETO. Mi sa che avete mangiato un po' troppo in questi giorni ferie e avete fatto un po' troppo i bagordi.

    Rispondi

  • Luca Ferrari

    02 Novembre @ 08.49

    Ma... nel caso in cui avessero azzeccato le previsioni... dicendovi... arriveranno 300 mm di pioggia... che scenari si sarebbero aperti? 1- SACCHI E SACCHI DI SABBIA SUGLI ARGINI? 2- SPOSTATE TUTTE LòE VOSTRE COSE AI PIANI ALTI DELLE CASE? 3- ABBANDONATE LE CASE? Non fate ridere... piove e basta... piove da 3 giorni? cosa ci si può fare? Casa allagata? Chi ha l'assicurazione sarà forse risarcito. FINE sempre qui a lamentarsi... se fanno un argine da fastidio avere dei lavori vicino a casa... se non lo fanno tutti dicono non fanno nulla per l'argine... Proponete soluzioni... cosa avreste fatto in caso di previsionei azzeccate?

    Rispondi

    • daniela

      02 Novembre @ 12.09

      avete paura che i sacchi di sabbia non s'intonino al decoro di Parma...... Preferite morire annegati? Non pensate alle frivolezze e aiutate la Protezione Civile

      Rispondi

  • cristina

    01 Novembre @ 18.03

    anche stavolta il canale burla a ravadese ha tracimato e io ho un lago al posto del cortile.....la situazione era gia compromessa e adesso è peggiorata grazie ai lavori che hanno fatto quest'estate per intubare il canale all'altezza dello spip... ma ogni volta che piove sarà così? CERTO!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Biancanve

fiabe

Biancaneve, gli 80 anni della prima principessa Disney

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

13commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

7commenti

San Polo d'Enza

Spaccate a tempo di record: altri 4 colpi "intestati" alla banda, uno a Montechiarugolo

Gara

La grande sfida degli anolini

2commenti

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

2commenti

calcio

Il Parma s'accontenta

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

correggio

Intervenne per sedare una lite e venne "pestato": 6 denunciati

il caso

La salma di Vittorio Emanuele III è arrivata a Vicoforte Foto

SPORT

sci

Sofia Goggia e' tornata, Hirscher gigante in Badia

Sport Invernali

Kostner regina, Cappellini-Lanotte da brividi

SOCIETA'

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande