Provincia-Emilia

Reggio, preside e insegnante presi a schiaffi dal padre di un alunno

Ricevi gratis le news
17

I genitori di un alunno di prima superiore di Reggio Emilia hanno fatto irruzione a scuola, alla ricerca di un ragazzino che aveva litigato con loro figlio. E quando sono intervenuti il preside e un insegnante, il padre li ha presi a schiaffi.
È accaduto ieri a Reggio, nell'istituto professionale Ipsia «Lombardini». L'uomo e la donna erano infuriati con un coetaneo del loro figlio e con un altro ragazzo di colore. Avrebbero avuto un litigio con lo studente. I bidelli hanno tentato di fermarli ma loro hanno proseguito e hanno cercato quei ragazzi. E quando sono intervenuti - per calmare quei genitori e per capire cosa stesse succedendo - il preside Valerio Messori e l'insegnante Mauro Ferrarini hanno ricevuto schiaffoni dal padre. È stato necessario l'intervento della Polizia, mentre gli alunni - attirati dal baccano - hanno assistito alla scena.
Questo è ciò che più amareggia il preside, intervistato dal Resto del Carlino di Reggio. Messori annuncia una querela nei confronti di quei genitori e spiega che sarà organizzata un'assemblea di istituto, per discutere con gli studenti di quanto accaduto e per riflettere sui giusti comportamenti da tenere. Messori giudica grave non tanto i dolori per lo schiaffo, quanto il gesto di quei genitori che, di fronte a un problema in cui è (o pensano che sia) coinvolta la scuola, anziché parlarne con il responsabile sono passati alle vie di fatto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • francesco brundo

    10 Novembre @ 03.46

    non sempre chi viene preso a schiaffi ha ragione ! La scuola ormai è in ginocchio... uno dei tanti episodi di vita quotidiana..

    Rispondi

  • Alessio

    09 Novembre @ 23.22

    Per chi ha coscienza del valore della scuola leggere certe notizie è come ricevere un pugno nello stomaco. Peggio ancora per chi ha dei figli piccoli e si chiede come prepararli per affrontare una realtà che di anno in anno diventa più difficile. Purtroppo ho trovato un fondo di verità in tutti i commenti che mi hanno preceduto, chiedere CHI anzichè PERCHE' è lo specchio con cui si guarda una società che cambia, una comunità che non si è ancora fatta una ragione di essere stata una fortunata isola felice. Grazie al lavoro ho potuto vedere di persona e farmi una vaga idea di cosa vuol dire nascere e lottare per crescere in luoghi miserevoli. E vorrei che fosse la consapevolezza la migliore arma con cui i miei figli affronteranno la società che li aspetta. La consapevolezza si basa sulla conoscenza, la tecnologia ha fatto diventare la pigrizia l'unica scusa all'ignoranza. Cerchiamo di capire davvero cosa e' importante...

    Rispondi

  • gazzettadiparma.it

    09 Novembre @ 19.24

    Elisa mi dà l'occasione per precisare una cosa: spesso questo tipo di commenti finisce direttamente nel cestino. Ma ogni tanto li lascio: ed è interessante vedere che, se per caso poi salta fuori che i protagonisti della vicenda sono invece nati al Nord, molti di questi commentatori scoprono di avere...altri impegni. Ad esempio ho appena scoperto che il rozzo e vile rapinatore della farmacia (vedi notizia e video in home page) è nativo di Pordenone. Dite che anche qui avremo commenti etno-antropologici? (G.B.)

    Rispondi

  • lety

    09 Novembre @ 18.37

    certo che leggedo un pò questi comenti , mi rendo conto purtroppo i comecerta gente sia ignorante... ma magari no a lillo culturale ma nell'ambito umano. SAPPIAMO TUTTI CHE I BUONI ED I CATTIVI SI TROVAN IN TUTTO IL MONDO!!!!! e dirò tante volte io personalmente mi sono trovata meglio con persone extracomunitarie che italiani. TUTTO IL MONDO è PAESE. LO VOLETE CAPIRE?????

    Rispondi

  • lara

    09 Novembre @ 18.21

    Poi dicono che Parma è una città moderna aperta alla cultura ed alla diversità...come no! Basta leggere ogni volta i commenti di qualche articolo pubblicato sulla gazzetta per capire cosa pensano veramente alcuni parmigiani. Qualsiasi cosa accade, qualsiasi evento si cerca sempre di indagare non sulle dinamiche o sulle possibili soluzioni o cause...no..si cerca "l'origine" di chi ha compiuto il misfatto...ma perchè mi chiedo...forse ci si sente incolpati? Non credo..ma davvero non mi spiego a cosa possa servire questa ricerca. Naturalmente questo è quello che penso io...nel rispetto di tutti.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Moreno Morello

Moreno Morello

TELEVISIONE

Aggredito Moreno Morello di Striscia la Notizia in un hotel di Roma

Intervista a Simonetti dei Goblin stasera al Campus Industry

INTERVISTA

Goblin, Simonetti : "I giovani ci riscoprono grazie a internet"

Finale a sorpresa per X Factor:  Lorenzo batte i favoriti Maneskin Video

talent

Finale a sorpresa per X Factor: Lorenzo batte i favoriti Maneskin Video

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Parma tra passato e presente: riscopri la tua parmigianità

GAZZAFUN

Parma tra passato e presente: riscopri la tua parmigianità

Lealtrenotizie

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

L'assessore Guerra: "Spenderemo 100mila euro in meno"

2commenti

CORCAGNANO

L'addio a Giulia, folla commossa al rosario

Il funerale domani alle 14,30

PARMA

Incidente con auto ribaltata: disagi al traffico in zona Petitot Foto

Regione

Alluvione, la prima stima dei danni: 105 milioni fra Parma, Reggio e Modena

Il presidente della Regione ha firmato la richiesta di stato di emergenza, subito girata al governo

ANTEPRIMA GAZZETTA

L'ultimo saluto a Giulia

Fedez in piazza per Capodanno. Ancora casi di bullismo. Inchiesta sulla dislessia

la storia

Colorno, i richiedenti asilo al lavoro a fianco dei volontari

1commento

Vicino a Coenzo

«Noi, i dimenticati dell'alluvione»

La rabbia degli abitanti oltre il confine con Brescello. «Nessuno ci ha avvertiti e così abbiamo perso tutto»

LUTTO

Il Marconi piange Giulia

polizia

Giovanissimi e violenti: denunciati due bulli 19enni

Una delle vittime massacrata per aver raccolto un rifiuto a terra

6commenti

POLIZIA

Rubavano gomme ai camion: 10 arresti, anche la Stradale di Parma nell'operazione

I malviventi viaggiavano fra la Puglia, l'Emilia-Romagna e il Piemonte

calcio

Fumogeni prima della partita con la Ternana: denunciati due tifosi del Parma

Multati altri 3 tifosi che hanno esposto una "coreografia non autorizzata" fra il primo e il secondo tempo

1commento

TRASPORTI

Ferrovia interrotta per alluvione: bus sostitutivi e nuovi orari fra Parma e Brescello

Ecco cosa cambia sulla parte di linea Parma-Suzzara interrotta a causa dell'esondazione dell'Enza

Copermio

«Pensavamo di morire annegati. Mio figlio vivo grazie al maresciallo»

ECONOMIA

Il ministro Martina ha incontrato i produttori di Parmigiano. Alluvione: "Siamo attenti a fare le cose bene"

Il presidente del Consorzio Bertinelli: "Cresce la produzione, prevediamo una crescita dell'export"

oltretorrente

Marcia antirazzista dopo il pestaggio. In corteo con Said

Abdul, il suo dipendente aggredito: non riesco ancora a capire perché ce l'avessero con me

9commenti

AMARCORD

Cosa manca a Beckham dell'Italia? La trattoria Cocchi di Parma

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

KILLER

Catturato Igor: niente estradizione in Italia. E' arrivato in Spagna in auto? Foto

MANTOVA

Uccide i figli: indagato il marito di Antonella Barbieri

SPORT

CALCIO

La vigilia di Parma-Cesena, D'Aversa: "Loro in gran forma, non sarà facile" Video

VIDEO

Rugby Noceto: Leone Larini spiega come è cresciuta le squadra

SOCIETA'

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande

DUE RUOTE

La prova: Ducati Multistrada 1260