-6°

Provincia-Emilia

Sclerosi multipla, l'ora della speranza. Marisa: proverò il metodo Zamboni

Sclerosi multipla, l'ora della speranza. Marisa: proverò il metodo Zamboni
1

Loretta Gregori
C'è anche una donna di Salso tra i tanti malati di sclerosi multipla che hanno riacquistato la speranza di poter migliorare le proprie condizioni di salute grazie al metodo del dottor Zamboni, di Ferrara, che sta sperimentando una nuova terapia.  Marisa Arduini, dopo 42 anni di lento progredire della sua malattia che l’ha colpita a vent'anni ed oggi l’ha costretta su una sedia a rotelle, ha un nuovo futuro davanti a sé. Ma molte difficoltà. Per l’intervento di angioplastica a cui deve essere sottoposta, secondo la teoria che la sclerosi multipla sia  malattia venosa e non neurologica, dovrà recarsi all’ospedale “Cannizzaro” di Catania, dal dottor Cacciaguerra.
 Marisa ha avuto il contatto da una parente di una cliente calabrese del suo albergo, il «Principe» di Viale Romagnosi, che si è sottoposta all’operazione a settembre e che  sta molto meglio.
«Questa ragazza, insieme ad amici siciliani conosciuti su Facebook, anche loro malati di sclerosi multipla - racconta Marisa - ha sollecitato il medico siciliano ad interessarsi del metodo del dottor Zamboni. Questo ha seguito un corso a Ferrara, dopo di che ha iniziato ad operare a Catania».
 La quarantenne calabrese le ha raccontato di aver migliorato i suoi problemi di spasticità e di sentirsi  meno stanca. «Al punto in  cui sono   - prosegue Marisa - non spero di guarire ma anche un lieve miglioramento o il fermare la malattia per me sarebbe importantissimo». La prima volta che Marisa ha sentito parlare del metodo Zamboni è stato a marzo, guardando un servizio del Tg3. Sul momento non ha voluto illudersi e si è rivolta ad uno specialista dell’ospedale di Vaio che le ha suggerito di attendere la fine della sperimentazione. Da quel momento, tuttavia, è stata un’esplosione di notizie. Ha deciso quindi di sottoporsi, a Trento, all’ecocolordoppler dei vasi epiaortici, esame indispensabili per essere messi in lista d’attesa per l’operazione. In attesa della risposta ha telefonato all’ospedale  di Catania. Dopo 10 giorni di tentativi, il 25 ottobre è riuscita a prendere la linea ma le è stato risposto di riprovare a metà dicembre perchè al momento non è possibile fissare un appuntamento. Ha davanti un mese che sfrutterà andando alla ricerca di altri posti in cui le diano una risposta più celere e che oggi, tramite le pagine della Gazzetta, vuole utilizzare per fare un appello al ministro della salute, Ferruccio Fazio, perchè apra la sperimentazione, ed al presidente della Regione, Vasco Errani, affinchè si adoperi perchè anche chi vive in Emilia-Romagna possa sottoporsi all’intervento di angioplastica alle giugulari, gratuitamente e vicino a casa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • stefano cavataio

    11 Novembre @ 16.18

    salve dove ti incavoli e se esiste questa cura zamboni che ben venga ci faciliano i puntamento non ce versi fissare un visita ti senti dire lunga attesa per visita e assurdo tutto quanto se poi capita a qualche signr politico vorrei vadere se gli rispondono lunga attesa e vergognoso

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La serata Plata alle Follie

Pgn Feste

La serata Plata alle Follie Foto

Il dolce e delicato "Equilibrio delle arti": Fabrizio Effedueotto fotografa Alexandrina Calancea

Fotografia parma

Il dolce "Equilibrio delle arti": Alexandrina sul palco Foto

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web

calcio e risate

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web Gallery

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Tragedia di Cascinapiano: il sindaco di Langhirano: "chieste le strisce pedonali"

Incidente

Un mazzo di fiori sul banco: così gli amici hanno ricordato Filippo in classe Video

Il sindaco di Langhirano: "Già chieste le strisce pedonali alla Provincia"

1commento

Tragedia

Filippo, una classe in lacrime. E quella pagella che non vedrà mai

IL FATTO DEL GIORNO

La morte di Filippo: oltre al dolore, la rabbia per i mancati interventi per la sicurezza Video

Terremoto

Vigili del fuoco e volontari di Parma pronti a partire per l'Italia centrale Video

tg parma

A Parma dai figli, arrestato latitante siciliano che deve scontare 15 anni

incidente

Incidente sul lavoro a Noceto: grave un camionista

Il caso

Il Tar dà ragione a Medesano: sì alla farmacia a Ramiola

tribunale

Molestò operaia durante la campagna del pomodoro: condannato caporeparto

BASILICAGOIANO

Omicidio Habassi: Del Vasto capace di intendere e volere

tg parma

Greci, dai Nuovi consumatori alla candidatura alle comunali Video

5commenti

Calciomercato

Matteo Guazzo-Modena: salta tutto

Niente intesa sull'ingaggio, tegola per il mercato del Parma che ora ha un over di troppo.

polizia

Mostrava un coltello ai passanti in via Mazzini: denunciato Alongi

16commenti

tg parma

Salso, i rapinatori minacciano un bimbo con un coltello Video

1commento

Fotografia

Parma di Badignana: la cascata

Lutto

Quattrocchi, ristoratore e gentiluomo

Allarme

Sorbolo, argini groviera per le nutrie

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le follie del nuovo bigottismo

3commenti

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Italia centrale

Terremoto e neve: un morto. Nuova scossa in serata

PADOVA

Orge in canonica con 9 donne: prete nei guai

SOCIETA'

AGENDA DELL'AUTO

Bollo auto, ecco cosa bisogna sapere

PERSONAGGI

Addio a Piacentini, playboy mito della Costa Azzurra anni '60

SPORT

lega pro

Il portiere Frattali è del Parma

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Foto

PROVA SU STRADA

Peugeot 2008, per chi non si accontenta