17°

Provincia-Emilia

Un oliveto a Torrechiara

0

Un oliveto in pianura. Certo, non la grande pianura della Bassa, ma quella che si inchina alle colline di Torrechiara. Comunque una bella scommessa. A realizzare l’impianto - in tutto 200 piante - è stato l’avvocato Alberto Pangrazi Liberati, che ha potuto contare sulla collaborazione di Mauro Carboni, responsabile del progetto Assistenza tecnica del settore olivicolo della Provincia, e del vivaista di Casatico Remo Albrisi. «Come mi è venuta l’idea? Proprio leggendo un articolo della Gazzetta che parlava dell’olivicoltura nel Parmense», spiega l’avvocato.
E che quella di Pangrazi Liberati sia una scommessa che si può vincere e vincere eccome, lo sottolinea Andrea Fabbri, professore di arboricoltura alla facoltà di Agraria della nostra Università, nonché direttore dell’Orto botanico.
«Lo scorso inverno - sottolinea - ha rappresentato per i giovani oliveti piantati sulle pendici dell’Appennino delle province emiliane una specie di test. Il freddo, dopo almeno 15 anni di inverni miti, ha colpito gli olivi ma senza distruggerli. Con una potatura adeguata si tratterà soltanto di saltare un anno di produzione per avere delle piante più belle di prima. In base a questa constatazione si è ritenuto possibile osare quanto negli anni non si era osato fare: un impianto in pianura, anche se di pianura pedecollinare si tratta, scegliendo le varietà più resistenti, o meglio, meno suscettibili». Del resto, ricorda il professore, Torrechiara e il suo maniero potrebbero avere avuto in passato un legame con il mondo dell’olivicoltura «se è vero, come sembra, che il nome antico del castello fosse Torclarea, e il torchio in oggetto sarebbe servito a estrarre l’olio dalle olive, prima ancora che Pier Maria Rossi ne facesse un suo rifugio d’amore».
Di come l’olivicoltura emiliana sia sopravvissuta all’ultimo duro inverno si parlerà nel convegno «L'olivo sulle colline emiliane: esperienze e prospettive» in programma al Consorzio agrario di Piacenza venerdì, a partire dalle 9. Qui saranno presentati i risultati di oltre dieci anni di ricerche condotte nell’ambito del progetto «Sviluppo dell’olivicoltura da olio nelle province emiliane», finanziato dalla Regione e dalle province di Parma, Piacenza, Modena e Reggio. Oltre ai ricercatori coordinati dal professor Fabbri e dal suo gruppo di lavoro della Facoltà di agraria, parteciperanno altri esperti del mondo olivicolo, pronti a dare consigli e a mettere la propria esperienza a disposizione degli olivicoltori emiliani. L’incontro rappresenterà anche un’occasione per ripensare la tecnica colturale e parlare delle varietà più adatte. Per maggiori informazioni: sito internet: http://agraria.unipr.it/cgi-bin /campusnet/avvisi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Lo "Zoo" di  105,  è morto Leone Di Lernia

spettacoli

Lo "Zoo" di 105, è morto Leone Di Lernia - VIDEO

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar: così il Versace finisce per terra e lei si butta in piscina

come in un film

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar e si tuffa Video

Montalbano torna, supera i 10 milioni e fa il 40%

televisione

Montalbano, ritorno record: supera i 10 milioni

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Arrestate due cittadine rumene

cittadella

Scippavano anziani: rom arrestate da un poliziotto fuori servizio

INCHIESTA

Alberi, sigilli a una casa famiglia per anziani. Tre indagati

da mantova a parma

Furto a un distributore, un moldavo in manette

autostrada

Incidente tra due camion a Fiorenzuola: code verso Fidenza

Consiglio comunale

Rifiuti e sicurezza: oggi Consiglio comunale Diretta dalle 15

opportunita'

Venti nuovi annunci per chi cerca un lavoro

Welcome day

Studenti Erasmus, benvenuti a Parma Fotogallery

L'ALLARME

Droga, a Parma ogni anno 400 segnalati alla Prefettura

3commenti

La traversata

Quei velisti con Parma nella cambusa

Mercati esteri

Sicim, tris di commesse per 200 milioni di dollari

Amarcord

Prati Bocchi, 67 anni di amicizia

meteo

Tornano pioggia, vento e neve sulle alpi

Langhirano

E' morto Pierino Barbieri

1commento

Scomparso

«Benito, come un padre per tanti di noi»

FOCUS

Monticelli? Mancano spazi per i giovani

LEGA PRO

Parma, Frattali out: in porta arriva Davide Bassi. Il Pordenone travolge il Bassano

L'estremo difensore era svincolato dall'Atalanta, nel suo passato anche Empoli e Torino

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

13commenti

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

il CASO

Dj Fabo ha morso il pulsante per il suicidio assistito

2commenti

TREVISO

Il Comune licenzia dipendente assenteista

SOCIETA'

caffè

A Milano lo Starbucks più grande d'Europa

comune

2200 anni della fondazione di Parma: ecco il logo di Franco Maria Ricci

SPORT

inghilterra

Ranieri: il tributo (mascherato) dei tifosi del Leicester Gallery

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia