10°

Provincia-Emilia

Arena dei Pini, va deserta l'asta per l'acquisto

Arena dei Pini, va deserta l'asta per l'acquisto
Ricevi gratis le news
0

Beatrice Minozzi
Nulla di fatto per l’Arena dei Pini. Le sorti del tempio del divertimento della Val Parma rimangono ancora avvolte da una fitta nebbia. L’asta per la vendita dell’intero complesso, infatti, è andata deserta. Nessun compratore, nemmeno un potenziale acquirente, si è dimostrato interessato a spendere 480 mila euro, a tanto ammontava la base d’asta, per comprare la struttura composta dall’albergo, 40 camere per un totale di 40 mila metri quadri, una discoteca, una piscina, due edifici residenziali e alcuni terreni.
Il regolamento dell’asta prevedeva che gli offerenti depositassero la propria richiesta di partecipazione entro le 18 di lunedì, mentre l’asta vera e propria era prevista per le 15.30 di ieri. Ma così non è stato. Nessun potenziale compratore ha presentato la richiesta di partecipazione all’asta, che è stata rimandata a data da destinarsi. Il tutto dovrebbe risolversi comunque nel giro di un mese, come spiega il curatore fallimentare, Luciano Ragone, anche se non è ancora stato reso noto se la base d’asta rimarrà invariata o se ci sarà un ribasso. Ci si chiede quali saranno, ora, le sorti dell’Arena dei Pini, punta di diamante dell’offerta turistica tizzanese per almeno un ventennio che però, negli ultimi due anni, ha passato un periodo  difficile. Sono diverse le gestioni che si sono alternate, in quasi 50 anni, al timone dell’Arena, nata negli anni '60 su iniziativa di Piero Salati. Sotto la sua guida, il complesso era una «miniera d’oro» e comprendeva la piscina, un ristorante e un albergo, oltre che la discoteca, dalla quale sono passati attori e cantanti del calibro di Mina. A metà degli anni '70 la proprietà è passata nelle mani dell’Amministrazione provinciale, che si è affidata ad Umberto Segalini per la gestione dell’intero complesso. Nel 1997 è stata decisa la chiusura dell’albergo, oggi fatiscente, ma comunque Segalini è rimasto sulla cresta dell’onda fino al 2000, quando la gestione della struttura è passata nelle mani della Pro loco di Tizzano e della direzione tecnica di Alessandro Bricoli, che ha riportato l’Arena al suo antico splendore. Nel 2001 la Provincia ha venduto il complesso alla ditta «Cantini Giuseppe Snc», ma la gestione della discoteca e della piscina è rimasta nelle mani della Pro loco. Nel 2006 la ditta Cantini ha dichiarato fallimento, e l’Arena è stata affidata alle mani di un curatore fallimentare, Ragone appunto, che si è affidato ancora una volta alla gestione della Pro loco. Ma è nel 2009 che è iniziata la vera odissea dell’Arena, che nel frattempo ha visto il ritorno sulla scena di Umberto Segalini, che si è aggiudicato l’asta per la gestione del locale per due anni di seguito. Due anni in cui il popolo della notte, ma anche le tante famiglie tizzanesi che frequentavano la piscina, sono rimasti col fiato sospeso fino all’ultimo minuto, aspettando di sapere quale fosse il destino delle loro estati. Un destino che di certo non è stato dei più rosei, e sicuramente ben lontano dai fasti degli anni d’oro.


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Gf vip, eliminata Cecilia, la piccola Belen. Grave lutto per Ignazio Moser

televisione

Gf vip, eliminata Cecilia. Lutto per Ignazio. L'ultimo bacio tra i due Video

1commento

Tutta mia la città! Tieni sempre aggiornata la tua parmigianità

GAZZAFUN

Tutta mia la città! Tieni sempre aggiornata la tua parmigianità

Musica e balli anni '50 a Sorbolo Levante: ecco chi c'era Foto

FESTE

Musica e balli anni '50 a Sorbolo Levante: ecco chi c'era Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gli autovelox dal 20 al 24 novembre

TRAFFICO

La mappa degli autovelox dal 20 al 24 novembre

Lealtrenotizie

La figlia del pm Ciaccio Montalto, ucciso da Cosa nostra: «Riina non è l'unico colpevole, mio padre è stato lasciato solo»

INTERVISTA

La figlia del pm Ciaccio Montalto, ucciso da Cosa nostra: «Riina non è l'unico colpevole, mio padre è stato lasciato solo»

2commenti

PALERMO

Riina: la salma giunta al cimitero di Corleone Gallery

Lutto

L'imprenditore Savini stroncato da un malore

Rugby

In meta nel nome di Banchini

Sissa

Usciti per un rosario: i ladri rubano auto, gioielli e anche i tortelli

Pericolo

Piste ciclabili coperte di foglie: insidia per le bici

Lutto

Venturini, l'imprenditore dal cuore grande

Salsomaggiore

Auto medica fuori strada, infermiera all'ospedale

Felino

La maggioranza scricchiola dopo l'uscita di due consigliere

polizia

I ladri entrano dal balcone, raffica di furti in città: otto in tre ore. Ecco l'elenco

10commenti

La storia

Ragazza mette in fuga a schiaffi i suoi aggressori

34commenti

Tg Parma

Terremoto, danneggiati due torrini del Battistero Video

Andranno smontati e restaurati

1commento

Tg Parma

La regista Archibugi presenta all'Astra "Gli sdraiati" Video

Tg Parma

Colpo in una carpenteria, bottino 40 mila euro

2commenti

Tg Parma

Centri vaccini in provincia, la Regione: "Riapriranno" Video

Appennino

Piccola scossa di terremoto a Terenzo: 2.0

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Pd, la partita non è nelle regioni rosse

di Luca Tentoni

LETTERE AL DIRETTORE

Il primo posto è di Mattia

1commento

ITALIA/MONDO

Molestie

Travolto anche Lasseter, il direttore creativo della Pixar

1commento

usa

Trump, come tradizione, grazia due tacchini per Thanksgiving Foto

SPORT

CHAMPIONS

Il Napoli travolge lo Shakhtar e spera ancora

L'ACCUSA

"Tavecchio mi molestò'". Lui: "Ho dato mandato ai legali"

SOCIETA'

archeologia

Piramide di Cheope, trovata una camera segreta, potrebbe custodire il trono

Usa

Morto David Cassidy, star tv della "Famiglia Partridge" Foto

MOTORI

IL NOSTRO TEST

Meglio ibrida o plug-in? La risposta è Hyundai Ioniq

Motori

Tesla Roadster 2, da 0 a 100 km/h in 1,9 secondi Gallery