22°

Provincia-Emilia

Centrale a biomasse: bocciato il progetto

Centrale a biomasse: bocciato il progetto
Ricevi gratis le news
0

Beatrice Minozzi

Fumata nera sul destino della centrale a biomasse e syngas di Nacca di Vaestano. Lo Sportello unico delle imprese Appennino Parma Est ha respinto il progetto sulla base delle valutazioni fatte da Provincia, Arpa, Ausl, Comunità Montana e vigili del fuoco. Tra gli enti sopracitati, solo l’Ausl ha emesso un parere favorevole al progetto. La documentazione presentata non è risultata esaustiva per la Provincia e per l’Arpa, mentre la Comunità Montana ha espresso un parere sfavorevole e non ha voluto eliminare il vincolo idrogeologico a cui è sottoposta la zona. I vigili del fuoco si sono dichiarati pronti a rilasciare un parere di conformità per le normative antincendio, anche se con alcune prescrizioni.
La soddisfazione per l’esito della vicenda è palese nelle parole di Michele Bassi del Comitato Giarola e di Franco Ferrari del Comitato Vaestano. «Siamo soddisfatti - commenta Bassi -. Questo esito ha dato ragione alle nostre perplessità». «Pericolo scampato - aggiunge Ferrari - anche se ci dispiace che il Comune non ci abbia reso partecipi. Continueremo a stare all’erta per vegliare sulle eventuali evoluzioni della vicenda». Anche la minoranza consiliare critica la scarsa trasparenza dell’amministrazione riguardo la vicenda. «Ci troviamo d’accordo con il parere espresso da Arpa - ha sottolineato il consigliere di minoranza Roberto Berini -, che ha puntato soprattutto sul fatto che i due impianti andassero presentati sotto un unico progetto. Presentando due progetti, e dividendo la struttura in due centrali dal 999 kilowatt ciascuna, si è ricorsi ad un escamotage per rimanere in ambito comunale, poiché i due progetti, riguardando centrali inferiori al megawatt, necessitavano solo di due Dia per essere approvati».
Berini sottolinea che la storia di questa centrale è iniziata circa 3 anni fa, quando «in seno all’amministrazione Montali, nacque il progetto di un impianto a biomasse in località Giarola. Il progetto fu poi girato, in maniera poco chiara, alla società Matilde servizi e successivamente al consorzio Val Cedra e Val d’Enza». Contestualmente nacque il Comitato Giarola che si è battuto per l’annullamento del progetto. «La musica non è cambiata con l’amministrazione Maggiali - continua Berini -. Solo grazie alle continue proteste del comitato e della minoranza, nel novembre 2009 il progetto è stato ufficialmente abolito, nel corso di un affollatissimo consiglio comunale». A giugno di quest’anno, poi, si è arrivati al progetto «Nacca», ma «sin dall’inizio non ci è stata chiara la titolarità del progetto - aggiunge Berini - e vari passaggi lasciavano pensare che dietro la facciata del consorzio si nascondessero altri manovratori. Il syngas non ci ha mai convinto perché può gasificare qualsiasi cosa, anche se nel progetto si parlava solo di legna e di letame solido, ma non siamo contrari a priori ad un impianto a biogas».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein

Spettacoli

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein Video

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

L'ESPERTO

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

Lealtrenotizie

Marino Perani

Marino Perani

Lutto

E' morto Marino Perani, allenò il Parma Video

In panchina negli anni Ottanta

PARMA

Via Muzzi, anziana scippata cade e si ferisce

Carabinieri

Tentato furto alle cantine Ceci: un arresto

CRONACA NERA

Derubato un rappresentante di gioielli

Furto su un'auto in via Repubblica

PARMA

Furto alla ditta "Mef" di strada del Paullo: è il secondo in 8 giorni 

Bottino da quantificare

PARMA

Tagliati gli alberi sul Lungoparma, protestano i residenti

13commenti

LUTTO

Addio a Angelo Tedeschi, l'ingegnere gentiluomo

Il caso

L'avvocato Mezzadri: «Quella volta che sparai a un ladro»

Carabinieri

In manette la primula rossa dell'eroina

1commento

BORGOTARO

«Troppi ragazzi ubriachi, è emergenza»

ALIMENTARE

Torna il "World Pasta Day", San Paolo è la "capitale". E il 25 ottobre, pastici aperti anche a Parma

Aidepi presenta la Giornata mondiale del 25 ottobre

TRASPORTI

Bus, il Tar invia la sentenza in procura e alla Corte dei conti 

«Aspetti singolari e conflitto d'interessi»

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: oggi alle 16 si chiude il gruppo 9

IL CASO

Parchi, bagni «vietati» ai disabili

BORGOTARO

Venturi: «Punto nascita, chiusura inevitabile»

1commento

monchio

Cade da una balza rocciosa: grave un cercatore di funghi 88enne

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Austria, il populismo alla prova del governo

di Paolo Ferrandi

SCUOLA

Aimi: «Non usare i voti come punizioni»

ITALIA/MONDO

rapimento

Alfano: "Liberato in Nigeria don Maurizio Pallù"

OMICIDI

Morto il serial killer delle donne di Bolzano

SPORT

IL SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato. Nel mirino dei tifosi lo staff tecnico

1commento

Moto

Marquez vuole tornare a vincere

SOCIETA'

FOTOGRAFIA

Percezione e realtà negli scatti di Volumnia Fontana

Ateneo

Dall'Università di Parma arriva l'auto elettrica da competizione

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»