18°

Provincia-Emilia

Il crollo del castello di Compiano: riaperta la provinciale

Il crollo del castello di Compiano: riaperta la provinciale
3

RIAPERTA LA STRADA - E' stata riaperta definitivamente al traffico la strada provinciale che collega Compiano a Bardi, comuni della montagna parmense. L’arteria era chiusa dalle prime ore di ieri a causa del crollo di parte della cinta muraria del castello di Compiano.
I tecnici della Provincia e della Protezione civile regionale hanno provveduto a sgomberare dai detriti la strada ed il piazzale sovrastante che, sotto il peso di pietre e fango, rischiava di precipitare sulla strada provinciale.
.

LA SITUAZIONE - Il pericolo di nuovi crolli sembrerebbe comunque scongiurato. «Intanto ci stiamo attivando per recuperare le prime risorse necessarie per la messa in sicurezza del castello, vista la delicatezza del luogo in cui il crollo è avvenuto – ha spiegato il presidente della provincia Vincenzo Bernazzoli – L'Ufficio tecnico del comune di Compiano ci ha fatto pervenire una prima stima per gli interventi di somma urgenza che ammonta a 40 mila euro, una richiesta che avanzeremo alla protezione civile regionale. Dovremmo comunque fare una stima più complessiva per mettere in sicurezza tutta la cinta muraria della rocca che ha problemi noti per risolvere i quali avevamo già chiesto risorse importanti che purtroppo non ci sono ancora state messe a disposizione».
Martedì prossimo sarà a Parma l’assessore regionale alla Protezione Civile Paola Gazzolo che interverrà al tavolo di coordinamento convocato dall’ente su quanto accaduto a Compiano. Oggi invece sopralluogo nella zona colpita dal crollo da parte dei tecnici della Soprintendenza.

LE INTERROGAZIONI - Il crollo del muro di cinta della cisterna del castello di Compiano è oggetto di un’ interrogazione presentata in Regione da Gabriele Ferrari (Pd).
Il consigliere riferisce alcune delle conseguenze all’ accaduto che «fortunatamente ha registrato solo danni materiali». A seguito del crollo, segnala, la strada per Bardi è stata chiusa al traffico, i detriti oltre ad occupare tutta la piazza sottostante il castello hanno anche lesionato un muro di contenimento del paese, si è inoltre verificato un grave guasto alla linea elettrica che rifornisce parte del paese e alle condutture dell’acqua potabile e per motivi precauzionali era stata interrotta l’erogazione del gas nella zona.
«Il presidente della Provincia di Parma – sottolinea Ferrari - ha già assicurato l’impegno per mettere in sicurezza l’area e reperire risorse economiche per il ripristino della struttura». Considerato che, viste le cattive condizioni meteo che persistono nell’area, «si temono nuovi crolli anche perchè parte del muro non caduto presenta crepe e smottamenti», il consigliere chiede alla Giunta regionale quali misure sono state avviate ad oggi e la sollecita ad attivarsi, anche presso gli organi statali di competenza, per lo stanziamento di fondi di emergenza per sostenere la messa in sicurezza del Castello di Compiano e la sistemazione della parte danneggiata. Il consigliere chiede poi all’esecutivo di attivarsi quanto prima possibile per ripristinare, in sicurezza, la viabilità sulla strada provinciale del passo della Colla, che scorre a valle del castello.
«La Provincia di Parma – sottolinea Ferrari – è la seconda in Italia per numero di frane attive e l’accaduto testimonia ancora una volta l’assoluta necessità di stanziamenti immediati e adeguati per mettere in condizione Comuni e Province di provvedere alla messa in sicurezza del territorio e delle opere artistiche e architettoniche di cui anche la montagna è ricca».
Un intervento sul crollo del muro di cinta del Castello di Compiano (Parma), avvenuto l’altra notte, è stato richiesto dalla senatrice Albertina Soliani (Pd) in un’interrogazione al ministro dei Beni Culturali Sandro Bondi.
«Chiedo di sapere quali iniziative il ministro intende assumere e quali interventi, anche finanziari, intende sviluppare per il recupero urgente dell’area disastrata – ha spiegato la senatrice del Pd – Il Castello di Compiano è uno dei 'Borghi più belli d’Italià, racchiude la storia di secoli di cultura e di arte nel nostro territorio».
«Non solo – ha aggiunto Soliani – ma il crollo di parte dell’ala sinistra del muro ha provocato danni agli impianti elettrici, idraulici, telefonici e alla distribuzione del gas metano, rendendo inagibile anche la strada provinciale Ponte di Isola-Compiano-Bardi. Si tratta di una ferita pesante i cui danni, ad una prima stima, superebbero i 300.000 euro. Intendo sapere se il ministro è a conoscenza della situazione e se intende provvedere ad un’analisi dei danni ambientali e architettonici provocati dal crollo, e quali risorse intende mettere a disposizione».

IL CROLLO ( 8 dicembre)
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • new boy 1973

    10 Dicembre @ 07.26

    io non sono certo un sostenitore del ridicolo governo attuale, ma credo che questa vergogna sia il frutto di anni di incuria e di menefreghismo da parte dei politici governanti. Anni vuol dire anche 30 o 40! Il crollo di questo muro, cosi' come la casa a Pompei, è indice di ignoranza totale di tutti gli italiani. Abbiamo il patrimonio artistico più grande del mondo e lo stiamo lasciando cadere a pezzi. Se fossi un parlamentare europeo chiederei che venisse multato il governo italiano per incurie a patrimoni mondiali. Non esistono manutentori e periti che verifichino la stabilità dei nostri monumenti. Se penso che, in America del nord, trattano come "neonati" delle costruzioni di dubbia bellezza e di 100 anni di età....mi viene freddo a pensare che noi usiamo il Colosseo come una semplice rotatoria nel bel mezzo di Roma.... dovremmo vergognarci un pò tutti e a questo punto darci una mossa....MA VERAMENTE!!!

    Rispondi

  • enrico

    10 Dicembre @ 06.36

    PRIVATIZZARE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Rispondi

  • Giorgio Ossimprandi

    09 Dicembre @ 21.27

    Verrà poi un terremoto provvidenziale,che si prenderà tutte le colpe,e sopratutto aprirà la via a lauti finanziamenti !

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Antonio Banderas, ho avuto un infarto ma sto bene

Cinema

Antonio Banderas: "Ho avuto un infarto. Ora sto bene"

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

3commenti

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - Il "nuovo" Ponte Italia

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

MUSICA

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Lealtrenotizie

Gubbio-Parma 0-2, segna Calaiò

lega pro

Gubbio-Parma 0-2, segna Calaiò Diretta

Dopo 10 minuti infortunio per Giorgino: entra Corapi

curiosità

Coppa Cobram: quando Parma prende la "bomba" e pedala Fantozzi-style Le foto

Falcone-Borsellino

Cagnolina trova la marijuana al parco e la mangia: salva per miracolo

6commenti

l'appello

La figlia del partigiano Ras: "Vorrei trovare la famiglia di Parma che lo ospitò" Video

1commento

l'agenda

Domenica tra mercatini golosi, castelli e... la Coppa di Fantozzi

Viale Barilla

Lite tra giovani, ma chi ha la peggio è un vigile

6commenti

commemorazione

Un anno senza Mario il clochard: il quartiere lo ricorda pensando agli "ultimi" Foto

esclusiva

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

Il delitto di Meredith, il processo, l'assoluzione, il rapporto con Amanda. Ecco l'intervista completa

16commenti

La storia

Madre e figlio si laureano lo stesso giorno

1commento

Il commosso addio di Collecchio a Graziella

ospedale

Radioterapia, arrivano nuove tecnologie

Le testimonianze dei pazienti: "Così sconfiggiamo la paura"

collecchio

Razziava gli armadietti di una piscina, arrestato un 33enne Video

podisti

Tutti i protagonisti della Manarace di Fontevivo Foto

Collecchio

Suona l'allarme, ladri messi in fuga dai vicini

1commento

Langhirano

La torta delle paste rosse: la storia di un paese in una ricetta

gazzareporter

"Via Nenni e il divieto di sosta...."

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

L'esempio di Londra contro il terrorismo

di Francesco Bandini

ITALIA/MONDO

rimini

Cadavere di donna in trolley al porto. E' la cinese sparita durante crociera?

Economia

Corsa alla rottamazione cartelle, domande prorogate al 21 aprile Video

WEEKEND

la peppa

La ricetta della domenica - Tartine fiorite

cinema

Weekend ricco al cinema: i due consigli del CineFilo Video

SPORT

formula 1

Trionfo rosso: Vettel domina il Gp d'Australia. Hamilton secondo

motomondiale

Speciale Vecchi “leoni” e giovanotti rampanti iniziata la caccia al titolo di Marquez

MOTORI

innovazione

La Fiat 500? Adesso di può noleggiare su Amazon

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017