19°

34°

Provincia-Emilia

La Regione: "Il treno Parma-La Spezia cancellato? Colpa dei tagli del governo"

La Regione: "Il treno Parma-La Spezia cancellato? Colpa dei tagli del governo"
Ricevi gratis le news
11

BOLOGNA – «Nella fretta di gettare fango sulla Regione il consigliere Villani non ha fatto le dovute verifiche e ha preso una cantonata. Mi sembra doveroso a questo punto ricordargli che il treno 2300 in partenza da Parma alle 18.44 e diretto a La Spezia non è stato soppresso per volontà di Fer: alle Ferrovie Emilia-Romagna non si può imputare proprio nulla». Così l’assessore regionale alla Mobilità e Trasporti Alfredo Peri risponde a Luigi Giuseppe Villani, capogruppo Pdl dell’Assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna. Villani infatti aveva presentato un'interrogazione sulla soppressione del treno regionale 2301 Parma-La Spezia delle 18,44; un convoglio molto utilizzato dai pendolari.
«Il treno in questione - prosegue l’assessore Peri - era nel contratto della Regione Liguria che, come tutte le Regioni, si è trovata a fare i conti con gli effetti della disastrosa manovra finanziaria del governo. Motivo per cui il consigliere Villani, anziché interrogare la Regione Emilia-Romagna, farebbe meglio a interrogare il ministro Tremonti. Da parte nostra, poiché siamo perfettamente consapevoli dell’importanza di quel treno per tante persone, tra cui i pendolari della Valtaro, abbiamo deciso di prevedere quel servizio nel contratto dell’Emilia-Romagna affidandolo al Consorzio trasporti integrati, che gestisce tutti i nostri servizi ferroviari regionali: mentre il governo taglia, noi invece mettiamo treni».
Dunque, ribadisce Peri, «la soppressione del regionale 2300, come di altri treni, dipendono esclusivamente dai tagli della manovra finanziaria del governo. Se noi non intervenissimo, significherebbe un 20% in meno di servizi del trasporto pubblico locale per l’Emilia-Romagna; ma poiché siamo dalla parte dei cittadini, dei pendolari e di chi si sposta quotidianamente, per arginare gli effetti della manovra come Regione abbiamo deciso di stanziare 150 milioni per i prossimi tre anni: il consigliere Villani farebbe bene a ricordarlo».
L'assessore ha espresso inoltre preoccupazione per la cancellazione da parte di Trenitalia delle coppie di Eurostar City 9801-9818; dei due, il 9801 (Milano-Ancona) arrivava a Bologna alle 8.42 da Milano. «Un danno per i nostri utenti - conclude Peri - che potevano utilizzarlo con la carta "Mi Muovo tutto treno", finanziata in parte dalla Regione».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Drugo

    16 Dicembre @ 16.21

    Gente, guardatevi zeitgest, documentario reperibile su youtube. Uno Stato Sovrano in caso di crisi stampa moneta e investe in opere pubbliche, invece di tagliare di qua e di là. Ah già dimenticavo, noi non siamo uno stato sovrano, la moneta non la stampiamo noi

    Rispondi

  • massimo

    16 Dicembre @ 14.35

    Tagliamo nei fondi per il digitale terrestre, tagliamo le auto blu, tagliamo le distrazioni di capitale pubblico per affari privati, ma non tagliamo le cose fondamentali. Alloggi, Scuole, Sanità e trasporti. O lo prenda in appalto la tep!

    Rispondi

  • Paolo Reggiani

    16 Dicembre @ 12.51

    Ancora proteste contro chi è stato votato ed afferma di avere dalla sua parte la maggioranza degli italiani? Ancora proteste contro chi si vanta di non avere messo le mani in tasca degli italiani? Ancora proteste con chi ha risolto tutto e subito, anzi prima che si presentasse il problema? Signori stiamo protestando contro noi stessi, salvo credere che chi ci governa (e mi riferisco a tutti i livelli amministrativi) sia stato messo lì per intercessione divina. Stiamo piangendo sul latte versato, stiamo piangendo su noi stessi causa dei nostri mali. I sondaggi, per quel che valgono, accertano che in caso di elezioni tornerebbero al governo gli stessi contro i quali si sta protestando. Allora siamo anche recidivi. Impariamo a votare considerando quel che le amministrazioni uscenti hanno fatto per davvero, non nei proclami, promesse ed autoelogi. Valutiamo con esattezza quanto è migliorata o peggiorata la nostra vita secondo criteri concreti e non astratti e scegliamo come votare, senza timori ma con la volontà di dare indicazioni precise a chi governerà. Il voto è vicino e dopo si potrà vedere se queste proteste si sono trasformate in scelte diverse. Noi siamo artefici di noi stessi, non speriamo nelle magie. Quello ci sono soltanto negli spettacoli non nella vita di tutti i giorni.

    Rispondi

  • maria

    16 Dicembre @ 10.06

    Spero che con il raddoppio della Pontremolese le cose migliorino. Andare in Liguria con gli attuali treni è un dramma e un calvario. Parma - Sestri Levante, prendendo l'unico treno diretto delle 7,55, si arriva alle 10,50, quando va bene. Con gli altri bisogna cambiare a La Spezia e si sa quando si parte ma non quando si arriva. 130 km. da percorrere con uno spirito da pioniere che sinceramente io non ho. Per non parlare della sporcizia che "regna" sovrana su questi treni. E' una schifezza! Tremonti, se non ha soldi, dovrebbe tagliare di brutto le spese dei parlamentari e & e investire il ricavato su cose utili alla gente.

    Rispondi

  • vittorio

    16 Dicembre @ 09.08

    agire subito e in armonia di intenti.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bloccata asta oggetti Madonna, tra cui slip usati

musica

Bloccata un'asta di oggetti di Madonna (tra cui slip usati)

Truffa allo chef Bruno Barbieri: arrestata 33enne

Torino

Truffa allo chef Bruno Barbieri: arrestata 33enne

2commenti

Sgarbi operato, sta bene

A CATTOLICA

Sgarbi operato, sta bene

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ecco la Summer Promo: la Gazzatta a soli 45cent al giorno!

ABBONAMENTO DIGITALE

Ecco la Summer Promo: la Gazzetta a soli 45 cent al giorno!

Lealtrenotizie

Il papà: voglio riabbracciare Solomon

Delitto

Papà Fred si racconta: tra il dolore infinito e la forza dell'amore

3commenti

Tg Parma

Delitto di via San Leonardo: Solomon a Parma incontra il padre Video

Tg Parma

In arrivo il caldo record, fiume Po sempre più in basso Video

carabinieri

Rapina in banca con sequestro a Busseto: arrestati in tre

via fleming

Urta un veicolo in sosta e finisce con l'auto a ruote all'aria Foto

Tg Parma

Ritiro di Pinzolo, prime due sedute di allenamento per il Parma

Tribunale

Stalker violento condannato a tre anni

panocchia

Auto fuori strada: liberato il conducente incastrato tra le lamiere

SORAGNA E BUSSETO

I sindaci dicono no ai profughi: "Non ci sono strutture adatte"

5commenti

Inchiesta

Le casalinghe a Parma, pareri a confronto

3commenti

SPETTACOLI

La carica dei 5mila all'Arena Shakespeare

Storie

Ieri e oggi: i maestri gelatai della Valtaro e Valceno

Incidenti

Si schianta in scooter, 46enne perde l'uso delle gambe

Un altro incidente simile a Roccabianca

Fidenza

Addio a Crovini, l'artista dei modelli

L'IMPRESA

Roberto, 1600 km in bici senza pause

tg parma

Tassi Carboni: "Auspico un terzo tempo fra maggioranza e opposizione

Parla il nuovo presidente del Consiglio comunale. Oggi l'intervista completa sulla Gazzetta

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Borsellino e la giustizia che dobbiamo ai giovani

di Filiberto Molossi

ECONOMIA

Bormioli Rocco: il ramo casalinghi venduto alla Bormioli Luigi

di Patrizia Ginepri

ITALIA/MONDO

l'emendamento

Cellulare alla guida: ritiro immediato della patente fino a 6 mesi

7commenti

Italia

Vaccini: ecco cosa è vero e cosa è falso Video

SPORT

RUGBY

Zebre, fumata "grigia." Il presidente della Fir dà le garanzie

I SEGNI DEL TOUR

Vene in rilievo e muscoli gonfi: le gambe di Poljanski sconcertano il web

SOCIETA'

Gazzareporter

Notte d'estate a Parma: Elena, modella sullo Stradone

4commenti

PALERMO

Sesso in macchina in autostrada: multa da 10 mila euro

1commento

MOTORI

TOYOTA

Yaris GRMN, dal Nurburgring la Yaris più potente di sempre

DAIMLER

Mercedes, "richiamo" volontario per 3 milioni di motori diesel