15°

29°

Provincia-Emilia

Treno soppresso: nasce un comitato

Treno soppresso: nasce un comitato
Ricevi gratis le news
4

di Franco Brugnoli

BORGOTARO - Disagi e proteste, anche a Borgotaro e in vallata, in seguito alla soppressione del treno regionale Bologna-Genova, sia in partenza dal capoluogo valtarese al mattino, che da Parma, la sera, alle 18.44, in senso contrario.
Un altro colpo sulla già «tribolata» linea ferroviaria «Pontremolese». Alcuni viaggiatori della Toscana (Pontremoli, ecc.) hanno già iniziato una raccolta di firme, allo scopo di ottenere un reintegro delle corse soppresse. Pare che la stessa cosa si stia organizzando anche in Valtaro. «Sono almeno una trentina - ci ha spiegato il presidente del Comitato pendolari Fabio Campisi - i nostri lavoratori pendolari che, nei due sensi, utilizzano, giornalmente, questi treni».
La paternità di questa soppressione (trattandosi di un convoglio regionale) è della Regione Liguria, che, per ragioni di budget, ha dovuto tagliare questo collegamento ferroviario. Ce l’ha confermato, ieri pomeriggio, Trenitalia, dalla sede di Firenze: «Da domenica scorsa questi convogli coprono solo ed esclusivamente la tratta fra Genova e La Spezia. La decisione di programmazione è della Regione Liguria - ha spiegato l’addetto stampa Flavio Scheggi - che finanziava il treno. Non è  una scelta di Trenitalia o della Regione Emilia Romagna, ma solo della Regione Liguria. Trenitalia (molti non lo sanno ndr) effettua, per questi treni regionali, ciò che la Regione competente (ovvero l’ente programmatore) decide di fare».
L’auspicio, a questo punto, è che la Regione Emilia Romagna, visto il disagio, possa prendere in mano la situazione ed appaltare, con propri fondi, questa tratta, con una corsa sostitutiva. E questi lavoratori, che d’ora in poi, dovranno aspettare in stazione, a Parma, almeno un’ora e mezza, prima di trovare un treno che li riporti a casa (lunedì sera ad esempio, hanno aspettato molto di più, per un imprevisto), sperano nel miracolo: «Basterebbe anche un pullman - ha detto una signora, che si è vista togliere, senza alcuna comunicazione, l’unico mezzo per giungere a casa, la sera, in tempo utile - che partisse da Parma, circa allo stesso orario del treno soppresso». Gli amministratori locali, i sindaci, le associazioni si stanno muovendo, attivando la Regione, la Provincia e la Comunità Montana Ovest, programmando tutte gli atti dimostrativi del caso. Certo è stato uno strano «regalo di Natale» per i cittadini, in particolare per i pendolari, una categoria di lavoratori, tradizionalmente fra le più martoriate. «E' un treno storico - ha detto Pier Luigi Ferrari, vicepresidente della Provincia - per cui la soppressione rappresenta sicuramente un fatto molto grave, per il quale anche la Provincia attiverà, nelle sedi opportune, tutte le rimostranze del caso».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • luca

    07 Gennaio @ 12.25

    Ma Campisi da chi è stato eletto presidente del comitato pendolari? Ma Campisi con quali pendolari si consulta?

    Rispondi

  • Salva

    17 Dicembre @ 12.00

    oltre a questo treno è stato limitato a Piacenza quello che partiva da Parma alle 19.23 e arrivava a Genova Principe. Io abito a Genova ma da qualche anno raggiungo degli amici a Parma. Il treno delle 19.23 era molto comodo non solo per me che rientravo in città ma anche per gli emiliani che lavorano e vivono a Genova e che ora non hanno più la possibilità di trascorrere più tempi con i propri cari. Non se ne può proprio più!!!!!!!!!

    Rispondi

  • Bianchin stefano

    15 Dicembre @ 22.58

    Noi affezionati storici del treno 2301 ad arrivare in ritardo ,viaggiare al freddo, ci siamo abituati, ma la soppressione di questo treno(2301) costringe chi esce dal lavoro alle 18,e non si trova in prossimita'della stazione ad aspettare il treno alle 19,44.Ci accontentiamo di un treno sporco e freddo ,e un po' in ritardo(anche senza conessione internet,e la copertura telefonica in galleria) ma che parta attorno alle 19.00,in modo da rientrare ad un orario umano.GRAZIE

    Rispondi

  • ettore

    15 Dicembre @ 21.42

    Vogliono spaccare le ossa a Lunezia!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Hydro jet

estate

Fa il "figo" con l'hydrojet, ma finisce male

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

il caso

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

Nada con A toys orchestra

musica

Nada a Parma con A toys orchestra

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Ladri nel cortile della ditta: se ne vanno con un furgone "firmato"

furti

Ladri nel cortile della ditta: se ne vanno con un furgone "firmato"

INCHIESTA

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

4commenti

rapina

Piazza Garibaldi, ore 21: rapina con il coltello

1commento

Tragedia

Cade in montagna, muore l'urologo Poletti

1commento

tg parma

Parma, Matri ad un passo: sì del giocatore, oggi nuovo incontro Video

corte godi

Furgone in fiamme: e l'incendio rischia di estendersi ai balloni

Furti

Due assalti in dieci giorni alla scuola Sanvitale

TRA FEDE E ARTE

Viaggio inedito nel Duomo «invisibile» Foto

tragedia

Barca prende fuoco e affonda nel Po, 65enne muore annegato Video

La vittima, Marco Padovani, era di Trecasali

Il racconto dagli Usa

I parmigiani cacciatori di eclissi

Fidenza

Basket, Azzoni: «Saremo la Fulgor per Fidenza»

Impresa

Greta, un bronzo che vale come un oro

Felegara

E' morta Gianna, la regina dei tortelli

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

10commenti

calcio

Il Parma supera i 7mila abbonamenti e "corteggia" Matri

2commenti

Novità

Il caffè? Lo pago con la carta

21commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

1commento

ITALIA/MONDO

terremoto

Ischia, il disastro visto dall'elicottero del 115 arrivato da Bologna Video

usa

Scontro fra treni a Filadelfia, 33 feriti

SPORT

motori

La Ferrari rinnova il contratto con Raikkonen

ciclismo

Impresa di Nibali alla Vuelta. Ora Froome è in rosso

SOCIETA'

il caso

Anziano accusato di pedofilia. E il paese si spacca

Usa

Quando la "diva" Luna oscura totalmente il sole  Foto

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti