18°

Provincia-Emilia

Fidenza - «Un piano che non farà crescere il debito pubblico»

Fidenza - «Un piano che non farà crescere il debito pubblico»
0

Annarita Cacciamani


Il 2011 sarà l’anno del piazzale della stazione, del parcheggio pluripiano dell’area Guernika e dell’incrocio fra via Gramsci, via Caduti di Cefalonia e via XXIV maggio.
Un piano ambizioso Nonostante la difficile congiuntura economica, i tagli dei trasferimenti statali e il forte calo delle entrate da oneri di urbanizzazione, l’amministrazione comunale ha preparato un ambizioso piano delle opere pubbliche. Sono previsti investimenti per più di 18 milioni di euro, di cui 3,9 milioni provenienti da alienazioni, 7,5 da capitale privato, 2,5 da mutui e il rimanente da contributi di altri enti e fondazioni.
«Il Piano delle opere pubbliche è ambizioso - ha spiegato il vicesindaco con delega ai Lavori pubblici, al Bilancio e alle Società partecipate -. Faremo interventi di cui si parla da anni ma che non sono ancora stati fatti, come il parcheggio dell’area Guernika, e, nello stesso tempo, non intaccheremo il debito che, anzi, calerà ulteriormente, arrivando a 41,2 milioni».
Capitali privati Una parte rilevante delle opere previste potrà essere realizzate grazie all’apporto di capitali privati. E’ il caso dell’intersezione fra Gramsci e via Caduti di Cefalonia (700mila euro), dei parcheggi della zona mercato (1,8 milioni) e del Guernika (1,25 milioni), della messa in sicurezza dell’asse della via Emilia (165mila euro), del restauro dello scalone delle Orsoline (192mila euro), della realizzazione della nuova sede dell’Ipsaa Solari (3 milioni circa) e del consolidamento di alcune parti del cimitero (330mila euro).
Mutui «Dato che le entrate da oneri di urbanizzazione calano e una città non può stare ferma, è necessario trovare altre fonti di finanziamento - continua Tanzi -. Una possibilità è quella di accendere dei mutui, che serviranno per opere importanti, come il piazzale della stazione. Non sono d’accordo con chi dice che i mutui servono per fare delle manutenzioni: la riqualificazione delle strade e delle scuole sono interventi di cui non si parla ma egualmente necessari».
Alienazioni Una terza fonte di entrate saranno, infine, le alienazioni. Fra i principali immobili che saranno messi all’asta nel corso dell’anno ci sono  gli ex bagni pubblici (495mila euro) e l’ex liceo in piazza Matteotti, stimato 2,7 milioni e che potrebbe essere venduto insieme all’ex forno. Il piano delle alienazioni, in particolare quella dell’ex liceo, è stato diverse volte oggetto di critiche da parte dell’opposizione in Consiglio comunale. «Qualora queste due aste andassero a vuoto - ha chiarito il vicesindaco - ripenseremo il Piano delle opere pubbliche, cercando finanziamenti alternativi o posticipando qualcosa al prossimo anno. Sicuramente il bilancio non crollerà per questo motivo e se sarà necessario verranno fatti degli assestamenti».
I servizi Più in generale, la linea che l’amministrazione ha scelto per il bilancio 2011 è quella di mantenere inalterati gli stanziamenti per i servizi alla persona, cercando di razionalizzare la spesa. «Grazie alle gare d’appalto fatte nel 2010, siamo riusciti a far calare la spesa per diversi servizi - ha sottolineato - . In questo modo abbiamo potuto lasciare inalterate tutte le tariffe ed anche la Tarsu».
Partecipate Infine, per quanto riguarda le società partecipate, «si sta portando avanti la trattativa per trovare un socio private per Comeser, mentre Ascaa, San Donnino Multiservizi e EmiliAmbiente stanno avendo buoni risultati. Fidenza Sport, invece, avrà le gestione del Tennis Club». 
Annarita Cacciamani
Il 2011 sarà l’anno del piazzale della stazione, del parcheggio pluripiano dell’area Guernika e dell’incrocio fra via Gramsci, via Caduti di Cefalonia e via XXIV maggio.
Un piano ambizioso Nonostante la difficile congiuntura economica, i tagli dei trasferimenti statali e il forte calo delle entrate da oneri di urbanizzazione, l’amministrazione comunale ha preparato un ambizioso piano delle opere pubbliche. Sono previsti investimenti per più di 18 milioni di euro, di cui 3,9 milioni provenienti da alienazioni, 7,5 da capitale privato, 2,5 da mutui e il rimanente da contributi di altri enti e fondazioni.
«Il Piano delle opere pubbliche è ambizioso - ha spiegato il vicesindaco con delega ai Lavori pubblici, al Bilancio e alle Società partecipate -. Faremo interventi di cui si parla da anni ma che non sono ancora stati fatti, come il parcheggio dell’area Guernika, e, nello stesso tempo, non intaccheremo il debito che, anzi, calerà ulteriormente, arrivando a 41,2 milioni».
Capitali privati Una parte rilevante delle opere previste potrà essere realizzate grazie all’apporto di capitali privati. E’ il caso dell’intersezione fra Gramsci e via Caduti di Cefalonia (700mila euro), dei parcheggi della zona mercato (1,8 milioni) e del Guernika (1,25 milioni), della messa in sicurezza dell’asse della via Emilia (165mila euro), del restauro dello scalone delle Orsoline (192mila euro), della realizzazione della nuova sede dell’Ipsaa Solari (3 milioni circa) e del consolidamento di alcune parti del cimitero (330mila euro).
Mutui «Dato che le entrate da oneri di urbanizzazione calano e una città non può stare ferma, è necessario trovare altre fonti di finanziamento - continua Tanzi -. Una possibilità è quella di accendere dei mutui, che serviranno per opere importanti, come il piazzale della stazione. Non sono d’accordo con chi dice che i mutui servono per fare delle manutenzioni: la riqualificazione delle strade e delle scuole sono interventi di cui non si parla ma egualmente necessari».
Alienazioni Una terza fonte di entrate saranno, infine, le alienazioni. Fra i principali immobili che saranno messi all’asta nel corso dell’anno ci sono  gli ex bagni pubblici (495mila euro) e l’ex liceo in piazza Matteotti, stimato 2,7 milioni e che potrebbe essere venduto insieme all’ex forno. Il piano delle alienazioni, in particolare quella dell’ex liceo, è stato diverse volte oggetto di critiche da parte dell’opposizione in Consiglio comunale. «Qualora queste due aste andassero a vuoto - ha chiarito il vicesindaco - ripenseremo il Piano delle opere pubbliche, cercando finanziamenti alternativi o posticipando qualcosa al prossimo anno. Sicuramente il bilancio non crollerà per questo motivo e se sarà necessario verranno fatti degli assestamenti».
I servizi Più in generale, la linea che l’amministrazione ha scelto per il bilancio 2011 è quella di mantenere inalterati gli stanziamenti per i servizi alla persona, cercando di razionalizzare la spesa. «Grazie alle gare d’appalto fatte nel 2010, siamo riusciti a far calare la spesa per diversi servizi - ha sottolineato - . In questo modo abbiamo potuto lasciare inalterate tutte le tariffe ed anche la Tarsu».
Partecipate Infine, per quanto riguarda le società partecipate, «si sta portando avanti la trattativa per trovare un socio private per Comeser, mentre Ascaa, San Donnino Multiservizi e EmiliAmbiente stanno avendo buoni risultati. Fidenza Sport, invece, avrà le gestione del Tennis Club». 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Antonio Banderas, ho avuto un infarto ma sto bene

Cinema

Antonio Banderas: "Ho avuto un infarto. Ora sto bene"

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

3commenti

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - Il "nuovo" Ponte Italia

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

MUSICA

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Lealtrenotizie

Gubbio-Parma 0-2, segna Calaiò

lega pro

Gubbio-Parma 0-2, segna Calaiò Diretta

Dopo 10 minuti infortunio per Giorgino: entra Corapi

curiosità

Coppa Cobram: quando Parma prende la "bomba" e pedala Fantozzi-style Le foto

Falcone-Borsellino

Cagnolina trova la marijuana al parco e la mangia: salva per miracolo

6commenti

l'appello

La figlia del partigiano Ras: "Vorrei trovare la famiglia di Parma che lo ospitò" Video

1commento

l'agenda

Domenica tra mercatini golosi, castelli e... la Coppa di Fantozzi

Viale Barilla

Lite tra giovani, ma chi ha la peggio è un vigile

6commenti

commemorazione

Un anno senza Mario il clochard: il quartiere lo ricorda pensando agli "ultimi" Foto

esclusiva

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

Il delitto di Meredith, il processo, l'assoluzione, il rapporto con Amanda. Ecco l'intervista completa

16commenti

La storia

Madre e figlio si laureano lo stesso giorno

1commento

Il commosso addio di Collecchio a Graziella

ospedale

Radioterapia, arrivano nuove tecnologie

Le testimonianze dei pazienti: "Così sconfiggiamo la paura"

collecchio

Razziava gli armadietti di una piscina, arrestato un 33enne Video

podisti

Tutti i protagonisti della Manarace di Fontevivo Foto

Collecchio

Suona l'allarme, ladri messi in fuga dai vicini

1commento

Langhirano

La torta delle paste rosse: la storia di un paese in una ricetta

gazzareporter

"Via Nenni e il divieto di sosta...."

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

L'esempio di Londra contro il terrorismo

di Francesco Bandini

ITALIA/MONDO

rimini

Cadavere di donna in trolley al porto. E' la cinese sparita durante crociera?

Economia

Corsa alla rottamazione cartelle, domande prorogate al 21 aprile Video

WEEKEND

la peppa

La ricetta della domenica - Tartine fiorite

cinema

Weekend ricco al cinema: i due consigli del CineFilo Video

SPORT

formula 1

Trionfo rosso: Vettel domina il Gp d'Australia. Hamilton secondo

motomondiale

Speciale Vecchi “leoni” e giovanotti rampanti iniziata la caccia al titolo di Marquez

MOTORI

innovazione

La Fiat 500? Adesso di può noleggiare su Amazon

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017