Provincia-Emilia

Busseto - Laurini: "Il mio progetto con i giovani boicottato dal centrosinistra"

Busseto - Laurini: "Il mio progetto con i giovani boicottato dal centrosinistra"
2

Paolo Panni
Con l’inizio del 2011 si avvia alla conclusione anche il doppio mandato di Luca Laurini come sindaco di Busseto. In virtù della legge in vigore non può ricandidarsi e, in tanti, si chiedono quali saranno le scelte future e chi appoggerà nella prossima tornata elettorale. Soprattutto se lo chiedono dopo che, in estate, aveva annunciato l’intenzione di avviare un movimento civico, coinvolgendo i giovani di Busseto. Alla fine, Laurini ha deciso di stare «alla finestra». Manterrà il ruolo di consigliere provinciale, ma non lesina «bacchettate» alla sua stessa area politica, al centrosinistra. «Dopo dieci anni come sindaco - sottolinea - tanti si sarebbero aspettati, e anch’io fino a qualche tempo fa, di vedermi in campo per costruire una squadra che traghettasse l’attuale amministrazione ad una nuova gestione del Comune. Non tanto per gestire dietro le quinte, come qualcuno malignamente pensa, ma per trasmettere il frutto di un’esperienza ai nuovi amministratori per gestire la nostra meravigliosa città non partendo proprio da zero. Già dalla primavera scorsa - ricorda - avevo espresso il desiderio di cercare di mettere assieme giovani, indipendentemente dagli orientamenti politici, che potessero prendere a cuore le “sorti” di Busseto e potessero gestire i prossimi che saranno anni difficili, per questioni economico finanziarie, ma altrettanto importanti per il nostro territorio». Ed è qui che Laurini non usa mezzi termini sottolineando che «in primo luogo, i vecchi “marpioni del centrosinistra” della politica locale e provinciale hanno fatto di tutto per boicottare il progetto, per altro e per mia colpa molto in fase embrionale. Non che gli altri schieramenti politici in questa fase abbiano brillato per attivismo. Le sporadiche uscite sulla stampa locale di possibili giovani pretendenti ad amministrare Busseto - affonda - non mi pare abbiano dato sentore di particolare brillantezza. Le uniche idee emerse sono le solite questioni retoriche e populiste: la piscina coperta, il rilancio del turismo, lo sfruttamento di Giuseppe Verdi, tutte idee che oltre a trovare un (insormontabile) ostacolo nel reperimento dei soldi, denotano un populismo che mi piacerebbe non vedere più soprattutto tra i giovani. I problemi di Busseto e dei bussetani, come quelle di tanti Italiani - sostiene Laurini - sono ben altri e “ragionare per proclami” non porta a nulla di buono. La cosa che ritengo sia ineludibile è che il rinnovamento della classe politica, anche a livello comunale, sia un dovere di una civiltà moderna e riformista. Non so se 10 anni siano pochi o tanti ma so che occorre permettere che i giovani possano esprimersi ed entrare nella gestione pubblica. Con il termine “giovani” non mi riferisco tanto e solo ad una questione anagrafica: ritengo che il rinnovamento, le idee nuove, l’evoluzione degli usi e dei costumi siano assolutamente da prendere in considerazione per permettere alla nostra comunità di non autoescludersi dal mondo e il cambiamento, il rinnovamento, i volti nuovi sono ciò che definisco “giovane”». Per Laurini «ciò che serve ad un buon amministratore non è tanto la voglia di dimostrare che si è più bravi di altri o, ancor peggio, la voglia di eccellere per raggiungere meri fini personali. Le tre caratteristiche che un buon sindaco e buoni amministratori pubblici devono dimostrare - sostiene - sono l’entusiasmo per la gestione della propria città, l’orgoglio di essere bussetani e la gioia di mettersi a disposizione per risolvere i problemi della gente. Oggi purtroppo, anche tra i giovani, non conosco molte persone con queste caratteristiche e posso escludere che siano presenti negli intramontabili “gerarchi” (di destra o sinistra) della politica locale. E’ per questo - annuncia - che ho deciso di stare “alla finestra” ed eventualmente appoggiare chi presenterà candidati e progetti che mi susciteranno quell'interesse e quello stimolo tipici di chi avendo le caratteristiche sopra indicate sa trasmettere. La politica ha bisogno di rinnovamento e il mio augurio è che soprattutto i giovani riescano a capire che impegnarsi per gestire la cosa pubblica e, soprattutto, il proprio territorio, è una delle migliori soddisfazioni che si possano raggiungere. Al contrario - conclude - fare politica per raggiungere fini personali o “particolari” è la peggior cosa che si possa fare e giustifica, in buona parte, la situazione che l’Italia sta vivendo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • andrea casali

    07 Gennaio @ 16.28

    Leggendo l'articolo mi verrebbe da dire:LUCA LAURINI da busseto,SANTO SUBITO! Dopo i grandi miracoli che ha fatto in 10 anni, per la ridente cittadina di busseto,non cè nemmeno bisogno di passare per la beatificazione!

    Rispondi

  • Jacopo Parella

    06 Gennaio @ 21.53

    Salve, a tutti coloro che leggono l'articolo e sono abitanti di Busseto. Innanzitutto, leggo di vecchi marpioni che hanno impedito all'attuale Sindaco di fare un progetto con i giovani, quando io a 22 anni e con il supporto che sto dando ad una lista civica li nel comune di Busseto, per fare qualcosa compare sempre il nome di Laurini dietro ad ogni no che c'è. Sento parlare di costruire strade nuove e nel frattempo i problemi delle famiglie Bussetane non vengono risolti, mi faccia capire perchè invece che investire i soldi in cose inutili non va incontro ai problemi di Busseto e soprattutto fa il Sindaco e non l'imprenditore. La gente come lei accusa altri quando in realtà è stato uno dei primi o dei tanti ad usufruire del ruolo che ricopre e a non fare nulla per il suo comune. Invece che giudicare noi giovani, si guardi in casa che è meglio. Distinti Saluti, Jacopo Parella.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Mirante è il nuovo amore di Ludovica Valli?

Ex tronista

Mirante è il nuovo amore di Ludovica Valli?

"Butterfly", questa volta è un trionfo

Una scena della "Madama Butterfly" andata in scena ieri alla Scala

La Scala

"Butterfly", questa volta è un trionfo

Il Taro Taro  story al Marisol

Pgn

Il Taro Taro story al Marisol Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

rogo

allarme

Sterpaglie in fiamme, rogo a Ponte Italia

Attorno alle 22

SQUADRA MOBILE

Presi due spacciatori con la pistola

4commenti

Ospedale

Reparti soppressi, allarme al Maggiore

Sono cinque le strutture coinvolte: semeiotica, ortopedia, centro cefalee e due chirurgie. E arriva la replica dell'Ospedale

4commenti

Polizia municipale

Controlli a San Leonardo: 22 multe ad automobilisti, 2 a ciclisti non in regola

Controlli anche sui veicoli: fermate 2 auto senza assicurazione e 5 senza revisione

8commenti

Anteprima Gazzetta

Truffe, ecco come difendersi Video

Un'inchiesta di due pagine sulle truffe più frequenti

Guardia di Finanza

Incassa poco ma solo per il fisco: sequestrati beni a un evasore "seriale" di Sorbolo

3commenti

Parma Calcio

Il ds Faggiano si presenta: "Voglio un rapporto vero con la squadra" Video

1commento

Calcio

LegaPro: pari del Pordenone, Venezia primo

Guarda i risultati delle partite e la classifica aggiornata

Calestano

La lite per i confini dell'orto finisce a badilate: condannata intera famiglia

1commento

Incidente

E' ancora gravissimo il rugbista ventenne investito 

SONDAGGIO

La commessa più votata? E' Giorgia

2commenti

Parma

Nuovo percorso ciclabile fra la stazione, via Trento, via San Leonardo e via Paradigna Mappe

Ecco dove passerà la pista ciclabile

8commenti

Parma

Attentato incendiario nella sede dei sindacati di base Video

Rilievi della Scientifica in via Mattei

Alta Velocità

Italo aumenta i collegamenti di Parma con la stazione Mediopadana

3commenti

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

2commenti

TRASPORTI

Nuovi autobus sulla linea 7. Più grandi e con il wi-fi

I dodici mezzi sono autosnodati, lunghi 18 metri e sono costati circa 3.5 milioni

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi: perché ha perso, perché può rivincere

di Michele Brambilla

13commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

ITALIA/MONDO

Governo

Renzi si è dimesso

PIACENZA

Sequestrate ville e auto a due famiglie rom

SOCIETA'

GIORNALISMO

Gramellini passa dalla Stampa al Corriere

dialetto

"Io parlo parmigiano" lancia un Lunäri... da Ufo Video

SPORT

Colombia

Disastro Chapecoense: primi arresti

promozione

Il Fidenza chiama Massimo Barbuti in panchina

CURIOSITA'  

Gazzareporter

Lavori in corso sul marciapiedi di viale Mariotti

Tg Parma

A Fidenza la pista di pattinaggio su ghiaccio più grande della provincia Video