10°

19°

Provincia-Emilia

Busseto - Laurini: "Il mio progetto con i giovani boicottato dal centrosinistra"

Busseto - Laurini: "Il mio progetto con i giovani boicottato dal centrosinistra"
2

Paolo Panni
Con l’inizio del 2011 si avvia alla conclusione anche il doppio mandato di Luca Laurini come sindaco di Busseto. In virtù della legge in vigore non può ricandidarsi e, in tanti, si chiedono quali saranno le scelte future e chi appoggerà nella prossima tornata elettorale. Soprattutto se lo chiedono dopo che, in estate, aveva annunciato l’intenzione di avviare un movimento civico, coinvolgendo i giovani di Busseto. Alla fine, Laurini ha deciso di stare «alla finestra». Manterrà il ruolo di consigliere provinciale, ma non lesina «bacchettate» alla sua stessa area politica, al centrosinistra. «Dopo dieci anni come sindaco - sottolinea - tanti si sarebbero aspettati, e anch’io fino a qualche tempo fa, di vedermi in campo per costruire una squadra che traghettasse l’attuale amministrazione ad una nuova gestione del Comune. Non tanto per gestire dietro le quinte, come qualcuno malignamente pensa, ma per trasmettere il frutto di un’esperienza ai nuovi amministratori per gestire la nostra meravigliosa città non partendo proprio da zero. Già dalla primavera scorsa - ricorda - avevo espresso il desiderio di cercare di mettere assieme giovani, indipendentemente dagli orientamenti politici, che potessero prendere a cuore le “sorti” di Busseto e potessero gestire i prossimi che saranno anni difficili, per questioni economico finanziarie, ma altrettanto importanti per il nostro territorio». Ed è qui che Laurini non usa mezzi termini sottolineando che «in primo luogo, i vecchi “marpioni del centrosinistra” della politica locale e provinciale hanno fatto di tutto per boicottare il progetto, per altro e per mia colpa molto in fase embrionale. Non che gli altri schieramenti politici in questa fase abbiano brillato per attivismo. Le sporadiche uscite sulla stampa locale di possibili giovani pretendenti ad amministrare Busseto - affonda - non mi pare abbiano dato sentore di particolare brillantezza. Le uniche idee emerse sono le solite questioni retoriche e populiste: la piscina coperta, il rilancio del turismo, lo sfruttamento di Giuseppe Verdi, tutte idee che oltre a trovare un (insormontabile) ostacolo nel reperimento dei soldi, denotano un populismo che mi piacerebbe non vedere più soprattutto tra i giovani. I problemi di Busseto e dei bussetani, come quelle di tanti Italiani - sostiene Laurini - sono ben altri e “ragionare per proclami” non porta a nulla di buono. La cosa che ritengo sia ineludibile è che il rinnovamento della classe politica, anche a livello comunale, sia un dovere di una civiltà moderna e riformista. Non so se 10 anni siano pochi o tanti ma so che occorre permettere che i giovani possano esprimersi ed entrare nella gestione pubblica. Con il termine “giovani” non mi riferisco tanto e solo ad una questione anagrafica: ritengo che il rinnovamento, le idee nuove, l’evoluzione degli usi e dei costumi siano assolutamente da prendere in considerazione per permettere alla nostra comunità di non autoescludersi dal mondo e il cambiamento, il rinnovamento, i volti nuovi sono ciò che definisco “giovane”». Per Laurini «ciò che serve ad un buon amministratore non è tanto la voglia di dimostrare che si è più bravi di altri o, ancor peggio, la voglia di eccellere per raggiungere meri fini personali. Le tre caratteristiche che un buon sindaco e buoni amministratori pubblici devono dimostrare - sostiene - sono l’entusiasmo per la gestione della propria città, l’orgoglio di essere bussetani e la gioia di mettersi a disposizione per risolvere i problemi della gente. Oggi purtroppo, anche tra i giovani, non conosco molte persone con queste caratteristiche e posso escludere che siano presenti negli intramontabili “gerarchi” (di destra o sinistra) della politica locale. E’ per questo - annuncia - che ho deciso di stare “alla finestra” ed eventualmente appoggiare chi presenterà candidati e progetti che mi susciteranno quell'interesse e quello stimolo tipici di chi avendo le caratteristiche sopra indicate sa trasmettere. La politica ha bisogno di rinnovamento e il mio augurio è che soprattutto i giovani riescano a capire che impegnarsi per gestire la cosa pubblica e, soprattutto, il proprio territorio, è una delle migliori soddisfazioni che si possano raggiungere. Al contrario - conclude - fare politica per raggiungere fini personali o “particolari” è la peggior cosa che si possa fare e giustifica, in buona parte, la situazione che l’Italia sta vivendo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • andrea casali

    07 Gennaio @ 16.28

    Leggendo l'articolo mi verrebbe da dire:LUCA LAURINI da busseto,SANTO SUBITO! Dopo i grandi miracoli che ha fatto in 10 anni, per la ridente cittadina di busseto,non cè nemmeno bisogno di passare per la beatificazione!

    Rispondi

  • Jacopo Parella

    06 Gennaio @ 21.53

    Salve, a tutti coloro che leggono l'articolo e sono abitanti di Busseto. Innanzitutto, leggo di vecchi marpioni che hanno impedito all'attuale Sindaco di fare un progetto con i giovani, quando io a 22 anni e con il supporto che sto dando ad una lista civica li nel comune di Busseto, per fare qualcosa compare sempre il nome di Laurini dietro ad ogni no che c'è. Sento parlare di costruire strade nuove e nel frattempo i problemi delle famiglie Bussetane non vengono risolti, mi faccia capire perchè invece che investire i soldi in cose inutili non va incontro ai problemi di Busseto e soprattutto fa il Sindaco e non l'imprenditore. La gente come lei accusa altri quando in realtà è stato uno dei primi o dei tanti ad usufruire del ruolo che ricopre e a non fare nulla per il suo comune. Invece che giudicare noi giovani, si guardi in casa che è meglio. Distinti Saluti, Jacopo Parella.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Milano

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - La centrale del latte di via Torelli Video

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La grande bellezza dell'Oltretorrente: 17 film per un quartiere, i video dei ragazzi

CONCORSO

La grande bellezza dell'Oltretorrente: tutti i video dei ragazzi e le video-interviste

Lealtrenotizie

Spaccio, quartieri «occupati». Casa: «Potenziati i controlli»

Droga

Spaccio, quartieri «occupati». Casa: «Potenziati i controlli»

Incidente

Cordoglio per Valeriu Voina, il muratore che scolpiva il ghiaccio

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Bogolese

Furti, bloccati tre incappucciati

LIBRO DI GARANZINI

Emozioni del calcio di una volta

LEGA PRO

Le difficoltà compattano il Parma

Borgotaro

L'ultimo saluto a Danilo

FIERE

A MecSpe le novità tecnologiche made in Parma

PONTETARO

Chiave clonata: i ladri «svuotano» l'auto

BORGOTARO

Cassiera si intasca 150mila euro del supermercato. A processo

anteprima gazzetta

L'emergenza droga ancora in primo piano. E i lettori ci ringraziano

Da San Leonardo alle scuole nuovi episodi. Intervista all'assessore Casa

3commenti

VIA VOLTURNO

Ospedale, rispunta un parcheggiatore abusivo. Fermato un nigeriano

Identificate e sanzionate altre sette persone

7commenti

Occhiello

230317 Notizia 8

Incidente

Auto sbanda a Fontanellato: un ferito, vettura distrutta

3commenti

Tg Parma

Il drammatico bollettino degli incidenti: da San Secondo a Parma Video

Due giovani donne investite in via Emilia Ovest e in via Traversetolo. Illeso un anziano dopo un terribile botto a Fontanellato

Incidente

Auto fuori strada fra San Secondo e Soragna: la vittima è un 50enne moldavo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il pianeta delle scimmie e quello dei robot

1commento

IL CASO

I vitalizi e le pensioni d'oro che fanno indignare

di Stefano Pileri

14commenti

ITALIA/MONDO

Medicina

La maggior parte dei tumori è dovuta al caso

Lutto

Addio a "monnezza": è morto il grande Tomas Milian Gallery Video

1commento

SOCIETA'

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

GAZZAREPORTER

Che bell'arcobaleno a Langhirano

SPORT

motogp

Qatar, prime libere: domina Vinales. Rossi solo nono

SONDAGGIO

Il Parma andrà in serie B? Avete fiducia? Votate

2commenti

MOTORI

prova su strada

Kia Niro, il «nativo ibrido»

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery