Provincia-Emilia

Sono 197 i Ferrari a Collecchio: è il cognome più diffuso

0

Gian Franco Carletti

Chiamarsi Andrea Ferrari e risiedere a Collecchio è abbastanza plausibile. Prima di tutto perché ve ne sono ben 5, uno residente ad Ozzano Taro, uno a San Martino Sinzano e tre nel capoluogo. Secondariamente perché Andrea è il nome più gettonato fra i residenti nel comune: ve ne sono ben 207; e perché Ferrari è il cognome di gran lunga più diffuso con ben 197 residenti che lo portano a distanziare nettamente il secondo, Alinovi, presente per 72 volte. Sono questi i risultati, particolarmente interessanti,  di una simpatica ed assai curiosa ricerca sviluppata in questi giorni dai servizi demografici del comune di Collecchio, e in particolare da Nary Caselli. Il cognome Ferrari richiama anche alcuni personaggi illustri del passato. Scavando negli archivi viene alla luce Angelo Ferrari, nato a Lemignano nel 1780  e poi morto a Parma il 22 marzo 1863, ritenuto il cittadino più illustre della frazione collecchiese. 
Rimasto vedovo Angelo prese gli ordini sacerdotali e visse sempre a Lemignano dove divenne cappellano. Nel 1837 fece ricostruire la chiesa di Lemignano e l’arricchì di nuovi benefici. 
Il ricco e caritatevole sacerdote morì a Parma ma le sue spoglie furono tumulate nel cimitero di Lemignano.
Nel testamento impose agli eredi l'obbligo di costruire a Lemignano la  casa per un eventuale cappellano.
Sempre per quanto riguarda i Ferrari, scorrendo negli archivi storici del Comune di Collecchio risalta anche la figura di Domenico Ferrari, vissuto in paese dal 1836 al 1910. 
Nella storia collecchiese è ritenuto un personaggio importante: fu infatti il primo che ideò in paese la lavorazione dei salumi a carattere industriale. Proveniente da una famiglia di antico ceppo locale, era di temperamento serio e laborioso fin dagli anni della giovinezza.  Successivamente venne affiancato nel suo lavoro dal figlio Alfonso (1869-1918) che ne continuò l’attività. Inoltre tre Ferrari, di nome Eligio, Dino e Pietro, figurano fra i caduti di Collecchio nella seconda guerra mondiale. Fra i nomi sono diverse le curiosità. Maria è presente ben 199 volte: non solo da sola, ma anche come nome composto. Ben 23 le alternative. 
Numerosi anche i nomi composti sia uniti che divisi; non mancano poi nomi strani e di ispirazione straniera. Ma cosa rappresenta questo elenco, che richiama così tante famiglie storiche? Secondo il sindaco Paolo Bianchi «il radicamento di famiglie storiche significa che Collecchio è un paese non di emigrazione. Qui sono cresciute famiglie che hanno trovato qui la base della propria residenza. La tipologia residenziale è comunque rimasta anche perché, evidentemente, le famiglie hanno trovato sul territorio i loro servizi, un luogo dove è bello crescere, far crescere i figli e stabilirsi in modo continuativo». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Al Bano operato dopo un malore: "Paura passata, il cuore sta ballando"

Poligoni

Polygons

Il cucchiaio del futuro da 1milione di $. Non ancora in vendita

3commenti

Chiara Ferragni regina Instagram 2016, in top Papa e Fedez

2016

La Ferragni regina di Instagram. Secondo? Vacchi. C'è il Papa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Un coro di no per la chiusura del supermercato di via D'Azeglio

via d'azeglio

Un coro di no per la chiusura del supermercato Videoinchiesta

In arrivo una sala slot? (Leggi)

1commento

Poviglio

Fanno esplodere il bancomat: filiale semidistrutta, caccia all'uomo fra Parma e Reggio  Video

2commenti

TRAVERSETOLO

Ladri in azione a colpi di mazza nel negozio. Poi la fuga

1commento

raccolta firme

La Cittadella si illumina con l'albero di Natale Video

Per ribadire il "no" alla chiusura del chiosco

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

1commento

Traffico

Pericolo nebbia: visibilità 80 metri fino a Bologna in A1 Tempo reale

Scontro fra due auto: statale 63 chiusa per due ore nel Reggiano, 4 feriti

ospedale

Day hospital oncologico: nuova organizzazione

convegno

Migranti, Pizzarotti in Vaticano: "Comuni lasciati soli" Video

4commenti

derby

Reggiana-Parma: in vendita i biglietti (4.200)

1commento

LETTERE

Bello FiGo e i luoghi comuni

2commenti

Rugby

Zebre sconfitte dal Tolosa e... dalla nebbia. Partita sospesa dopo 63 minuti

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Parma

Cachi in città: raccolte 180 cassette in un giorno Foto

1commento

Gazzareporter

I "magnifici 13"

2commenti

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

15commenti

Fidenza

Ubriaco si schianta contro un albero. Poi la bugia: "Rapito e costretto a bere" 

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

4commenti

ITALIA/MONDO

crisi

Mattarella: "Governo a breve. Prima del voto armonizzare le leggi"

cremona

Presepe negato, la diocesi: "E' tutto un malinteso"

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

4commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti