17°

32°

Provincia-Emilia

Sono 197 i Ferrari a Collecchio: è il cognome più diffuso

0

Gian Franco Carletti

Chiamarsi Andrea Ferrari e risiedere a Collecchio è abbastanza plausibile. Prima di tutto perché ve ne sono ben 5, uno residente ad Ozzano Taro, uno a San Martino Sinzano e tre nel capoluogo. Secondariamente perché Andrea è il nome più gettonato fra i residenti nel comune: ve ne sono ben 207; e perché Ferrari è il cognome di gran lunga più diffuso con ben 197 residenti che lo portano a distanziare nettamente il secondo, Alinovi, presente per 72 volte. Sono questi i risultati, particolarmente interessanti,  di una simpatica ed assai curiosa ricerca sviluppata in questi giorni dai servizi demografici del comune di Collecchio, e in particolare da Nary Caselli. Il cognome Ferrari richiama anche alcuni personaggi illustri del passato. Scavando negli archivi viene alla luce Angelo Ferrari, nato a Lemignano nel 1780  e poi morto a Parma il 22 marzo 1863, ritenuto il cittadino più illustre della frazione collecchiese. 
Rimasto vedovo Angelo prese gli ordini sacerdotali e visse sempre a Lemignano dove divenne cappellano. Nel 1837 fece ricostruire la chiesa di Lemignano e l’arricchì di nuovi benefici. 
Il ricco e caritatevole sacerdote morì a Parma ma le sue spoglie furono tumulate nel cimitero di Lemignano.
Nel testamento impose agli eredi l'obbligo di costruire a Lemignano la  casa per un eventuale cappellano.
Sempre per quanto riguarda i Ferrari, scorrendo negli archivi storici del Comune di Collecchio risalta anche la figura di Domenico Ferrari, vissuto in paese dal 1836 al 1910. 
Nella storia collecchiese è ritenuto un personaggio importante: fu infatti il primo che ideò in paese la lavorazione dei salumi a carattere industriale. Proveniente da una famiglia di antico ceppo locale, era di temperamento serio e laborioso fin dagli anni della giovinezza.  Successivamente venne affiancato nel suo lavoro dal figlio Alfonso (1869-1918) che ne continuò l’attività. Inoltre tre Ferrari, di nome Eligio, Dino e Pietro, figurano fra i caduti di Collecchio nella seconda guerra mondiale. Fra i nomi sono diverse le curiosità. Maria è presente ben 199 volte: non solo da sola, ma anche come nome composto. Ben 23 le alternative. 
Numerosi anche i nomi composti sia uniti che divisi; non mancano poi nomi strani e di ispirazione straniera. Ma cosa rappresenta questo elenco, che richiama così tante famiglie storiche? Secondo il sindaco Paolo Bianchi «il radicamento di famiglie storiche significa che Collecchio è un paese non di emigrazione. Qui sono cresciute famiglie che hanno trovato qui la base della propria residenza. La tipologia residenziale è comunque rimasta anche perché, evidentemente, le famiglie hanno trovato sul territorio i loro servizi, un luogo dove è bello crescere, far crescere i figli e stabilirsi in modo continuativo». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Glamour e sensualità per il red carpet di Twin Peaks

Cannes

Glamour e sensualità per il red carpet di Twin Peaks - Gallery

La domenica pomeriggio al Colle San Giuseppe

FESTE

Un pomeriggio al Colle... foto

Il pallone di Totti ce l'ha Thomas: "Non lo vendo, è sacro"

la storia

Il pallone di Totti ce l'ha Thomas: "Non lo vendo, è sacro" Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nove telegiornaliste che bucano il piccolo schermo - Laura Chimenti

L'INDISCRETO

Nove telegiornaliste che bucano il piccolo schermo

di Vanni Buttasi

Lealtrenotizie

Magik, furto in palestra: rubato un impianto stereo

DOPO IL PALACITI

Magik, furto in palestra: rubato un impianto stereo

SORBOLO

Scoperti i ragazzi che «giocano» a buttarsi

BASEBALL

Davide, il fuoriclasse che non dimenticheremo mai

RUGBY

Gavazzi, «ultimatum» alle Zebre

MUSICA

Il dj Luca Giudici: «Sarò al fianco di Clementino»

VIA ALEOTTI

69enne travolto da un pirata

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

SALA BAGANZA

Investito sulle strisce: gravissimo

VIA TOSCANA

Bertolucci, rubata una bici al giorno. E le telecamere?

VIA BUDELLUNGO

Prima l'incidente, poi la lite e la "fuga" con il trattore: condannato agricoltore

play-off

Lucchese (mercoledì): oltre 6mila biglietti venduti

Problemi on line, Majo: "Fisiologico quando c'è richiesta". Per il ritorno a Lucca: prevendita nella sede del Centro di Coordinamento

1commento

PARMA

Ruba una borsetta nella chiesa dell'Annunziata: inseguita e bloccata 56enne parmigiana Video

1commento

ANTEPRIMA GAZZETTA

Ancora furti. Stavolta nella palestra della Magik

Bertolucci, telecamere spente. E sparisce una bici al giorno

1commento

baseball in lutto

Lo sport di Parma piange Davide Bassi

Parma

Una lettrice: "Stazione, un uomo nudo nel piazzale ma nessuno interviene"

32commenti

San Leonardo

Al matrimonio arrivano i carabinieri

Via Amendola: i pusher si allontanano, gli invitati restano. E si arrabbiano

15commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

EDITORIALE

La nostra vita blindata nell'epoca della paura

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

GRAN BRETAGNA

Custode dello zoo sbranata da una tigre

l'allarme

Troppo facile comprare armi su internet Video

SOCIETA'

Personaggio

Il pilota Leonardi: «Il rally mi ha salvato dal tumore»

MEDIO ORIENTE

"Bombardiamo l'odio con l'amore": spopola il video del Kuwait contro i kamikaze

SPORT

calciomercato

Voci dalla Liguria: "Faggiano in pole per il dg dello Spezia"

ROMA

L'addio di Totti, il capitano in lacrime abbraccia i figli: "Starei qui altri 25 anni" Foto

MOTORI

Volkswagen

Golf, è l'ora della variante a metano

motori

BMW Serie 8, a Villa d'Este il concept della futura generazione