Provincia-Emilia

Frana, isolate cinque famiglie di Setterone

Frana, isolate cinque famiglie di Setterone
0

BEDONIA -  Cinque famiglie di Setterone per un totale di 18 abitanti sono isolate da ieri sera per una frana. Lo smottamento, con un fronte di una trentina di metri ha totalmente coperto la carreggiata della comunale Bivio Pontestrambo-Alpe-Setterone. Massi, piante e terriccio sono scivolati improvvisamente da un costone del Penna bloccando totalmente l’unica via di collegamento con la strada provinciale Bedonia-Passo del Bocco della frazione arroccata sulla destra del fiume Taro. Erano da poco passate le 19 quando alcuni abitanti che stavano scendendo verso valle in direzione Bedonia si sono trovati sbarrata la strada e per puro caso non sono finiti sotto le macerie. Sul posto si sono recati il sindaco Carlo Berni e il delegato alla protezione civile Giuseppe Oppici, che hanno fatto subito intervenire la Croce Rossa di Bedonia. I militi si sono messi in marcia attraverso il bosco per raggiungere le case abitate specialmente da anziani ed ammalati. Allertati anche i carabinieri di Santa Maria del Taro, i tecnici comunali ed una ditta privata di escavazioni che a notte è arrivata sul posto per iniziare di buon'ora a scaricare verso valle alcuni massi nel tentativo di riaprire almeno un varco e consentire un passaggio pedonale.

Alta Valtaro Non è ancora finita l’emergenza anche se la situazione generale è sicuramente migliorata. Il rialzo delle temperature e il gran lavoro sincronizzato degli operatori dei comuni, di alcune ditte private, degli uomini delle cooperative forestali, dei tecnici della Provincia, e dei volontari di Croce Rossa e Protezione Civile hanno risolto una situazione drammatica. Dal tardo pomeriggio di ieri non vi sono più frazioni isolate anche se ovunque regna la desolazione e si avvertono i danni provocati da quelle 20 ore di tempesta. Ancora alcuni problemi alla viabilità: chiuse al traffico la intercomunale Pieve di Campi- Ravezza di Tarsogno, la Bivio cimitero di Tornolo-Piane di Carniglia- Provinciale Bedonia-Chiavari, Bigarelli-Marzuola-Tarsogno e Pistoni-Cacciarasca-Albareto. Tutte le forze operative di Enel e Telecom sono concentrate in Valceno, nelle zone di Fopiano-Piane di Carniglia in comune di Bedonia, e a Tarsogno di Tornolo per creare dei by-pass sulle linee divelte: in gran parte della media Valceno (da Ponteceno a Anzola, da Ponte Leca a Cornolo e in tutte le frazioni della Valle di Spora) e in molte abitazioni di Tarsogno e Costa di Albareto mancano ancora i servizi telefonici. A Tarsogno tutta la fascia del Senato e Lago Soprano sono prive di corrente. I tecnici stanno montando dei generatori per alleviare i disagi in attesa di poter ripristinare la linea strappata in vari punti dalla caduta di alberi. Senza luce anche gli abitanti della costa del Seminario di Bedonia: cinque frazioni e altrettante case sparse tra il bivio del santuario e Montevacà sono al buio da ormai 40 ore. Ancora freddo nella zona della piana del Taro: da Pelosa a Bertorella la temperatura non ha superato lo zero mentre salendo in quota il termometro ha segnato anche il più 8 creando una situazione del tutto anomala: nel giro di un chilometro si è registrato uno sbalzo di ben 10 gradi: dal meno due di Isola di Compiano al più 8 a Tarsogno, Miramonti e Santa Maria del Taro.
 

Valceno Anche in Valceno nel corso delle ultime ore si è registrato un netto aumento delle temperature con valori che si sono aggirati in media attorno agli uno, due gradi sopra lo zero su tutto il territorio. Ma con l’innalzamento delle temperature preoccupa il disgelo che potrebbe causare seri danni in particolare ai contatori e alle tubature dell’acqua, come pure alle linee elettriche e telefoniche. I gestori invitano i cittadini, per quando possibile, a coprire i contatori.

Neviano Quella di ieri nel nevianese è stata una giornata tutta particolare. Fino a 400 metri di quota molto nuvoloso e qualche goccia di pioggia, ma strade pulite. Dai 400 ai 600, temperatura ferma sotto lo zero, vetroghiaccio, nebbia e strade pericolose. Oltre e fino a 900 metri grandi squarci tra le nuvole, sole e strade molto pulite.

Monchio Palanzano Tizzano
E'andata lentamente migliorando, anche grazie al sensibile aumento delle temperature e al marino che ha soffiato dalla tarda serata di venerdì, la situazione ghiaccio nelle valli del Cedra, del Parma e dell’Enza. Sono state completamente liberate e riaperte al traffico, nel monchiese, la strada di Ceda, la Trefiumi - Valditacca e la strada Val d’Enza, che da Rigoso conduce a Selvanizza, nel palanzanese. Queste strade sono rimaste interrotte per diverse ore, nella notte tra giovedì e venerdì, a causa di alcuni rami che non hanno retto il peso dello spesso strato di vetro ghiaccio. E' invece ancora interrotta la rete di illuminazione pubblica che serve la frazione di Trefiumi, mentre sono tuttora senza energia elettrica alcune case a Trincera. La situazione è completamente risolta anche nel palanzanese, dove sono state liberate dai rami tutte le strade. L’innalzamento delle temperature ha creato non pochi danni a Schia, dove la pista «3 Bock», innevata artificialmente, ha subito danni rilevanti che ne hanno compromesso l’apertura. Oggi quindi rimarranno in funzione, dalle 9 alle 16,45, solo lo skilift e il tapis roulant del Campo Scuola. Per aggiornamenti www.schiamontecaio.it oppure 0521868555.

Valmozzola

Massi, detriti e pietrisco sono caduti sulla strada comunale per Fratta e in parte sulla strada provinciale di Fondovalle Taro, I sassi soni stati rimossi e la viabilità ordinaria non ha subito intoppi. Rimane invece problematica la circolazione interna per la presenza delle frane di Vei, Case Bertucci e nei pressi del bivio di San Siro, alle porte del capoluogo di Mormorola. Anche ieri sono proseguiti i lavori sulla frana di Monte Gallo per liberare dai detriti e dal fango l'arcata del ponte sul Rio delle Marne, sulla strada provinciale che collega i centri della Valtaro.

Giorgio Camisa, Gaetano Coduri, Elio Grossi, Beatrice Minozzi, Valentino Straser

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Mirante è il nuovo amore di Ludovica Valli?

Ex tronista

Mirante è il nuovo amore di Ludovica Valli?

"Butterfly", questa volta è un trionfo

Una scena della "Madama Butterfly" andata in scena ieri alla Scala

La Scala

"Butterfly", questa volta è un trionfo

Il Taro Taro  story al Marisol

Pgn

Il Taro Taro story al Marisol Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Crescono le truffe agli anziani

Emergenza

Crescono le truffe agli anziani

Ospedale

Borghi: «Giusto razionalizzare i reparti»

LEGA PRO

Oggi Sudtirol-Parma

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Sala Baganza

Un cinquantesimo nel segno dell'altruismo

Sicurezza

Diciassette nuovi «occhi» a Noceto

Carabinieri

Con Rey il labrador «a caccia» di droga

Lutto

Tina Varani, una vita per la famiglia

Luminarie

Casa: spesi 125 mila euro

allarme

Sterpaglie in fiamme, rogo a Ponte Italia

Attorno alle 22

SQUADRA MOBILE

Presi due spacciatori con la pistola

4commenti

Ospedale

Reparti soppressi, allarme al Maggiore

Sono cinque le strutture coinvolte: semeiotica, ortopedia, centro cefalee e due chirurgie. E arriva la replica dell'Ospedale

4commenti

Polizia municipale

Controlli a San Leonardo: 22 multe ad automobilisti, 2 a ciclisti non in regola

Controlli anche sui veicoli: fermate 2 auto senza assicurazione e 5 senza revisione

8commenti

Anteprima Gazzetta

Truffe, ecco come difendersi Video

Un'inchiesta di due pagine sulle truffe più frequenti

Guardia di Finanza

Incassa poco ma solo per il fisco: sequestrati beni a un evasore "seriale" di Sorbolo

3commenti

Parma Calcio

Il ds Faggiano si presenta: "Voglio un rapporto vero con la squadra" Video

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi: perché ha perso, perché può rivincere

di Michele Brambilla

13commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

ITALIA/MONDO

Governo

Renzi si è dimesso

PIACENZA

Sequestrate ville e auto a due famiglie rom

SOCIETA'

GIORNALISMO

Gramellini passa dalla Stampa al Corriere

dialetto

"Io parlo parmigiano" lancia un Lunäri... da Ufo Video

SPORT

Colombia

Disastro Chapecoense: primi arresti

promozione

Il Fidenza chiama Massimo Barbuti in panchina

CURIOSITA'  

Gazzareporter

Lavori in corso sul marciapiedi di viale Mariotti

Tg Parma

A Fidenza la pista di pattinaggio su ghiaccio più grande della provincia Video