-4°

Provincia-Emilia

«La diga salverebbe la valle»

«La diga salverebbe la valle»
2

Una lettera, firmata dal Comitato promotore della diga di Vetto, è arrivata sui tavoli dei Consigli Provinciale di Parma e Reggio Emilia, dei  sindaci della Valle dell’Enza e di tutte le società legate al mondo agricolo o alla gestione delle acque. «Motivo della lettera - spiega il presidente del comitato, Lino Franzini - è quello di fornire dei dati informativi a chi non li conosce e di chiedere un incontro al presidente Bernazzoli e alla presidente Masini per parlare dell’argomento». «La situazione disastrosa in cui versano i paesi dei comuni montani dell’alta Valle dell’Enza per la mancanza di lavoro, per il dissesto del territorio, per lo spopolamento dei paesi, per l’abbandono di case, rustici, terreni agricoli, aziende, per la chiusura delle attività commerciali e ricettive - si legge nella lettera - necessita di interventi risolutivi per porre fine a questa situazione divenuta insostenibile. Gli interventi saltuari e quelli volti ad affrontare la sola emergenza a causa di eventi atmosferici avversi, non possono risolvere questi problemi». La missiva prosegue poi con un breve elenco dei tanti benefici che la realizzazione dell’invaso potrebbe portare ai comuni della valle, ma anche alla pianura, che sarebbe salvaguardata da eventuali piene dell’Enza. «Il progetto della diga di Vetto prevede che possa contenere le acque di tutte le possibili alluvioni - spiega Franzini -, compresa la cosiddetta piena millenaria. In caso di alluvione le acque dell’Enza sarebbero immagazzinate e cedute a valle successivamente in modo regimentato». Ma la lettera sottolinea anche che la diga potrebbe produrre energia elettrica da fonti alternative «di cui l’acqua è la regina. Aiuterebbe quindi a ridurre l’inquinamento atmosferico, come da accordi di Kyoto, Copenaghen e Cancun, oltre che a ridurre il prelievo e l’uso delle acque del Po per irrigare ortaggi, frutteti e prati stabili».  Ma la Diga di Vetto, a detta del comitato, non farebbe solo questo. «Grazie alla diga cesserebbe lo spreco delle acque pulite dell’Enza e si potrebbero avere anni e anni di lavoro per imprese, artigiani, laureati, diplomati e operai della Valle, ripopolando paesi e scuole dei paesi montani - conclude Franzini -. Tutto ciò contribuirebbe a ridurre il dissesto del territorio, facendo della montagna una risorsa e non un costo per la collettività».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gianfranco ferrari

    18 Gennaio @ 16.12

    Avremmo così l'invaso più grosso d'europa, un immondiziaio, basta recarsi e vedere il greto degli affluenti dell'enza, inoltre i terreni delle sponde, già franosi e poco stabili, concorrerebbero a creare pericoli per gli abitanti a valle, e considerato che: raccolti persi e animali morti per siccità non ci sono mai stati viene il dubbio che faccia gola a qualcuno la ghiaia a valle di codesto invaso. Speriamo che questo scempio rimanga solo sulla carta, meglio ancora nei sogni di qualcuno, anche perchè tutte le migliaia di posti di lavoro immaginati si ricondurebbero, probabilmente, nella presenza di una coperativa con lavoratori a tempo determinato a basso salario.

    Rispondi

  • mattia

    18 Gennaio @ 15.07

    Beata ignoranza, da che mondo e mondo le dighe sono state la causa di spopolamento di valli, morte ecologica del fiume che non ha piú la connettivitá monte-valle creando due ecosistemi totalmente slegati, dove la valle, l'aporto di sedimenti al mare vengono ritenuti,aumentando la erosione delle coste e delle zone a valle...ma ovviamente in italia si cerca di campare facendo facendo costruendo costruendo e non ci rendiamo conto che questa follia non ci porta da nessuna parte...

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Hub Café: il party messicano

Pgn feste

Hub Café: il party messicano Foto

Festa d'addio di Obama, a sorpresa esibizione di Springsteen

Casa Bianca

Festa d'addio di Obama, a sorpresa esibizione di Springsteen

Addio a Loalwa Braz Vieira, regina della "lambada"

brasile

Morta carbonizzata Loalwa Braz Vieira, regina della "lambada"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Incidente Cascinapiano

Incidente Cascinapiano

Filippo sarà vestito da calciatore: sabato il funerale a Langhirano Video

IL FATTO DEL GIORNO

Massese pericolosa, Brambilla: "Il rimpallo di responsabilità è inaccettabile" Video

Parma

Legionella: la causa del contagio resta sconosciuta

Esclusi l’acquedotto pubblico, la rete delle derivazioni dall’acquedotto stesso, l'irrigazione del campo sportivo e gli impianti della "Città di Parma"

SISMA E GELO

Il Soccorso Alpino di Parma salva famiglie intrappolate sotto due metri di neve Video

I tecnici di Parma operano sull'Appennino di Ascoli Piceno per raggiungere le frazioni isolate

polizia

Rapina in villa a Porporano: arrestata tutta la banda Video

polizia

Raffica di furti in viale Fratti e viale Mentana: arrestato 26enne

2commenti

tg parma

Via Marmolada: si fingono avvocato e maresciallo per truffare anziani Video

Dati Bankitalia

Le rimesse degli immigrati: 24,5 milioni inviati all'estero in 6 mesi  Video

Gli indiani superano i romeni 

14commenti

Tragedia

Morto in via Pintor: parenti rintracciati grazie a facebook

carabinieri

Borseggia anziano sul bus: arrestato un senegalese

5commenti

Mercato

Guazzo, niente Modena

sabato

Per tenere viva la Curva Nord torna la riffa dei Boys

1commento

Gazzareporter

Massimo Mari: "Parma, inverno"

1commento

Wopa

I genitori omosessuali fra difficoltà e pregiudizi

Presentato libro a Parma in un dibattito moderato da Chiara Cacciani

VALMOZZOLA

Entra in casa, raggira e deruba due anziani

1commento

Salsomaggiore

«Lasciavamo le porte aperte, ora siamo terrorizzati»

8commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

2commenti

EDITORIALE

L’America di mio padre cinquant'anni dopo

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

Rigopiano (Pescara)

Hotel sommerso da una slavina: due vittime accertate, decine di dispersi Foto

2commenti

PADOVA

Orge in canonica, con il prete c'era anche un trans

2commenti

SOCIETA'

AGENDA DELL'AUTO

Bollo auto, ecco cosa bisogna sapere

Pescara

Cantante del "Volo": "Dovevo essere all'hotel Rigopiano"

SPORT

Moto

La nuova Yamaha di Rossi: le foto

RUGBY

Grande festa per la città di Parma: Zebre contro London Wasps Video

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery

PROVA SU STRADA

Peugeot 2008, per chi non si accontenta