13°

29°

Provincia-Emilia

"Sorbolo Levante, terra di nessuno"

"Sorbolo Levante, terra di nessuno"
1

Sorbolo Levante «terra di nessuno». Almeno questo è quello che pensano gli abitanti della frazione brescellese, che si sono trovati negli ultimi tempi a dover fronteggiare i disagi dovuti alla mancanza di trasporti pubblici. Tutto questo da quando le Ferrovie Emilia Romagna hanno riaperto la linea Parma-Suzzara e la Tep di Parma ha deciso di tagliare alcuni viaggi della corriera sul tratto Parma-Viadana.
La questione si è fatta problematica da quando infatti la Fer, che negli ultimi anni aveva interrotto il servizio ferroviario per poter permettere la costruzione della linea dell’Alta Velocità, ha riaperto la stazione di Sorbolo con la conseguente soppressione della corriera sostitutiva del treno. Il pullman si fermava  nella piazza di Sorbolo Levante, raccogliendo gli utenti della frazione per loro grande comodità.
«Da quando hanno ripristinato la linea Parma-Suzzara - dice Luisa, abitante della frazione da quasi quarant'anni - per usare il treno siamo costretti ad andare o a Sorbolo o alla piccola stazione di Lentigione. Un vero disagio per tutti, soprattutto per gli anziani del paese che in inverno sono costretti a farsi accompagnare in auto».
Le stazioni più prossime si trovano in effetti piuttosto vicine. Sorbolo dista poco più di un chilometro, mentre Lentigione poco più di due, ma il disagio è comunque evidente. Più agevole è il collegamento con Sorbolo tramite una pista ciclabile, ammodernata di recente. Più difficile invece per gli utenti raggiungere a piedi o in bicicletta Lentigione: gli  utenti  si troverebbero costretti a percorrere la SS 62, una strada pericolosa e molto trafficata.
Come se non bastasse, un’altra tegola sulla testa degli abitanti è arrivata dalla Tep. L’azienda di trasporti parmigiana ha recentemente tagliato alcune corse sui trasporti della linea Parma-Viadana, delle quali gli abitanti denunciano pure un’esposizione sbagliata degli orari. Facile intuire come un disservizio dovuto a poche corse e mal segnalate, costringa gli utenti a dover raggiungere la destinazione inventandosi trasporti alternativi.
«Per raggiungere Parma sarebbe comodo anche l’autobus 21 che parte da Sorbolo - continua Luisa - ma il problema di raggiungere la fermata resta identico».
Gli abitanti della frazione lamentano così una totale mancanza di collaborazione tra Fer e Tep, che non solo sta creando diversi disagi alla popolazione, ma sta letteralmente mettendo in ginocchio i pendolari che per motivi di lavoro devono raggiungere Parma o Brescello percorrendo il tragitto usando i propri autoveicoli, contribuendo pertanto all’aumento del traffico sulla Statale della Cisa.

LE PRECISAZIONI DI SMTP - Questa la lettera arrivata in redazione da Raimondo Brizzi-Albertelli, direttore di Smtp:
"Spett.le Gazzetta di Parma,
in relazione all’articolo 'Sorbolo Levante, terra di nessuno', pubblicato in data odierna, si ritiene di precisare quanto segue.
L’offerta di servizio di trasporto pubblico sulla relazione Viadana-Brescello-Sorbolo-Parma è attualmente improntata ad una contemporanea presenza di due modalità: quella automobilistica basata sulla linea di uguale denominazione e quella ferroviaria basata sulla linea “Parma-Suzzara”.
Il servizio su gomma, di competenza della Provincia di Parma, è erogato da TEP S.p.A. su commessa di S.M.T.P. S.p.A. (Agenzia locale della Mobilità e del Trasporto Pubblico).
Il servizio su ferro (parzialmente sostituito modalmente da servizio automobilistico), di competenza della Regione Emilia-Romagna, è erogato da FER S.p.A. su commessa della stessa Regione Emilia-Romagna.
Sulla tratta Brescello-Parma, sulla quale le due offerte sono sovrapposte, vige già da diversi anni un accordo d’integrazione tariffaria tra i due diversi gestori finalizzato alla banalizzazione della scelta della modalità di trasporto più confacente alle esigenze della clientela: gli utenti possono, quindi, utilizzare indifferentemente treni ed autobus con gli stessi titoli di viaggio.
L’“Accordo di Programma per la Mobilità Sostenibile e per i Servizi Minimi Autofiloviari per il periodo 2007-2010”, stipulato da S.M.T.P. S.p.A. con il Comune e la Provincia di Parma e con la Regione Emilia-Romagna, ha previsto esplicitamente la riorganizzazione ed integrazione del servizio autofiloviario al fine di evitare, per quanto possibile, sovrapposizioni di servizio ferroviario ed automobilistico, in un quadro d’intermodalità d’offerta e di razionalizzazione dei servizi di trasporto pubblico.
L’esercizio ferroviario sulla linea “Parma-Suzzara” è stato recentemente (13 settembre 2010) parzialmente riattivato dopo una lunga sospensione derivata dai lavori per l’interconnessione TAV e di consolidamento del ponte sul fiume Enza.
Parte dell’offerta FER è peraltro tuttora esercitata con modalità automobilistica sostitutiva di quella ferroviaria, fondamentalmente per motivi organizzativi dipendenti dagli importanti lavori di ristrutturazione interessanti la stazione ferroviaria di Parma.
D’altra parte, a seguito del recente “Patto per il Trasporto Pubblico Regionale e Locale in Emilia-Romagna per il triennio 2011-2013”, è prevista una contrazione dei contributi regionali in conto esercizio per l’erogazione dei servizi di Trasporto Pubblico Locale.
In tale prospettiva, il tema dell’integrazione ferro-gomma all’interno del quadro d’intermodalità d’offerta descritto, alla stregua delle sovrapposizioni di servizio con qualunque modalità comunque esercitata, si è riproposto con forza ed ineludibilità ad indurre la riprogrammazione dell’offerta di servizio di trasporto nel suo complesso.
E’ stato dunque quanto mai opportuno, pur salvaguardando le corse a valenza scolastica e quelle a più alta frequentazione del periodo invernale (con ciò anche non trasferendo, né sul servizio ferroviario, né su quello autofiloviario urbano di Parma, domanda di servizio insoddisfacibile in condizioni già critiche, peraltro tipiche degli orari di punta invernali) reimpostare, a far tempo dal 10/01/2011, il collegamento delle località oltre Sorbolo, attraverso lo sfruttamento dell’offerta FER sulla tratta Brescello-Lentigione-Sorbolo-Parma.
La saltuaria rottura di carico in Brescello per i viaggiatori con origine/destinazione Viadana risulta peraltro compensata, nella maggior parte dei casi, da un tempo di viaggio complessivamente minore per effetto della maggior velocità commerciale dei treni.
Il livello di servizio offerto a Sorbolo a Levante, in particolare nella sua relazione con Parma anche attraverso la diramazione della linea urbana n°21, è rimasto allineato, anzi leggermente aumentato, al periodo pre-interruzione ferroviaria, ciò anche a conferma dell’attenzione verso le esigenze di trasporto pubblico di tale frazione del Comune di Brescello.
Resta indubbia l’utilità di una fermata ferroviaria a Sorbolo a Levante, ulteriormente migliorativa dell’offerta attuale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Cristian Palmas

    18 Gennaio @ 22.27

    Io faccio tutti i giorni la tratta Parma-Brescello e Brescello-Parma. Devo sopportare il fatto che da Brescello nel pomeriggio non esistono autobus per tornare a Parma, a parte i mezzi della FER. Questo significa che devo fare 20 minuti a piedi tutti i giorni per andare a prendere l'autobus o il treno, al buio e spesso con la nebbia di inverno, con le macchine che ti sfrecciano a pochi centimetri in strade semibuie, senza marciapiedi. Ma non mi lamento più di tanto perché io, almeno, un mezzo che mi porta a Parma ce l'ho. Non oso pensare se fossi nella situazione di Sorbolo Levante!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Il Mastiff cambia timoniere: bentornato Luca

festa

Il Mastiff cambia timoniere: bentornato Luca Gallery

A Cannes un trionfo italiano: la Trinca miglior attrice

cinema

A Cannes un trionfo italiano: la Trinca miglior attrice

ARRABBIATO

Risate

Si infuria con l'autista...poi succede l'istant karma Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cantine Garrone, ultimo baluardo

IL VINO

Le cantine Garrone, ultimo baluardo

di Andrea Grignaffini

Lealtrenotizie

Incidenti

PARMA

Scontro auto-bici in via Zarotto: ferito un 32enne. San Lazzaro: motociclista ferito Video

Un altro ciclista ferito a Lesignano. Incidente anche a Tizzano: un motociclista all'ospedale

2commenti

VIA GRENOBLE

Chiesa gremita per l'addio a "Camelot"

1commento

FESTE

La serata di Bob Sinclar alla Villa degli Angeli Foto

risate e solidarietà

Balli di gruppo in piazza Garibaldi - Video - Foto

È in corso la Giornata del Naso Rosso di Vip Parma

PARMA

E' morto Afro Carboni, storico gioielliere e volto della pesca su TvParma Video

aziende

Casappa, grande festa per i 65 anni: da Lemignano leader nel mondo Gallery

traffico

Gli autovelox della prossima settimana

PARMA CALCIO

Intenso allenamento senza Lucarelli e Munari: video-commento di Piovani

1commento

DOPO SEI ANNI

Miss Italia torna a Salso

3commenti

WEEKEND

Maschere in piazza, clown e... Cantine aperte: l'agenda

tg parma

Pasimafi, il tribunale del riesame revoca i domiciliari: Grondelli è libero

Autostrada

Il casello di Parma sarà chiuso per 3 notti

Busseto

Il vescovo a don Gregorio: «Lasci Roncole»

tg parma

Scarpa: dalla sicurezza al welfare, ecco 10 punti per il rilancio della città Video

4commenti

Polemica

«Climatizzatori nei bagni Tep ma bus roventi»

evento

Gay Pride a Reggio, Anche Parma ci sarà "con entusiasmo"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

CINEMA

Eva e Emmanuelle: a Cannes le muse di Polanski Video

ITALIA/MONDO

URBINO

E' morto il bambino malato di otite e curato con l'omeopatia

3commenti

VARESE

Soffoca la moglie e si getta dalla finestra

WEEKEND

il disco 

Ha un'anima il Robot di Alan Parsons

Meteo

Weekend con il sole: è in arrivo il gran caldo Video

1commento

SPORT

Inghilterra

All'Arsenal l'FA Cup. Conte, sfuma la doppietta

F1 - MONACO

Pazza griglia di partenza, Ferrari imprendibili per rompere il digiuno di vittorie

MOTORI

motori

BMW Serie 8, a Villa d'Este il concept della futura generazione

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover